OOPS 3

719Report
OOPS 3

OOPS 3

Durante la cena con mio marito Nathan e suo figlio Nate ho ripreso l'argomento di cui avevo parlato con le mie amiche a partire dalla nostra promessa reciproca.

"Ora ci siamo promessi la totale verità l'un l'altro" dissi "Prendendo un caffè oggi, Natalie ha detto di aver sorpreso suo figlio e 3 dei suoi amici a masturbarsi nelle sue mutandine e pensa che tutti i ragazzi lo facciano Quindi Nathan, l'hai fatto come un ragazzo?"

"Strewth, è un po' imbarazzante chiederlo?" disse Nathan

Ho guardato Nate con aria interrogativa perché sapevo che aveva annusato il mio ma non ero sua madre o sua sorella.

Era molto rosso in faccia ma ha detto "perché non inizi?"

Sono rimasto un po' sorpreso da ciò, ma ho deciso di dare l'esempio.

“Imbarazzante!! non ne hai idea, sai che ho perso la verginità con mio padre!!” Ho detto.

Entrambi mi guardarono scioccati mentre ridacchiavo.

“OK, sì, uhm, …. beh, quando ero una ragazza facevo il bucato e li annusavo per vedere se erano sporchi o meno prima di buttarli nel bucato perché a volte quelli puliti e quelli sporchi erano seduti sullo stesso scaffale in bagno perché non erano stati messi via.

Ad ogni modo, le mutande di papà di solito erano piuttosto sporche dopo aver lavorato e sudato tutto il giorno al lavoro, ma la domenica mattina, quando tagliava l'erba, dopo si buttava sotto la doccia e trovavo che il loro fresco odore di sudore fosse davvero inebriante.

Li annusavo e giocavo con la mia piccola figa, ma sentivo che mancava qualcosa, quindi ho iniziato a spingere dentro di me il mio piccolo barattolo di deodorante fino a quando non ha toccato il mio imene mentre mi strofinavo la piccola protuberanza, ma il barattolo continuava a cadere così ... un giorno ho scoperto se mi accovacciavo sopra il barattolo per tenerlo in posizione mentre mi strofinavo, sarebbe rimasto lì.

Poi una domenica papà è andato sotto la doccia ma ha ricevuto una telefonata ed è andato in cucina solo con un asciugamano, ero stato arrapato tutta la mattina quindi sono corso dentro e ho afferrato le sue mutande e mi sono accovacciato sul mio letto sfatto con la lattina in posizione furiosamente strofinandomi e stavo per venire quando papà è entrato.

Ho tirato su le coperte e mi sono accartocciato cercando di nascondere le sue mutande e me stesso allo stesso tempo, ma la lattina era lì e mi ha colpito, ero sotto shock per l'intrusione e il piccolo dolore acuto e ho iniziato a piangere dicendo che fa male fa male ma era più per imbarazzo.

Fortunatamente papà non aveva visto nulla perché ero troppo veloce, ma mi ha visto tenermi il basso ventre ed è corso ad abbracciarmi chiedendomi cosa non andava.

La cosa strana è stata che dopo che il dolore iniziale è passato non aveva davvero fermato il mio piacere e con papà che mi teneva, la lattina dentro di me, l'odore di papà e solo la situazione... sono venuta per la prima volta!

Papà non sapeva cosa fare, ma ha sentito i miei gemiti e pensando che fossero dolori mestruali ha detto "oh, la mia bambina sta diventando una donna?" Ero così imbarazzato che ho urlato a papà di uscire così mi ha baciato la testa e se n'è andato...

Quindi ho perso la verginità, ho avuto un orgasmo e mi sono arrabbiata con il mio povero papà per averlo causato!

Bene, entrambi i ragazzi hanno iniziato a ridere divertiti e sollevati nello scoprire che in realtà non avevo fatto sesso con mio padre.

Ho continuato, "le cose peggiorano, papà è sceso e l'ha detto a mamma e loro hanno parlato un po' perché potevo sentirli mentre mi pulivo e penso che mamma e papà stessero diventando un po' nervosi quando ho sentito dei no e ho smesso, ecc. poi papà si è diretto verso la doccia mentre mamma mi ha chiamato.

Ha detto che ci saremmo seduti molto presto e avremmo parlato con gli uccelli e le api, ma mi ha dato una rapida panoramica sui periodi e mi ha chiesto se avevo bisogno di qualcosa.

Avevo sentito la doccia fermarsi qualche minuto prima e mentre tornavo in camera mia dissi di no, solo una doccia, aprii la porta ed entrai in bagno.

Ricordo vagamente la mamma che urlava qualcosa, ma quello che ha salutato i miei occhi è stato un grosso globo di roba bianca sparato dall'estremità di una grossa salsiccia lunga poi papà ha cercato di coprirsi ed è scivolato lungo il muro e il globo successivo lo ha colpito dal naso al mento compresa la sua bocca aperta, poi un altro paio è atterrato sulla sua pancia.

Ho sentito la mamma correre verso di me e afferrarmi, ma si è bloccata e poi ha iniziato a ridere di papà che sputava e si dimenava cercando di mettersi seduto e coprirsi.

La mamma soffocò una risatina e disse che probabilmente era un buon momento per quel discorso sul sesso e papà disse semplicemente "merda, suppongo di sì" e si arrampicò.

Ero ipnotizzato dalla sua erezione che oscillava su e giù con una lunga striscia di sperma che si aggrappava all'estremità mentre si alzava lasciando vedere tutto.

La mamma mi ha guidato davanti a papà che sembrava molto imbarazzato, poi ha afferrato la sua erezione e ha detto "questo è un pene eretto che sta tornando al suo normale stato flaccido"

Non ne sapevo niente di meglio e ne ho afferrato anche l'estremità facendomi gocciolare tutta la mano, era caldo e sodo come una salsiccia in un sacchetto.

