Samantha e Kaylee_(0)

447Report
Samantha e Kaylee_(0)

Avevo una vicina di nome Kaylee che era meravigliosa. Era alta, atletica e aveva un corpo sodo. Probabilmente circa 120 libbre. pelle abbronzata, capelli castano scuro. Ha sicuramente attirato la mia attenzione. Non era una troia, era più una provocazione. Abbiamo frequentato la stessa scuola superiore. L'ho vista spesso, ma non abbiamo parlato molto. Tutto in lei era ipnotizzante, il modo in cui i suoi capelli erano lunghi e avevano la giusta quantità di riccioli, le sue gambe, la figura sexy, aveva persino delle fossette sopra il sedere che potevo vedere quando era in bikini intorno alla piscina. Era una brava ragazza e io avevo una cattiva influenza. Si teneva a distanza da me perché uscivo sempre con gli amici, bevevo e mi drogavo. Una delle mie migliori amiche aveva una lezione con lei e mi ha detto che aveva detto che la sua migliore amica aveva un debole per me. Il nome della sua migliore amica era Samantha, anche lei era molto sexy. Era un po' più bassa, circa 5'4 o giù di lì, bella figura con un sedere più grande. Capelli biondi lunghi e lisci, pelle chiara. Da morire stupendo. Ho iniziato a pensare a come avrei potuto usare Samantha per infilarmi nei pantaloni di Kaylee. Una volta mi sono ubriacato davvero con una mia ex e lei è svenuta addosso a me. Ricordare la fretta di scoparla mentre era ubriaca e svenuta mi ha fatto andare avanti e ho iniziato a fare un piano. Nelle settimane successive ho iniziato a incontrarmi con Samantha e Kaylee a pranzo, ogni tanto facevamo qualcosa durante il fine settimana o la sera. Samantha era sempre con Kaylee perché Kaylee aveva una macchina. Erano entrambi così innocenti che era difficile stare con loro. Erano così diversi e non erano d'accordo con quello che ero io. Andavano in chiesa circa ogni domenica e mercoledì. Ogni tanto Samantha restava a casa di Kaylee e loro uscivano di nascosto a tarda notte e chiacchieravamo. Dopo circa una settimana ho iniziato a uscire con Samantha e lei voleva andarci piano, perché era davvero puritana. Ogni volta che eravamo insieme pensavo a Kaylee, era lei quella che volevo. Odiavo vedere le sue rapide e patetiche relazioni con gli altri ragazzi. Ero pronto ad approfittare di lei. Ero pronto a placare i miei impulsi, era ora. A quel punto ora dovevo capire come e dove. Ho preso dei tranquillanti da un amico, ho pensato di ridurli in polvere fine e di cuocerli in qualcosa o metterli in qualche bevanda alcolica. Un giorno a pranzo ho parlato dei prodotti da forno, ho chiesto loro cosa gli piaceva. Kaylee ha detto che amava il cioccolato e i brownies, anche a Samantha piacevano i brownies. Tutto quello che dovevo capire a quel punto era come avrei potuto passare una notte con loro e dove. La mamma di Kaylee restava dai suoi ragazzi e spesso lasciava Kaylee a casa da sola in alcuni fine settimana. I suoi genitori erano separati e lei spesso restava via fino a metà del giorno successivo. Passarono alcune settimane e Kaylee mi disse che sua madre aveva intenzione di uscire. Ho convinto Samantha a restare quella notte, le ho detto "sarà divertente, guarderemo un film o qualcosa del genere". Era giunto il momento di preparare dei brownies speciali. Ho cotto i brownies in padelle diverse per non drogarmi. Ero davvero nervoso per quello che stavo progettando ma allo stesso tempo emozionato. Appena sono arrivato ho detto "Hai del latte? Questi brownies sono freschi e stanno benissimo con il latte". Kaylee prese il latte dal frigo e cominciò a versarci tre bicchieri. Prima che potessi cambiare idea erano entrambi almeno a metà dei loro brownies. Non potevo crederci, ho appena drogato queste due ragazze. Siamo tornati in soggiorno