Siara, la mia prima._(0)

301Report
Siara, la mia prima._(0)

Questo è basato su una storia vera i nomi e i luoghi sono stati cambiati, questa è la mia prima storia spero che vi piaccia.

Una piccola informazione su di me, sono 5 piedi e 11 peso circa 170 libbre ho i capelli castano scuro e gli occhi verdi.
Avevo appena iniziato il college, mi ero appena staccato dalla mia amica del liceo e stavo cercando di fare qualche pulcino al college, ma per fortuna sarebbe stato il contrario.

Era il mio primo giorno di college ed ero in piedi davanti alla mia classe in attesa dell'arrivo del docente, stavo cercando qualcuno che potrei conoscere dal liceo o qualcuno con cui passare il tempo. Ho visto due ragazze venire dall'altra parte del corridoio, entrambe erano molto belle e sembravano conoscersi già anche se era il primo giorno di college e tutti erano nuovi.

Bene, le lezioni sono iniziate e alla fine della giornata ho scoperto che uno dei nomi più carini era Saira. A quanto pare era nel corso sbagliato mentre mi stavo laureando in Economia e avrebbe dovuto essere di moda o qualcosa del genere. Entro la fine della settimana ho scoperto che usciva con un anziano del college e aveva scelto il college solo per questo motivo. In qualche modo c'era qualcosa di intrigante in lei che non riuscivo a distrarmi. Passavano le settimane ed essendo compagni di classe ci salutavamo nei corridoi e in mensa se passavo da lei.

Era giunto il momento del semestre, ero impegnato a cercare di ottenere il materiale pertinente dai miei compagni di classe e c'era questo argomento in economia su cui nessuno aveva appunti, mi è stato detto che Saira aveva appunti sull'argomento e di contattarla. Questo era un po' strano perché non sembrava una persona che in realtà avrebbe studiato molto. Comunque ho avuto la mia possibilità di andare davvero a parlare con lei. Le ho chiesto dopo una lezione gli appunti e lei mi ha detto che mi avrebbe inviato via e-mail gli appunti e mi ha detto di scriverle il mio indirizzo e-mail, cosa che ho prontamente fatto.

Due giorni dopo, mentre leggevo gli appunti, ho avuto un piccolo dubbio, quindi l'ho chiamata e abbiamo iniziato a parlare ed era come se qualcosa fosse scattato, ci siamo subito trovati d'accordo, è stata la prima volta che le ho parlato e abbiamo parlato per 4 ore di fila. In queste 4 ore avevo scoperto che i suoi genitori erano medici e molto rispettati nei rispettivi campi e lei voleva fare qualcosa per se stessa per poter essere all'altezza delle loro aspettative. Le avevo detto tutto di me che mio padre aveva un'attività piccola ma in crescita e io voglio prendere una laurea in economia e unirmi a mio padre.

Non le ho parlato per due giorni; L'ho incontrata al college e le ho parlato per cinque minuti dopo la lezione. Quella settimana è stata la nostra prima interna, quindi l'ho chiamata quella sera per discutere degli argomenti importanti che potevano venire all'esame, e così via quella settimana l'ho chiamata ogni giorno prima dell'esame per parlare dell'andamento dei suoi studi e quali sono le cose importanti su cui dovrei concentrarmi di più. Dopo il nostro ultimo esame, ho sentito il bisogno di parlarle ma non sapevo di cosa parlare perché non avevo un argomento di cui parlare e dato che stava già uscendo con qualcun altro non potevo nemmeno chiederle di uscire. Mentre pensavo a lei il mio telefono squillò ed era lei, mi chiamò per controllare come è andato il mio esame e cosa avrei fatto durante le vacanze e cose del genere.