Sia la mamma che il papà erano scioccati dal fatto che l'avessi afferrato e la mamma ha detto "non dovresti prenderlo anche tu... oh beh, è ​​troppo tardi adesso"

Papà era visibilmente a disagio quando la mamma ha detto "senti come sembra che la pelle e la fermezza all'interno sembrino separate e non collegate?"

Ho fatto scorrere la mano su e giù scivolando sullo sperma, poi lei ha detto di tenerla più stretta e sono rimasto sorpreso dal fatto che la pelle sia rimasta ferma nella mia mano ma è scivolata su e giù all'interno.

Il mio spremere e accarezzare ha fatto uscire più cose dalla fine e ho ridacchiato e ho fatto scivolare la mano dall'estremità ottenendo più cose sulla mia mano.

La mamma gli ha intinto un dito sul petto e ha strofinato le dita insieme dicendo “senti com'è scivoloso e che odore strano.

Avevo un glob sulla mano e le dita, quindi strofinai le dita insieme, poi me lo portai al naso per annusarlo e tirai fuori la lingua per assaggiarlo.

Mamma e papà erano di nuovo con gli occhi spalancati per lo shock, ma non dissero nulla.

Papà ridacchiò e disse "a tua madre non piace il sapore"

La mamma ha balbettato un po' dicendo "non è male, solo che non mi piace in bocca"

Ho detto "non ha molto sapore ma è davvero viscido" e mi sono pulito le dita, il che ha fatto sussultare sia mamma che papà... semplicemente non sapevano cosa dire e l'hanno semplicemente ignorato.

“Ti è piaciuto papà?” chiesi innocentemente

La mamma ha cercato di soffocare una risata al ricordo recente e papà è stato pensieroso per un secondo e se ne è spinto un po' dalla faccia in bocca per assaggiarlo.

"Sì, hai ragione, non ha molto gusto"

Gli ho fatto scorrere il dito sul petto raccogliendone un po' sul dito e l'ho teso a mamma, lei mi ha guardato, poi ha puntato i pugnali su papà e si è infilato il dito in bocca, poi l'ha fatto rotolare per un secondo e ha accettato. Ho notato che il pene di papà ha iniziato a sollevarsi un po' più in alto.

Ne ho prelevato un altro po' dal pene di papà e l'ho offerto alla mamma, ma lei ha rifiutato e ha aperto la doccia dicendo a papà di finire così potevo avere il mio turno.

La mamma si è voltata ma ho visto papà lavarsi e poi uscire, lei lo ha fatto uscire e mi ha chiuso la porta.

Avevo più sperma sulla mano, quindi mi sono spogliato con cura senza metterlo sui vestiti e ci ho giocato, strofinandolo su di me e assaggiandolo di nuovo prima di lavarlo via tutto e anche la leggera macchia rossa.

La mamma ha preso dei libri il giorno dopo e mi ha fatto un grande discorso sul sesso, le ho detto che ero davvero felice di fare esperienza pratica perché ora ha reso molto più facile capire i libri.

“Ora che mi sono messo in imbarazzo tocca a te” dissi rivolgendomi a Nathan

"Andiamocene finché non siamo a letto" suggerì Nathan alzandosi per sparecchiare

I ricordi mi avevano fatto arrapare, quindi quando Nate si rannicchiò dietro di me mentre lavavo i piatti non mi dispiaceva affatto sentirlo indurirsi contro di me.

Mi sollevò il vestito vedendo il mio sedere nudo e lasciò cadere i pantaloncini per infilare la sua erezione nella fessura del mio sedere, io allungai una mano dietro e lo guidai verso il mio buco, poi mi spinsi indietro impalandomi su di esso con un gemito molto udibile.

Nathan guardò dall'altra parte e scosse la testa borbottando "voi due siete senza speranza", poi Nate si fermò per un momento, lo sentii schizzare dentro di me e poi ricominciò.

Ho allungato la mano per far scorrere leggermente le dita sul mio clitoride ricordando la sensazione e l'odore di mio padre mentre venivo con il cazzo di suo nipote che mi schizzava di nuovo dentro.

Ho guardato Nathan e ho alzato le sopracciglia in segno di invito, lui ha sorriso, ha detto fanculo, poi si è tolto i pantaloni da lavoro, mi ha voltato verso di lui e mi ha sbattuto contro il lavello della cucina mentre io gli avvolgevo le gambe e mi aggrappavo a due altri orgasmi fino a quando non ha scaricato il suo carico dentro di me e siamo crollati in un mucchio a terra esausti.

Nate era in piedi vicino a guardare e giocare con se stesso dicendo "faceva così caldo" poi in qualche modo è riuscito a entrare dentro di me attraverso il groviglio di arti e con alcune brevi spinte ha aggiunto un altro carico dentro di me ... ero troppo stanco per aiutare o protestare e sdraiati lì e l'hai preso.

Alla fine ci alzammo e finimmo a malincuore i piatti prima di una doccia veloce e ci rilassammo tutti a letto.

Nathan ha parlato una volta che ci siamo sistemati "L'ho fatto solo poche volte, ma la prima volta è stato quando io e mia sorella maggiore stavamo lottando nella sala TV davanti ai nostri genitori un giorno e lei indossava un prendisole, è riuscita a ottenere sopra di me e inchiodato a terra, potevo vedere il suo vestito ma non era niente di insolito dato che non ci eravamo mai nascosti i nostri corpi l'uno dall'altro e spesso andavamo in giro nudi o solo in mutande.

