I viaggi di Alyssa

108Report
I viaggi di Alyssa

Mentre sedeva da sola nel suo stato mentale ubriaco, Alyssa si chiese quale fosse la reazione di John al messaggio che aveva appena ricevuto. Aveva una ragazza e lei lo sapeva, ma non era che non l'avesse tradita con altre ragazze.

Oh dio Lyssa, ti comporti come una vera puttana! Pensò tra sé e sé. Improvvisamente si è pentita di aver mai inviato un messaggio di testo così audace e casuale. E se ora fosse con la sua ragazza? E se l'avesse visto?
Voleva mantenere questo segreto, se fosse successo o meno. "Oh, avrei dovuto pensarci bene!" Disse a se stessa ad alta voce.
Il suo telefono vibrò una volta. Farle sapere la risposta a tutte le sue domande. Aprì il telefono "Voglio che mi fotti" è stato il primo messaggio che ha visto. Era da lei. Era così nervosa nel leggere la sua risposta che le si stava girando lo stomaco.
"Sul serio? Possiamo sistemarlo." fu la risposta.
Ovviamente avrebbe acconsentito. Era una fresca 18enne, naturalmente magra, vivace 36Bs, lunghi capelli ondulati castani che le cadevano appena sotto il seno, pelle abbronzata, lineamenti del viso morbidi, gambe lunghe e lisce che si fermavano al suo culo piccolo e stretto. Qualsiasi uomo sarebbe pazzo a dire di no.
"Quando?" lei rispose.
È stata un'ottima domanda. Quando? Entrambi hanno sempre avuto persone intorno      . John aveva una relazione e aveva un altro fottuto amico di cui Alyssa era a conoscenza. Alyssa si stava scopando un paio di altri ragazzi, ma solo ogni tanto. Sia John che Alyssa si erano fatti una certa reputazione, ma era una piccola città ed era facile da fare.
Il suo telefono vibrò di nuovo segnalando la risposta di Johns "C'è una festa sul campo domani sera, forse potremmo sgattaiolare via da lì?"
Era una buona idea, a cui non avrebbe pensato. "Va bene, allora lo scopriremo." fu la sua risposta. Il campo era il luogo in cui avevano tutte le loro feste. Sapeva che ci sarebbero state almeno un centinaio di persone lì domani sera in modo che John e lei potessero scivolare via inosservati. È stato perfetto. Il suo telefono squillò di nuovo, di nuovo John "Stavo aspettando di scoparti, proprio non riuscivo a capire come aggirarlo". Prima che potesse rispondere, il suo corpo cedette a tutto l'alcol che aveva consumato quella notte ed è svenuta.





