Keco lo speciale

2.8KReport
Keco lo speciale

Prologo
Mi chiamo Keco. Tecnicamente è il mio "nome umano". Il mio vero nome è geltrone6went. Vengo da un pianeta chiamato Glutinous distante miliardi di galassie, e per alcune circostanze sono finito su uno strano pianeta chiamato Terra. Da dove vengo io, ognuno ha la capacità di trasformarsi in oggetti e animali diversi. Ma io ero un po' diverso, se lo chiami così. Sono nato con ogni super potere a cui potresti pensare. Penso che sia per questo che i miei genitori mi hanno mandato via. Per proteggermi da tutte le persone gelose del nostro pianeta. I miei genitori mi hanno teletrasportato su questo pianeta chiamato Terra e mi hanno lasciato in un cestino e praticamente hanno giocato a ding-dong-ditch e si sono resi invisibili invece di scappare come fanno di solito i bambini pazzi. Ovviamente sono stata trasformata in una bellissima bambina. Avevo la pelle color caramello, con le lentiggini spruzzate sul ponte del naso e poi due fossette sulle guance. Avevo anche dei bellissimi capelli lunghi rossicci che si fermavano tra le mie scapole. Se l'ho detto io stessa, ero una bambina adorabile. La mia vera mamma ha legato una nota al mio piede con le mie informazioni di base come il mio "nome" e la data di nascita. Avevo 7 mesi allora. Mia "mamma" si chiamava Phara e mio "papà" si chiamava Luke e noi eravamo i Burns. Mi hanno accolto come se fossi uno di loro e mi hanno mostrato gentilezza.

Capitolo 1: Il fidanzato

16 anni e 4 mesi dopo

"Ehi Keco! Aspetta!" Mi giro appena in tempo per vedere il mio migliore amico Marcus che mi insegue con una borsa di libri gettata casualmente sulla sua spalla. Ha 16 anni quasi 17, un ragazzo molto intelligente con un futuro promesso e molto bello. Tutte le ragazze vogliono uscire con lui e i ragazzi lo invidiano. Per quanto intelligente sia, è all'oscuro di tutto quando si tratta di vederlo.
"Oh ehi amico! Pensavo fossi rimasto dopo la scuola oggi per studiare?", gli dico mentre finalmente mi raggiunge.
"No! Volevo vedere se va bene se vengo da te! Sai se va bene con la signora e il signor Burns?" Mi mette un braccio intorno alla spalla e allunga l'altra mano per afferrare i miei libri.
"Hmmm... a loro non dovrebbe importare. Inoltre mi hanno chiesto di te l'altro giorno, quindi sono abbastanza sicuro che non gli dispiacerebbe averti qui per un po'." Gli sorrido e lui mi colpisce in fronte e non posso fare a meno di ridacchiare.

Più tardi quella notte -

"Marcus!! È bello averti qui!" Mia madre urla e avvolge le braccia intorno alla sua schiena e sorride da un orecchio all'altro mentre mio padre si limita a stare accanto a lei e sorride a Marcus.
"Mamma! Non spaventare Marcus quando siamo appena arrivati!" Lo prendo per un braccio e lo trascino indietro e poi iniziamo tutti a ridacchiare. "Stiamo andando nella tana per fare i compiti!" Allora lascio il suo braccio sciolto, solo per afferrare la sua mano e correre verso la tana.
"Va bene tesoro, porterò qualcosa da mangiare a te e Marcus mentre voi lavorate tra un po'!" Mia madre agita la mano.