Due giorni dopo, ho ricevuto un suo messaggio "Mi manchi", anche se anche lei mi è mancata molto ma non sapevo cosa rispondere perché sapevo che stava uscendo con qualcun altro quindi non ho risposto al suo messaggio, ho Sapevo che mi stavo innamorando di questa ragazza e sapevo che alla fine sarei stato io a farmi male. Quindi mi sono tenuto il più lontano possibile da lei, è passata una settimana che aveva chiamato tre volte, non ho alzato il telefono e le avrei mandato un messaggio più tardi che non vedeva la tua chiamata e ti avrebbe chiamato più tardi. Un giorno, mentre stavo tornando a casa dal college, mentre mi avvicinavo alla mia macchina, la vidi in piedi accanto alla mia macchina che mi aspettava,

Ho detto casualmente "hey era sup", mi ha risposto con uno scatto "come se non sapessi cosa succede"

Ho detto "Seriamente non so di cosa stai parlando"

Ha detto "Allora perché mi stai ignorando",

Ho risposto "Non so di cosa stai parlando" ma lei ha insistito "non cercare di comportarti in modo carino con me, non hai risposto alle mie chiamate o ai miei messaggi"

Alla fine ho detto "Saira, a dire il vero mi piaci un po' ma non voglio mettermi tra te e il tuo ragazzo"

Ha iniziato a ridere e ha detto "Ho rotto con Vic più di un mese fa, pensavo lo sapessi già"

Non sapevo cosa dire, quindi ho continuato a guardarla, alla fine ha rotto il ghiaccio dicendo "quindi ti piaccio... eh" con un sorriso sul viso. Ero sbalordito e non sapevo come reagire, quindi ho colto l'occasione e ho detto "quindi ora che sai già che mi piace ti piacerebbe uscire con me sabato sera".

Ha detto "beh, speravo che lo dicessi, sì, mi piacerebbe uscire con te"

Abbiamo programmato di uscire sabato; Non vedevo l'ora che passasse la settimana mentre aspettavo che arrivasse sabato. Finalmente sabato avevo programmato per lei un appuntamento perfetto, la sera siamo andati a un film di ragazze, perché l'avevo sempre sentita blaterare su quanto amava il cibo cinese, l'ho portata in un bel ristorante cinese e alla fine siamo andati in un bar e bevuto un paio di drink. Sfinite andammo a casa e poco prima di uscire dall'auto mi diede un veloce bacio sulle labbra.

Sono arrivata a casa e c'era un suo messaggio che "mi scrive quando arrivi a casa", così l'ho fatto e non appena le ho scritto, mi ha chiamato e mi ha detto quanto le è piaciuto l'appuntamento. Questo è andato avanti per un paio di settimane ci incontravamo ogni giorno al college e parlavamo al telefono quando a casa, una notte mentre parlavamo l'argomento si è trasformato in pomici, le ho detto che non avevo mai toccato il seno di una ragazza e non lo farò per sapere cosa si prova a toccarli, le ho detto che non ti toccherò finché non volevi che lo facessi, dato che era appena uscita da una relazione seria. Mi ha ringraziato per la comprensione e la pazienza.

Il giorno dopo la fine del college; Avrei dovuto lasciarla a casa sua che non era molto lontana dal college perché quel giorno non poteva portare la sua macchina. Durante il tragitto ci siamo fermati a prendere un gelato. Eravamo seduti nella mia macchina e mangiavamo il gelato, una volta finito ho avviato la macchina per partire ma

ha detto che "non voglio andare a casa adesso, possiamo sederci e parlare per un po'"

Ho detto "non mi dispiace"

Dopo quindici e venti minuti ha messo la testa sulla mia spalla mentre parlava con la schiena verso di me, ho avuto un improvviso bisogno di baciarla così le ho dato un piccolo bacio sulle sue labbra. Ha usato la sua mano e ha tirato il mio viso verso di sé e le nostre labbra si sono incontrate, ha aperto la bocca e quello era il segnale che stavo aspettando, le nostre lingue si sono incontrate. Abbiamo continuato a baciarci ed è stato incredibile che lei sapesse davvero come baciare ed è stato fantastico baciarla.

30 secondi dopo mi prese la mano e se la mise sul seno, si ricordò del nostro discorso, questa era la prima volta che toccavo il seno di una ragazza. Avevo già frequentato ragazze ma non potevo mai andare oltre la prima base.