dove abbiamo iniziato a guardare il film "Pirati dei Caraibi". Dopo soli trenta minuti dall'inizio del film, ho guardato oltre e Kaylee era immobile sulla sedia. Samantha era quasi addormentata, seduta accanto a me sul divano. Farfugliando e appisolandosi sapevo che non ci sarebbe voluto molto più tempo. Quando ha iniziato a crollare ho iniziato a far scorrere la mano su e giù per l'interno della sua coscia e su per lo stomaco, sentendola sul petto. Lei non mi ha risposto afferrandole il seno, era ora. Samantha indossava dei pantaloncini da ginnastica e una maglietta, i vestiti larghi mi rendevano facile far scivolare la mano sotto la sua maglietta e toccarle le tette. La mia mano si è spostata sulle sue gambe e sui pantaloncini, sentendo il calore che usciva dalla sua figa attraverso le mutandine. Ero duro come una roccia, tra gli 8 e i 9 pollici di cazzo d'acciaio. Ho passato un po' di tempo ad ammirare il suo corpo, palpandola. Con una mano le ho tirato su la maglietta sopra le tette e ho fatto scivolare l'altra mano nelle sue mutandine. Aveva una specie di pista di atterraggio. Non era molto bagnata ma una volta che ci ho infilato il dito è stata tutta un'altra storia. Dopo qualche presa in giro le ho tolto la maglietta e i pantaloncini. È stato un po' complicato toglierle i pantaloncini perché lei non mi aiutava, dovevo andarla a prendere. Indossava un reggiseno rosa e viola, tette di coppa B e mutandine blu del bikini con delle stelle sopra. Ero in paradiso, sono morto e sono andato in paradiso. Ho scattato alcune foto con la macchina fotografica che avevo e alcuni video in cui mi sentivo sul suo corpo. Non ero molto sicuro dell'efficacia dei tranquillanti, ma mentre le toccavo la figa il suo corpo ha reagito. Come se stesse facendo un sogno bagnato, come un sogno davvero bagnato. Ho fatto salire la sua gamba destra sul bracciolo del divano e ho allargato l'altra gamba. Le ho spostato le mutandine di lato e mi sono inginocchiata. "Vediamo che sapore hai" mi sono detta. Ho iniziato leccandole leggermente tutta la figa, le sue gambe si contraevano un po' quando colpivo certi punti. Ho iniziato a fare pressione con la lingua attorno alla zona del clitoride, procedendo lentamente in circolo. I suoi fianchi iniziarono a dondolarsi, guidandomi verso il punto in cui voleva che fossi. Usando le labbra ho iniziato a succhiarle il clitoride e a fare una combinazione di leccare e succhiare per circa quindici minuti. "Penso che ne abbia avuto abbastanza" ho pensato tra me e me. Mi alzai e mi tolsi scarpe e jeans. Ancora una cosa prima di lasciarti in pace, ho tirato indietro la pelle della testa del mio cazzo, non circonciso, le ho sputato sulla testa e ho iniziato a farla scivolare attorno al suo clitoride e su e giù sulla sua figa. Non appena ha iniziato a penetrarle la figa, il suo corpo ha iniziato a contrarsi e i suoi addominali si sono fletteti, ha iniziato a respirare affannosamente. "Sogni d'oro". Era davvero stretta quindi l'ho presa lentamente e con calma, inoltre era difficile non venirle dentro all'istante. Con ogni colpo sono andato un po' più in profondità, finché non ho raggiunto quella che penso sarebbe stata la fine della sua figa, l'ho sentito solo su un'altra ragazza e anche lei era molto bassa. Immagino che le ragazze basse non abbiano vagine così profonde. Più la scopavo a lungo e più velocemente, sembrava che reagisse sempre meno. Immagino che i farmaci funzionassero meglio o qualcosa del genere. Sono arrivato al punto in cui stavo scopando una bambola, una bambola umana. Mi sentivo comunque benissimo, mi sono ripreso. Ero così eccitato che non ho potuto fare a meno di esplodere dentro di lei, mentre tiravo fuori il cazzo le sono venuto sulla