Stavo cercando di divincolarmi e le avevo avvolto le gambe intorno alla testa e le avevo spinto fuori le gambe quando le sue mutandine sono entrate in contatto con il mio viso, quando ho inspirato e sentito la sua fresca fragranza mi sono fatto duro ed era contro la sua bocca, lei è andata per urlare contro di me, ma indossavo solo boxer larghi e si è spinto nella sua bocca attutendo i suoni.

Mi ha stretto per impedirmi di spingere ulteriormente il mio cazzo, ma è stato così bello che ho iniziato a spingere e sono venuto quasi subito mentre spingevo la mia faccia nelle sue mutandine.

L'ho lasciata andare e lei mi è scappata di dosso, era tutta rossa ed è scappata e dopo aver riflettuto per qualche istante sono andato a cercarla per scusarmi. Per fortuna mamma e papà non se ne sono accorti.

Rimasi nella sua stanza con il mio piccolo cazzo rigido che spuntava fuori, una grande macchia bagnata che copriva la parte anteriore dei miei boxer quasi piangendo di vergogna, mia sorella si era tolta il vestito ed era lì in piedi in reggiseno e mutandine e ho notato una macchia bagnata sul davanti delle sue mutandine grigie.

Stavo balbettando delle scuse ma il suo viso si addolcì, lei tese le braccia e mi precipitai ad abbracciarla colpendola proprio nel cavallo con il mio rigido, lei non sussultò ma mi tenne saldamente nel suo abbraccio.

Le ho detto che non era mai successo niente del genere prima e non so perché.

Non mi ero mai sentito così prima e il mio cazzo era duro come una roccia di nuovo intrappolato nella Y delle sue gambe.

Non ho potuto fare a meno di iniziare di nuovo un piccolo movimento di spinta, lei stava canticchiando "va bene, va bene, va bene"

Il calore in me stava aumentando, la sorella mi stava abbracciando più forte mentre il mio cazzo spingeva contro il suo tumulo, poi lo fece di nuovo e gemetti forte mentre mi sentivo schizzare contro la sua fessura vestita di mutandine, la sorella gemette e rabbrividì mentre si spingeva contro di me alcune volte.

Ci siamo rilassati entrambi e abbiamo smesso di tenerci stretti l'un l'altro "va bene ma non sarebbe mai dovuto succedere quindi non dire niente a nessuno... non succederà mai più" disse con fermezza

Dopodiché è stata un po' meno libera con me e ho iniziato ad annusare le sue mutandine mentre mi masturbavo con Mamme, ma questo ha presto perso il suo fascino e ho smesso.

Rimanemmo lì in silenzio per un po' a ricordare, mi girai per affrontare Nate e lo vidi solo fissarlo e accarezzarsi pigramente la sua erezione.

“Tocca a te” dissi dolcemente.

“Beh, prima che la mamma si ammalasse ne avevo sentito parlare per barzellette e altro, ma non ci avevo mai pensato davvero perché io e la mamma spesso andavamo e tornavamo dalla doccia nudi, quindi non ho mai pensato alla mamma in modo sessuale... era semplicemente naturale .

Poi, quando la mamma si è ammalata, mia zia è venuta ad aiutarla e andava in giro con solo un vestito e senza biancheria intima, indossava abiti sexy, trucco e cose del genere quando usciva, ecc. E ho iniziato a pensare a lei in modo sexy.

Ho annusato le sue mutandine e mi sono davvero eccitato quando mi sono masturbato, quindi ho continuato a farlo tutto il tempo.

Stava spesso fuori tutta la notte e quando li annusavo non era così bello come al solito... un po' come l'odore della mia mano dopo che avevo sborrato.

Dopo che mamma è morta mia zia è tornata a casa dalla spesa ed è andata in camera sua a cambiarsi, quindi ho preso le sue mutandine pulite dal cesto e dopo averle annusate ho messo il mio pisello nel taschino e mi sono masturbato dentro e le ho rimesse a posto e sono andata torna alla televisione.

La zia era in cucina quando imprecò e borbottò qualcosa sul fatto di aver dimenticato qualcosa e il negozio stava chiudendo, si precipitò in bagno poi mentre usciva si fermò, fece una smorfia e si contorse, poi si precipitò al negozio.

Sono andato nel panico e ho guardato nel cestino ma le mutande erano sparite, deve averle rimesse per andare al negozio.

Ero sicuro che sarei stato nei guai quando sarebbe tornata

Quando è tornata ha scaricato la roba in cucina, non mi ha nemmeno guardato ed è andata dritta in camera sua. Potevo sentirla gemere e quel buffo ronzio ritmico che a volte sentivo a tarda notte.

Sapevo che mi avrebbe rimproverato, ma avrei voluto che finisse tutto e non mi facesse passare così tanta miseria.

Ha fatto una doccia poi è venuta da me e io mi sono bloccato per la paura, mi ha baciato sulla fronte ed è andata in cucina a preparare la cena.

Per tutta la notte ho aspettato l'esplosione e a volte speravo quasi che non se ne fosse accorta, sono andato in bagno e ho controllato il cesto, le sue mutandine erano ben piegate e quando ho guardato il disordine mezzo asciutto era sparso su tutto il tassello, quindi ha dovuto Sapere."

Nathan era diventato irrequieto e mi ha colpito con la sua erezione, quindi ho dimenato il sedere e mi sono allungato sotto di me per guidarlo dentro.

Sapeva esattamente quello che volevo e l'ha preso con calma e lentamente accarezzandomi dentro e fuori mentre entrambi ascoltavamo Nate e lo guardavamo mentre si accarezzava.

Nate ha continuato: “Sono passati alcuni giorni e stavo cominciando a rilassarmi, lei non aveva detto niente ma ho solo guardato nel cestino, sembravano sempre in cima quindi non li ho mai toccati.