Le strinsi leggermente i seni e lei gemette "ahhhhh" nella mia bocca, sembrava un paradiso, non avevo idea prima di come fosse il seno di una ragazza ed era molto meglio di quello che avevo immaginato che fosse. Ero arrivato fino a questo punto, quindi ho osato e ho messo la mia mano dentro la sua parte superiore nel suo reggiseno e ho trovato il suo capezzolo l'ho strofinato un po' e lei si è lamentata di nuovo, l'ho strofinato di nuovo e lei ha gemito di nuovo "ahhhhhh" e mi sono sentito come se l'avessi fatto ha trovato un bottone per farla gemere. Era davvero fuori dal mondo per me, stavamo diventando davvero bollenti e pesanti e a questo punto non sapevo nemmeno di chi fosse la lingua.

Tutto questo era davvero nuovo per me, sai che ogni ragazzo guarda il porno durante la sua adolescenza, anche io, ma ho sempre pensato che i rumori delle donne fossero falsi. Ma il modo in cui si lamentava mi faceva impazzire, era oltre la mia immaginazione, avevo bisogno di rivivere me stesso a questo punto ma ero un po' paranoico che se dovevo spingermi oltre lei avrebbe potuto obiettare e questo avrebbe potuto rovinare tutto.

Con riluttanza, ho rotto il bacio e mi sono seduto, l'ho guardata negli occhi e ho visto qualcosa che non avevo mai visto negli occhi di nessuno prima, era il desiderio per me che non riesco proprio a dimenticare. Le ho dato un bacio veloce e le ho detto che stavo facendo tardi e che dovevo andare in palestra tra un'ora. L'ho lasciata a casa sua e sono andata a casa.

Quella stessa notte stavamo parlando al telefono e ho portato l'argomento sul sesso, e abbiamo discusso di quello che è successo oggi. All'inizio è stato un po' imbarazzante, ma quel giorno la nostra piccola sessione di pomici aveva portato un nuovo senso di conforto tra di noi.

Le ho chiesto "ti sei mai toccato"

Non ha risposto per un momento e poi ha subito detto "sì e tu?"

Ho risposto con un "sì"

Le ho chiesto "hai mai fatto sesso al telefono"

Ha detto "no ma voglio provarlo"

Ho detto "vuoi provarlo, adesso"

Lei ha risposto dopo un minuto "sì forse"

Essendo io stesso inesperto di sesso telefonico, ho iniziato con "cosa indossi in questo momento"

“top e pantaloncini”

"togliti la parte superiore"

"Va bene"

“chiudi gli occhi e tocca i tuoi seni come se fossi io li stessi toccando”

Quello che accadde dopo non era qualcosa che avevo immaginato; lasciò che un basso gemito gutturale le uscisse dalle labbra, io smisi di dire qualsiasi cosa

Ha detto "piccola continua così" è stato allora che ho capito che non parlavo da un minuto ero così ipnotizzata che avevo dimenticato di parlare, quindi ho detto "piccola strofina i capezzoli per me" un altro gemito suscitato dalle sue labbra.

Ho detto "piccola, apri i pantaloncini" un minuto dopo ho sentito un piccolo "hmmm" da lei,

"piccola toccati laggiù"

Ha emesso un "Hmmmmmmmm" appena udibile

Mi ha sorpreso dicendo "piccola, anche tu ti stai toccando", beh, non avevo bisogno di invito perché mi stavo già toccando.

Ho detto "sì piccola, metti un dito dentro di te come se ti stessi entrando"

“sì ok piccola…….ahhh”

Ho detto "dito al bambino come se stessi facendo l'amore con te"

"sìaaaaahhhh, sìaaaaahh, sì piccola"

Ero già molto represso dalla sessione pomeridiana e quello che ha detto dopo mi ha spinto oltre il limite, ha detto "piccola verresti dentro di me per favore, voglio davvero sentirti entrare dentro di me" che l'ha fatto per me
.
Le ho detto "Sto venendo, sto venendo"

lei continuava a dire "siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Dopo un minuto ci siamo sistemati entrambi, non sapevo se fosse venuta o meno ma le ho chiesto, "tesoro ti è piaciuto" ha detto rapidamente "sì, non sapevo che sarebbe stato così fantastico"

Ho detto "se potessi venire a casa tua non avresti bisogno di toccarti"
"Neanche tu dovresti" rispose lei.

