I vicini

980Report
I vicini

Circa 18 mesi fa, i Campbell, i nostri vicini da quando ci siamo trasferiti nel quartiere tre anni fa, hanno messo in vendita la loro casa. Mia moglie Brooke ed io eravamo preoccupati per chi potesse trasferirsi come nuovi vicini di casa. Sam e sua moglie Donna erano un po' più grandi di noi ed entrambi i loro figli avevano lasciato la casa.

Donna voleva ridimensionarsi ora che i bambini se n'erano andati e ha informato me e Brooke che si stavano trasferendo. Eravamo diventati estremamente vicini a entrambi e praticamente ci trattavano come una famiglia. Ho 31 anni e mia moglie 28. Entrambi abbiamo parlato di creare una nostra famiglia, ma il mio lavoro mi fa viaggiare e volevo sistemarmi un po' di più prima di iniziare a crescere i figli.

La casa accanto è stata venduta molto rapidamente ed eravamo entusiasti di vedere chi avrebbe potuto trasferirsi. Siamo rimasti entrambi sorpresi quando giorni dopo i camion della costruzione si sono fermati e hanno iniziato a scavare nel cortile sul retro, mettendo una piscina, gettando cemento, costruendo un grande ponte sul retro e strappare la moquette all'interno per posare pavimenti in legno, piastrelle e granito. Sembrava quasi una casa nuova.

Siamo rimasti entrambi delusi in seguito quando è stata installata un'alta staccionata di legno tutt'intorno alla proprietà. La nostra reazione iniziale è stata quella di pensare che i nostri nuovi vicini stessero già creando barriere. Più tardi abbiamo appreso che si trattava solo di problemi di privacy e di un requisito con il pool. O più precisamente, entrambi i vicini godevano della loro libertà di rilassarsi a bordo piscina in qualunque stato di abbigliamento o spogliarsi desiderassero senza che i vicini si lamentassero.

Erano passate forse due settimane da quando tutti i miglioramenti erano stati apportati quando mi fermai nel vialetto vedendo Brooke conversare con una brunetta sorprendente. Mia moglie mi ha presentato Cheryl, la nostra nuova vicina. Ho cercato di non fissarla ma sono rimasta colpita dalla sua immensa bellezza. Mentre Brooke mi ha detto più tardi che Cheryl aveva 32 anni, solo un anno più di me, era in netto contrasto con la mia moglie piuttosto minuta.

Anche mia moglie Brooke è una donna bellissima. È alta solo un metro e novanta, ma vanta una figura di 35C-26-34 con lunghi capelli biondi setosi lungo la schiena e occhi azzurri. Sono rimasto colpito la prima volta che mi è stata presentata da amici comuni subito dopo che entrambi ci siamo diplomati al college. Cheryl d'altra parte era un buon 5' 8" e in seguito avrei imparato 36C-24-35. Aveva capelli castani lunghi fino alle spalle, occhi castani, pelle scura e un sorriso smagliante.

Cheryl ci ha invitati entrambi per sabato sera dove avremmo potuto incontrare suo marito Ron. Era una calda serata primaverile quando ci siamo avvicinati. Cheryl ci ha incontrato davanti alla porta e né Brooke né io siamo riusciti a superare tutti i cambiamenti che avevano fatto nella loro nuova casa. Cheryl indossava pantaloni corti bianchi e un top giallo. Non era difficile notare che era senza reggiseno poiché i suoi capezzoli erano eretti mentre spingevano il tessuto sottile. Era a piedi nudi e le dita dei piedi erano dipinte di un bordeaux scuro, che copriva le sue gambe scure e sode. Ho fatto del mio meglio per non fissare sperando che mia moglie non notasse il mio interesse.

Ron era già sul ponte a prendersi cura delle bistecche, sibilando sulla fiamma aperta della sua griglia. Non sono sicuro di come mi aspettassi che fosse, ma sono rimasto sorpreso dalla sua grande presenza. Ron era alto un metro e ottanta e pesava forse 220 o giù di lì. Mi afferrò la mano in una ferma stretta di mano e mi incoraggiò a sedermi sul ponte. sul ponte.Vestito in pantaloni e polo, mi sentivo un po' troppo vestito per l'occasione.

Cheryl ci ha portato entrambe le birre e mi sono sentito davvero a mio agio con Ron. Era provocatoriamente il ragazzo di un ragazzo mentre discutevamo del suo amore per l'atletica e la vita all'aria aperta. Aveva giocato a baseball con una borsa di studio al college e aveva giocato una piccola palla di lega minore prima di farsi male alla spalla che ha messo da parte i suoi giorni di gioco. Ora era nelle vendite e "ripeteva" una linea di abbigliamento sportivo per uomo e donna che lavorava principalmente con college, università e negozi di atletica leggera.

Entrambi lasciammo la loro casa quella notte sollevati dalla nostra fortuna nell'avere vicini come Cheryl e Ron. C'era una precisa chimica tra le ragazze e mi è piaciuto molto Ron e la sua compagnia.

Nei mesi successivi, ho notato sottili cambiamenti in Brooke mentre trascorreva sempre più tempo con Cheryl. Sebbene Brooke sia sempre stata una partner sessuale molto attenta e una moglie devota, quando ci siamo sposati era stata limitata nella sua esperienza sessuale. Sapevo che usciva con diversi ragazzi sia al liceo che all'università. In realtà parecchi. Ma mi ha detto che era andata a letto solo con tre. Due erano relazioni a lungo termine e una era un incontro di una notte che era stato totalmente diverso da lei, ma è stata presa dal momento.

Suppongo che fosse metà estate quando ha acquistato dei costumi da bagno molto rivelatori e sexy con Cheryl. Brooke possedeva un paio di bikini modesti, ma la maggior parte dei suoi altri abiti erano di una varietà di un pezzo. Ho quasi lasciato cadere la mascella quando è uscita con un bikini che sembrava coprirle a malapena il seno, esponendo gran parte della sua carne e un sedere che lasciava gran parte del suo splendido culo in bella vista.

Quando ha tolto il sedere per provarmene un altro, non ho potuto fare a meno di notare che si era rasata la figa. Brooke aveva sempre tagliato il suo cespuglio in una piccola striscia rettangolare dalla sua vagina. Ma ora era liscia come i capelli attorno al suo piccolo bocciolo di rosa sulla schiena. Quando l'ho interrogata al riguardo, ovviamente molto apprezzata per il suo nuovo look, Brooke ha dichiarato che la nostra vicina Cheryl l'ha informata con i nuovi abiti, che aveva bisogno di perdere i peli pubici. Brooke ha detto che Cheryl era in realtà quella che l'ha rasata.

Devo ammettere che mi viene duro pensare a Cheryl che fa la barba a mia moglie. Ho pensato che anche Cheryl dovesse essere tosata laggiù, il che mi ha solo lasciato più arrapato.

Brooke ha anche abbandonato molte delle sue mutandine a favore di tanga in una varietà di colori e top e pantaloncini che sembravano essere molto più audaci. Sapevo che Cheryl aveva una grande influenza sul nuovo guardaroba di mia moglie poiché le ragazze trascorrevano molto tempo insieme, sdraiandosi in piscina, facendo shopping o semplicemente uscendo. Come faccio abbastanza bene, Brooke ha accettato lavori sostitutivi come insegnante, ma ultimamente sembrava che si godesse il tempo libero a casa. Non è stato davvero necessario per lei lavorare e ne approfitta davvero per rilassarsi con Cheryl o fare shopping quando i due ne sentono il bisogno.