Poi le mutandine sono state coperte di nuovo dai vestiti e non ho potuto trattenermi e ho iniziato ad annusarle mentre mi masturbavo in un fazzoletto, la zia poi ha iniziato ad abbracciarmi un po' di più ogni giorno e i suoi modi sexy presto mi hanno fatto gettare al vento la prudenza e masturbandosi di nuovo nelle sue mutande.

Ho sentito spesso il ronzio e i gemiti e quando ho guardato tra le sue cose ho trovato un vibratore, quindi è quello che usava di notte.

Quando non era a casa mi infilavo il vibratore in bocca e le venivo forte nelle mutande.

Ho anche scoperto che le mutande che avevo sporcato erano fradicie per il mio pasticcio e l'odore di lei era molto più del solito.

Una notte la sua porta non era ben chiusa e quando ho sentito il ronzio ho sbirciato dietro l'angolo, si era infilata il tassello delle mutandine dentro di sé con il vibratore e gemeva come una matta, ho iniziato a masturbarmi furiosamente e quando sono venuto sono diventato distratto e ha colpito la porta che si è aperta e lei mi ha visto, ha strillato, ha strappato il vibratore, è saltata in piedi ed è corsa verso di me con quelle mutande che le penzolavano e ha sbattuto la porta.

Non mi ha parlato per tutto il giorno dopo ed è stata molto strana dopo, poi è andata dai dottori e un paio di giorni dopo mi ha detto che sarebbe dovuta tornare da suo marito in Africa e quindi eccomi ancora a farlo e ancora finire nei guai per questo.

"Non sei nei guai per questo qui" dissi mentre mi chinavo per prendere la sua erezione nella mia bocca mentre Nathan aumentava il ritmo e presto iniziò a grugnire forte mentre pompava i suoi succhi dentro di me. Mi sono rotolato sulla schiena e Nate ha colto il suggerimento ed è entrato in me ed è riuscito a venire subito dopo che l'ho fatto per cambiare.

La sera dopo, mentre stavo preparando la cena e Nate era dietro di me accarezzandomi tranquillamente la sua erezione dentro e fuori, ho dichiarato che pensavo di essere incinta, Nathan mi ha chiesto come facevo a saperlo dato che era ancora troppo presto per ottenere risultati, " beh, pensaci” grugnii mentre Nate entrava dentro di me. Mi sono avvicinato a Nathan e l'ho preso in bocca per indurirlo, poi l'ho montato e ho continuato a parlare.

“ti ricordi quando sono rimasta incinta di Becky e non riuscivo a fare abbastanza sesso?, lo volevo sempre e ci è voluta tutta la mia forza di volontà per non scoparmi tutti i tizi che vedevo... e ora Nate mi sta facendo 5 o 6 volte al giorno, a volte di più, mi stai facendo 3 volte al giorno e non è ancora abbastanza”

Nathan ha scherzato "forse potremmo invitare alcuni compagni di scuola di Nate?"

Ho allungato la mano sognante e mi sono massaggiato fino a raggiungere un rapido orgasmo mentre Nathan mi fissava meravigliato dicendo "Penso che li faresti anche tu", poi gemette e spinse più forte finché non venne molto dopo di me.

Ho lasciato Nathan e sono tornato a preparare la cena, "Mi piace il suono di quello, ma mantenere quel genere di cose silenziose sarebbe impossibile e sono sicuro che non piacerebbe neanche a te"

"Divertente che tu lo dica" disse Nathan "In passato mi sono masturbato con quella visione nella mia testa della mamma di Nate e di quei tre ragazzi, ma ultimamente mi sono reso conto che non era il sesso per cui ero arrabbiato, era il fatto che mi abbia tradito alle mie spalle, se me lo avesse chiesto probabilmente l'avrei trovato elettrizzante, quindi, dato che mi piace guardarti con Nate, non credo che mi dispiacerebbe guardarti con qualcun altro”

Sono rimasto scioccato e ho detto "qualcun altro o pochi contemporaneamente?"

"So che mi ami e ami Nate, ma se fosse solo per sesso e divertimento, non credo che mi dispiacerebbe in entrambi i casi" disse Nathan

“Vorrei qualcun altro dentro di me, ma non voglio davvero guardare in faccia un altro amante” dissi.

Nate aveva ascoltato in silenzio lo scambio e ha parlato "forse come ho fatto io un paio di volte, quando dormi?"

“Ma poi lei non lo saprebbe” disse Nathan “ma potremmo filmarlo o potresti fingere di essere addormentato o drogato?

"allora non dovrei affrontarli e se pensassero che sono drogato, allora non sarebbe qualcosa che farei normalmente, quindi non vorrebbero che nessuno pensasse che sono uno stupratore, quindi non direbbero niente a nessuno, io mi piace” sorrisi sia a Nathan che a Nate.

"Jake farebbe sua nonna, quindi sono sicuro di poter organizzare qualcosa" sorrise Nate "e piacerebbe anche a te, tutte le ragazze lo adorano"

"sicuro che non ti dispiacerà" dissi a nessuno in particolare

"Sarebbe così caldo!" dissero entrambi all'unisono e così io sorrisi lasciva e trascinai Nate sulla poltrona e gli avvolsi le gambe attorno e sussurrai "Fuck me, fuck me hard!"

Nathan rise e si assunse il compito di cenare mentre Nate mi faceva cadere nell'oblio.

Per il resto della settimana sono stato in fiamme e ho quasi sfinito Nate, ma fortunatamente per lui la scuola gli ha dato la possibilità di riprendersi.

Nathan era al lavoro e il mio vibratore non era quello di cui avevo bisogno.

In qualche modo ciò di cui avevo bisogno era essere necessario e usato, per quanto il piacere fisico fosse piacevole, era solo la metà.

