LINEA SOTTILE PARTE 2

1.1KReport
LINEA SOTTILE PARTE 2

Mi sono svegliato con un ronzio, fissando il mio soffitto bianco gli eventi della scorsa notte hanno cominciato a svolgersi ... all'inizio ho sentito una fitta di colpa ma ho ricordato quanto mi sono divertito, ho ricordato la sua bocca calda che rendeva schiavo il mio cazzo, ho ricordato il mio sperma le colava sul mento e cadeva sulla sua camicetta, ricordai quel sorriso finale, oh quanto volevo davvero che accadesse di più. Sono scesa dal letto e sono andata in bagno con una semi erezione, i pensieri si sono insinuati e in poco tempo mi stavo strofinando il cazzo, ho pensato di far scivolare il mio cazzo di nuovo nella sua gola mentre accarezzavo il mio cazzo come se la mia vita dipendesse da questo... mi è venuto addosso, la sensazione di sonnolenza, lo scoppio di un milione di stelle nella tua testa e infine, sono venuto a grandi spruzzi sullo specchio, sul muro e sul pavimento. Il disordine era così tanto che non avevo altra scelta che ripulire.

Sono scesa al piano di sotto dopo un bagno e una cura speciale dei miei capelli e del mio corpo. Ho visto mamma al pranzo insieme a papà e Terry (mia sorella). La mamma mi ha fatto un sorriso e ha detto "hmm, qualcuno ha deciso di sembrare fresco stamattina, è ora di fare colazione tesoro". Papà mi ha sorriso e Terry mi ha ignorato come al solito. Mi sono seduto al solito posto di fronte a mamma con papà e Terry su ogni lato di me, a metà del mio cibo ho sentito una gamba nello stinco, mi sono bloccato quasi soffocando il mio cibo, la mamma è stata la prima a chiedere "stai bene tesoro". L'ho guardata e ho detto che stavo bene, ma ho pensato "come puoi essere così crudele mamma, sai bene cosa c'è che non va in me". Ha continuato a tormentarmi con la gamba e io ho sfoggiato un'erezione furiosa fino alla fine del pasto. Sono stato l'ultimo ad alzarmi da tavola, papà è andato al lavoro e Terry è salita in camera sua.
La mamma è venuta dalla cucina "sta passando un brutto momento laggiù tesoro" si è inginocchiata davanti a me con il grembiule ancora addosso, il mio cazzo pulsava di più sangue che lo gonfiava un po 'più forte e la mamma è andata in città. Ha leccato la testa, la parte inferiore ed è andata per le mie palle ci ha giocato un po' prima di succhiarle come palline dolci, ho gemito profondamente nel mio cranio, mi sentivo come una gelatina e mi sono sciolto nel mio sedere, proprio in quel momento abbiamo sentito i piedi di Terry scendendo le scale la mamma si è alzata usando il suo corpo per impedirmi di vedermi, per tutto il tempo strusciandosi contro di me, ha allungato il collo e ha risposto Terry dalla porta dandole il permesso di uscire con la sua amica (Megan), “ora dove eravamo noi” disse e tornò a succhiarmi le palle, mi pompava il cazzo con le sue dita sottili mentre mi succhiava le palle, presto mi succhiò il cazzo succhiando alla base mentre cercava continuamente di andare più a fondo anche se il mio cazzo era evidentemente troppo grande per lei alla gola profonda, ha comunque trattenuto i suoi riflessi di vomito, presto mi sono ritrovato a gemere e gemere, "fallo piccola, dai alla mamma il tuo dolce, sperma caldo, la mamma ha bisogno di nutrimento" le chiacchiere sporche erano troppo da gestire, sono scoppiato per la seconda volta quella mattina, mi sono sorpreso con il quantità di sperma che ho pompato nella bocca di mamma "sì, adoro il tuo sperma che mi scivola giù per la gola" ho provato a toccarle le tette ma lei ha allontanato la mia mano "accontentati ragazzo, non lo faremo mai", mi ha sorriso dolcemente dopo aver detto quello, mi sentivo benissimo ma mi sentivo anche rifiutato, pensavo che potessimo fare qualsiasi cosa ora, immagino di essermi sbagliato.
Forse ero solo ingenuo ma evitavo la mamma, subito dopo, sarei stato il primo ad andarmene durante i pasti e sarei sceso solo quando Terry era nei paraggi. La mamma ha provato a farci stare da soli ma io ho sempre trovato il modo di starle lontano.
Il rapporto della mamma con papà è peggiorato, anche se Terry era troppo giovane per vedere o capire. Ho visto la tensione tra loro, sapevo che stava succedendo qualcosa, non volevo chiedere alla mamma perché la stavo ancora evitando.