Entriamo entrambi nello studio e Marcus lascia cadere la sua borsa con i libri e mette i miei libri sul tavolo e invece di sedersi sul divano si siede sul pavimento e batte il pavimento accanto a lui. Scuoto la testa cercando di non ridere e mi siedo proprio accanto a lui. "Ok, siamo onesti, hai davvero qualcosa da studiare o volevi solo venire?" Sorride e alza le mani in aria come se fosse stato catturato ed entrambi iniziamo a ridere forte.
"Non posso competere con il mio migliore amico soprannaturale!" Sorride e mi mette una ciocca alla testa e mi scompiglia i capelli. Gli pizzico il fianco ridacchiando tutto il tempo e finalmente mi lascia andare. "Giuro al tuo ragazzo pazzo! Allora che 'trucco' vuoi che faccia oggi?" Lo affronto e posso dire che sta pensando attentamente.
"Okay, voglio che tu cambi di nuovo nella tua forma normale oggi!" Lo dice con così tanta emozione che non posso fare a meno di sorridere.
"Bene!" Ruoto i miei occhi e poi li chiudo per un secondo e quando si riaprono si illuminano di un tenue blu rosato. È stato allora che ho abbassato la guardia umana e ho iniziato a pensare al mio altro mondo. Sbatto le palpebre ancora una volta e il mio corpo è avvolto da una luce bianca brillante e poi la luce si allontana rivelando la mia forma naturale. I miei capelli ora sono blu con le punte dei miei capelli rosso sangue e sono in fiamme. Ora ho anche un gatto lungo come coda, orecchie di gatto e baffi. I miei occhi mantengono ancora un bagliore blu rosato e per completare il tutto indosso un vestito di pelle rosa e nero. "Sei soddisfatto?" Marcus non dice una parola ma guarda la mia figura e mi punta il dito contro. Ridacchio e poi sento una voce flebile provenire dal corridoio. "Tesoro ho fatto dei biscotti!!" Sussulto e gli occhi di Marcus si aprono di scatto e guardo verso la porta e per fortuna è chiusa, quindi dovrebbe farci guadagnare un po' di tempo. Chiudo velocemente gli occhi e cambio di nuovo nella mia forma umana appena prima che mia madre entri. "T-t-grazie mamma!" Ho afferrato il vassoio e Marcus si alza e prende i bicchieri di latte dal vassoio in modo che non si rovesci e li mette sul tavolo.
Mia madre sorride e ci guarda entrambi prima di voltarsi e richiudere la porta. Marcus cade di nuovo sul pavimento e fa un respiro profondo. "Dio che mi ha spaventato a morte!" Ridacchio alla sua risposta, prendo un biscotto e lo mordo. Non avevo realizzato che Marcus stesse osservando ogni mia mossa. All'improvviso si mette a sedere e mi fa una domanda di punto in bianco. "Keco. Hai mai avuto un ragazzo prima?" I miei occhi si spalancano e lo guardo e annuisco di no.
"Oh, mi stavo solo chiedendo. Sei così bella che me lo stavo solo chiedendo."
Comincio ad arrossire, "Comunque! Sai che aspetto ho davvero."
Sorride e si avvicina a me, "Sono molto serio, Keco. Sei mai stato baciato prima?" Scuoto freneticamente la testa avanti e indietro. "Ovviamente no!" Sorride e mette la sua mano sulla mia nuca e prima che me ne accorga le sue labbra sono direttamente sulle mie. Rabbrividisco alla sensazione sensazionale e i miei occhi si spalancano per un breve secondo, poi si chiudono completamente. Non ci posso credere! Il mio migliore amico dai tempi di Pre-K mi sta baciando! Tutto quello che riesco a pensare di fare è avvolgere un po' le mie braccia intorno alla sua