Viaggio molto, quindi è stato confortante sapere che Brooke passava del tempo con Ron e Cheryl e che erano proprio accanto in caso di emergenza.

Era estate inoltrata quando ho notato un forte aumento dell'appetito sessuale di Brooke. Ci era sempre piaciuto fare sesso e non era raro fare l'amore almeno una o due volte alla settimana. Ultimamente, però, Brooke mi stava praticamente strappando i vestiti quando sono entrato dalla porta. Già vestita con abiti succinti, mi veniva incontro alla porta d'ingresso con un drink e un bacio. A volte tornavamo in camera da letto, ma spesso mi saltava addosso proprio lì sul divano della tana oa volte proprio sul pavimento.

Anche se non è mai stato difficile farla eccitare, ultimamente ho notato quanto sembrasse sempre bagnata la sua piccola figa. A Brooke è sempre piaciuto farmi dei pompini e anche farmi andare giù con lei. Ma ora non vedeva l'ora che le leccassi la figa. Quella era un'altra cosa. Era diventata molto più vocale. Mentre prima potrebbe chiedermi se l'avrei "fatta con la mia lingua, o mi faresti laggiù?" ora quasi comandava che "le mangio la figa o le lecco la sua piccola figa".

Anche se suppongo che avrei dovuto essere scioccato, mi ha reso molto più eccitato sentirla usare un linguaggio così forte e mi è piaciuto che assumesse un ruolo più dominante nel nostro fare l'amore. Sembrava che le piacesse avermi sdraiato sulla schiena mentre si sedeva sulla mia faccia o cavalcava su e giù sul mio cazzo.

Una notte a letto, dopo un periodo di intenso gioco sessuale, mi ha chiesto se poteva radermi anche io. Mi ha mostrato alcune riviste di uomini rasati a nudo insieme ai loro partner. Ero più scioccato dal fatto che avesse delle riviste rispetto alla sua richiesta.

Non che io sia una puritana o altro. Avevo anche la mia parte di riviste maschili, ma spesso cercavo di essere discreta supponendo che non le piacessero. In passato li riconosceva e capiva che i ragazzi sarebbero ragazzi, ma non ho mai saputo che si interessasse a loro. Brooke mi ha detto che le riviste appartenevano a Ron e che gliele aveva date Cheryl.

Non ci sono volute molte persuasioni mentre giocava con il mio cazzo e mi diceva quanto voleva farmi sesso orale senza tutti i capelli e quanto mi era piaciuto il suo nuovo look liscio. In pochi minuti eravamo in bagno con lei che mi tagliava i peli pubici e poi li radeva del tutto. Mi ha persino rasato il culo e anche se non ho molti peli sul petto, mi ha chiesto se le avrei permesso di depilarmi anche il petto.

Non ero molto sicuro di cosa ciò comportasse, ma presto l'ho trovata che mi applicava strisce di cera sul petto e intorno ai capezzoli, strappandomi i capelli. All'inizio mi ha fatto male, ma devo ammettere che mi è piaciuto molto il bagno alla lingua che ho ricevuto in seguito. Brooke ha sempre giocato con i miei capezzoli che trovo molto sensibili.

Erano passate forse due settimane da quando mi aveva rasato per la prima volta che noi quattro eravamo da Ron a goderci la notte d'estate quando lui disse che voleva fare un tuffo in piscina. Stavamo tutti bevendo bevande miste sul ponte, quando si è semplicemente tolto la maglietta sopra la testa, si è abbassato i pantaloncini, si è avvicinato alla piscina ed è saltato dentro. Sono rimasto scioccato quando Cheryl ha perso poco tempo ad alzarsi e togliendosi anche i vestiti.

Era la prima volta che vedevo le sue splendide tette che erano coperte da due capezzoli scuri eretti che risaltavano come piccole gomme. Si è abbassata i pantaloncini, insieme al perizoma, esponendo anche la sua figa rasata nuda. Avevo pensato che fosse rasata come Brooke. Prima di avvicinarsi alla piscina, allungò la mano e sollevò Brooke dalla sedia.

Suppongo di essere ancora sotto shock per Cheryl che si è spogliata prima, quando Brooke si è tolta i vestiti ed è scivolata in piscina con Ron e Cheryl, lasciandomi seduta sulla sedia atterrita. Mi hanno preso in giro per diversi minuti prima che riuscissi a superare la mia modestia ea togliermi anche i vestiti. Ero un po' a disagio per il mio inguine rasato finché Cheryl non mi ha fatto i complimenti per il mio aspetto liscio. Ero ancora ripreso dal fatto che mia moglie si fosse unita a loro senza alcuna esitazione. Sembrava completamente disinibita con i nostri vicini.

Ho sempre pensato che Ron e Cheryl fossero un po' esibizionisti, ma questo mi ha davvero sorpreso. Avevo segretamente fantasticato su Cheryl da quando ci siamo incontrati, rubando sguardi e notando quelle volte in cui diventava senza reggiseno o vestita con abiti succinti. Ora eccola nuda in tutto il suo splendore. Era più sexy di quanto immaginassi, se possibile.

Pochi minuti dopo che eravamo tutti entrati nell'acqua fresca, Ron salì i gradini della piscina per rinfrescarsi il drink e notai per la prima volta che anche lui era completamente rasato. La cosa che mi ha sorpreso però è stata la sua taglia. Anche se ho sempre pensato di non essere sciatto nel reparto pacchi, il cazzo di Ron doveva essere lungo sette o otto pollici e molto più grosso del mio. Non l'ho mai misurato, ma presumo che il mio cazzo sia di ben cinque pollici.

Anche se quella notte non è successo niente di sessuale, Ron e Cheryl si sono coccolati e baciati in piscina. Una volta, mentre io e Cheryl eravamo in un angolo a parlare, non riuscivo a capire cosa stesse succedendo dall'altra parte con Brooke e Ron, ma ho notato che sembravano molto vicini. So che non si stavano baciando, ma mi chiedevo se stesse succedendo qualcosa sott'acqua.

Prima che uscissimo, Cheryl si mosse dietro di me, per tirarsi fuori dall'acqua e i suoi seni nudi si mossero sulla mia schiena, i suoi capezzoli scivolarono sulla mia pelle. Mentre si sedeva sul bordo della piscina, la sua figa a pochi centimetri dalla mia faccia, allargò le gambe e mi diede una buona visuale. Non era sfuggito a lei ciò che stavo guardando mentre allargava le cosce e abbassava una mano, aprendo le labbra della sua figa e poi fissandomi dritto negli occhi. La sua figa era semplicemente stupenda.

Dopo qualche istante, ho distolto lo sguardo per localizzare Brooke, sperando che non vedesse la mia fissazione per la fica della nostra vicina. Mentre salivo io stesso i gradini, improvvisamente presi coscienza dell'enorme durezza che Cheryl mi aveva dato. Cheryl sorrise, notando il mio imbarazzo, e poi appoggiandosi a me disse: "Sembra che ti siano piaciuti i dolci che hai visto. Forse se giochi bene le tue carte, un giorno potrai assaggiarlo presto".

Brooke e io siamo andati a casa e abbiamo fatto sesso fantastico. Eravamo entrambi eccitati come non lo eravamo mai stati mentre lei mi succhiava il cazzo e poi spingeva su e giù sul mio membro rigido.