pancia. Le mie gambe erano doloranti per la posizione interessante in cui ero sul divano con lei. Ne aveva abbastanza. Ho iniziato a diventare un po' paranoico all'idea di essere scoperto, ho iniziato a complottare sulla direzione da cui sarebbe venuta la mamma di Kaylee e su come sarei uscita in caso di emergenza. Ho trovato un asciugamano e ho ripulito la figa di Samantha, tutti i suoi succhi e il mio sperma dal suo stomaco. La feci scivolare giù in una posizione in cui avrei potuto rimetterle le mutandine e i vestiti. L'ho lasciata sul divano per il momento. Rimasi accanto a Kaylee mentre dormiva sulla sedia ammirandola. Mi chinai e la presi in spalla. Con lei sulla mia spalla mi chinai e con l'altra mano presi le scarpe e i pantaloni e mi diressi verso la sua stanza al piano di sopra. Quando sono arrivato nella sua stanza l'ho stesa con cura sul letto. Dalla sua stanza potevo vedere molto bene il vialetto e potevo uscire dalla finestra delle altre stanze se sua madre fosse tornata a casa. Mentre giaceva lì, ho fatto un giro nella sua stanza, mi sono guardato intorno. Mi sono diretto verso il suo comò e ho dato un'occhiata dentro, niente di veramente eccitante finora. Camicie, pantaloncini, calzini... Il secondo cassetto dall'alto a sinistra era il cassetto delle mutandine, ero davvero entusiasta della sua selezione. Aveva soprattutto infradito e perizomi. Colori vivaci e neon, pensavo quasi che fosse una spogliarellista. Chiusi il cassetto e mi girai verso la principessa addormentata sul letto. Indossava una canottiera rosa, potevo vedere che aveva un reggiseno verde brillante sotto. Indossava dei minuscoli pantaloncini neri da allegria che erano facili da vedere, potevo dire che indossava un perizoma a strisce zebrate. Le ho tirato i pantaloncini di lato per dare un'occhiata. Le sue mutandine avevano una spessa cintura di pizzo giallo sulla parte superiore e la parte inferiore era di raso con un motivo a strisce zebrate. Rimasi sdraiato lì con lei per un po', facendo scorrere la mano lungo le sue gambe e lungo il suo corpo, come se la stessi imburrando. Le ho tolto la canottiera, le ho slacciato il reggiseno e mi sono divertito a sentire le sue tette morbide. Le tette di Kaylee erano migliori, proprio come pensavo. Aveva una coppa C e la sua pelle era più abbronzata. Alla fine le ho tolto i pantaloncini, mi sembrava di aver appena aperto l'ultimo regalo di Natale. Dopo averle lentamente tolto i pantaloncini, ho iniziato a baciarle il piede destro. Mi sono fatto strada lentamente lungo il polpaccio, fino al ginocchio, lungo la coscia, fino all'osso dell'anca. Ho notato che le veniva la pelle d'oca mentre la baciavo e le respiravo sulla pancia. Ho afferrato un seno con la mano destra mentre baciavo l'altro, poi viceversa. Le ho baciato il collo e le ho mordicchiato l'orecchio, stava facendo un bel sogno. Ho fatto scorrere la mano sull'altra gamba e ho palpato la sua figa, le sue mutandine erano umide. Sono strisciato di nuovo giù e ho iniziato a baciarle la gamba sinistra. Quella volta, invece di toccare l'anca, le ho baciato la figa attraverso le mutandine. Proprio come fece Samantha, iniziò a respirare affannosamente e a dimenarsi. Le ho fatto delle foto in mutandine e alcune mentre le strofinavo attraverso la figa bagnata. Le sue mutandine si sono bagnate tantissimo e hanno mostrato il suo perfetto camel toe. Li ho spostati di lato e mi sono divertito a vedere la sua figa completamente rasata, immagino fosse passato un giorno o giù di lì perché la sua figa era un po' pungente. Ho iniziato a leccarle la figa con violenza, da dietro, godendomi la vista della sua schiena che si inarca e dei suoi addominali che si flettono. Aveva un sapore così dolce che