schiena e poi sento qualcosa di morbido e umido che tocca le mie labbra e poi scivola velocemente nella mia bocca. Era la sua lingua! Lo spingo un po' indietro poi lo fisso completamente sbalordito. "Che diavolo era quello?!" Sorride semplicemente inclina leggermente la testa e si sposta per un altro. Questa volta le sue labbra si incastrano nelle mie e infila la sua lingua nella mia bocca. Ho quasi morso perché sono così scioccato. Gemo nella sua bocca mentre lo sento strofinare la sua lingua contro la mia mentre la nostra saliva si mescola. Geme nella mia bocca e lo sento infilare le mani sotto la mia maglietta. Inizio ad avere un mini infarto dentro mentre Marcus fa una mossa veloce e mi ritrovo sulla schiena con lui sopra di me. Le sue mani finalmente incontrano il suo obiettivo e mi stringono il seno. Inizio a respirare affannosamente e inarco leggermente la schiena. Oh mio Dio! Oh mio Dio! Per favore, dimmi che non proverà a farlo!? QUI?! ORA?! NON C'È MODO! "Marcus st.." Mi pianta un altro bacio e comincio a sentirmi un po' strana. "Marco fermati!" Gli do una leggera spinta e lui si ferma e mi guarda con gli occhi umidi.
"Keco... ti amo così tanto che non riesco a smettere" lo fisso completamente scioccata. Marco mi ama? Perché io?! Arrossisco e guardo in basso.
"Marcus ti amo per..." mormoro. Marcus sorride quando sente questo e mi bacia di nuovo. Provo a ricambiarlo con il bacio, ma è ovvio che non ho familiarità con i baci. Si stabilizza sul braccio sinistro e poi prende il destro e lo fa scivolare lungo il mio stomaco e proprio dentro la mia gonna. Strofina un punto molto sensibile sulle mie mutandine e mi fa impazzire.
"Ohhh... Che sensazione... S-così bello!" Espiro mentre gli afferro il braccio. "Sarà ancora meglio se ti sposto le mutandine" sorride e le scosta da parte e mi tocca di nuovo. Inizio a piagnucolare mentre cerco di abbassare la voce. Poi inizia a muovere il dito in un movimento circolare e mi fissa in faccia. Inizio ad ansimare e quella strana sensazione torna di nuovo. È come se mi pulsasse dentro. Una strana dolce sensazione di intorpidimento. Riuscivo a malapena a sopportarlo così gliel'ho detto. "M-mar-cus! C'è qualcosa che non va!" Marcus sorride e mi dà un bacio infuocato, poi sussurra in un tono sommesso vicino al mio orecchio e dice: "Senti, piccola... Va tutto bene. Mi fa sentire bene, vero?" Alzai gli occhi al cielo e mi mordo forte il labbro mentre un terremoto si abbatte sul mio corpo e gemo forte. Il mio corpo ha le convulsioni e non riesco a smettere di tremare. Marcus mi bacia per impedirmi di urlare. Quando mi sono calmato mi sono accorto di sentire qualcosa di bagnato tra le gambe. "Marcus cos'era quello?!" Lui ride e io comincio a sentirmi in imbarazzo. "Baby, penso che tu abbia appena avuto il tuo primo orgasmo" Mi strofina un po' laggiù e io sussulto un po' sentendo ancora il leggero formicolio. "Ma perché sono bagnato?" Sorride quando glielo chiedo. "Perché quando hai un orgasmo vieni." Scivola giù e mi toglie la gonna e le mutandine, poi mi lecca. Perchè lo farebbe?! I miei genitori sono a casa! Non dovremmo farlo, ma è così bello! Marcus mi lecca di nuovo laggiù e io cedo. "Marcus cosa stai facendo?!" Mi guarda da laggiù e dice semplicemente: "Ti sto ripulendo". Poi va in città su di me e non posso fare a meno di lamentarmi.