Ho costantemente fantasticato di lasciare che uno sconosciuto che stavo passando davanti mi facesse le sue pietre dentro e con la benedizione di Nathan per farlo ci ho pensato seriamente ma non volevo essere io a chiederlo, se qualche sconosciuto me l'avesse chiesto probabilmente avrebbe detto di sì, non importa che aspetto avesse!

Nate aveva chiesto a Jake se voleva restare, ma aveva appuntamenti per venerdì e sabato sera, quindi ha chiesto a un suo amico geek che ha colto al volo l'occasione, a quanto pare Ben non aveva molti amici e a Nate piaceva, quindi ha accettato di restare venerdì sera .

Nate si è scusato per non essere riuscito a trovare Jake e mi ha mostrato una foto che aveva scattato a Ben e a se stesso quel giorno e ha detto che non dovevo farlo se non volevo fare nulla e che avrebbe riprovato con Jake la settimana successiva.

Ho assicurato a Nate che l'aspetto non era un fattore e non vedevo l'ora che arrivasse la notte.

Arrivò venerdì sera ei ragazzi tornarono a casa da scuola e dissi loro di andare a farsi una doccia e mettersi qualcosa di più comodo.

Ero arrapata da morire e mi strofinavo la figa ogni volta che ne avevo l'occasione, così ho detto a Ben di andare per primo e Nate poteva andare dopo.

Non appena la porta del bagno si è chiusa mi sono chinato sulla poltrona e Nate è scivolato dentro di me, sono venuto quasi all'istante e sono venuto di nuovo quando lo ha fatto Nate.

La porta si aprì mentre Nate si stava tirando su la zip e io mi alzai e lasciai che il mio vestito mi coprisse sperando che Ben non vedesse lo sperma che mi scorreva lungo la gamba.

Nathan è tornato a casa dal lavoro, quindi ho preparato la cena sul tavolo non molto tempo dopo che Nate è uscito, quindi ho chiamato i ragazzi per cena e ci siamo divertiti a chiacchierare attorno al tavolo, Ben sembrava un ragazzo molto simpatico anche se un po' timido.

Ho detto a Nathan che sarebbe uscito con i ragazzi, quindi ho preparato la scena.

"Se esci con i ragazzi, spero che non inseguirai la gonna" ho scherzato.

"Sei più che sufficiente per me, puoi venire con me se vuoi" disse Nathan.

"no, ho un leggero mal di testa e poiché ultimamente non dormo bene, quindi potrei prendere un paio di pillole e andare a letto presto, senza dubbio tornerai a casa tardi?" ho detto

"probabilmente dopo mezzanotte, che ne dici se ti faccio un massaggio veloce prima di andare ad aiutarti a rilassarti" disse.

"ora voi ragazzi non state alzati fino a tardi e chiamate papà se avete bisogno di qualcosa perché sapete come quelle pillole mi mettono fuori combattimento, venite a controllarmi prima di andare a letto per assicurarvi che io possa respirare correttamente, Nate?" ?” Ho detto.

Nathan e io ci dirigemmo verso la camera da letto e sistemammo il video tra due lampade sulla mensola a specchio che si affacciava sul letto, con la luce della stanza spenta e le due lampade sul video non si vedevano e la luce era angolata in modo tale da per sembrare attenuati ma consentire comunque a molta luce di catturare i dettagli.

Ho praticamente violentato Nathan con la fantasia che mi attraversava la mente e speravo di poter recitare la parte di un dormiente inconscio.

Ho avuto un orgasmo extra frenetico ed ero abbastanza sicuro che i ragazzi l'avrebbero sentito.

Nathan si è vestito e ha sistemato il singolo lenzuolo per mostrare un sacco di gambe e un po' di seno laterale, poi ha sussurrato di divertirsi e si è spavaldo verso i ragazzi.

“Dovrebbe essere fuori come una luce a breve, le ho fatto un massaggio extra buono così era già molto rilassata quando ho chiuso la porta” fece l'occhiolino Nathan “non dimenticare di controllarla se ha un cuscino o un lenzuolo che la copre faccia come potrebbe soffocare, ci vediamo domani ragazzi” disse Nathan mentre si dirigeva a casa di un amico per trascorrere qualche ora.

Mezz'ora dopo ho sentito il Nate dire che avrebbero dovuto salire in camera sua e mettersi al computer, ho sorriso in anticipo e mi sono sdraiato a faccia in giù cercando di non muovermi.

Nate bussò, aspettò un secondo prima di aprire la porta, sentii Ben ansimare e Nate lo scosse e si avvicinò.

Ha detto che è meglio spostarla un po' così può respirare e mi ha scosso chiamandomi per nome.

Tremò più forte e quasi urlò, ma io rimasi impassibile.

Ha provato a girarmi ma non abbastanza così ha chiesto l'aiuto di Ben e insieme mi hanno fatto rotolare sulla schiena trascinando il lenzuolo con me.

Sono rimasto lì esposto allo sguardo fisso di Ben e il suo "oh fuuuck" ha dipinto un quadro brillante.

"wow ha detto Nate" scuotendomi di nuovo "posso vedere la sua figa"

Ha detto a Ben "le solleverò la gamba, vedo se riesci a liberare il lenzuolo"

"e se si sveglia?" Ben preoccupato

"No, lei è fuori di testa, potremmo fare qualsiasi cosa e lei non si sveglierebbe" disse Nate mentre mi afferrava e stringeva il seno nudo "vedi, dai un tocco poliziotto"

Ho sentito un tocco incerto, poi una presa decisa sull'altro mio seno, seguito da un "ooooh carino ma è tua mamma".