Tutto il giorno del giorno successivo, Alyssa era così ansiosa. Si chiese quanto fosse grande. Sarebbe andato bene? E se fosse sesso orribile? Le domande sembravano non finire mai, finché finalmente è arrivato il momento per lei di vestirsi per la festa. Ha fatto una lunga doccia, radendosi le gambe e assicurandosi che il suo tumulo fosse completamente liscio. (Ha imparato presto che ai ragazzi piaceva) quando è uscita ha lasciato asciugare il suo corpo all'aria mentre si asciugava i capelli con il phon. Si è presa il suo tempo per vestirsi, rendendo tutto perfetto. Aveva scelto i suoi blue jeans più attillati e il suo top più rivelatore. Mentre si guardava prima di andarsene, pensava tra sé e sé che mi sarei scopato.
Quando è arrivata alla festa c'erano solo un paio di persone lì, ma era sempre in anticipo, quindi non era una novità per lei, inoltre il campo risiedeva nel cortile di uno dei suoi amanti. Aveva ricordi incredibili sul campo, incluso scopare sotto un camion durante la prima serata di una festa. Era incredibile che nessuno avesse beccato lei e Jay quella notte. Il camion era uno di quelli con il portellone posteriore rivolto verso il fuoco ed era quello che suonava la musica, quindi le persone erano tutt'intorno. Jay stava fissando un filo agli altoparlanti quando l'impulso l'ha colpita. Si arrampicò sotto il camion e iniziò a tirargli giù i pantaloni. Ha iniziato a succhiare il suo cazzo flaccido fino a quando non si è messo sull'attenti. A quel tempo disprezzava davvero il sesso orale. Per qualche ragione era una cosa disgustosa da fare e non poteva sopportare di fare di più che farlo diventare abbastanza duro da mettergli il cazzo dentro. Si arrampicò sul suo petto fino a quando le loro bocche non entrarono in contatto e lui la baciò in modo profondo e forte, non appena lei lo baciò in risposta iniziò a strofinarla ovunque anche le sue mani potessero arrivare, Jay aveva solo 16 anni e aveva ancora l'eccitazione di un ragazzino ma per lei andava bene perché era tutto ciò che sapeva. Faceva freddo, ben al di sotto dei 60 gradi e se vieni dalla Florida fa abbastanza freddo per giacche, jeans e maglioni, quindi erano entrambi vestiti a pieno regime.
Jay si arrampicò sopra di lei e spinse le sue mani fredde sul davanti dei suoi jeans, il freddo si sentiva così bene sulla sua figa calda, bagnata e rasata che voleva che continuasse a giocare con le sue labbra viscide. Ma invece tirò fuori la mano e iniziò a tirarla fuori dai suoi jeans. Era abituata ai giovani ragazzi e ai loro modi privi di tatto di scopare e anche se desiderava una scopata migliore, l'eccitazione di essere beccata in qualsiasi momento era ancora eccitata dall'intera faccenda. Una volta che i suoi jeans furono intorno alle sue caviglie, costrinse i suoi 7 pollici all'interno della sua fica stretta. Sussultò per un piacevole dolore mentre lui tirava fuori il suo cazzo e lo speronava fino in fondo in modo forte e veloce. Per circa 5 minuti l'ha scopata molto forte e molto velocemente, era difficile stare zitti, lei gemeva e sussultava mentre lui la scopava senza sosta poi le finiva tutto lo stomaco.

Sperava che John sarebbe stato molto meglio del resto dei ragazzi con cui aveva fatto sesso. Prima che le persone iniziassero ad arrivare alla festa, Jay le aveva fatto commenti furbi e lei aveva preso in considerazione l'idea di andare a letto con il suo solito partner, ma ha deciso di non farlo considerando quanto era stata brutta la loro vita sessuale fino a quel momento. Quindi, quando le ha chiesto se voleva un po' di "Jays good ole dick", gli ha detto che aveva le mestruazioni. Lo guardò tenere il broncio e bevve un altro sorso della sua birra, scrutando la folla mentre faceva. Quando i suoi occhi si posarono su John, poteva sentire se stessa diventare calda e bagnata. Sembrava così sexy in piedi lì. Aveva l'aspetto che pensava dovesse apparire un uomo. Aveva 22 anni e si è sempre comportato con molta sicurezza. In quel momento sapeva che scoparlo sarebbe stato bello. Si avvicinò al punto in cui si trovava lui con un gruppo di amici che erano anche suoi amici. Lo sorprese a guardarla dall'alto in basso mentre si avvicinava e non poté fare a meno di notare che il rigonfiamento nei suoi jeans diventava un po' più grande. "Una partita di poker infernale ieri sera eh?" lei disse. Da quel momento si è lanciato animatamente nella storia di come ha battuto tutti a poker la scorsa notte per 9 volte di seguito ed è stata la prima volta che ha giocato. "Come diavolo ha fatto, non lo so, ma ha dovuto tradire in qualche modo." Dopo aver detto questo, l'ha afferrata leggermente intorno al collo in una finta ciocca di testa e l'ha tirata molto vicino a sé. Aveva un buon odore. Odorava come dovrebbe un uomo, come dovrebbe fare un uomo che si prende cura di se stesso.
Dopo un po' il gruppo di persone intorno a loro svanì e svilupparono il loro piano. John viveva da solo e la sua casa non era lontana dal campo, quindi lei avrebbe annunciato che se ne sarebbe andata e sarebbe andata dritta a casa sua dove avrebbe dovuto ritirarsi e aspettarlo. Circa 15 minuti dopo, si sarebbe diretto a casa sua dietro di lei. L'unità era snervante. Era così nervosa e un milione di cose le passavano per la mente. Mentre aspettava che John tornasse a casa, deve aver cambiato idea un milione di volte e i quindici minuti in cui è rimasta seduta lì sono sembrati ore. La chiamò e le disse di incontrarlo alla porta d'ingresso poiché era quasi arrivato. Il suo cuore stava già battendo forte e quando ha posato gli occhi su di lui non ha fatto altro che battere più forte. Si incontrarono alla porta e le sue labbra incontrarono le sue in un bacio profondo, le loro lingue si esploravano a vicenda mentre lui le prendeva il culetto e la sollevava fino alla porta. Gli avvolse le lunghe membra intorno alla vita. Poteva sentire il suo grosso cazzo agitarsi contro di lei. Gemeva mentre la sua figa diventava sempre più bagnata. Si staccò dalle sue labbra e iniziò a baciarla sul collo, si fece strada fino al lobo dell'orecchio, "Ti scoperò davvero bene".
Detto questo, la fece sedere in modo da poter aprire la porta. Una volta dentro non hanno rallentato un po', i suoi vestiti erano appesi ovunque. All'inizio era molto timida e lui se ne accorse, qui era completamente nuda, con tutte le luci accese. I suoi piccoli seni erano così perfetti, i suoi capezzoli erano duri ed eretti, erano delle dimensioni di un nichel e rosso scuro, il suo monticello rasato e liscio brillava della sua stessa umidità ma si poteva dire che era molto nervosa per tutto questo. John era ancora completamente vestito, ma la sua erezione gli frugava i jeans. Sicuramente poteva vederlo, sicuramente sapeva di averlo causato. Le si avvicinò e la baciò a lungo e dolcemente, "Hai il corpo perfetto, sei incredibilmente sexy".
"Veramente?" lei quasi piagnucolava.
"Non mentirei su questo. Non vedo l'ora di fotterti il ​​cervello. "