Abbiamo flirtato un po' o un po' e lei mi ha detto che la nostra prima lezione era tra 6 ore e che dovevamo andare a dormire, ci siamo augurati la buona notte. Poco prima di mettere giù il telefono ha detto "ti amo", ho detto subito "ti amo anch'io"

Quella notte non riuscivo a dormire, continuavo a pensare al "ti amo", l'avevo detto per riflesso ma in realtà ero innamorato di lei. Il mio piano non era innamorarmi della prima ragazza con cui esco, ma stava succedendo che non avevo rimpianti ed ero davvero felice.

Stavo pensando che potrei avere un futuro con questa ragazza, ma la vita non funziona nel modo in cui la pianifichiamo... vero?
Altro in arrivo se ricevo un feedback positivo.

Storie simili

DIARIO DI UNA FAMIGLIA: PARTE 1

3 settembre Caro diario, mi chiamo Tilly Crawford e negli ultimi dieci anni sono stata la casalinga della Delta House Fraternity qui allo State U. Un altro anno di scuola è iniziato proprio ieri e i ragazzi si stanno preparando per la corsa all'impegno della confraternita settimana organizzando feste e, naturalmente, l'open house per consentire alle nuove matricole di farsi un'idea se desiderano unirsi a Omega House. È stata una lunga estate per me diario, mi manca molto stare con i ragazzi e ovviamente alla mia figa mancava l'attenzione che riceve dai loro grossi cazzi duri!!! Eric è appena passato per...

634 I più visti

Likes 0

Il Barfly - cap. 2, riscrivi

Prologo Vorrei ringraziare coloro che hanno letto le mie storie e le hanno commentate. Questa è una riscrittura completa del secondo capitolo della mia storia The Barfly originariamente pubblicato nel forum. Vorrei chiedere a quelli di voi che mi onorano con voti negativi nei gruppi di lasciare alcuni commenti in modo che io possa imparare cosa non piace ai lettori delle mie storie. Vorrei anche chiedere a quelli di voi a cui piacciono le mie storie di lanciare un wote a modo mio per tenerle in una posizione accessibile. Godere J. Bailey Il Barfly, cap. 2, riscrivi Si svegliò la mattina...

519 I più visti

Likes 0

Trio alla festa di Natale

Avevo solo 20 anni e avevo sempre amato Bev (32) da quando avevo iniziato a lavorare un paio di anni prima. Aveva lunghi capelli castani con la permanente, una figura sinuosa con fianchi larghi e meravigliosi, seni grandi e gambe lunghe. Bev indossava spesso top scollati che servivano ad accentuare i suoi grandi seni sodi. Mi ritrovo a sognare ad occhi aperti e a guardare la sua bella figura. In più di un'occasione sono stato catturato da Bev che mi sorrideva semplicemente timidamente con uno sguardo d'intesa prima che tornassi timidamente al mio lavoro, per tutto il tempo la mia mente...

540 I più visti

Likes 0

New Jock Tales Capitolo 3 Sophomore Year-13

New Jock Tales --- Secondo anno—CH 3—13” e una Ducati Verso le 10:30 bussarono alla porta. Che cazzo Era Mark Mattox, e ha detto che aveva un nuovo contratto per me, se ero interessato. Ho detto di sì, ma questo accordo non aveva niente a che fare con il sesso. Ha detto che avrei portato la droga da Austin fino a Tyler, ogni fine settimana. Pagherebbe 150 dollari a viaggio e sarebbe un chilo di droga. Nessuno guarderebbe una jeep per trasportare erba, e dovrebbe essere un gioco da ragazzi. Rifletto per qualche minuto, poi dice che ci proverei. Mark ha...