Intanto... Luke vaga verso la tana ma si ferma appena arriva alla porta e ascolta. Si sussurra a se stesso cosa diavolo sente sua figlia gemere. Quello era sicuramente il suo lamento, va bene. Guarda in basso e vede il divario tra il pavimento e la porta e si mette immediatamente in ginocchio e guarda attraverso di esso e vede sua figlia sulla schiena con la sua migliore amica che la mangia fuori. Luca era indignato. Come osa lasciare che quel piccolo stronzo in casa sua per secoli e lo faccia?! Era anche indignato con Keco per aver tradito lui e sua moglie in questo modo. Per carità siamo stati noi ad accoglierla! Ha scommesso che la cagna lo ha scopato ogni volta che ne ha avuto l'occasione! Si è seduto lì e ha guardato sua figlia avvizzire sul pavimento. Senza che lui se ne rendesse conto trovò la mano sul suo cazzo irrigidito e prima che potesse fermarsi lo aveva tirato fuori e ha cominciato a masturbarsi. Sapeva che non era giusto perché quella era praticamente la sua bambina, ma non gliene fregava niente. Ha guardato e si è masturbato più forte che poteva.
Ha sentito la sua bambina gemere e poi dire a Marcus, "baby, per favore, fermati prima che ci beccano! Mm... Oh, penso che mi sto preparando a... venire di nuovo." Marcus sorrise a nessuno che ci avrebbe beccato, ma si fermò. Luke si ritrovò a desiderare che continuassero e poteva ovviamente vedere il cipiglio sul viso di Keco mentre veniva interrotta dal suo orgasmo. Marcus si è alzato e si è messo in ginocchio mentre iniziava a slacciarsi la cintura e i pantaloni e abbassava i pantaloni lasciando i boxer tirati su e li calciava via e pescò dentro i boxer per il suo cazzo. Luke si fermò e capì cosa stava succedendo. Aspetta, stava davvero per scopare la sua bambina?! Luke osservò in silenzio lo svolgersi della scena e stava per alzarsi e fermarli entrambi finché non sentì sua figlia parlare. "No Marcus! Non sono ancora pronto per quello! Mi dispiace ma non possiamo ancora farlo! Abbiamo appena iniziato ad uscire oggi!" Luke era sorpreso che fosse vergine e che avessero appena iniziato a uscire, ma rimase fermo e aspettò la risposta di Marcus.
"Keco..." Marcus sapeva che doveva venire e se non lo avesse fatto in fretta avrebbe sicuramente avuto le palle blu. Poi gli è venuta un'idea veloce e ha dato al suo cazzo un'altra rapida strattonata e ha rimesso il suo cazzo nei suoi boxer e l'ha tirato su fino a quando non era rivolto verso il soffitto. Keco semplicemente guardava e sorrideva quando lo vedeva sorridere e abbassarsi di nuovo su di lei, non sapeva che Marcus aveva qualcosa di diverso in mente. Ha messo le braccia sotto la schiena di Keco e l'ha tirata verso di lui e ha spinto il suo cazzo sulla sua figa. Keco trattenne il respiro e guardò negli occhi di Marcus e gemette quando Marcus iniziò a gobbarla! Marcus iniziò a macinare i fianchi nella sua figa e iniziò a pomparli più velocemente. Era persa nel suo infinito piacere e cominciò ad ansimare. Marcus si stava scopando Keco così forte come se la sua vita dipendesse da questo. Keco era senza fiato e si stava aggrappando a Marcus non osando lasciarlo andare per paura che lei perdesse quella fantastica sensazione tra le sue gambe. Luke poteva vedere chiaramente che, qualunque cosa fosse successa, sarebbe stato difficile per loro smettere così si alzò in piedi il cazzo in mano e aprì la porta della tana. I due ragazzi stavano andando così forte che sembravano non vedere o sentire il terzo nuovo membro lì dentro mentre facevano l'amore intensamente. Luke si spostò rapidamente e in silenzio sul divano e guardò i due ragazzi che si asciugavano a vicenda. Le gambe di Keco erano aperte affinché il mondo potesse vederle. La sua figa era calva e sembrava abbastanza dolce da sgranocchiare per ore. Luke poteva vedere le sue mutandine sul pavimento così le prese e le annusò ei suoi occhi rotearono all'indietro nella sua testa. Era ubriaco dei propri desideri sessuali e ha iniziato a masturbarsi nelle mutandine. Era in paradiso. Non ha nemmeno pensato a Phara una volta mentre si stava masturbando nelle mutandine. Phara era al supermercato e poi si è incontrata con i suoi amici del club del libro. Ascoltò i gemiti, i gemiti e le ansie dei due amanti. Poi all'improvviso i movimenti di Marcus accelerano rapidamente e Keco ne amava ogni secondo, " oh piccola! Sì! Sì proprio lì! Ohhh! Cazzo! Ecco che arriva!!! Sto venendo!! Stringe la presa intorno la sua vita con le sue gambe e si lasciò andare. Marcus stava grugnendo ed era chiaramente diventato un pazzo e le stava strappando la figa. "Babe! sto venendo! Sto venendo su tutta la tua figa!" Entrambi sono scoppiati l'uno sull'altro e si stavano baciando per non urlare. Quando si sono allontanati e hanno iniziato a sbuffare e sbuffare Luke ne aveva avuto abbastanza di masturbarsi e prima che se ne rendesse conto aveva si è alzato in piedi ed è venuto su tutta la faccia di Keco. Gli occhi di Keco si sono spalancati alla vista di suo padre e lei si è bloccata. Luke si è semplicemente infilato di nuovo il cazzo nei pantaloni ed è uscito dalla porta. Era troppo sbalordita per muoversi. Suo padre li ha visti scopare. E LE È VENUTO IN FACCIA!Marcus non lo vide perché aveva gli occhi chiusi e dormiva profondamente. Lei si vestì e scese le scale per trovare suo padre.