Detto questo, la fece sdraiare sul divano, togliendosi i pantaloni e la maglietta mentre la baciava per tutto il tempo. La sua mano scivolò tra loro e iniziò a strofinarle il clitoride. Era così bagnata. "Oh, è davvero fantastico!" gemette
Lentamente fece scivolare un dito dentro il suo "OH" sussurrò.
Mentre lui le toccava la figa stretta, lei iniziò a rilassarsi di più e il suo respiro si accelerò. Si lamentava e si dimenava per "Per favore, mettimi il tuo cazzo dentro! Ne ho bisogno!!" si lamentò.
Ha obbedito e si è allineato con il suo buco e ha iniziato a entrare nella sua cavità amorosa. Era così stretta che poteva entrarle solo un centimetro alla volta e ogni volta che si spingeva dentro di lei lei gemeva "Oh Dio!" alla fine aveva tutti gli 8 pollici dentro di lei e lo tenne fermo e abbassò la testa sui suoi piccoli capezzoli perfetti. Leccò il primo e si portò il tutto in bocca. Sussultò e iniziò a dimenarsi e contorcersi sotto di lui. "Oh John, per favore fuuuuuuccccckkkk meeeeeee!" strillò.
Detto questo, si è seduto e le ha gettato le gambe sulle spalle e ha iniziato a spingere nella sua fica stretta più forte che poteva. Gemeva e grugniva ad ogni spinta. Dopo alcuni minuti delle sue potenti spinte, poteva sentire il suo orgasmo crescere, e anche John se ne accorse. Cominciò ad arrossire sul petto e il suo respiro si alzò considerevolmente. I suoi gemiti divennero più forti e più lunghi "Dì il mio nome Lys, dimmi chi farà venire quella figa." chiese.
"Oh John, John John John! JOHNNNN!! Oh SÌ!" ha urlato e lui ha sentito i suoi succhi spruzzare su tutto il suo cazzo. Smise di pompare, "Roll Over." chiese.
Non era mai stata comandata in questo modo e ne amava ogni minuto. Si è girata sulle mani e sulle ginocchia e ha inarcato la schiena, lui le ha schiaffeggiato il culetto e ha lasciato un'impronta rossa della mano "Oh", ha detto.
È entrato nella sua pecorina e ha iniziato a pompare dentro di lei, forte. Stava per venire su tutto il suo culetto. Continuava a spingere più forte che poteva, le sue palle battevano forte contro la sua fica e lei grugniva sotto di lui.
Sentì una sensazione di formicolio nelle sue noci e sapeva che sarebbe venuto, quando il suo seme ha iniziato a fuoriuscire si è tirato fuori da lei rapidamente e le ha fatto esplodere il carico su tutto il culo. Quando ebbe finito, prese un asciugamano e le asciugò le guance. Si girò e lui si sdraiò sul letto accanto a lei mentre entrambi giacevano lì con il respiro affannoso.
È stata lei a parlare per prima "È stato fantastico!"
"Sì, lo era, per favore dimmi che sarà una cosa normale?" chiese, quasi implorando.
"Mmhmm. Era troppo bello per non esserlo!"
Rimasero entrambi lì per un minuto, Alyssa si sentiva a suo agio con lui, troppo a suo agio. Non le piaceva. "Devo andare. "
Si alzò e iniziò a raccogliere rapidamente i suoi vestiti. John la fissò per un po' e si stava preparando a chiederle perché così in fretta, ma lei lo soffocò in un bacio lungo e profondo ed era fuori dalla porta prima che potesse dire una parola.