Un giorno, ero fuori con Mary al centro commerciale (dove mi aveva succhiato il cazzo nel camerino finché non le era entrato in bocca), ho visto papà uscire dal reparto lingerie con una giovane donna; la sua segretaria! Ho capito subito la frattura tra lui e la mamma e ho deciso di smetterla di fare lo stronzo nei suoi confronti, sono rientrato e le ho preso il costume da bagno più sexy che potessi trovare e sono tornato a casa con Mary. Mary era molto arrapata e sapevo che aveva voglia di scopare. L'ho lasciata in soggiorno e ho lasciato il mio regalo alla porta di mamma con un colpo e sono tornato di corsa al piano di sotto, il mio piano era ormai in atto.
Mary ha chiesto chi c'era in casa le ho detto di no, lei ha sorriso con un luccichio negli occhi e ho capito cosa voleva, ho iniziato a massaggiarle il collo si è avvicinata a me aprendo la camicetta, i suoi capezzoli erano duri come la roccia che spuntavano dal suo pizzo reggiseno bianco, ho leccato la parte anteriore del pizzo proprio sui suoi capezzoli e lei rabbrividì e gemette, mi avvicinai per baciarla e lei mi attaccò la bocca, poi vidi cosa stavo aspettando, la mamma era alla base delle scale , le luci erano soffuse ma potevo vedere la sua forma seduta sulle scale, Terry non poteva mentre stava cuocendo le scale e attaccando la mia bocca ferocemente, sono andato per i suoi pantaloni, era estremamente bagnata, gocciolante !, ho tirato le sue mutandine bianche di pizzo, la sua figa luccicava di umidità e la sua felpa rosa implorava di essere toccata, l'ho sfiorata con la mano e lei ha mezzo urlato, ho guardato la mamma ed eccola lì, la vestaglia semiaperta, le dita che la strofinavano figa e bocca semiaperte, ho immerso la mia mano nella figa davanti a me e Mary gemette di nuovo ad alta voce , Mi sono inginocchiato davanti al divano e ho affondato la mia bocca nella sua figa bagnata, al primo contatto della mia lingua con la sua clitoride, lei mi è esplosa in faccia, spruzzando i suoi succhi di figa sul mio viso, bocca e petto, le ho sorriso, lei la faccia era distorta, la bocca spalancata e c'era anche la mamma che si fotteva la figa come se la sua vita dipendesse da questo, ho succhiato ancora una volta la figa di Mary, lei non ce la faceva più "scopami adesso!, immergi il tuo grosso cazzo nella mia figa ” Ho obbligato a tirare fuori il mio cazzo quasi scoppiante dai miei slip, l'ho fatto scivolare sul suo clitoride e labbra, ma lei non ne voleva sapere, ha raggiunto il mio cazzo e l'ha immerso profondamente nella sua figa con una figa carica, ha continuato a implorare me a scoparla più forte, usando parolacce, questo mi ha spronato e l'ho scopata come se volessi spingerla attraverso il divano, lei ha urlato ed è esplosa di nuovo facendo scivolare il mio cazzo fuori dalla sua figa, la mamma era davvero presa ora e potevo vedere la veste nella sua bocca che soffoca i suoi gemiti. Mary tremava e si dimenava ma sono rientrato, la sua figa si stava stringendo per il suo orgasmo, sapeva che ero vicino 'sborra dentro di me piccola, sono ancora sulla pillola, scopami bene, non smettere di farmi venire di nuovo' , Ho fatto proprio questo, è venuta di nuovo questa volta meno violentemente ma il serraggio si è rivelato troppo e in poco tempo sono esploso nella sua figa. Era splendente e raggiante, ho alzato lo sguardo e la mamma non c'era più... Mary si è vestita ed è andata a casa sua, afferrandomi il cazzo e baciandomi sulla soglia dicendo "tienimi questo bel cazzo, piccola". Sono andato di sopra raggiante sapendo che mamma mi aveva visto scopare la mia ragazza stupidamente

Mamma e io abbiamo parlato di più ora, ma mi manca il suo succhiare il mio cazzo. Adorava il costume da bagno e lo indossava in piscina al piano di sotto ogni volta che eravamo solo noi a casa, le sue tette quasi si rovesciavano dalla parte superiore e il pezzo inferiore le stringeva forte il culo come una seconda pelle, mi faceva sempre impazzire vederla indossare il costume da bagno. Mi mostrava le cosce in soggiorno mentre guardavo un film, a volte riuscivo persino a vedere le sue mutandine che stringevano forte le labbra della sua figa. Questo è andato avanti all'infinito, e so che mi stava solo vendicando per averla presa in giro con me che scopavo Mary in soggiorno.

