I viaggi di Alyssa

1.1KReport
I viaggi di Alyssa

Mentre sedeva da sola nel suo stato mentale ubriaco, Alyssa si chiese quale fosse la reazione di John al messaggio che aveva appena ricevuto. Aveva una ragazza e lei lo sapeva, ma non era che non l'avesse tradita con altre ragazze.

Oh dio Lyssa, ti comporti come una vera puttana! Pensò tra sé e sé. Improvvisamente si è pentita di aver mai inviato un messaggio di testo così audace e casuale. E se ora fosse con la sua ragazza? E se l'avesse visto?
Voleva mantenere questo segreto, se fosse successo o meno. "Oh, avrei dovuto pensarci bene!" Disse a se stessa ad alta voce.
Il suo telefono vibrò una volta. Farle sapere la risposta a tutte le sue domande. Aprì il telefono "Voglio che mi fotti" è stato il primo messaggio che ha visto. Era da lei. Era così nervosa nel leggere la sua risposta che le si stava girando lo stomaco.
"Sul serio? Possiamo sistemarlo." fu la risposta.
Ovviamente avrebbe acconsentito. Era una fresca 18enne, naturalmente magra, vivace 36Bs, lunghi capelli ondulati castani che le cadevano appena sotto il seno, pelle abbronzata, lineamenti del viso morbidi, gambe lunghe e lisce che si fermavano al suo culo piccolo e stretto. Qualsiasi uomo sarebbe pazzo a dire di no.
"Quando?" lei rispose.
È stata un'ottima domanda. Quando? Entrambi hanno sempre avuto persone intorno      . John aveva una relazione e aveva un altro fottuto amico di cui Alyssa era a conoscenza. Alyssa si stava scopando un paio di altri ragazzi, ma solo ogni tanto. Sia John che Alyssa si erano fatti una certa reputazione, ma era una piccola città ed era facile da fare.
Il suo telefono vibrò di nuovo segnalando la risposta di Johns "C'è una festa sul campo domani sera, forse potremmo sgattaiolare via da lì?"
Era una buona idea, a cui non avrebbe pensato. "Va bene, allora lo scopriremo." fu la sua risposta. Il campo era il luogo in cui avevano tutte le loro feste. Sapeva che ci sarebbero state almeno un centinaio di persone lì domani sera in modo che John e lei potessero scivolare via inosservati. È stato perfetto. Il suo telefono squillò di nuovo, di nuovo John "Stavo aspettando di scoparti, proprio non riuscivo a capire come aggirarlo". Prima che potesse rispondere, il suo corpo cedette a tutto l'alcol che aveva consumato quella notte ed è svenuta.





