Connecticut

823Report
Connecticut

L'estate scorsa, Tyler, il mio migliore amico, ha preso una nuova casa in un nuovo stato. I suoi genitori hanno comprato un'enorme casa sulla spiaggia nel Connecticuit, un luogo estivo in cui hanno deciso di trasferirsi definitivamente. È stato difficile pensarci in quel momento perché si stava trasferendo da New York e probabilmente non lo vedrei più così tanto. Niente più scuola insieme e niente più uscite. Ma dato che si stavano ancora trasferendo, mi ha invitato ad aiutarli a sistemarsi ea trascorrere un po' di tempo in Connecticuit per l'estate.

Posso ancora immaginare i miei sogni. A quel tempo, Tyler non sapeva niente di me e Will o dell'intera faccenda omosessuale. In effetti pensava ancora che stessi flirtando con Amanda, cosa che ero ma non sul serio. Non riuscivo davvero a immaginarmi mentre infilavo il mio cazzo nella sua vagina. Le foto di vagine che avevo visto prima mi erano sempre sembrate davvero spaventose e simili a creature marine... Ma comunque... Non vedevo l'ora di scendere nel Connecticut e provare a fare un po' di skimboard e surf. Anche l'idea di divertirmi da maturo con Tyler mi è passata per la mente un paio di volte.

Eravamo nel SUV di suo padre, trainando una roulotte piena di cianfrusaglie. Quando ho fatto le valigie prima, mi sono reso conto di quanto fosse un topo da branco sua madre. Non ha lasciato un solo oggetto a caso da tutta la casa. Eravamo seduti dietro, suo padre e suo fratello maggiore davanti. Entrambi eravamo assorbiti dal nostro iPod fino a casa. Si trovava in un quartiere ricco con prati lunghi e stretti e vialetti che conducevano a palazzi affacciati sulle dune sabbiose.

Mentre abbattevamo il nuovo vialetto di Tyler e passavamo davanti alla sua nuova cassetta della posta, al nuovo corniolo e al nuovo garage, respirai una boccata d'aria calda che entrava dalla finestra. Era questo. Questo è stato fantastico.

Siamo scesi e ci siamo stirati dopo le poche lunghe ore di guida e senza un momento da perdere, suo padre ci ha fatto disimballare tutto dal rimorchio e spostarlo nel garage. Quella che era stata una bella giornata calda si trasformò in un secolo sudato e faticoso portando avanti e indietro scatole dopo scatole.

Ho notato che la maglietta attillata di Tyler stava lentamente formando un triangolo di sudore lungo la schiena. Le sue scapole si muovono in una sequenza così perfetta e tutto porta a un sedere così perfetto e atletico che mi sono perso per un secondo e mi sono imbattuto nella schiena di suo padre.

"Ehi, Scott"
"Mi dispiace signor Mason"

Dopo un po' ci siamo presi una pausa e il padre di Tyler ha portato delle bibite. Ci siamo seduti tutti e per una volta dal nostro arrivo abbiamo davvero ammirato la bellezza della costa. Non era come il lungomare umido e smog di New York, ma qualcosa di così puro, silenzioso e luminoso. Il sole non diluito da solo stava scioccando il mio sistema.

Dato che il primo carico di oggetti è stato fatto, abbiamo iniziato a tirare fuori alcuni degli elementi essenziali come cibo, vestiti e biancheria da letto. Tyler ha parlato con suo padre prima del viaggio e lo ha convinto a lasciarci stare a casa mentre suo padre e suo fratello maggiore sono tornati a New York per la notte e un altro carico. Saremmo solo io e Tyler da soli in una casa tranquilla su una bella spiaggia.

Abbiamo preso la maggior parte della biancheria da letto e ci siamo sistemati in soggiorno. Era grande con un soffitto gigantesco che faceva risuonare tutto, soprattutto con i pavimenti in legno. Abbiamo steso un paio di coperte e cuscini. Il sole stava appena cominciando a calare.

"Ehi Scott, vuoi andare a dare un'occhiata alla spiaggia. Magari una nuotata"
"Sì certo che sarebbe bello." Morivo dalla voglia di scendere laggiù con Tyler.
"Ok, allora vado a prendere il mio vestito. Puoi cambiarti dove vuoi, immagino. È praticamente deserto qui dentro"

Sono andato alla mia borsa e ho preso il mio costume da bagno. Era uno Speedo Trunk, come James Bond, la versione di Daniel Cray. Semplicemente sexy. Mi sono vestita in uno dei bagni e poi ho incontrato Tyler in soggiorno.

"Sembri teso amico" commentò sarcastico. Tyler indossava un semplice paio di calzoncini blu scuro, corti intorno alle sue cosce strette.
"Lo mantengo reale. Andiamo prima che il sole tramonti"

Ha acconsentito e ci siamo diretti verso la spiaggia. Siamo corsi giù nella risacca, correndo contro le onde che si infrangono nelle secche, poi ci siamo schiantati l'uno contro l'altro. L'acqua era gelida e potevo sentire il mio pene contrarsi lentamente. È stata una buona cosa, però, perché mentre Tyler usciva dall'acqua e tornava alla spiaggia, sono rimasto lì a guardare le sue guance strette che si increspavano attorno ai pantaloncini leggeri. L'acqua li appesantiva un po' e potevo vedere una leggera linea di abbronzatura che gli attraversava la parte bassa della schiena.