Storie simili

Un sacco di piscio e merda..

Avevo solo bisogno di mettere su questa storia. Questo tipo di mi eccita. far sapere al mondo cosa ho fatto. spero ti piaccia e divertiti lascia commenti. Ciao, sono Sonia, un'indiana, una femmina. Questa è un'esperienza davvero fantastica che ho avuto e, per favore, non è un'opera di fantasia... è la sua vita reale... quindi allaccia le cinture di sicurezza.... Frequento un collegio.... in India stessa, e ho un bel corpo.... non molto sviluppato, ma è comunque bello da vedere e sono biondo.... ho i capelli lunghi, che mi piacciono levigato e raddrizzato.... Abbastanza su di me suppongo.... ecco la mia...

987 I più visti

Likes 0

HOBO Capitoli 12 e 13

CAPITOLO DODICI Mi sono svegliato presto la mattina successiva e sono stato in grado di alzarmi dal letto senza svegliare Michelle. Sono andato in cucina, ho preparato una tazza di caffè. Ho poi cucinato uova strapazzate, pancetta e salsiccia e stavo finendo quando Michelle è entrata in cucina strofinandosi gli occhi. “Cosa stai facendo?”, chiese sbadigliando. “Ci sta preparando la colazione. Per favore, siediti sullo sgabello”, mi sorrise, fece il giro del bar e si sedette. Le ho preparato un piatto e l'ho posato davanti a lei, poi le ho versato una tazza di caffè. Poi ho aggiustato il mio piatto...

265 I più visti

Likes 0

L'uomo più piccolo

Stavo guardando le gambe di Jerry, mentre era in piedi sullo sgabello davanti a me. Aveva le cosce molto forti, e ho ammirato la sua forma mentre metteva la nuova lampadina nella plafoniera. Questa cosa è un dolore da raggiungere, ha detto Jerry. Poi, mentre lottava con il bulbo, i miei occhi seguivano le sue gambe muscolose fino al punto in cui si incontravano, e ho dovuto sopprimere uno sguardo fisso: c'era un nodulo che giaceva di lato, un piccolo nodulo, ma c'era un nodulo ben definito. Lascia che ti spieghi quello. Stavamo parlando del nostro recente gruppo di feste che...

898 I più visti

Likes 0

Capitolo 3 della mia serie; Rachel viene in primo piano

Leggendo questo ho scoperto che alcuni dei dialetti della mia zona si sono intrufolati, quindi per salvare tutti i commenti sull'ortografia e sulla grammatica, lo spiegherò. Usiamo me al posto di mio in alcuni casi e nostra madre è mamma, quindi quando Rachel dice Sono caduto dalla bici e Questa sono io mamma questo è corretto parlare per lei. Ci scusiamo per eventuali errori di ortografia, che sono passati. Avevo circa 24 anni e Susan 20 quando ci siamo sposati, in meno di un anno sono stato nominato capo custode, a causa del ritiro di Sid, questo mi ha dato più...