Tutto il giorno del giorno successivo, Alyssa era così ansiosa. Si chiese quanto fosse grande. Sarebbe andato bene? E se fosse sesso orribile? Le domande sembravano non finire mai, finché finalmente è arrivato il momento per lei di vestirsi per la festa. Ha fatto una lunga doccia, radendosi le gambe e assicurandosi che il suo tumulo fosse completamente liscio. (Ha imparato presto che ai ragazzi piaceva) quando è uscita ha lasciato asciugare il suo corpo all'aria mentre si asciugava i capelli con il phon. Si è presa il suo tempo per vestirsi, rendendo tutto perfetto. Aveva scelto i suoi blue jeans più attillati e il suo top più rivelatore. Mentre si guardava prima di andarsene, pensava tra sé e sé che mi sarei scopato.
Quando è arrivata alla festa c'erano solo un paio di persone lì, ma era sempre in anticipo, quindi non era una novità per lei, inoltre il campo risiedeva nel cortile di uno dei suoi amanti. Aveva ricordi incredibili sul campo, incluso scopare sotto un camion durante la prima serata di una festa. Era incredibile che nessuno avesse beccato lei e Jay quella notte. Il camion era uno di quelli con il portellone posteriore rivolto verso il fuoco ed era quello che suonava la musica, quindi le persone erano tutt'intorno. Jay stava fissando un filo agli altoparlanti quando l'impulso l'ha colpita. Si arrampicò sotto il camion e iniziò a tirargli giù i pantaloni. Ha iniziato a succhiare il suo cazzo flaccido fino a quando non si è messo sull'attenti. A quel tempo disprezzava davvero il sesso orale. Per qualche ragione era una cosa disgustosa da fare e non poteva sopportare di fare di più che farlo diventare abbastanza duro da mettergli il cazzo dentro. Si arrampicò sul suo petto fino a quando le loro bocche non entrarono in contatto e lui la baciò in modo profondo e forte, non appena lei lo baciò in risposta iniziò a strofinarla ovunque anche le sue mani potessero arrivare, Jay aveva solo 16 anni e aveva ancora l'eccitazione di un ragazzino ma per lei andava bene perché era tutto ciò che sapeva. Faceva freddo, ben al di sotto dei 60 gradi e se vieni dalla Florida fa abbastanza freddo per giacche, jeans e maglioni, quindi erano entrambi vestiti a pieno regime.
Jay si arrampicò sopra di lei e spinse le sue mani fredde sul davanti dei suoi jeans, il freddo si sentiva così bene sulla sua figa calda, bagnata e rasata che voleva che continuasse a giocare con le sue labbra viscide. Ma invece tirò fuori la mano e iniziò a tirarla fuori dai suoi jeans. Era abituata ai giovani ragazzi e ai loro modi privi di tatto di scopare e anche se desiderava una scopata migliore, l'eccitazione di essere beccata in qualsiasi momento era ancora eccitata dall'intera faccenda. Una volta che i suoi jeans furono intorno alle sue caviglie, costrinse i suoi 7 pollici all'interno della sua fica stretta. Sussultò per un piacevole dolore mentre lui tirava fuori il suo cazzo e lo speronava fino in fondo in modo forte e veloce. Per circa 5 minuti l'ha scopata molto forte e molto velocemente, era difficile stare zitti, lei gemeva e sussultava mentre lui la scopava senza sosta poi le finiva tutto lo stomaco.

Sperava che John sarebbe stato molto meglio del resto dei ragazzi con cui aveva fatto sesso. Prima che le persone iniziassero ad arrivare alla festa, Jay le aveva fatto commenti furbi e lei aveva preso in considerazione l'idea di andare a letto con il suo solito partner, ma ha deciso di non farlo considerando quanto era stata brutta la loro vita sessuale fino a quel momento. Quindi, quando le ha chiesto se voleva un po' di "Jays good ole dick", gli ha detto che aveva le mestruazioni. Lo guardò tenere il broncio e bevve un altro sorso della sua birra, scrutando la folla mentre faceva. Quando i suoi occhi si posarono su John, poteva sentire se stessa diventare calda e bagnata. Sembrava così sexy in piedi lì. Aveva l'aspetto che pensava dovesse apparire un uomo. Aveva 22 anni e si è sempre comportato con molta sicurezza. In quel momento sapeva che scoparlo sarebbe stato bello. Si avvicinò al punto in cui si trovava lui con un gruppo di amici che erano anche suoi amici. Lo sorprese a guardarla dall'alto in basso mentre si avvicinava e non poté fare a meno di notare che il rigonfiamento nei suoi jeans diventava un po' più grande. "Una partita di poker infernale ieri sera eh?" lei disse. Da quel momento si è lanciato animatamente nella storia di come ha battuto tutti a poker la scorsa notte per 9 volte di seguito ed è stata la prima volta che ha giocato. "Come diavolo ha fatto, non lo so, ma ha dovuto tradire in qualche modo." Dopo aver detto questo, l'ha afferrata leggermente intorno al collo in una finta ciocca di testa e l'ha tirata molto vicino a sé. Aveva un buon odore. Odorava come dovrebbe un uomo, come dovrebbe fare un uomo che si prende cura di se stesso.
Dopo un po' il gruppo di persone intorno a loro svanì e svilupparono il loro piano. John viveva da solo e la sua casa non era lontana dal campo, quindi lei avrebbe annunciato che se ne sarebbe andata e sarebbe andata dritta a casa sua dove avrebbe dovuto ritirarsi e aspettarlo. Circa 15 minuti dopo, si sarebbe diretto a casa sua dietro di lei. L'unità era snervante. Era così nervosa e un milione di cose le passavano per la mente. Mentre aspettava che John tornasse a casa, deve aver cambiato idea un milione di volte e i quindici minuti in cui è rimasta seduta lì sono sembrati ore. La chiamò e le disse di incontrarlo alla porta d'ingresso poiché era quasi arrivato. Il suo cuore stava già battendo forte e quando ha posato gli occhi su di lui non ha fatto altro che battere più forte. Si incontrarono alla porta e le sue labbra incontrarono le sue in un bacio profondo, le loro lingue si esploravano a vicenda mentre lui le prendeva il culetto e la sollevava fino alla porta. Gli avvolse le lunghe membra intorno alla vita. Poteva sentire il suo grosso cazzo agitarsi contro di lei. Gemeva mentre la sua figa diventava sempre più bagnata. Si staccò dalle sue labbra e iniziò a baciarla sul collo, si fece strada fino al lobo dell'orecchio, "Ti scoperò davvero bene".
Detto questo, la fece sedere in modo da poter aprire la porta. Una volta dentro non hanno rallentato un po', i suoi vestiti erano appesi ovunque. All'inizio era molto timida e lui se ne accorse, qui era completamente nuda, con tutte le luci accese. I suoi piccoli seni erano così perfetti, i suoi capezzoli erano duri ed eretti, erano delle dimensioni di un nichel e rosso scuro, il suo monticello rasato e liscio brillava della sua stessa umidità ma si poteva dire che era molto nervosa per tutto questo. John era ancora completamente vestito, ma la sua erezione gli frugava i jeans. Sicuramente poteva vederlo, sicuramente sapeva di averlo causato. Le si avvicinò e la baciò a lungo e dolcemente, "Hai il corpo perfetto, sei incredibilmente sexy".
"Veramente?" lei quasi piagnucolava.
"Non mentirei su questo. Non vedo l'ora di fotterti il ​​cervello. "