"Non è la mia vera mamma, è la mia matrigna quindi non mi dispiace" disse Nate

Mi sollevò la gamba e Ben tirò via il lenzuolo, poi Nate mi allargò la gamba prima di abbassarla di nuovo, "guarda qui" disse Nate mentre mi spingeva l'altro ginocchio di lato "Papà deve averla scopata perché il suo sperma sta ancora uscendo "

altri ooh e ahh erano imminenti poi Nate ha lanciato l'esca, "potresti scoparla e nessuno se ne accorgerebbe perché è già piena di sperma"

Ho sentito una risatina nervosa e un respiro pesante.

"Hai mai toccato una vera figa?" chiese Nate in un sussurro rauco mentre lo sentivo iniziare a far scorrere lentamente la mano sulla mia gamba, "dai, prova a sentire"

Nate si infilò tra le mie gambe e allargò le gambe, poi si chinò per fissare la mia figa da così vicino che potevo sentire il suo respiro solleticarmi le labbra.

"Ecco, guarda bene" disse Nate mentre si spostava di lato.

Il letto si è spostato e ho sentito un nuovo respiro sulla mia figa con un gemito lussurioso e un leggero tocco sulla mia coscia interna, "vai a toccarlo"

Ho sentito un tocco morbido e leggero correre lungo la mia gamba e toccare un labbro prima di sfrecciare via, Nate si è avvicinato e ho potuto sentire il suo respiro sulla mia pancia "metti il ​​dito dentro, voglio guardare" disse Nate con voce rauca

Ho sentito un dito spingermi tra le labbra ma era troppo in alto per entrare in me ma si è strofinato sotto il mio clitoride e un brivido mi ha attraversato, Ben ha allontanato il dito ma Nate ha detto "vedi che lo adora"

il dito è tornato e poi ho sentito le due mani di Nate scivolare sul mio inguine e allargare le mie labbra.

Ben gemette ed ero preoccupato che stesse per venire nei suoi pantaloni quando vide il mio ingresso e fece scivolare il dito dentro di me.

"Ooh cazzo che è caldo" gemette Nate "continua così"

il dito scivolò facilmente oltre una nocca, poi due, poi sentii le nocche delle sue altre due dita toccarmi le labbra.

"Provane un altro" disse Nate meravigliato

il dito è uscito e due si sono inseriti lentamente in me

“è stretto? provane un altro” disse Nate un po' più audace

tre dita stavano ora scivolando dentro e fuori, poi ne sentii una quarta e quando lui spinse dentro il suo pollice colpì il mio clitoride e un orgasmo mi squarciò e non potei trattenermi e gemetti mentre un'onda dopo l'altra di piacere mi avvolgeva.

Fortunatamente Nate ha detto "non muoverti" non appena ha visto cosa stava per succedere, altrimenti avrei potuto afferrargli la mano e spingerci sopra la mia figa tremante.

"Wow, le hai appena fatto venire un orgasmo nel sonno" disse Nate

Ben ora respirava molto pesantemente e ha iniziato ad accarezzarmi di nuovo con le dita.

"Hai mai scopato prima?" disse Nate

"n n no" balbettò Ben

"Beh, dai, fallo, non mi sentirei bene ma tu sei OK" costrinse Nate

"vai avanti ti piacerà e lei non lo saprà... finché prometti di non dire mai niente a nessuno!"

Stavo quasi venendo in attesa quando le sue dita smisero di muoversi, ci fu una pausa e le sue dita lasciarono la mia figa fumante lasciandomi vuota.

Ziiiiiiip

il mio cuore sussultava

Ho sentito uno strascico poi un tocco sulla mia pancia poi un tocco mentre sentivo un pene scivolare attraverso la mia fessura per trovare il buco, ha trovato l'ingresso e ha iniziato a scivolare dentro quando ho sentito il primo di una serie di scatti mentre veniva, poi alla fine ha perso la verginità e si è tuffato fino in fondo.

Non appena ho sentito i suoi peli radi toccare il mio clitoride, sono balzato di nuovo in un altro orgasmo e mi sono spinto contro di lui, era tutto quello che potevo fare per non afferrargli il culo e tirarlo stretto dentro di me.

"Strewth, l'hai fatta venire di nuovo, continua così, falla ancora" disse Nate eccitato

Ora che era dentro, ogni cautela è andata al vento e ha iniziato a spingermi dentro con una certa forza, si è sdraiato sopra di me e mi ha fottuto rapidamente finché non sono tornato, poi i suoi colpi sono diventati più profondi e più duri finché si è fermato e ha avuto un orgasmo molto più potente del suo primo.

Sentii diversi forti scatti e mi unii a lui in un potente orgasmo.

Ben è crollato sopra di me con la testa accanto alla mia, mi sentivo così soddisfatta mentre sentivo la vicinanza e il calore di lui su di me.

Ho sentito un rapido fap fap fap e ho aperto gli occhi per vedere Nate che incombeva su di me mentre si masturbava.

Gli sorrisi calorosamente e aprii la bocca, Nate si trascinò più vicino e mentre si avvicinava riuscì a infilarmi la punta in bocca e mi sparò un colpo dopo l'altro. Ho dovuto deglutire velocemente per impedirgli di scappare, poi si è seduto e ha cercato di nascondersi.

Ben gemette e si spinse sulle anche "oh wow, è stata la cosa migliore di sempre"

"Vuoi andare adesso?" chiese Ben

"No, non posso, è mia mamma" disse Nate con vero dolore nella voce

"Wow, guarda quanta roba sta uscendo"

Ben si è allontanato e Nate mi ha ispezionato di nuovo, poi ha iniziato a far scorrere un dito intorno e dentro di me.

"La rifarai di nuovo? Potresti anche non avere più la possibilità" disse Nate.