Non passò molto tempo dopo quell'incontro a tarda notte che Brooke introdusse una nuova svolta nel nostro fare l'amore. Una sera dopo che ci eravamo fatti la doccia insieme, cosa che ci era sempre piaciuto fare, mi fece un pompino, mi succhiò le palle, poi fece una cosa che non aveva mai fatto prima. Ero sdraiato sulla schiena e lei mi ha chiesto di alzare le gambe e tenerle sulle ginocchia, esponendo il mio sedere. Poi ha fatto scorrere la sua lingua bagnata lungo tutte le guance del mio culo e poi nel mio buco del culo.

Certamente le avevo leccato spesso il culo quando le ero andato giù, ma lei non me l'aveva mai fatto. Non riuscivo a credere alla sensazione mentre mi solleticava il sedere con la lingua e poi sondava e spingeva nel mio buco. Era fuori dal mondo. Dopo avermi sbavato tutto il culo, leccandolo per diversi minuti, ci ha infilato un dito.

Avevo già giocato anche con il suo culo, ma in un'occasione abbiamo provato il sesso anale, lei ha indicato che faceva male e ci siamo fermati. Non ho mai più provato. Ora ecco che mi spingeva due, poi tre dita nel mio fondoschiena. Mi è piaciuta particolarmente la sensazione mentre mi succhiava il cazzo e le palle. Nei giorni successivi ha ripetuto questo e ho iniziato davvero a godermi il fatto che mi sondasse il culo sia con la lingua che con le dita.

Una notte mi ha chiesto se poteva usare un vibratore su di me. Eravamo andati così lontano, perché no? Molto presto, vibratori e dildo divennero una parte standard del nostro fare l'amore. Li abbiamo usati l'uno sull'altro mentre il suo assortimento di giocattoli sembrava crescere e crescere fino a quando un giorno ha introdotto uno strapon.

Non posso dirti quanto ero eccitato il giorno in cui mi ha fatto succhiare il suo cazzo e poi chinarmi sul divano mentre scopava la sua cagna. Per quanto folle possa sembrare, ero così eccitato guardando il dildo color carne che le pendeva dalla vita. Sembrava davvero che mi fottesse il culo mentre mi chiamava "piccola succhiatrice di cazzi e troia". Ha iniziato a riferirsi al mio culo come alla mia figa e si è divertita a farmi supplicare di "scoparmi la mia piccola figa".

Una notte mentre mi inculava, le mie gambe avvolte intorno alla sua schiena, mi chiese se avessi mai fantasticato di stare con un'altra donna. Forse stare con Cheryl. Avevo paura di rispondere. Ci avevo pensato spesso, ma ammetti a tua moglie che pensi di scoparti qualcun altro, in particolare il tuo vicino?

Dopo aver pungolato e un sacco di colpi, ho ammesso, sì, a volte ci ho pensato ma non le sarei mai stato infedele.

"E se dicessi che va bene? E se lo facessimo insieme?" Disse Brooke, la sua voce in sillabe spezzate mentre muoveva il suo cazzo, fissato allo strapon, sempre più in profondità nel mio culo.

"Volevi dire noi tre," chiesi quasi fuori di me al pensiero.

“Cheryl mi ha detto che lei e Ron sono scambisti. Fanno sesso con altre persone. lei ha continuato.

"Vorresti?" ho chiesto indietro.

"Non lo so", ha risposto Brooke. "Voglio dire, ti amo. Ti amo con tutto il cuore. Ma a volte ci penso", ha detto mia moglie mentre la sua testa si infilava nel mio collo. I suoi setosi capelli biondi mi giacevano sul viso mentre continuava a strofinare i fianchi contro il mio culo che sembrava in fiamme.

"Penso che lo farei prima o poi. Voglio dire, se tu lo volessi," confermò mentre sentivo il mio orgasmo crescere. Si era abbassata e mi stava accarezzando il cazzo, viscido di lubrificante che aveva ricoperto prima. Sentendo la sua confessione, ho sparato un carico di sperma che è schizzato sul cuscino accanto alla mia testa, sulla mia stessa faccia e poi sullo stomaco.

Entrambi abbiamo riso di tutto lo sperma. Si è staccata dal mio culo, il mio buco spalancato continuava a richiamare il suo cazzo mentre mi asciugava un po' di sperma dallo stomaco con il dito e se lo portava alla bocca. Lo ha fatto diverse volte, assaporando il mio sperma e poi ha posato il suo dito morbido sulla mia faccia che aveva ancora un po' di carico da prima. Poi ha fatto qualcosa che non aveva mai fatto prima di asciugarmi il carico salato sulle mie labbra e poi abbassare la bocca sulla mia.

Potevo assaggiare sia lo sperma che aveva messo sulle mie labbra sia lo sperma che aveva assaggiato prima mentre ci abbracciavamo in un bacio caldo e sudato.

Non ha sollevato di nuovo la questione di fare sesso con Cheryl o Ron, ma ha continuato a dimostrare un forte appetito sessuale. Ha continuato a introdurre dildo sempre più grandi nel nostro gioco anale e sembrava che ora mi divertissi a usarli anche su di lei. Sono rimasto sorpreso dalla quantità di dildo che ora poteva sistemare nella sua figa e nel suo culo, dato che il mio cazzo le aveva fatto male l'unica volta che avevamo tentato il sesso anale.

Ho anche notato quanto fosse sciolta la sua figa. Mentre era una ragazzina e la sua figa era sempre molto stretta attorno al mio cazzo, la sua vagina sembrava essere stata allungata da tutti i grandi dildo con cui si stava masturbando. Si lamentava di quanto fosse grande il mio cazzo e ora sembrava perdersi nella sua fica. Invece di reprimere il mio cazzo, spesso scivolava via. Qualcosa che non era mai accaduto prima.

Mi faceva costantemente abbattere su di lei e sembrava sempre eccitata al pensiero. Sebbene in passato avessimo usato lubrificanti, la sua piccola figa sembrava sempre pronta e pronta per partire. In poco tempo mi sono abituato a togliermi i vestiti davanti alla porta ea sdraiarmi sul pavimento, sul letto o sul divano mentre lei mi metteva la fica calda e bagnata sulla bocca. Assaporavo i suoi succhi e spesso mi masturbavo mentre lei si affacciava sui miei piedi, macinando la sua scatola calda nella mia bocca ansiosa, mentre mi immergeva uno dei suoi grossi dildo nel culo.

Un pomeriggio dopo che le sono venuto nella figa calda, mi ha implorato di mangiarla. Prima ancora che avessi il tempo di obiettare, si è arrampicata sul mio petto e si è seduta sulla mia faccia. All'inizio il mio carico salato è appena uscito. Ma ha allargato la figa e ha iniziato a spingerla fuori. Era tutto quello che potevo fare per deglutire il più velocemente possibile. In realtà non era così male come pensavo e dopo un po' ho cominciato a divertirmi.

Brooke si è davvero divertita e raramente ha perso un'opportunità in futuro per farmi succhiare il seme dalla sua fica. Ha detto che non dovremmo sprecarlo e ora mi fa sempre pulire dopo che le ho depositato un carico caldo nella figa.

Con il passare delle settimane, mentre la scopavo ancora di tanto in tanto, passavamo più tempo con lei a fottermi il culo con il suo strapon o i suoi dildo, facendomi leccare la sua figa o il suo culo, o picchiandola sulle sue tette o in bocca mentre dava me un pompino bagnato.