Un pomeriggio caldo, la mamma era sdraiata accanto alla piscina mentre ero in piscina a nuotare, mi ha chiamato e mi ha chiesto di aiutarla a metterle la lozione sulla schiena, ero felice dentro di me, stavo cercando l'opportunità di mettere le mani su quel sedere, ho iniziato lentamente a evitare qualsiasi zona erogena ma presto ho iniziato a strofinarle i lati delle tette e appena sopra il suo culo, ho afferrato e premuto su una delle sue natiche, lei si è girata improvvisamente e mi ha schiaffeggiato in faccia "I' Sono ancora tua madre e sono ancora sposata con tuo padre”. Sono rimasto sbalordito, sono scoppiato in lacrime e ho iniziato uno sproloquio, le ho detto che so che sta tradendo, le ho detto che sapevo che lo sa anche lei, mi sono alzato, ho gettato a terra la bottiglia dell'olio e sono andato nella mia stanza chiudendomi a chiave.

Pochi istanti dopo ho sentito bussare, sono rimasto in silenzio. Poco dopo essermi addormentato, mi sono svegliato al suono di bussare alla mia porta "chi c'è, vattene". Era la mamma e mi ha chiesto di aprire la porta, mi sono alzato lentamente, ho aperto la porta e sono tornato a letto. Si è seduta ai piedi del mio letto, c'è stato un silenzio imbarazzante per circa 3 minuti poi ha iniziato a singhiozzare, non potevo sopportare di vederla in lacrime mi sono alzato e l'ho abbracciata forte, mi mancava anche lei e lo sapevo, " Pensavo di averti perso in alto”, disse con le lacrime che le rigavano il bel viso, “Sarò sempre lì per te mamma, non mi perderai mai”. Lei ridacchiò e disse "coglione". Ho riso, lei mi ha guardato e mi ha baciato forte, l'ho stretta e le ho chiesto se lo voleva davvero, lei mi ha guardato e ha detto di sì annuendo, ho sorriso e l'ho baciata direttamente sulle sue labbra lussureggianti, è stato un bacio come nessun altro io mi sembrava di essere tra le nuvole. Durò minuti con la mamma che scioglieva la lingua nella mia. Si è tolta la maglietta, si è alzata e si è slacciata la vestaglia mentre mi dava un'ondata sexy e del vino, ero duro come la ghiaia e lei lo ha visto e ha sorriso con un luccichio, i suoi capezzoli erano duri come la roccia in piedi con orgoglio con le sue tette vivaci e vivaci fissandomi, mi alzai e la bloccai contro il muro. Ho scelto i capezzoli che succhiavano e mordicchiavano la punta, la mamma gemeva ad alta voce "sei così cattiva", ha detto, le ho tirato i capezzoli e lei ha gemito di nuovo, le ho baciato il collo e le ho strofinato la parte anteriore delle mutandine, lei ha gemuto più forte e allargò le gambe usando il muro per sostenere il suo peso, era così bagnata, le ho fatto scivolare le mutandine di lato e le ho strofinato la clitoride, la sua gamba tremava e rabbrividiva l'ho tenuta su per evitare che cadesse, "dove hanno chiesto tutti ”. Mi ha detto che Terry era con Megan e papà non era a casa. L'ho portata a letto, miagolava di gioia, e le ho tolto le mutandine inzuppate sono andato dritto per la sua figa, non riuscivo a capire il sapore ma era unico nel suo genere, il suo profumo e l'odore dei succhi sessuali mi hanno riempito le narici e mi ha reso ancora più duro, le ho leccato la clitoride e lei tremava e gemeva, l'ho succhiato forte non riusciva a tenere la voce bassa, le ho leccato la figa e poi ho infilato la lingua dentro, lei ha urlato e i suoi succhi sono fluiti nella mia faccia, mi tenne fermo mentre veniva dimenandosi e spargendo la sua umidità su tutto il mio viso.