"Sicuro di non volerla fare?" disse Ben "Non dirò niente se lo fai ed è proprio lì che aspetta!"

“nah, per quanto mi piacerebbe, non mi sembrerebbe giusto e devo ancora vivere qui, non riuscirei più a guardarla negli occhi” ha spiegato Nate

"Sì, ho capito, e penso che la rifarò... non appena vado a fare pipì" disse Ben

Non appena Ben è uscito dalla porta, Nate era dentro di me, spingendo via per tutto ciò che valeva "diid yuoo god ittt?" chiese Nate

Ho aperto gli occhi e ho sorriso a Nate

Prima che potesse finire, abbiamo sentito lo sciacquone e Nate si è tirato fuori rapidamente e si è seduto, ma era andato oltre il punto di non ritorno, quindi quando Ben è entrato si è inginocchiato sopra di me e ha sparato il suo carico su tutta la mia figa!

“Così vicino, eppure così lontano” si lamentava

"Smettila di fare un tale casino" rise Ben mentre usava il suo cazzo per raschiare lo sperma di Nate nella mia figa.

"Vedi, potresti anche averla scopata dato che la sua figa è piena del tuo sperma comunque" disse Ben mentre la sua erezione ora piena si spingeva dentro di me.

Ben era molto diverso da Nate perché questa volta si è preso il suo tempo e mi ha scopato per quasi un'ora prima di venire finalmente.

Il mio treno dell'orgasmo stava scorrendo allegramente e ho avuto molti altri orgasmi più piccoli

Sembrava che avessero finito con me mentre mi coprivano con il lenzuolo e mi lasciavano sdraiato lì con una macchia bagnata fradicia sotto di me e chiudevano la porta in un piccolo spazio

Ero troppo esausto per muovermi e mi sono addormentato solo per essere svegliato da un cazzo duro che si spingeva dentro di me, non ero sicuro di chi fosse, quindi ho tenuto gli occhi chiusi e il mio corpo fermo finché non è venuto.

Il treno dell'orgasmo era partito, quindi non sono venuto di nuovo, ma ho provato il piacere di essere usato.

Ho sentito lo sciacquone, poi la porta della loro camera da letto si è chiusa e un minuto dopo la porta si è aperta e qualcuno è salito sul letto.

Un pene è stato spinto brutalmente su di me e Nate ha sussurrato "Cazzo, ne ho bisogno!" e mi ha fottuto rapidamente il più velocemente possibile. Ho aperto gli occhi e l'ho abbracciato sorridendo ampiamente mentre veniva dentro di me in profondità e duro, poi mi ha dato un bacio sulle labbra ed è quasi corso fuori dalla porta, pochi secondi dopo ho sentito lo sciacquone del water e la porta chiudersi.

Mi ero quasi riaddormentato quando Nathan è tornato a casa ha dato la buonanotte ai ragazzi e mi ha scopato forte e veloce aggiungendo il suo carico al casino, sorprendentemente è diventato solo mezzo morbido prima di essere completamente eretto e scoparmi con tutta la passione che mai avevo.

Mi ero avvicinato all'orgasmo con i due ragazzi in rapida successione e sono venuto altre due volte prima che Nathan finisse ed entrambi scivolassimo in un sonno tranquillo.

La mattina dopo Ben aveva questo strano sorriso ogni volta che mi guardava e andava in giro tutta la mattina con un'erezione che cercava invano di nascondere.

Sabato mi ha quasi ucciso perché riuscivo a trovare il tempo solo per 2 di Nathan e 2 di Nate quindi domenica pomeriggio ho "preso un'altra pillola" mentre Nathan andava a "pesca", Ben è riuscito a farmi 5 volte in un'ora e mezza prima di dover tornare a casa.

Nate ha telefonato a Nathan per dirgli che Ben mi stava finendo, poi ha ordinato una pizza, Ben si stava quasi ancora ripulendo il cazzo e uscendo dalla porta quando Nathan è arrivato a casa con la pizza, siamo andati tutti a letto per guardare il video e i miei ragazzi hanno preso turns on me without stopping until well after midnight.

We all agreed that we were going to have to do this again! … soon!

Storie simili

Give Me Some Sugar Part 1 - Prova di Rochelle

​ La vita è sicuramente divertente è come si svolge. Non sono mai stato un uomo religioso, e ancora non lo sono, ma ascoltavo il tipo di Joel Olsteen quando i tempi erano brutti. Era così positivo, che ha aiutato, ma ha anche parlato di come Dio potrebbe recuperare decenni di merda, in pochi anni attraverso un aumento super naturale. Come ho detto, non sono un cristiano e sono agnostico sull'esistenza di una divinità, ma devo ammettere che come minimo, la vita può rimediare a molte sofferenze molto rapidamente. In effetti, penso che ti faccia godere ancora di più della tua...

2.3K I più visti

Likes 1

Amore nerd

Mentre i giovani corpi caldi si contorcevano intorno Jimmy stava accarezzando il suo cazzo duro di 17 anni, 6 pollici e mezzo il più velocemente possibile. Quando è entrato nel suo calzino Jimmy ha pensato che sarebbe stato fantastico essere l'uomo nel porno che stava guardando, avere una ragazza che lo avrebbe davvero scopato è il suo sogno. Jimmy non ha molte abilità sociali, vedi, va a scuola online il che significa che non può incontrare nuove ragazze e anche se lo facesse probabilmente non lo prenderebbero nemmeno in considerazione a causa del suo essere eccessivamente magro e della sua goffaggine...