Storie simili

Calda collega MILF

Avevo appena iniziato a lavorare negli archivi di una grande società di comunicazioni quando ho incontrato la donna di quarantacinque anni più sexy che avessi mai visto. Ha lavorato nel dipartimento Music Clearance e si chiamava Jane. Era circa cinque e dieci, 130 libbre, con una figura a clessidra che mi rendeva duro il cazzo ogni volta che la vedevo. Chiacchieravamo nel corridoio e ne vedevo qualcuno qui in giro, ma non avrei mai pensato che l'avrei lasciata sola, tanto meno fget to uck her. Un giorno stava camminando lungo il corridoio massaggiandosi il collo e le ho chiesto se potevo...

972 I più visti

Likes 0

VENDITORE DI LINGERIE

Cindy si guardò allo specchio e dopo aver fissato il suo corpo fuori misura per diversi secondi, scoppiò in lacrime mentre i suoi rotoli di grasso cominciavano a tremare dolcemente al ritmo dei suoi singhiozzi!!! Anche se non era molto alta, portava con sé ben duecentocinquantacinque libbre sulla sua grossa corporatura ossuta, e mentre singhiozzava, i suoi enormi seni, che le pendevano quasi fino alla vita, dondolavano avanti e indietro mentre il le lacrime le rigavano le guance fino ai capezzoli!!! Era passato così tanto tempo dall'ultima volta che aveva avuto un uomo che una volta scherzò tra sé e sé...

473 I più visti

Likes 0

Femmina sensuale

Nome: Susan Dini Età: 36 Razza: caucasica Misure: busto 34, vita 25, fianchi 35 Altezza: 5'-4 Peso: 120 libbre. Sono sessualmente attivo da 19 anni avendo avuto le mie prime esperienze sessuali all'età di 15 anni. Sono felice di dire che ho un livello molto alto di desiderio sessuale. Ci sono alcuni che potrebbero considerarmi una ninfomane, tuttavia considero il mio desiderio sessuale molto sano. Ci sono momenti, anche se per fortuna non molto spesso, in cui sono letargico riguardo al sesso. Non riesco nemmeno a immaginare quanti partner sessuali ho avuto nel corso degli anni. Non riesco nemmeno a immaginare...

1.2K I più visti

Likes 0

Dare un erede a Lord Ablington

Stavo oziando tutto il giorno aspettando il pranzo quando ho sentito la terribile notizia: Alan Lord Ablington era caduto da cavallo durante la caccia di lunedì mattina ed era completamente morto. Tommy Goodfellow si era fermato mentre andava ad Abbotsford quel martedì mattina per raccontarci, come sapeva, della mia precedente conoscenza con Lady Ablington. Ho provato un misto di emozioni. Lord Ablington aveva recentemente corteggiato e poi sposato la mia dolce metà d'infanzia, una certa Miss Amy Merry, alla quale ero rimasto immensamente affezionato, non si poteva biasimarla, Ablington possedeva la maggior parte del villaggio e molto altro ancora mentre la...