811 I più visti

Likes 0

L'Harem dell'Imperatore - Parte 2

2. Mi sono svegliato la mattina dopo con la mia imperatrice drappeggiata su di me da dietro. Il suo braccio agile mi abbracciò il petto e sentii i suoi capezzoli contro la mia schiena. Avevo sposato Rayne per motivi politici, la crescita del mio regno richiedeva l'annessione di uno adiacente, praticamente delle stesse dimensioni di Marad. Sebbene i miei generali mi assicurassero che la capitale poteva essere catturata e la terra aggiunta alla mia, il costo del sangue era troppo grande per me da sopportare. Fu organizzato un matrimonio che avrebbe unito i nostri due imperi, ma in effetti Corlan fu...

755 I più visti

Likes 0

Brooke_(1)

Brooke Questa è la mia prima storia e, come tale, sii premuroso nelle tue critiche; solo critiche costruttive per favore. Se non ti piace questa storia, ce ne sono molte altre da leggere. I nomi sono stati cambiati per proteggere i miei fottuti compagni e, a loro volta, il mio culo. Durante la mia adolescenza, sono stato abbastanza sessualmente attivo. Essere un adolescente e anche frequentare un liceo cattolico per soli maschi ha solo favorito la mia libido. Per cominciare, io non sono un ragazzo piccolo. A quel tempo, avevo circa 6'3, 200 libbre e un atleta di prima qualità. Ho...

999 I più visti

Likes 0

Violentata da Bigfoot

Questa è la mia prima volta dal punto di vista di una donna. Fatemi sapere cosa ne pensate e se dovesse continuare... Violentata da bigfoot È stato uno strano incidente che mi ha portato a questa situazione. Avevo un po' di freddo, completamente nudo, avevo un mal di testa martellante, una caviglia dolorante ed ero intrappolato in una grotta a metà di una montagna. Non ricordo di essere stato portato qui, ma la creatura che deve avermi salvato la vita doveva vivere qui. Non l'ho visto molto, dato che ha lasciato la grotta verso l'alba. Ricordo solo di essere scivolato su...

993 I più visti

Likes 0

Ragazze della California 3

Ragazze della California 3 Oh merda, sono le 7 del mattino esclamò Kate. Wow, siamo stati tutta la notte, sorrise Hannah, siamo delle puttane arrapate rise. No, sul serio, è un male, mia sorella sarà a casa tra mezz'ora. Kate ha detto alzandosi in piedi, Uh, merda a me le gambe, gemette, strofinandosi le ginocchia, agh e il mio bacino sembra come se qualcuno l'avesse battuto con un martello. Wow la scorsa notte è stato divertente sorrise Hannah ancora di più, Dovrei prendermi un cane! . Preoccupati dopo, aiutami a ripulire un po' di questo sperma, è ovunque! Merda è ovunque!...

862 I più visti

Likes 0

Perdo la verginità(8)

L'ho incontrata su un sito di chat su Internet. Vivevamo a 800 km di distanza, quindi non ho avuto problemi a flirtare come un matto. Mi ha detto che è alta 1,5 m, lunghi capelli biondi e occhi azzurri con un corpo sexy. Beh ovviamente l'ho presa in giro e le ho detto che se non mi manda una foto non le crederò, mi ha chiesto se le foto di lei sarebbero state solo per i miei occhi ed essendo il ragazzo che sono le ho dato la mia parola, aspettandomi una foto molto cattiva. Quello che ho ottenuto è stata...

827 I più visti

Likes 0

Vendetta in Cina

Jack era incazzato. Ancora. Ancora una volta il suo datore di lavoro cinese lo aveva imbrogliato. Non solo la sua paga era in ritardo, di nuovo, ma il bastardo si era inventato delle deduzioni stronzate. Jack era irritato. Era in Cina da appena sei mesi e aveva tre datori di lavoro. Ognuno di loro lo aveva imbrogliato in qualche modo. Nessuno lo aveva mai pagato in tempo. Nessuno lo aveva mai trattato in modo amichevole. Lo trattavano tutti come un nulla. Solo un altro straniero da attirare in Cina e imbrogliare. Jack aveva deciso. L'indomani avrebbe attraversato il ponte per Hong...

152 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.