Mi ero abituato alle piccole sorprese di Brooke, quindi non sarebbe dovuto essere uno shock quando una notte mi ha incontrato nello studio con la sua maglietta legata in uno chignon in vita e il suo piccolo piercing all'ombelico. Indossava uno dei suoi piccoli slip da bikini, che faceva ben poco per nascondere le sue piccole labbra carnose sotto.

Mi ha informato che lei e Cheryl erano uscite all'inizio della giornata e sono passate da un negozio di tatuaggi e piercing e il nostro vicino le ha suggerito di farlo. Ha detto che la faceva sentire un po' cattiva e aveva anche pensato di farsi un tatuaggio mentre era lì.

Più tardi, mentre si sedeva sulla mia faccia mentre scendeva sul mio cazzo, mi ha chiesto cosa avrei fatto se si fosse fatta un tatuaggio sulla tetta o forse sul culo o sulla figa. Non ho nemmeno risposto mentre sparavo un flusso dopo l'altro di sperma, pensando a quanto si stesse comportando da troia mia moglie. Semplicemente non era la stessa ragazza con cui ero stato sposato solo pochi mesi prima.

Lo scorso ottobre, Brooke mi ha informato che eravamo stati invitati a trascorrere il fine settimana al rifugio di montagna di Ron e Cheryl. Le foglie stavano appena girando e la vista era spettacolare. La loro casa era un piano sfalsato che sorvegliava le piste da sci ma era isolata da qualsiasi altro traffico o casa. Mentre c'era il satellite per la TV, la ricezione cellulare era limitata, il che consentiva pace e relax totali.

La prima sera ci siamo goduti un ottimo pasto e poi ci siamo sistemati con una bottiglia di vino, un fuoco nel caminetto e un'amichevole partita di picche. Mia moglie ed io non abbiamo mai imparato a giocare a bridge, ma giocavamo regolarmente a cuori e picche e ci consideravamo giocatori abbastanza bravi.

Le battute avanti e indietro sono state vivaci poiché le ragazze sembravano essere molto più competitive di noi ragazzi. L'uno o l'altro scendeva sempre basso e il gioco era abbastanza equilibrato con me e Brooke che condividevamo un vantaggio modesto.

Avevamo deciso di smettere quando la prima coppia ha rotto i mille ed eravamo a 60 punti di distanza. Ron e Cheryl erano sotto di 30 punti, il che significava che dovevano assolutamente scendere o non avevano alcuna possibilità di vincere. Se entrambi i partner si abbassavano, praticamente assicurava che l'altra coppia sarebbe stata a posto.

Il gioco ha assunto un tono drammatico quando Cheryl ha sfidato Brooke con l'ultima scommessa. I perdenti dovevano essere gli schiavi dei vincitori per il resto del nostro fine settimana.

"Per schiavi, cosa intendi?" chiesi sopra il mio sorso di Merlot.

"Solo quello. Tutto va bene," ribatté Cheryl con un luccichio negli occhi. "Tu vinci e io faccio quello che vuoi... tutto il fine settimana, qualsiasi cosa. Ron e io eseguiamo i tuoi ordini. Tuttavia, se prevarremo, allora sarete entrambi nostri. Fai quello che ti diciamo, qualunque cosa accada,"

"Ron ed io apriremo un'altra bottiglia di vino. Ragazzi, parlatene," aggiunse Cheryl alzandosi dal suo posto e andando in cucina. Ron la raggiunse lasciando me e Brooke al tavolo.

"Puoi crederci?" Brooke ha detto piano. Ma non ho notato alcun senso di offesa o esitazione nella sua voce.

"Non c'è modo che possano recuperare" 'ho detto. "Se prendiamo solo quattro o cinque prese con te che vai basso, non c'è modo che possano recuperare anche se anche loro vanno bassi." Avevamo permesso a qualsiasi partner che fosse andato in ribasso di scambiare una carta e io ero certo di poter coprire qualsiasi cosa facesse Brooke, o viceversa.

Quando Ron e Cheryl tornarono, ognuno scivolò sulla propria sedia. "Allora, qual è il verdetto?" chiese Cheryl, la sua domanda era molto più rivolta a me che a Brooke.

"Dacci dentro," ho quasi esclamato.

Ron ha distribuito e le carte sono cadute davanti a noi con me che ho aspettato che fossero tutte coperte prima di raccoglierle e mettere in ordine i semi. La mia mano non avrebbe potuto essere migliore. Beh, forse potrebbe, ma è stata una buona mano. Ho annunciato a Brooke che non potevo andare basso e lei ha detto che poteva mentre mi faceva scivolare il re di picche.

Ho dichiarato cinque e Ron ha dichiarato che avrebbe dichiarato sei quando Cheryl è andata bassa. Era evidente, bisognava sistemare qualcuno o abbiamo prevalso. Si trattava di ottenere il mio e proteggere il mio partner.

Quando le carte iniziarono a essere giocate, sentii il piede di Cheryl scivolare sul mio sotto il tavolo. Era appena alla mia sinistra e muoveva il piede su e giù per la mia gamba, solleticandomi la gamba con le dita dei piedi. Non ero sicuro se fosse il suo piano per distrarmi e distogliere la mia mente dal gioco o solo per prendermi in giro. Ad ogni modo, ero distratto da morire, in particolare pensando a cosa avrebbe potuto riservare per il fine settimana avere Ron e Cheryl come schiavi.

Ero sicuro che Brooke fosse d'accordo su dove fosse diretto e continuavo a immaginare Ron che mangiava la figa di mia moglie mentre io scopavo sua moglie. La fottuta Cheryl era nei miei pensieri da un po' di tempo ormai ed eccola che giocava con me sotto il tavolo.

Non riuscivo a staccarmi dalla mente vedendola nuda in piscina, a pochi centimetri dalla sua figa che aveva allargato per me quella notte. Sono state giocate altre carte mentre Ron e io raccoglievamo le prese, giocando la carta successiva nella speranza di non piazzare il nostro partner.

Poi ho sentito il piede di Cheryl nel mio inguine. Le dita dei suoi piedi affondarono nel mio cazzo. Mi guardai in grembo per vedere le dita dei suoi piedi mentre si strofinavano avanti e indietro lungo il mio cazzo teso nei miei jeans, mia moglie seduta di fronte a me. Cheryl non ha dato indicazioni su cosa stesse facendo sotto il tavolo, ma io ero certamente fuori gioco perché ho perso le tracce di un trucco che Ron ha raccolto. Ma andava bene, sapevo che avrei comunque avuto il mio.

Con due carte rimaste eravamo a casa liberi. Avevo i miei cinque e sapevo che avevamo giocato con Brooke senza picche. Poi, sull'ultima carta, Ron ha giocato un cinque di quadri. Avevo finito le picche e ho lanciato una mazza che mi sembrava di avere in abbondanza. Cheryl ha eliminato un quattro di cuori lasciando il gioco di Brooke. Mi guardò mentre apriva la bocca.

Dolcemente, lentamente, posò un sette di quadri. Ha vinto il trucco. L'ha preso! Ma così facendo, era a posto ed è scesa di cento punti mentre Ron e Cheryl hanno ottenuto i loro e hanno superato i mille.

Non potevo crederci. Sapevo di aver perso il conto contando le carte, distratto dalle buffonate di Cheryl, ma sapevo solo che Brooke avrebbe tenuto il passo. Ma eccolo lì. Avevamo perso.

Ero ancora sotto shock quando Cheryl si è avvicinata a me e ha detto: "Sembra che abbiamo un paio di schiavi per il fine settimana". Ha sottolineato la sua frase agghiacciante facendo scivolare la lingua nel mio orecchio.