Detto questo, la fece sdraiare sul divano, togliendosi i pantaloni e la maglietta mentre la baciava per tutto il tempo. La sua mano scivolò tra loro e iniziò a strofinarle il clitoride. Era così bagnata. "Oh, è davvero fantastico!" gemette
Lentamente fece scivolare un dito dentro il suo "OH" sussurrò.
Mentre lui le toccava la figa stretta, lei iniziò a rilassarsi di più e il suo respiro si accelerò. Si lamentava e si dimenava per "Per favore, mettimi il tuo cazzo dentro! Ne ho bisogno!!" si lamentò.
Ha obbedito e si è allineato con il suo buco e ha iniziato a entrare nella sua cavità amorosa. Era così stretta che poteva entrarle solo un centimetro alla volta e ogni volta che si spingeva dentro di lei lei gemeva "Oh Dio!" alla fine aveva tutti gli 8 pollici dentro di lei e lo tenne fermo e abbassò la testa sui suoi piccoli capezzoli perfetti. Leccò il primo e si portò il tutto in bocca. Sussultò e iniziò a dimenarsi e contorcersi sotto di lui. "Oh John, per favore fuuuuuuccccckkkk meeeeeee!" strillò.
Detto questo, si è seduto e le ha gettato le gambe sulle spalle e ha iniziato a spingere nella sua fica stretta più forte che poteva. Gemeva e grugniva ad ogni spinta. Dopo alcuni minuti delle sue potenti spinte, poteva sentire il suo orgasmo crescere, e anche John se ne accorse. Cominciò ad arrossire sul petto e il suo respiro si alzò considerevolmente. I suoi gemiti divennero più forti e più lunghi "Dì il mio nome Lys, dimmi chi farà venire quella figa." chiese.
"Oh John, John John John! JOHNNNN!! Oh SÌ!" ha urlato e lui ha sentito i suoi succhi spruzzare su tutto il suo cazzo. Smise di pompare, "Roll Over." chiese.
Non era mai stata comandata in questo modo e ne amava ogni minuto. Si è girata sulle mani e sulle ginocchia e ha inarcato la schiena, lui le ha schiaffeggiato il culetto e ha lasciato un'impronta rossa della mano "Oh", ha detto.
È entrato nella sua pecorina e ha iniziato a pompare dentro di lei, forte. Stava per venire su tutto il suo culetto. Continuava a spingere più forte che poteva, le sue palle battevano forte contro la sua fica e lei grugniva sotto di lui.
Sentì una sensazione di formicolio nelle sue noci e sapeva che sarebbe venuto, quando il suo seme ha iniziato a fuoriuscire si è tirato fuori da lei rapidamente e le ha fatto esplodere il carico su tutto il culo. Quando ebbe finito, prese un asciugamano e le asciugò le guance. Si girò e lui si sdraiò sul letto accanto a lei mentre entrambi giacevano lì con il respiro affannoso.
È stata lei a parlare per prima "È stato fantastico!"
"Sì, lo era, per favore dimmi che sarà una cosa normale?" chiese, quasi implorando.
"Mmhmm. Era troppo bello per non esserlo!"
Rimasero entrambi lì per un minuto, Alyssa si sentiva a suo agio con lui, troppo a suo agio. Non le piaceva. "Devo andare. "
Si alzò e iniziò a raccogliere rapidamente i suoi vestiti. John la fissò per un po' e si stava preparando a chiederle perché così in fretta, ma lei lo soffocò in un bacio lungo e profondo ed era fuori dalla porta prima che potesse dire una parola.