non potevo più sopportare di stuzzicare il suo corpo, con le sue mutandine ancora tirate di lato mi sono avvicinato per baciarla sul collo mentre infilavo la testa del mio cazzo dentro di lei. Non ci è voluto molto per arrivare fino in fondo, ma è stata incredibile. Ho scattato molte foto e video del mio cazzo che penetrava la sua morbida figa bagnata. All'inizio il suo corpo non mostrava alcuna risposta all'essere scopato, dopo che ho iniziato a scoparla davvero a sangue ha iniziato a emettere suoni mormorati. Non appena ho ricevuto quella risposta da lei mi sono bloccato. Non ero molto preoccupato di svegliarla, ma ero così eccitato che stavo per esplodere di nuovo. Ho continuato a scoparla lentamente ad un ritmo costante finché le mie palle non sono diventate quasi blu. Ho afferrato le sue tette mentre mi divertivo a scivolare dentro e fuori dalla mia Barbie a grandezza naturale. Dopo un totale di trenta minuti circa ho tirato fuori e ho rilasciato il carico più grande che avessi mai visto. Era su tutto il suo corpo, dalla figa al collo, sono stato attento a non fare un brutto pasticcio. Una piccola quantità è finita sul suo letto e un'altra parte sulla sua biancheria intima. Ho usato lo stesso straccio che ho usato prima e ho ripulito il mio pasticcio. Ho inumidito i tovaglioli di carta e li ho puliti molto bene. Portai Samantha di sopra e la sistemai accanto a Kaylee sul letto. Ho tolto i pantaloncini di Samantha, le ho tirato indietro la maglietta sopra le tette e le ho tolto il reggiseno. Questo momento sarebbe stato così breve che avrei voluto custodirlo per sempre. Ho scattato molte belle foto e video di loro. Sono rimasta un po' tra le ragazze, soddisfatta di come è andata la serata. Ho iniziato a toccarli entrambi contemporaneamente. Dopo aver ottenuto quella che pensavo fosse la mia soluzione, ho rivestito le ragazze con quello che indossavano. Li ho stesi sul letto e li ho coperti con le coperte, ho ispezionato le loro fighe per assicurarmi di non lasciare alcun segno di sesso. Ho anche provato a usare un asciugamano per pulire il cavallo delle mutandine di Kaylee perché si bagnava moltissimo mentre giocavo con lei. Stavo per andarmene quando ho avuto l'ultimo bisogno di sentire la ragazza dei miei sogni che giaceva proprio di fronte a me. Ho messo la mano sinistra sul petto di Kaylee e con la mano destra ho aperto la cerniera dei jeans e ho tirato fuori il cazzo. Ho tirato indietro di nuovo la pelle del mio cazzo e ho sputato sulla testa, ho preso l'ultimo asciugamano che stavo usando e me lo sono messo intorno al cazzo. Ho fatto scivolare la mano sinistra lungo il corpo di Kaylee sotto i pantaloncini e le mutandine, ho infilato due dita nella sua figa e l'ho toccata mentre mi accarezzavo il cazzo. Non mi ci è voluto molto per gettare l'ultima nocciolina della notte nell'asciugamano. "Buonanotte ragazze" dissi mentre uscivo dalla camera da letto verso mezzanotte. Quando sono scesa ho sciacquato molto bene gli stracci nel lavandino e ho tirato fuori tutto lo sperma, li ho asciugati e li ho lasciati nel lavandino. Mi sono sentito come la feccia della terra per mezzo secondo, poi mi sono sentito un eroe. Dopo che me ne sono andato sono uscito la sera per festeggiare. Sono andato a casa di un amico dove ho suonato Halo tutta la notte e mi sono ubriacato. Al mattino ho inviato a Samantha un messaggio di testo dicendo "siete così zoppi! Siete svenuti entrambi prima ancora che il film finisse. Quindi sono andato da Brandon" e la risposta è stata "OMG, non ci posso credere, la prima notte avrei potuto passato anche con te " e un altro subito dopo "cosa farai il prossimo fine settimana". In quel momento sapevo che non ne avevano la più pallida idea.