Cheryl si allontanò dal tavolo e si alzò, guardando Brooke e poi me. "Bene, schiavi, come abbiamo concordato in precedenza. Servirete entrambi il resto del fine settimana come Ron ei miei schiavi personali. Farete tutto ciò che vi chiederemo, qualunque cosa sia. Capito?" chiese Cheryl guardando prima Brooke, poi me.

"Sì." Ho risposto.

"Questa è un'altra cosa," continuò. "D'ora in poi ti rivolgerai a Ron chiamandolo Padrone e io sono la tua Padrona. Puoi dire signore o mamma, ma ogni mancanza di rispetto sarà trattata duramente. Capito?" abbaiò guardandomi.

Senza esitazione, ho risposto docilmente: "Sì, padrona".

Brooke ha aggiunto: "Sì, padrona".

"Molto bene. Molto, molto bene." disse Cheryl guardandoci dall'alto in basso. "Ora, penso che il primo ordine del giorno sia il tuo abbigliamento. Penso che io e Ron ci divertiremmo di più se voi due foste più a vostro agio. Brooke alzatevi."

Mia moglie si alzò dalla sedia quando la nostra nuova padrona le disse di mettersi in piedi davanti al caminetto mentre sia Ron che Cheryl si spostavano sul divano di fronte a lei. "Ora, Kevin, stai dietro di lei. Metti le mani sui suoi fianchi e falle scivolare sotto la sua maglietta", ha continuato a dirigere Cheryl.

Ho fatto come ha detto.

"Bene, ora muovi le mani sotto il suo reggiseno. I suoi piccoli capezzoli sono duri?" chiese il nostro vicino.

Allungai una mano sotto, spingendo fuori il reggiseno e facendo scivolare le dita sulle sue protuberanze che si erano davvero indurite sotto il mio tocco.

"Sì, padrona," risposi.

"Sapevo che lo sarebbero stati. Vedi com'è eccitata? Ora togliti il ​​top. Toglilo e basta," ordinò mentre tiravo la camicetta di mia moglie sopra la sua testa rivelando il suo reggiseno di pizzo.

"Anche il reggiseno. Toglilo e gettalo qui," ordinò Cheryl.

Feci come indicato, slacciando il reggiseno e facendoglielo scivolare giù dalle spalle. Gettai il reggiseno a Ron, sorridendo sul divano. Brooke non ha fatto alcun tentativo di coprirsi mentre le sue tette erano in bella mostra.

"Bene. Molto bene. Ora voglio che tu li prenda tra le mani. Allungati e prendili a coppa, prendendo le dita e pizzicandole i capezzoli," ordinò Cheryl. Feci come aveva detto, torcendo i capezzoli, giocandoci nel modo in cui sapevo che piaceva a Brooke.

"Che bello, tirali. Tirale i capezzoli. Ti fa sentire bene piccola?" Cheryl si rivolse a Brooke.

"Sì," fu il suo sussulto. "Voglio dire sì, signora, ci si sente bene, molto bene."

"Ti eccita schiavo spogliare tua moglie e mostrarci le sue tette? Giocare con loro mentre guardiamo. Ti eccita?" lo schernì Cheryl.

"Sì, padrona," risposi.

"Abbassa i pantaloni. Slacciali e togliteli", Cheryl continuò le sue indicazioni.

Allungai la mano e sbottonai i jeans che indossava e glieli tirai giù per le gambe.

"Anche il perizoma. Non farci perdere tempo. Vai avanti e spogliala nuda," ordinò Cheryl.

Caddi in ginocchio mentre abbassavo i jeans e le mutandine lungo le sue gambe mentre Brooke si liberava di loro. La mia faccia sul suo culo - il suo delizioso culo. Potevo sentire l'odore del suo sesso perché era così eccitata.

"Che bello," intervenne finalmente Ron. "Piegati sulla schiava e allarga le gambe. Kevin, leccala. Leccale il culo."

Feci come Ron mi aveva ordinato leccando il culetto di mia moglie che tremava sotto la mia lingua. Aveva la pelle d'oca sulle guance del sedere e potevo dire quanto fosse eccitata. Mi hanno fatto leccare sia il culo che la figa finché alla fine Cheryl mi ha ordinato di alzarmi e spogliarmi anche io.

Mi sono tolto camicia e jeans e in pochi istanti ero nudo come Brooke. La mia erezione stava spuntando fuori.

"Dannazione," sbottò Cheryl. "Guarda la piccola erezione di Kevin. Apparentemente gli piace essere il nostro schiavo. Guarda com'è duro," disse Cheryl mentre guardava suo marito che si limitava a sorridere.

"Ti eccita essere il nostro schiavo?" rimproverò Cheryl. "Siete tutti entusiasti di servirci?" Ho semplicemente annuito con la testa rendendomi conto che sì, ero più eccitato di quanto non lo fossi mai stato in vita mia.

"Sai che mio marito scoperà tua moglie. Lo vuoi Kevin? Vuoi vedere il grosso cazzo di Ron allungare la bella figa di tua moglie?"

"Sì, padrona," risposi. Era quasi come se fosse la voce di qualcun altro che ho sentito. Non riuscivo a credere a quello che avevo appena detto.

"Sì, sì, lo fai. Sei così eccitato ora solo al pensiero di dare Brooke a Ron. Lo vuoi. Lei lo vuole. Diglielo. Digli cosa vuoi che faccia," disse con una voce sexy che ha reso il mio cazzo ancora più rigido.

"Maestro, voglio che tu scopi mia moglie. Voglio che tu la prenda. Per scoparla mentre guardo", dissi quasi supplicandolo.

"Vieni qui e spoglialo. Dimostra quanto sei sincero. Quanto vuoi che lui se la scopi," intonò Cheryl.

Ron si alzò dal divano. Il suo telaio di 6'2 "sembrava ancora più grande con me in ginocchio. Ron si stava svezzando i pantaloncini da ginnastica e io strisciai sopra e li abbassai mentre si ammucchiavano alle sue caviglie.

"Ora le relazioni," ordinò Cheryl.

Ho affondato il pollice nella cintura e ho abbassato le mutandine quando l'enorme membro di otto pollici è apparso in vista. Oscillava orgoglioso davanti alle sue grosse palle glabre. Il suo cazzo e le sue palle erano rasati e avevano un leggero odore di muffa. Ho notato che una goccia di precum si era formata sulla punta del suo cazzo.

"Devo dirti cosa fare dopo... schiavo?" chiese Cheryl con un leggero sorriso sul volto.

Sapevo cosa intendeva e ho spostato il viso in avanti e ho toccato con le labbra il suo cazzo caldo. Il precum è stato spalmato sulle mie labbra che ho leccato via, assaporando la sua umidità salata. La mia bocca si aprì e presi il cazzo dentro mentre lui muoveva i fianchi avanti e indietro, fottendomi la faccia.

"Ti piace guardare tuo marito succhiare il suo primo cazzo? Eccita anche te?" chiese Cheryl guardando Brooke.

"Sì, padrona. È così fottutamente eccitante. Fanculo la sua faccia padrone, fanculo la faccia di mio marito," stava dicendo Brooke dietro di me. "Succhia il suo grosso cazzo Kevin. Fallo duro per me, così può scoparmi."

"Sì, è da un po' che volevi vederlo, vero baby?" Guardandomi, Cheryl ha spiegato: "Mesi fa stavamo guardando alcuni film casalinghi a casa mia. So che Brooke ti ha detto che ci piace fare swing e abbiamo un sacco di video e DVD che abbiamo registrato".