2.5K I più visti

Likes 0

Il weekend di una figlia Pt. 2

Erano passate un altro paio d'ore e Savannah aveva finito per addormentarsi. Ho accostato il vialetto di ghiaia e mi sono fermato davanti alla nostra capanna di famiglia. “Savannah,” le scossi la spalla, “siamo qui”. Gli occhi di Savannah si aprirono intontiti e sbatté le palpebre diverse volte mentre si riprendeva e si orientava. Mentre Savannah si stava svegliando dal suo pisolino, sono scesa dalla macchina e sono andata al portellone del camion per prendere i nostri bagagli. Non riuscivo a smettere di pensare a prima, a come mia figlia avesse preso il controllo e mi avesse effettivamente succhiato. Era sbagliato...

1.7K I più visti

Likes 1

HOBO Capitoli 12 e 13

CAPITOLO DODICI Mi sono svegliato presto la mattina successiva e sono stato in grado di alzarmi dal letto senza svegliare Michelle. Sono andato in cucina, ho preparato una tazza di caffè. Ho poi cucinato uova strapazzate, pancetta e salsiccia e stavo finendo quando Michelle è entrata in cucina strofinandosi gli occhi. “Cosa stai facendo?”, chiese sbadigliando. “Ci sta preparando la colazione. Per favore, siediti sullo sgabello”, mi sorrise, fece il giro del bar e si sedette. Le ho preparato un piatto e l'ho posato davanti a lei, poi le ho versato una tazza di caffè. Poi ho aggiustato il mio piatto...

1.3K I più visti

Likes 1

Regina Yavara: Capitolo 37

Capitolo trentasette BROCCO Per favore! L'esploratore elfo urlò. Non capisco perché ti lamenti, dissi mentre lo caricavo sul trabucco, ti riporto al tuo esercito. Tieniti stretto questo, Imperiale, e non rilasciarlo troppo presto. Trenok grugnì, legando le cinghie del paracadute ai polsi dell'uomo terrorizzato. Non funzionerà! Lui pianse. Mi inginocchiai al suo livello e gli posai una mano compassionevole sulla spalla. “I progressi si fanno mettendo a tacere i dubbiosi, piccolo imperiale. Tutti i grandi scienziati del nostro tempo una volta erano chiamati pazzi per le loro idee. Grandi scienziati? Trenok rise: Che calcoli hai fatto? Non hai bisogno di nessuna...

1.4K I più visti

Likes 0

Diventare Zoe

La mia futura moglie Annie aveva accettato un lavoro fuori città e la vedevo solo ogni due settimane circa. Mi mancava così tanto. Lei ed io eravamo diventati amanti a distanza. Aveva un volo di ritorno a casa venerdì sera. Stavo andando a prendere suo figlio Zakk dal suo dormitorio e noi due saremmo andati a prenderla all'aeroporto e ci saremmo goduti il ​​fine settimana insieme. Zakk è al suo primo anno di college e sta studiando per diventare un truccatore per il teatro e lo schermo. Lui e io non ci siamo davvero conosciuti e questo doveva essere il fine...

1.2K I più visti

Likes 0

RIPENSANDO pt2

Per chi è nuovo a questa storia, lascia che ti raggiunga. Avevo perso mia moglie, Tina più di un anno fa, a causa di un asino che guidava ubriaco, avevo comprato una nuova bici e mi ero messo in viaggio, il mio modo di farcela credo, mi sono imbattuto in Jenny lungo l'autostrada con il suo ragazzo violento e lei ha guidato via con me e abbiamo iniziato una meravigliosa vita di avventure. Mentre giravamo l'angolo verso la casa del suo ex fidanzato, potevo sentirla irrigidirsi e tenermi molto più stretta, cosa che non mi importava perché i suoi capezzoli duri...

963 I più visti

Likes 0

Sesso sul treno

Tom è stato a Edimburgo per un incontro di lavoro. Era stata prevista una bella giornata estiva, quindi è vestito con pantaloni chino beige, scarpe brogue marroni, una camicia aperta bianca e un blazer blu. Con la sua pelle abbronzata, sembra piuttosto elegante in città. Il suo incontro è scaduto e così ora è sull'ultimo treno per tornare a Leeds, nello Yorkshire, che sta per lasciare la stazione alle 21:30. Non ci sono molti passeggeri che salgono sul treno quindi sceglie un gruppo di 4 posti con tavolino, si siede nel posto di corridoio con le spalle al senso di marcia...

1K I più visti

Likes 0

Fantasy-mores un mistero

*nota: questa storia include personaggi e comportamenti immaginari, non messi in realtà allo scopo di praticare o non partecipare a feste, qualunque cosa significhi. puoi ridere, piangere o persino scagliarti, ma nessuna colpa può essere attribuita all'autore per i tuoi sentimenti Ehi, ti piace davvero giocare con quella piccola cosa sexy lì, vero? Sei un dolce piccolo idiota, vero? Dai, te lo succhio subito qui e ora. I 18 anni. la vecchia ragazza nera si è tolta il reggiseno, e poi le mutandine, poi è scesa davanti al quattordicenne. vecchio ragazzo bianco, e lo ha davvero succhiato, succhiando via lì sulla...

999 I più visti

Likes 0

Atto di fantasia gay travestito 2

Mi aveva chiesto di farlo di nuovo. Non c'è voluto niente per convincere. Mi era davvero piaciuta la nostra prima volta insieme. Mi ha dato un così bel abbattimento dentro. Letteralmente. Mi sentivo come se mi possedesse. In qualche modo volevo sentirmi come la sua piccola moglie. Rimasi da solo nudo in camera da letto. Sul letto c'erano calze bianche e sul pavimento tacchi alti rossi. Mi sono seduta al comò davanti allo specchio per applicare il fondotinta. Avevo grandi orecchini a cerchio. Li ho messi su ogni orecchio. Ho indossato la mia parrucca castana e l'ho posizionata in modo che...

1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.