La mamma tremava dopo l'orgasmo, si è inginocchiata sul letto, mi ha aperto la zip ed è andata a prendermi il cazzo, mi ha succhiato come un aspirapolvere, mi ha leccato le palle e mi ha fatto impazzire più di quanto non fossi mai stato, la mamma stava mandando a livelli di piacere che non avevo mai raggiunto, lei canticchiava e gemeva sul mio cazzo mentre le tiravo i capezzoli, le vibrazioni mi facevano venire i brividi lungo la schiena, lei mi guardava e lo sguardo sul suo viso mi faceva impazzire, schizzavo e versavo tutto quello che avevo in gola mentre mi succhiava più a fondo nella sua bocca. Sono venuta come un'inondazione ma ero ancora duro come una roccia "hmm dammelo stallone" ha alzato il culo fissandomi, il suo bocciolo di rosa mi ha fatto l'occhiolino, ha fatto scivolare dentro il mio cazzo, non era niente che avessi mai provato prima che gemesse forte , Sono entrato lentamente, guidando delicatamente, volevo godermi la sua figa sorprendentemente stretta, quindi ho fatto lunghi colpi lenti e profondi, lei gemeva, presto ha annunciato che stava venendo di nuovo. La sua figa si piegò intorno al mio cazzo. Ho continuato a guidarla verso di lei "scopami più forte piccola, sborra nella figa della mamma, fallo piccola fottimi!" Se qualcuno fosse stato a casa, sono sicuro che avrebbe chiamato la polizia perché la mamma urlava sopra le tonsille. Ho aumentato il mio ritmo e la stavo scopando come un saccheggio e un saccheggio durante la sessione, le sue unghie mi graffiavano la schiena, sono esploso in profondità nella sua figa, ansimando e sbuffando sono crollato accanto a lei e mi sono addormentato, con lei che mi strofinava i capelli.

Abbiamo scopato altre due volte a mezzanotte e lei mi ha scopato e succhiato la mattina prima di strisciare fuori dalla mia stanza, entrambi non sapevamo cosa sarebbe successo ma stavo decisamente amando ogni momento.
Più a venire su commenti positivi! Ci scusiamo per eventuali errori e refusi.
©nozione nera

Storie simili

Non c'era altro modo Pt. II

Perché, pensavo volessi scoparti mia moglie? L'uomo con la pistola ha risposto: Lo faremo, e tu puoi succhiarmi il cazzo mentre quei due fanno a modo loro, altrimenti Tom! Faresti meglio a fare come dico ventosa! Ho guardato mio marito incredulo per quello che stavo sentendo, un uomo che gli diceva di succhiargli il cazzo ma poi c'era di nuovo coinvolta una pistola. Le mani che mi stavano afferrando il culo e spingendo il loro cazzo dentro di me fino in fondo e poi macinando hanno iniziato a tirarsi fuori. Stava guardando l'uomo armato e l'ho sentito dire: Ecco, lascia che...

737 I più visti

Likes 0

OOPS 3

OOPS 3 Durante la cena con mio marito Nathan e suo figlio Nate ho ripreso l'argomento di cui avevo parlato con le mie amiche a partire dalla nostra promessa reciproca. Ora ci siamo promessi la totale verità l'un l'altro dissi Prendendo un caffè oggi, Natalie ha detto di aver sorpreso suo figlio e 3 dei suoi amici a masturbarsi nelle sue mutandine e pensa che tutti i ragazzi lo facciano Quindi Nathan, l'hai fatto come un ragazzo? Strewth, è un po' imbarazzante chiederlo? disse Nathan Ho guardato Nate con aria interrogativa perché sapevo che aveva annusato il mio ma non ero...

657 I più visti

Likes 0

Tempo in gioventù_(0)

Sono entrato nella chiesa dove ogni giovedì si tiene il gruppo giovanile a cui vado. Di solito arrivo lì un'ora o due prima per dare una mano. La mia amica Anah mi ha sorpreso abbracciandomi forte mentre entravo. Anah, cosa fai qui così presto? chiesi ricambiando l'abbraccio. Beh, di solito arrivi qui prima di chiunque altro, e io non avevo niente da fare, quindi ho pensato di venire e uscire insieme. Non passiamo abbastanza tempo l'uno con l'altro, disse alzando lo sguardo alla mia con grandi e teneri occhi azzurri che erano complimentati sia dai suoi lunghi capelli biondi che dal...