Storie simili

Calda collega MILF

Avevo appena iniziato a lavorare negli archivi di una grande società di comunicazioni quando ho incontrato la donna di quarantacinque anni più sexy che avessi mai visto. Ha lavorato nel dipartimento Music Clearance e si chiamava Jane. Era circa cinque e dieci, 130 libbre, con una figura a clessidra che mi rendeva duro il cazzo ogni volta che la vedevo. Chiacchieravamo nel corridoio e ne vedevo qualcuno qui in giro, ma non avrei mai pensato che l'avrei lasciata sola, tanto meno fget to uck her. Un giorno stava camminando lungo il corridoio massaggiandosi il collo e le ho chiesto se potevo...

972 I più visti

Likes 0

VENDITORE DI LINGERIE

Cindy si guardò allo specchio e dopo aver fissato il suo corpo fuori misura per diversi secondi, scoppiò in lacrime mentre i suoi rotoli di grasso cominciavano a tremare dolcemente al ritmo dei suoi singhiozzi!!! Anche se non era molto alta, portava con sé ben duecentocinquantacinque libbre sulla sua grossa corporatura ossuta, e mentre singhiozzava, i suoi enormi seni, che le pendevano quasi fino alla vita, dondolavano avanti e indietro mentre il le lacrime le rigavano le guance fino ai capezzoli!!! Era passato così tanto tempo dall'ultima volta che aveva avuto un uomo che una volta scherzò tra sé e sé...

473 I più visti

Likes 0

Femmina sensuale

Nome: Susan Dini Età: 36 Razza: caucasica Misure: busto 34, vita 25, fianchi 35 Altezza: 5'-4 Peso: 120 libbre. Sono sessualmente attivo da 19 anni avendo avuto le mie prime esperienze sessuali all'età di 15 anni. Sono felice di dire che ho un livello molto alto di desiderio sessuale. Ci sono alcuni che potrebbero considerarmi una ninfomane, tuttavia considero il mio desiderio sessuale molto sano. Ci sono momenti, anche se per fortuna non molto spesso, in cui sono letargico riguardo al sesso. Non riesco nemmeno a immaginare quanti partner sessuali ho avuto nel corso degli anni. Non riesco nemmeno a immaginare...

1.2K I più visti

Likes 0

Dare un erede a Lord Ablington

Stavo oziando tutto il giorno aspettando il pranzo quando ho sentito la terribile notizia: Alan Lord Ablington era caduto da cavallo durante la caccia di lunedì mattina ed era completamente morto. Tommy Goodfellow si era fermato mentre andava ad Abbotsford quel martedì mattina per raccontarci, come sapeva, della mia precedente conoscenza con Lady Ablington. Ho provato un misto di emozioni. Lord Ablington aveva recentemente corteggiato e poi sposato la mia dolce metà d'infanzia, una certa Miss Amy Merry, alla quale ero rimasto immensamente affezionato, non si poteva biasimarla, Ablington possedeva la maggior parte del villaggio e molto altro ancora mentre la...