Cheryl ha continuato: "Ci piace filmare altre coppie che fanno sesso con noi e guardarle più tardi. Brooke si è davvero divertita a guardare alcuni dei video con alcuni dei mariti che succhiano il cazzo di Ron. Ci sono anche parecchi Ron che si scopano il culo. Brooke Non riusciva a smettere di parlarne. Da allora vuole vederti succhiare il cazzo. E prenderlo nel culo. Fatti scopare da un altro uomo."

I stopped sucking momentarily and looked over at Brooke.

"Yes my little slave boy. Does it shock you that your little wife watches porn with her neighbors or that she's been dying to see you sucking cock? We've been talking about this for some time. Brooke, me...Ron. Brooke wants to see Ron take your cherry. To fuck your ass. To use you ... to use you both."

My mind was racing. I had no idea she spent the afternoons, perhaps nights over at the neighbor's house watching porn movies. Home videos of Ron and Cheryl having sex at their parties. I simply couldn't fathom it. Then I started thinking about the dildos she had been using on me. Making me suck on her strapon. Fucking my ass. My thoughts weren't lost on Cheryl.

"Yea, I know what you're thinking. All the dildos, the vibrators, the strapon. Getting bigger and bigger each time so you can take his dick... Ron's big cock. Stretching your little ass out. You see Kevin, you have a pretty little dick but it doesn't compare to Ron's. Brooke's been preparing you. Getting you ready to be his pussy boy. His little boy toy," our neighbor went on.

"Now its time for my husband to take her. Get down on all fours," Cheryl directed Brooke. Ron moved behind her but hadn't yet moved his dick to her hole.

"Go over there and stick his cock in," Cheryl commanded me. "I want you to guide his hard cock into your wife's hole"

I moved over to Ron who was on his knees and took his stiff member, still wet with my own saliva and guided it to her wet pussy. Ron inched forward and I watched as he moved it easily into my wife's anxious cunt.

I couldn't believe he slid the whole thing in as she began moving back on the pole. In the meantime Cheryl had removed her clothes and beckoned me over to lick her hot pussy as her husband fucked my wife.

She scooted to the edge of the couch and lifted her legs up as it exposed her twat and asshole which I hungrily lapped up moving my tongue into her hole, mashing my face into her pussy. She tasted so delicious. Every bit as good as I had imagined. She twisted and pulled on her nipples as she called me her little slave.

"Eat my cunt. Lick me. Lick my asshole. Suck all my juices," she barked as I sucked madly on her cunt. I dove in and sucked on her clit, sliding my tongue all around before dipping it back down at her asshole.

"Yea, I knew you would love this. I knew you would want to join us as our slave. I told Brooke that! I knew the night you looked at my pussy at the pool. I knew it was only a matter of time. I saw how you looked at me and I knew you wanted me. But it would be on our terms. You see she's been our slave for months. We already owned her the night at the pool. She was already hooked. Our little slut." Cheryl looked over at Brooke who was moving her pussy back to meet Ron's thrusts.

I stopped too and looked over at Brooke whose eyes were tightly closed as she moaned with each of Ron's thrusts.

"Lick mother fucker," Cheryl barked. "I didn't tell you to stop. She's been our slave, total slave for months. It wasn't hard to seduce her. She couldn't keep her eyes off me either. The first time I stripped out by the pool, she stared at my breasts. I thought she would die when I asked her to spread sun tan lotion on my body."

"Her little hands trembled as she coated my skin, sliding them over my tits; her fingers running over my hard nipples. I told her to rub it on my ass and I could tell how hot she was getting. She was reluctant to strip for me, but little by little she became comfortable with me and eventually took off her suit as I asked. Then she was putty in my hands when I rubbed her down. I knew she was mine when she opened her legs letting me slide my hand between them. I dipped my fingers into her sex, hot with her juices. By the end of the afternoon, your wife was between my legs licking her first pussy. From that moment on, she was hooked on my cunt."

Cheryl continued as my cock grew harder and harder as she talked about seducing my wife. "She was reluctant at first to have sex with Ron. It took a little coaxing. But once she got a sight of his cock, it didn't take us long to have her on her knees worshipping his cock with her tongue. I knew her little pussy was too small to accommodate him so I spent weeks stretching her pussy and ass with my dildos until now she can take his cock in either hole. She can't seem to get enough pussy or dick and she'll do anything we tell her."

"Matter of fact, we've stretched that pussy out so much that I can actually stick my fist in all the way past the wrist, can't I baby?" Cheryl stated as she looked over at Brooke who was still moving her body back to meet Ron's pulsating rod.

"Yes mistress," Brooke replied. "You've stretched it out. Stretched out for my master's cock." "All those nights she's been meeting you at the door. Making you eat her pussy ... filled with Ron's cum. Yea, she's been feeding you my husband's cum for months. All the while her pussy getting stretched by him. Her fucking your ass and getting you ready for his cock as well," Cheryl smirked.

The more she talked the hotter it made me and the more I sucked on her pussy. I couldn't believe all these nights I had been eating Brooke, thinking how excited she was. Instead her hot little box was filled with Ron's cum. And all the dildos and ass fucking to get me ready for his cock too. So we both could be slaves. Total slaves to our neighbors. It all made sense now. Her pussy no longer tight around my cock. Always wet, full of his sperm.

Brooke was groaning loudly now. "Fuck me, Fuck me master. Fuck my cunt," Brook chanted.

"And whose cunt is it? Remind your husband who this pussy belongs to now," he commanded her.

"You master,. My pussy belongs to you. I love my husband. He has my heart. But my pussy and ass are yours. Yours and Cheryl's," she chanted.

I listened and the words were chilling. Only theirs?

"Did you hear that slave?" Ron barked. "Your little cock doesn't go in either hole unless I allow it. She can give you a blowjob. But you can only fuck her if I say so. You understand?"

His words were chilling but in a way it was exciting. "Yes master, I understand. I'm not allowed to fuck her. To fuck Brooke" I said in between licks of his wife's pussy. My words made Cheryl groan as she realized I had completely submitted to them. They now owned us both.

"Brooke and I belong to you. Both of you. We are your slaves and will do whatever you tell us," I said with enthusiasm as I began to appreciate my new role.

Both women seemed to orgasm at the same time hearing me as Cheryl pulled my hair and ground my face into her wet snatch. Brooke cried out, "Cum in me, cum in me master. Please cum in my pussy. Let me feel your hot cum, please," she cried.

Ron groaned and pounded hard into her ass. I could tell he was depositing his load deep into her pussy. Filling her womb with his seed. When he was spent he pulled out and stood with his cock inches front my face as I turned my mouth from Cheryl's spent pussy and sucked his warm member, coated with my wife's juices into my mouth.

Afterwards Brooke squatted her pussy over my mouth as I drank down the hot load of his cum mixed with her juices. It dawned on me the taste was indeed familiar. It was the same taste I had unknowing consumed for the last several months.

Before the evening was over Cheryl had Brooke eat her pussy while Ron, once recharged fucked my ass. The women really got off on me taking my first cock. I was already accustomed to Brooke's strapon dildo and the one she used on me was just slightly bigger than Ron's cock so I was able to easily take him into my hole. I had really begun to appreciate, even look forward to, Brooke fucking my ass and I liked the warm feeling of Ron's cock even more.