378 I più visti

Likes 0

Perché le cose succedono sempre a me

Perché le cose mi succedono sempre Prima di iniziare mi rendo conto che non ci sono molti uomini che vanno in giro con un cazzo da 12 pollici. E quindi l'ho soprannominata una fantasia e una farsa. Basta già detto alla storia. Mi chiamo Samuel Longfellow, sono il proprietario di una delle più grandi società di sicurezza dello stato. È così che guadagno i miei soldi (sette cifre all'anno) La mia passione è la ricerca sulla fauna selvatica e ho una borsa di studio presso il college locale. Faccio le mie ricerche nella mia fattoria di 680 acri. Ora la mia...

2K I più visti

Likes 0

Perdo la verginità(8)

L'ho incontrata su un sito di chat su Internet. Vivevamo a 800 km di distanza, quindi non ho avuto problemi a flirtare come un matto. Mi ha detto che è alta 1,5 m, lunghi capelli biondi e occhi azzurri con un corpo sexy. Beh ovviamente l'ho presa in giro e le ho detto che se non mi manda una foto non le crederò, mi ha chiesto se le foto di lei sarebbero state solo per i miei occhi ed essendo il ragazzo che sono le ho dato la mia parola, aspettandomi una foto molto cattiva. Quello che ho ottenuto è stata...

1.8K I più visti

Likes 0

Diventare Zoe

La mia futura moglie Annie aveva accettato un lavoro fuori città e la vedevo solo ogni due settimane circa. Mi mancava così tanto. Lei ed io eravamo diventati amanti a distanza. Aveva un volo di ritorno a casa venerdì sera. Stavo andando a prendere suo figlio Zakk dal suo dormitorio e noi due saremmo andati a prenderla all'aeroporto e ci saremmo goduti il ​​fine settimana insieme. Zakk è al suo primo anno di college e sta studiando per diventare un truccatore per il teatro e lo schermo. Lui e io non ci siamo davvero conosciuti e questo doveva essere il fine...

1.1K I più visti

Likes 0

DONNE ANZIANE_(1)

Storia di Fbailey numero 219 Donne anziane Quando ho compiuto sedici anni mia madre era impegnata con me. Papà non c'era mai e quando c'era, non c'era ancora. Era il tuo venditore ambulante preverbale. Era un donnaiolo, un ubriacone e una misera scusa per un essere umano. Ha fornito un tetto sopra le nostre teste, ma questo è tutto. La mamma lavorava per pagare il cibo che mangiavamo e i vestiti che avevamo addosso. Ho avviato la mia attività di giardinaggio quella primavera. Ho distribuito volantini in un bel quartiere appena fuori città e ho trovato subito un paio di lavori...

1K I più visti

Likes 2

La banda pt1_(0)

La Banda. pt 1 Questa è la mia prima storia in assoluto, quindi per favore sii gentile nei tuoi commenti. Sono ben accette critiche costruttive. Sono Sarah, ho 26 anni e lavoro in una banca come consulente per piccole imprese. Ho lunghi capelli castani, sono 5'7 taglia 10 con seni piccoli ma impertinenti 32B. Vado in palestra almeno 3 volte a settimana quindi sono in buona forma e sono single da un paio d'anni, anche se mi sono divertito. Comunque ti racconto la mia esperienza con una gang di East Leeds. Era un venerdì e la mia migliore amica Vicky era...

926 I più visti

Likes 0

All'improvviso, tabù

All'improvviso, tabù Se sei un ragazzo abbastanza bello con una personalità gradevole, bravo a chiacchierare con le donne e a muoverti molto, trovandoti nei posti giusti al momento giusto avrai i tuoi momenti di sesso quando meno te lo aspetti; questo è previsto. Ma quando all'improvviso, all'improvviso, senza alcuna indicazione, senza alcuna preparazione, senza alcuna preparazione da parte tua, ti viene servita una figa di prima qualità, e quella figa appartiene alla tua bellissima madre; allora sei un figlio di puttana fortunato. Sono un figlio di puttana fortunato! Una parente di mia madre ci ha inviato un invito al suo matrimonio...

771 I più visti

Likes 0

Allenamento 07

Mi è davvero piaciuto essere usato da Jim. La mia figa del culo sembrava vuota senza il suo grosso cazzo nero dentro. Il sesso con mia moglie era ancora soddisfacente, su questo non c'erano dubbi, ma stare con Jim era diverso. Ammetto di aver avuto una distrazione abbastanza significativa nella mia vita pensando a lui. Ero assolutamente brava al 100% a farmi usare da lui per il suo piacere, essendo la sua cagna o fica, se vuoi. Il piacere che ho provato nell'essere usato come un giocattolo da scopare da Jim era difficile da descrivere, anche a me stesso. Il mio...

348 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.