937 I più visti

Likes 0

Linda e Bobby e zia Jen, parte 2

Erano nudi, nella cucina di zia Jen, in realtà sul suo piano di lavoro, e Bobby stava riportando Linda all'orgasmo. Sono rimasti sorpresi quando Jen è intervenuta e ha detto in modo del tutto inaspettato: “Bene, cosa abbiamo qui? Sembra che ti stia divertendo.” Bobby disse un po' sulla difensiva: Hai detto che potevamo venire in qualsiasi momento per giocare ed è quello che stiamo facendo. Non preoccuparti. Non sono turbato. Sono rimasto solo sorpreso quando ho iniziato a sentire gemiti dalla mia cucina. Voi due avete finito adesso? “Nemmeno vicino”, disse Linda sorridendo. Vorreste che vi lasciassi alle vostre esplorazioni?...

1.2K I più visti

Likes 0

Il mio fratellastro

Penso che sia così dolce quando il mio fratellastro Kevin regala alla sua ragazza le sue cose. Le ha regalato il suo cappello preferito, verso il quale è ESTREMAMENTE protettivo. Ad esempio, non permettere mai a nessuno di toccarlo. Continua a dire che è perfetto ed è praticamente modellato per adattarsi alla sua testa, e glielo ha dato. Le ha anche regalato la sua giacca preferita e le lascia sempre prendere in prestito le sue fortunate perle del karma. Queste cose sono state il suo portafortuna per tre anni. Non se li toglie mai e odia quando le persone li toccano...

731 I più visti

Likes 0

Gli amanti dei samurai

Nel Giappone medievale, nella provincia di Yedo, viveva un giovane samurai di nome Ukyo che si struggeva giorno dopo giorno per l'amore della bella Uneme. Per Ukyo, Uneme era l'uomo più perfetto che avesse mai visto. Era giovane, come lui, appena sedici anni al massimo e aveva come capelli una lunghissima fascia di un nero lucente. Il suo viso era liscio, privo di tagli, imperfezioni e morbido come la crema, il che lo faceva sembrare molto più giovane di quanto non fosse in realtà. Quando si esercitava con Samanosuke, un altro giovane samurai, Ukyo osservava, mentre i suoi piccoli muscoli magri...

676 I più visti

Likes 0

Un volo da ricordare

La mia esperienza ad alta quota Ho trascorso l'estate all'Università della California a Berkeley, studiando arabo, quando sono dovuto tornare a casa in Alabama. I miei numerosi voli in coincidenza hanno reso la tariffa più economica, ma ci è voluto molto più tempo per tornare a casa. Non sapevo che più tardi quel giorno avrei voluto avere più tempo su uno dei miei voli, non di meno. Salii su un aereo del Southwest in Arizona, diretto a Birmingham nel primo pomeriggio, e scelsi un posto vicino al retro dell'aereo. Ho tirato fuori un libro e avevo appena finito le prime pagine...

485 I più visti

Likes 0

Give Me Some Sugar Part 1 - Prova di Rochelle

​ La vita è sicuramente divertente è come si svolge. Non sono mai stato un uomo religioso, e ancora non lo sono, ma ascoltavo il tipo di Joel Olsteen quando i tempi erano brutti. Era così positivo, che ha aiutato, ma ha anche parlato di come Dio potrebbe recuperare decenni di merda, in pochi anni attraverso un aumento super naturale. Come ho detto, non sono un cristiano e sono agnostico sull'esistenza di una divinità, ma devo ammettere che come minimo, la vita può rimediare a molte sofferenze molto rapidamente. In effetti, penso che ti faccia godere ancora di più della tua...

2.3K I più visti

Likes 1

A metà di metà settembre

Per nessun motivo particolarmente affascinante mi sono ritrovato a stare con mia zia Renee. Nel prossimo mese, mi sarei trasferito di nuovo a est o mi sarei trasferito nell'appartamento che mia madre stava per acquistare, nel caso avessi bisogno di un po' di tempo di bufferizzazione. 
Sapevo già che avevo bisogno di tempo di buffer. Avevo anche bisogno del tempo di buffer per spiegarle completamente la situazione. Avevo ad un certo punto e momento, capito chi dovevo essere e prima potevo arrivare a quel punto e smettere di essere quello che ero attualmente, meglio per me e per tutte le persone...

2.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.