Soon I was moaning and urging him on, "Fuck me master. Fuck my ass."

"And whose ass does this belong to," he smirked.

"You. You own my ass. It belongs to you. Both our asses belong to you, to use, to cum in. Please cum in my ass master. Let me feel your hot cum back there,"

It didn't take Ron long as he did shoot his load into my ass. The first load of cum in my ass but it would not be my last. Ron has fucked my ass countless times and shared it with other friends of his as well. The women take delight in fucking me as well, although there is nothing like the real feel of hot flesh and the indescribable feeling of a pulsating cock depositing a load.

Before the end of the weekend, both Brooke and I were thoroughly used. I cannot describe how excited I got watching Brooke and Cheryl in a hot sixty-nine or Ron fucking her ass while Cheryl sat on her face. We were never allowed to wear clothes and since then we have continued to serve as slaves to our master and mistress.

It's been five months since we both committed ourselves as slaves to Ron and Cheryl. Although my wife had secretly been their slave for several months leading up to that without my knowledge. Apparently it was planned all along that we would get together in the mountains and we would be challenged to a bet. The game would be kept close but in the end, it was always in the plans for Brooke to throw the game if Ron and Cheryl were not already winning.

Cheryl distracting me with her foot play was just enough to keep me off my guard. While Brooke was concerned I might not agree to become their permanent slave, Cheryl has told me she always knew I would. She could sense we both had a submissive nature and once Brooke began to take a more dominant role with me in the bedroom, having me eat her pussy and letting her fuck my ass, Cheryl knew it was only a matter of time.

The weekend in the mountains sealed the deal. On the last day that we were there, Cheryl pointed out that not one time during the whole weekend had I actually fucked either Cheryl or Brooke, yet I was totally used up. Both women had given me blowjobs and jacked my cock off several times. The women and Ron had thoroughly fucked my ass and I had sucked him off so many times I lost count.

It hadn't dawned on me I actually had not fucked any pussy myself. As Brooke sat naked astride Ron's lap, sitting on his hard cock, sucking madly on his tongue as they French kissed, Cheryl had me lay on the floor. She informed me that we would remain slaves when we got back home. Like Ron had stated earlier, I would still live with Brooke as husband and wife. Nothing would change. But under no circumstance was I to entertain any thoughts of fucking her.

Brooke's pussy and ass belonged exclusively to them. I would always be allowed to have oral sex with her. I was actually instructed to obey her any time she asked for me to perform oral sex on her. But under no circumstance was I to fuck her. In addition I was only allowed to jack off if instructed or allowed to do so by Ron, Brooke or herself.

Looking down at me laying at her feet, she was absolutely gorgeous. Her nipples were standing erect on her breast and I ached to suck at her pussy. "Do you clearly understand what is expected of you as our total and complete slave?" lei chiese.

"Yes mistress," I replied.

"You understand that Brooke will never be satisfied with your little dick again. Now that she has had Ron, yours just can't satisfy her. But she will be allowed to give you blowjobs, to jack you off, and to fuck your ass. And you will be required to always be ready to lick our pussies or ass, to suck off Ron whenever he asks and we will all take turns fucking your little ass."

"Yes mistress, I will serve you all," I replied looking up at her.

"You may also be required to serve others. We may bring men or women home or take you out and you will do whatever we ask and never question us. Is that understood?" Cheryl said sternly.

"I will mistress. I will do whatever you ask. You and Ron own me. You own us both. We will serve you. We will always obey your commands," I replied back.

"And you understand if for any reason you break these rules, we will cut off having any sex with you and Brooke will also stop having sex with you. She loves you but she will do what we tell her. You understand this?"

"Yes mistress," I again complied.

"Very good. Then as a sign of your total commitment, giving up all rights to your wife's pussy to us, to be our total slave. I want you to cum for me. Jack off and cum for me," she smiled looking down at me.

I looked up at her. My mistress's sweet smooth pussy directly above me. Her gorgeous tits. I looked over at my wife Brooke who smiled at me as I began pumping my hard cock. In the meantime, Brooke began fucking Ron, grinding up and down on his hard cock. She arched her back as he mauled her tits, sucking one nipple and then the other. Drawing the nubs into his mouth, she groaned at his assault which is about all it took before I launched hot cum across my stomach. As I came, my wife and master began kissing, his tongue pushing into her mouth, as she groaned and came all over his cock.

I slowed my hand and dropped it by my side as Cheryl dipped her big toe in a pool of semen on my chest and then directed it to my nipple where she traced circles. She pinched my nipple between her toes, sliding the cum all around. Then she scooped up a glob of cum on her toe and held it over my mouth.

"Suck my toe baby. Taste your cum from my foot," she said as she placed the digit to my mouth and I sucked it in. I cleaned her toe, sucking all my cum off as she scooped up more on my stomach with her foot and brought her toe back to my mouth. I had never kissed or sucked on Brooke's feet before but here I was cleaning my own sperm off Cheryl's like it was my last meal.

"You are a good slave. Both of you. We're all going to enjoy our new arrangement," Cheryl smiled.

I haven't fucked Brooke since the weeks before our trip to the mountain but on several occasions Ron and Cheryl have taken Brooke and I out on some of their swap parties with other couples. While Brooke can have sex with any of the women, or provide blowjobs to the men, she is not allowed to fuck any man other than Ron. I have fucked several of the women from the group but never Brooke or Cheryl.

On some nights, the phone will ring and Brooke will leave and go next door. There is a gate now between our properties and Brooke is not allowed to dress as she walks over totally naked. Sometimes she comes home and I eat her used pussy but more often than not she just stays over. We are both always required to be nude at all times if we are at Ron's. Whether we are indoors or outside, we are not permitted to wear any clothes.

For Christmas, Mistress Cheryl instructed me it would be nice to present Master Ron with a gift of our complete and utter submission. She has a jeweler who is a close friend and Cheryl took my wedding ring and had it melted down into two gold hoops. We then went back to the piercing and tattoo shop where Brooke received her navel piercing and my wife had her clit hood pierced.

I also received a gold beaded hoop which was placed through my right nipple. It hurt like bloody hell but both Ron and Cheryl seemed pleased. It has since healed over nicely and Cheryl and Brooke play with it often when they are sucking on my nipples. I actually believe it is much more sensitive now than my left nipple.

While we were at the tattoo parlor, both Brooke and I decided to get matching tattoos. The Japanese symbols for slave (Kanji) were tattooed with Brooke's just above her pussy and mine above my cock. Our master and mistress were thrilled but now that we have been inked he wants us to get more tats. He picked out a tribal tattoo for Brooke's back just above her ass and he wants a tattoo around her right nipple.

Brooke had always been very conservative but since she has met Cheryl and Ron, they have really brought out a side she never knew she had. After her first piercing she felt so naughty and she felt even more so after piercing her clit and getting the tat above her cunt. I feel it's just a matter of time before she gets the tats Master has asked for and wouldn't be surprised if she had her nipples pierced like mine while she was there.

She really enjoys playing with my pierced nipple and has tried to convince me to do the other. It hurt like hell but I think I might, particularly if Brooke gets hers done.

As I write this, Brooke is sucking on our master's dick while Cheryl fucks her ass with her strapon. Brooke loves getting fucked in the ass as much as I do. Ron has asked that I end my story as he wants to fuck Brooke while I lick his ass. Cheryl is going to set up the tripod and get it on video so she can show it to a new couple they have recently met for sex. This new couple are new to swapping and the woman has confided her husband has never had sex with another guy and it is a real fantasy of hers to see him with a man. Ron and Cheryl have told me if I can get him to suck me off and allow me to fuck his ass, I will be allowed to fuck his wife.