Storie simili

Samantha e Kaylee_(0)

Avevo una vicina di nome Kaylee che era meravigliosa. Era alta, atletica e aveva un corpo sodo. Probabilmente circa 120 libbre. pelle abbronzata, capelli castano scuro. Ha sicuramente attirato la mia attenzione. Non era una troia, era più una provocazione. Abbiamo frequentato la stessa scuola superiore. L'ho vista spesso, ma non abbiamo parlato molto. Tutto in lei era ipnotizzante, il modo in cui i suoi capelli erano lunghi e avevano la giusta quantità di riccioli, le sue gambe, la figura sexy, aveva persino delle fossette sopra il sedere che potevo vedere quando era in bikini intorno alla piscina. Era una brava...

256 I più visti

Likes 0

Diventare Zoe

La mia futura moglie Annie aveva accettato un lavoro fuori città e la vedevo solo ogni due settimane circa. Mi mancava così tanto. Lei ed io eravamo diventati amanti a distanza. Aveva un volo di ritorno a casa venerdì sera. Stavo andando a prendere suo figlio Zakk dal suo dormitorio e noi due saremmo andati a prenderla all'aeroporto e ci saremmo goduti il ​​fine settimana insieme. Zakk è al suo primo anno di college e sta studiando per diventare un truccatore per il teatro e lo schermo. Lui e io non ci siamo davvero conosciuti e questo doveva essere il fine...

1K I più visti

Likes 0

DIARIO DI UNA FAMIGLIA: PARTE 1

3 settembre Caro diario, mi chiamo Tilly Crawford e negli ultimi dieci anni sono stata la casalinga della Delta House Fraternity qui allo State U. Un altro anno di scuola è iniziato proprio ieri e i ragazzi si stanno preparando per la corsa all'impegno della confraternita settimana organizzando feste e, naturalmente, l'open house per consentire alle nuove matricole di farsi un'idea se desiderano unirsi a Omega House. È stata una lunga estate per me diario, mi manca molto stare con i ragazzi e ovviamente alla mia figa mancava l'attenzione che riceve dai loro grossi cazzi duri!!! Eric è appena passato per...

2.2K I più visti

Likes 0

La linea di gesso

La linea di gesso una storia di Le Fantasma © 1997 Si erano conosciuti online, in una chat room. Era stato attratto dai suoi modi tranquilli e le aveva mandato una rosa come presentazione. Immediatamente hanno formato un legame. Il loro flirt occasionale ha portato a discussioni più profonde su film e profumi preferiti, cose erotiche, sensualità... È sbocciato, il giorno dopo si sono ritrovati a cercarsi, trovandosi ogni volta che hanno firmato... Parlavano di vite e di amori, di cose divertenti e tristi... Si scambiavano un bacio... tenero e gentile, approfondendosi rapidamente fino a diventare una passione quasi ingestibile... Né...