937 I più visti

Likes 0

Linda e Bobby e zia Jen, parte 2

Erano nudi, nella cucina di zia Jen, in realtà sul suo piano di lavoro, e Bobby stava riportando Linda all'orgasmo. Sono rimasti sorpresi quando Jen è intervenuta e ha detto in modo del tutto inaspettato: “Bene, cosa abbiamo qui? Sembra che ti stia divertendo.” Bobby disse un po' sulla difensiva: Hai detto che potevamo venire in qualsiasi momento per giocare ed è quello che stiamo facendo. Non preoccuparti. Non sono turbato. Sono rimasto solo sorpreso quando ho iniziato a sentire gemiti dalla mia cucina. Voi due avete finito adesso? “Nemmeno vicino”, disse Linda sorridendo. Vorreste che vi lasciassi alle vostre esplorazioni?...

1.2K I più visti

Likes 0

Il mio fratellastro

Penso che sia così dolce quando il mio fratellastro Kevin regala alla sua ragazza le sue cose. Le ha regalato il suo cappello preferito, verso il quale è ESTREMAMENTE protettivo. Ad esempio, non permettere mai a nessuno di toccarlo. Continua a dire che è perfetto ed è praticamente modellato per adattarsi alla sua testa, e glielo ha dato. Le ha anche regalato la sua giacca preferita e le lascia sempre prendere in prestito le sue fortunate perle del karma. Queste cose sono state il suo portafortuna per tre anni. Non se li toglie mai e odia quando le persone li toccano...

731 I più visti

Likes 0

Gli amanti dei samurai

Nel Giappone medievale, nella provincia di Yedo, viveva un giovane samurai di nome Ukyo che si struggeva giorno dopo giorno per l'amore della bella Uneme. Per Ukyo, Uneme era l'uomo più perfetto che avesse mai visto. Era giovane, come lui, appena sedici anni al massimo e aveva come capelli una lunghissima fascia di un nero lucente. Il suo viso era liscio, privo di tagli, imperfezioni e morbido come la crema, il che lo faceva sembrare molto più giovane di quanto non fosse in realtà. Quando si esercitava con Samanosuke, un altro giovane samurai, Ukyo osservava, mentre i suoi piccoli muscoli magri...

676 I più visti

Likes 0

Un volo da ricordare

La mia esperienza ad alta quota Ho trascorso l'estate all'Università della California a Berkeley, studiando arabo, quando sono dovuto tornare a casa in Alabama. I miei numerosi voli in coincidenza hanno reso la tariffa più economica, ma ci è voluto molto più tempo per tornare a casa. Non sapevo che più tardi quel giorno avrei voluto avere più tempo su uno dei miei voli, non di meno. Salii su un aereo del Southwest in Arizona, diretto a Birmingham nel primo pomeriggio, e scelsi un posto vicino al retro dell'aereo. Ho tirato fuori un libro e avevo appena finito le prime pagine...

485 I più visti

Likes 0

Give Me Some Sugar Part 1 - Prova di Rochelle

​ La vita è sicuramente divertente è come si svolge. Non sono mai stato un uomo religioso, e ancora non lo sono, ma ascoltavo il tipo di Joel Olsteen quando i tempi erano brutti. Era così positivo, che ha aiutato, ma ha anche parlato di come Dio potrebbe recuperare decenni di merda, in pochi anni attraverso un aumento super naturale. Come ho detto, non sono un cristiano e sono agnostico sull'esistenza di una divinità, ma devo ammettere che come minimo, la vita può rimediare a molte sofferenze molto rapidamente. In effetti, penso che ti faccia godere ancora di più della tua...

2.3K I più visti

Likes 1

A metà di metà settembre

Per nessun motivo particolarmente affascinante mi sono ritrovato a stare con mia zia Renee. Nel prossimo mese, mi sarei trasferito di nuovo a est o mi sarei trasferito nell'appartamento che mia madre stava per acquistare, nel caso avessi bisogno di un po' di tempo di bufferizzazione. 
Sapevo già che avevo bisogno di tempo di buffer. Avevo anche bisogno del tempo di buffer per spiegarle completamente la situazione. Avevo ad un certo punto e momento, capito chi dovevo essere e prima potevo arrivare a quel punto e smettere di essere quello che ero attualmente, meglio per me e per tutte le persone...

2.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.