964 I più visti

Likes 0

A metà di metà settembre

Per nessun motivo particolarmente affascinante mi sono ritrovato a stare con mia zia Renee. Nel prossimo mese, mi sarei trasferito di nuovo a est o mi sarei trasferito nell'appartamento che mia madre stava per acquistare, nel caso avessi bisogno di un po' di tempo di bufferizzazione. 
Sapevo già che avevo bisogno di tempo di buffer. Avevo anche bisogno del tempo di buffer per spiegarle completamente la situazione. Avevo ad un certo punto e momento, capito chi dovevo essere e prima potevo arrivare a quel punto e smettere di essere quello che ero attualmente, meglio per me e per tutte le persone...

570 I più visti

Likes 0

Brooke_(1)

Brooke Questa è la mia prima storia e, come tale, sii premuroso nelle tue critiche; solo critiche costruttive per favore. Se non ti piace questa storia, ce ne sono molte altre da leggere. I nomi sono stati cambiati per proteggere i miei fottuti compagni e, a loro volta, il mio culo. Durante la mia adolescenza, sono stato abbastanza sessualmente attivo. Essere un adolescente e anche frequentare un liceo cattolico per soli maschi ha solo favorito la mia libido. Per cominciare, io non sono un ragazzo piccolo. A quel tempo, avevo circa 6'3, 200 libbre e un atleta di prima qualità. Ho...

464 I più visti

Likes 0

Il furgone - Scopa mia moglie

Una sera io e mia moglie stavamo cenando, è venuto fuori l'argomento di una delle nostre fantasie. L'abbiamo chiamato il furgone. Era stata una nostra fantasia ricorrente prendere diversi ragazzi e farli scopare mia moglie nel retro di un furgone. Questa volta abbiamo deciso di farlo quindi abbiamo aspettato il weekend. Abbiamo noleggiato un furgone bianco per la notte e siamo andati in centro alla ricerca di alcuni ragazzi belli e sani. Indossava un mini abito nero scollato e aveva un letto rifatto nella parte posteriore. Abbiamo guidato per un po' e ci siamo imbattuti in un ragazzo che camminava da...

451 I più visti

Likes 0

Fratello e sorella a casa da soli

Questa è una storia di fantasia Ciao cari lettori, mi chiamo Young e voglio condividere un segreto che ho tenuto nascosto ai miei genitori per un anno. Ho 22 anni e mia sorella ha 19 anni. Viviamo entrambi con i nostri genitori, il che aiuta molto in questa economia. La storia che segue è quello che è successo nel dicembre del 2010, mentre io e mia sorella siamo rimasti a casa da soli per due settimane prima di Natale. I nostri genitori gestiscono un'attività all'estero e sono a malapena a casa. Tanto per cominciare, voglio dire che ho sempre amato mia...

601 I più visti

Likes 0

Violentata da Bigfoot

Questa è la mia prima volta dal punto di vista di una donna. Fatemi sapere cosa ne pensate e se dovesse continuare... Violentata da bigfoot È stato uno strano incidente che mi ha portato a questa situazione. Avevo un po' di freddo, completamente nudo, avevo un mal di testa martellante, una caviglia dolorante ed ero intrappolato in una grotta a metà di una montagna. Non ricordo di essere stato portato qui, ma la creatura che deve avermi salvato la vita doveva vivere qui. Non l'ho visto molto, dato che ha lasciato la grotta verso l'alba. Ricordo solo di essere scivolato su...

441 I più visti

Likes 0

CAW#11 - Giornata degli inverni freddi

Era una fredda notte d'inverno, nel tardo autunno. La nebbia era calata; poco prima di mezzanotte e ricoprì gradualmente le strade. L'aria era piena di nebbia e la visibilità diventava difficile, mentre camminavo per le strade della città. Il mio protettore è costretto a lavorare per strada stasera. Speravo in una notte proficua; per tenere lui e i suoi scagnozzi, lontano da me e dalla mia famiglia. Mi chiamo Louise e sono una madre single di 21 anni e anche una prostituta. Ho una figlia di tre anni, Misty (Melissa). Era accudita da un caro amico. Stanotte il mio corpo snello...

394 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.