1.5K I più visti

Likes 0

Visitare un amico speciale

Ho bussato al cancello di metallo. Era un bungalow piuttosto grande circondato da muri di mattoni con glassa di filo spinato. Il mio cuore batteva. Tutto quello che sentivo era la paura di essere rifiutato o qualcosa del genere. Fortunatamente, suo fratello maggiore, Suleman, ha aperto la porta. Era un ragazzo con un carattere freddo e una corporatura piuttosto muscolosa, quindi ha mantenuto la sua posizione. Mi guardò con giudizio per un momento, sorrise e mi diede una stretta di mano. Ei, cosa ci fai qui? Sono qui per far visita a tua sorella... mi smorzai, sapendo quanto fosse insolito per...

1.3K I più visti

Likes 0

Il mio fratellastro

Penso che sia così dolce quando il mio fratellastro Kevin regala alla sua ragazza le sue cose. Le ha regalato il suo cappello preferito, verso il quale è ESTREMAMENTE protettivo. Ad esempio, non permettere mai a nessuno di toccarlo. Continua a dire che è perfetto ed è praticamente modellato per adattarsi alla sua testa, e glielo ha dato. Le ha anche regalato la sua giacca preferita e le lascia sempre prendere in prestito le sue fortunate perle del karma. Queste cose sono state il suo portafortuna per tre anni. Non se li toglie mai e odia quando le persone li toccano...

534 I più visti

Likes 0

Vacanze estive

Erano le vacanze estive. Faceva caldo e afoso e non c'era corrente. Eravamo davvero annoiati. Noi, nel senso, io, mia cugina Veena e suo fratello minore Ram. Io avevo 16 anni, lei 15 e lui solo 8. non sapevamo cosa fare e avevamo iniziato a sudare. i miei occhi caddero su Veena. la mia, se fosse cresciuta in un anno. doveva avere 5 1, le sue tette erano attaccate alla maglietta a causa del sudore e delle loro dimensioni La sua gonna era sopra le ginocchia, stava cercando di farsi aria e le sue tette le saltavano nella T. Sembrava che...

564 I più visti

Likes 0

Mia Matsumiya: come essere una brava ragazza

Mia Matsumiya: come essere una brava ragazza NOTA: per facilitare la visualizzazione, controlla il thread Mia Matsumiya: How To Be A Good Girl nella sezione Sex Stories del forum. Credetemi, ne varrà la pena! Mia Matsumiya, una bellissima violinista giapponese di 24 anni, è all'ultima tappa del suo tour in Francia con una delle band d'avanguardia con cui suona. Questa è una rara serata libera dal gioco per la piccola bellezza di un metro e settantacinque, che per caso ha incontrato una coppia di amici - Lisann e suo marito Rob - in un bar all'aperto all'inizio della giornata. Anche se...

403 I più visti

Likes 0

Caduta cap. 08

Capitolo 8, In cui condivido troppe informazioni Era stato un altro lungo viaggio, ma ero arrivato in tempo per prendere il volo del primo pomeriggio. Ero carico e ansioso di tornare a casa e condividere la buona notizia: avevo ottenuto un altro grosso contratto ed ero sulla buona strada per ottenere il venditore dell'anno e uno stupendo bonus. Grazie al coaching di Stacey, avevo imparato che un po' più di T&A avrebbero fatto molto. Una modesta spesa per abiti spigolosi, calze al posto dei collant e così via, si era trasformata in enormi aumenti degli affari firmati. Alcuni dei miei concorrenti...

275 I più visti

Likes 0

Colto in flagrante_(0)

Colto con le mani nel sacco Questa esperienza ha coinvolto il mio conoscente Ben. Dico conoscente perché l'ho incontrato solo una volta prima, abbiamo parlato a malapena e non aveva molto legame con me: era il figlio della mia amica più grande Vicky. Conoscevo Vicky perché facevo volontariato nel suo negozio di animali e, anche dopo aver finito, ancora oggi restiamo buoni amici. All'epoca avevo 15 anni e Ben 13. Vicky mi ha invitato a fare un barbecue per festeggiare il suo compleanno, quindi insieme a molte altre persone ho accettato, ero il più giovane lì a parte Ben che è...

271 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.