I've seen pictures of the couple and she is stunning. She has long black hair and appears to be in her early twenties. It's been months since I had pussy and I definitely want a piece of that. Brooke and I have never been happier. To all our friends and family our lives appear as normal as they ever have been. But in reality we are both slaves to our neighbors. The day our new neighbors moved in they took possession of more than a house; they took possession of the couple next door. I can only wonder what else is in store.

thank you watdhdawg.

Storie simili

Samantha e Kaylee_(0)

Avevo una vicina di nome Kaylee che era meravigliosa. Era alta, atletica e aveva un corpo sodo. Probabilmente circa 120 libbre. pelle abbronzata, capelli castano scuro. Ha sicuramente attirato la mia attenzione. Non era una troia, era più una provocazione. Abbiamo frequentato la stessa scuola superiore. L'ho vista spesso, ma non abbiamo parlato molto. Tutto in lei era ipnotizzante, il modo in cui i suoi capelli erano lunghi e avevano la giusta quantità di riccioli, le sue gambe, la figura sexy, aveva persino delle fossette sopra il sedere che potevo vedere quando era in bikini intorno alla piscina. Era una brava...

256 I più visti

Likes 0

Diventare Zoe

La mia futura moglie Annie aveva accettato un lavoro fuori città e la vedevo solo ogni due settimane circa. Mi mancava così tanto. Lei ed io eravamo diventati amanti a distanza. Aveva un volo di ritorno a casa venerdì sera. Stavo andando a prendere suo figlio Zakk dal suo dormitorio e noi due saremmo andati a prenderla all'aeroporto e ci saremmo goduti il ​​fine settimana insieme. Zakk è al suo primo anno di college e sta studiando per diventare un truccatore per il teatro e lo schermo. Lui e io non ci siamo davvero conosciuti e questo doveva essere il fine...

1K I più visti

Likes 0

Visitare un amico speciale

Ho bussato al cancello di metallo. Era un bungalow piuttosto grande circondato da muri di mattoni con glassa di filo spinato. Il mio cuore batteva. Tutto quello che sentivo era la paura di essere rifiutato o qualcosa del genere. Fortunatamente, suo fratello maggiore, Suleman, ha aperto la porta. Era un ragazzo con un carattere freddo e una corporatura piuttosto muscolosa, quindi ha mantenuto la sua posizione. Mi guardò con giudizio per un momento, sorrise e mi diede una stretta di mano. Ei, cosa ci fai qui? Sono qui per far visita a tua sorella... mi smorzai, sapendo quanto fosse insolito per...

1.3K I più visti

Likes 0

Il mio fratellastro

Penso che sia così dolce quando il mio fratellastro Kevin regala alla sua ragazza le sue cose. Le ha regalato il suo cappello preferito, verso il quale è ESTREMAMENTE protettivo. Ad esempio, non permettere mai a nessuno di toccarlo. Continua a dire che è perfetto ed è praticamente modellato per adattarsi alla sua testa, e glielo ha dato. Le ha anche regalato la sua giacca preferita e le lascia sempre prendere in prestito le sue fortunate perle del karma. Queste cose sono state il suo portafortuna per tre anni. Non se li toglie mai e odia quando le persone li toccano...

534 I più visti

Likes 0

Vacanze estive

Erano le vacanze estive. Faceva caldo e afoso e non c'era corrente. Eravamo davvero annoiati. Noi, nel senso, io, mia cugina Veena e suo fratello minore Ram. Io avevo 16 anni, lei 15 e lui solo 8. non sapevamo cosa fare e avevamo iniziato a sudare. i miei occhi caddero su Veena. la mia, se fosse cresciuta in un anno. doveva avere 5 1, le sue tette erano attaccate alla maglietta a causa del sudore e delle loro dimensioni La sua gonna era sopra le ginocchia, stava cercando di farsi aria e le sue tette le saltavano nella T. Sembrava che...

564 I più visti

Likes 0

Mia Matsumiya: come essere una brava ragazza

Mia Matsumiya: come essere una brava ragazza NOTA: per facilitare la visualizzazione, controlla il thread Mia Matsumiya: How To Be A Good Girl nella sezione Sex Stories del forum. Credetemi, ne varrà la pena! Mia Matsumiya, una bellissima violinista giapponese di 24 anni, è all'ultima tappa del suo tour in Francia con una delle band d'avanguardia con cui suona. Questa è una rara serata libera dal gioco per la piccola bellezza di un metro e settantacinque, che per caso ha incontrato una coppia di amici - Lisann e suo marito Rob - in un bar all'aperto all'inizio della giornata. Anche se...

403 I più visti

Likes 0

Caduta cap. 08

Capitolo 8, In cui condivido troppe informazioni Era stato un altro lungo viaggio, ma ero arrivato in tempo per prendere il volo del primo pomeriggio. Ero carico e ansioso di tornare a casa e condividere la buona notizia: avevo ottenuto un altro grosso contratto ed ero sulla buona strada per ottenere il venditore dell'anno e uno stupendo bonus. Grazie al coaching di Stacey, avevo imparato che un po' più di T&A avrebbero fatto molto. Una modesta spesa per abiti spigolosi, calze al posto dei collant e così via, si era trasformata in enormi aumenti degli affari firmati. Alcuni dei miei concorrenti...

275 I più visti

Likes 0

Colto in flagrante_(0)

Colto con le mani nel sacco Questa esperienza ha coinvolto il mio conoscente Ben. Dico conoscente perché l'ho incontrato solo una volta prima, abbiamo parlato a malapena e non aveva molto legame con me: era il figlio della mia amica più grande Vicky. Conoscevo Vicky perché facevo volontariato nel suo negozio di animali e, anche dopo aver finito, ancora oggi restiamo buoni amici. All'epoca avevo 15 anni e Ben 13. Vicky mi ha invitato a fare un barbecue per festeggiare il suo compleanno, quindi insieme a molte altre persone ho accettato, ero il più giovane lì a parte Ben che è...

271 I più visti

Likes 0

La mia calda sorellina deglutisce!

Avevo 18 anni al momento di questa storia e mia sorella 16. Avevo appena finito il liceo e in autunno sarei andato al college. Ero alto un metro e settanta e pesavo 175 libbre ed ero in ottima forma grazie allo sport. Mi chiamo Jim e anch'io ero un po' nerd. Tra studio e sport non avevo ancora nemmeno cominciato a frequentarmi. Mia sorella Beth era alta 1,70 e pesava 50 chili, con tette a forma di coppa C perfettamente appuntite e un bel sedere a bolla. Aveva lunghi capelli biondi naturali, setosi, penetranti occhi azzurri e una bocca molto calda...

171 I più visti

Likes 1

Colto in flagrante_(9)

Mi chiamo Carla e sono una studentessa universitaria di 19 anni. Vivo con la mia migliore amica Sarah in un appartamento che i suoi genitori pagano per lei. Il padre di Sarah ha fondato un'azienda che ha funzionato davvero bene e ora ha i soldi da spendere per Sarah quando vuole. Più su di me, sono circa 5'4 con lunghi capelli castano scuro, con una corporatura snella. Ecco la storia di come ho imparato qualcosa in più su me stesso e su Sarah. Sarah era stupenda, era il tipo di ragazza che quando camminavi lungo il corridoio i ragazzi ti fissavano...

2.9K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.