Tyler si sdraiò sulla sabbia e io andai a raggiungerlo, avvicinandomi, appoggiando la gamba destra sulla sinistra. Era una posa leggermente sessuale. Per quanto nascondessi il mio io interiore, ho sempre lasciato le porte aperte. Mi sporsi verso Tyler mentre guardava il cielo. Il suo corpo era così magro e atletico come il mio. Era più basso di me, capelli castani, graziosi occhi azzurri e una bella pelle color bronzo chiaro. Ho pensato che stesse pensando a noi. Eravamo amici da così tanto tempo e ora ci stavamo praticamente perdendo.

"Scott, farà schifo senza di te"
"Lo so. Cosa farai senza di me?" Guardò oltre e sorrise. Feci scorrere gli occhi lungo il suo corpo, notando la forma inerte attorno al suo inguine. Amavo l'acqua.

Dopo che erano passati alcuni secondi, mi avvicinai e gli diedi un breve abbraccio. Non so cosa mi abbia spinto a farlo, ma mi è sembrata la cosa giusta da fare.

"Mi mancherai Tyler. Farà schifo nella classe del signor Wilson senza di te."
Tyler mi guardò e sorrise. Tolsi la mano dal suo petto liscio.

"sai, non ti ho mai detto questo o nessuno, ma penso che dovrei dirti qualcosa Scott"
"Che cosa?"
"Non spaventarti ma mi sei sempre piaciuto anche prima che ci incontrassimo. Ti ho appena visto e volevo essere tuo amico. Non sembrare un frocio o altro"
"Non mi importa se sembri un frocio. Sai, anche tu mi sei sempre piaciuto molto, solo che tutto quello a cui riuscivo a pensare era entrare nei tuoi pantaloni"
Tyler rise. "Stai scherzando bene"
"Totalmente" dissi praticamente senza tono veritiero nella mia voce.
Tyler se ne accorse e sembrò perplesso. "aspetta, stai dicendo"
Lo interruppi a metà frase, baciandogli le labbra. Come ho detto, non so perché, ma sembrava tutto a posto. La mia testa fluttuava, il mio cuore batteva forte, il petto ansante, il cavallo gonfio e Tyler stava rispondendo in modo molto positivo.

La prossima cosa che ho saputo, ci stavamo rotolando sulla sabbia raffreddata pomiciando. Era sopra di me e aveva le braccia avvolte intorno alla mia testa che succhiava la faccia come un esperto succhia-faccia. La mia mano era impegnata a farsi strada sul suo culo liscio. Ho abbassato la parte posteriore dei suoi pantaloncini e gli ho accarezzato il sedere morbido. Potrei giocarci quasi tutto il giorno. Era così liscio e perfetto.

Ci siamo baciati per quasi dieci minuti rotolando nella sabbia, sapendo che eravamo completamente soli e insieme prima di staccarci finalmente l'uno dall'altro. Tyler stava ansimando. Non so quanta aria avesse respirato mentre mi succhiava tutta la faccia ma non sembrava bastare. È caduto da me ed entrambi ci siamo rilassati e abbiamo guardato il cielo.

"Ti amo" allungai la mano e cominciai a massaggiargli l'interno coscia. Sollevai la sua gamba corta, appallottolandola contro il suo pene e accarezzai la pelle liscia. Appoggiò la testa sul mio petto. Era così perfetto.

"Torniamo a casa Scott"
"Ok" non potevo nascondere il mio entusiasmo. Avevo una buona idea del motivo per cui stavamo tornando a casa. Probabilmente la stessa immagine che ti viene in mente in questo momento.

Risalimmo di corsa la spiaggia sabbiosa proprio mentre gli ultimi raggi di sole scomparivano sotto il tramonto rosa. La notte si faceva più fresca di secondo in secondo e il gigantesco soggiorno di casa sua era ricettivo nei nostri confronti. Ci siamo raccolti nel mucchio di coperte in mezzo al pavimento e ci siamo sdraiati ancora una volta, con Tyler che mi abbracciava per le spalle, appoggiando la testa sul mio cuore.

"Vuoi che mi succhi il pene o altro?" chiese Tyler con tanta incertezza.
Non riuscivo davvero a pensare a niente da dire. "Qualunque cosa tu voglia fare. Ti amo"

Tyler si alzò in ginocchio e io rimasi sdraiato sulle morbide coperte. Si aggiustò e mise le gambe intorno alla parte centrale del mio corpo. Le mani di Tyler iniziarono a raggiungere i miei pantaloncini di spandex. Gli prese le mani e tirò giù il mio spandex fino alle ginocchia. Ha iniziato a strofinare il mio cazzo con tanta timidezza e meraviglia. Era così strano. Non era male, ma lo faceva sentire così naturalmente vergine da far tremare il mio corpo nudo. Poi ha iniziato a lavorare il mio cazzo con la bocca.

L'ho visto spalancare la bocca e inghiottire il mio cazzo. I suoi occhi sembravano così storditi e vaganti. Continuava ad andare su e giù, ripetendo con tale ritmo che cominciai a gemere. Mi sentivo così naturalmente bene. Poi sono arrivato. Tyler tossì un po' all'inizio, ma resistette. Dopo aver sparato il mio sperma, è venuto su e potevo dire che stava ancora trattenendo la maggior parte del carico. Mi alzai e lo guardai negli occhi. Un piccolo sorriso si diffuse sul suo viso e io gli aprii la bocca con le mie labbra. Abbiamo iniziato a scambiare lo sperma. Sapevo che non sapeva cosa farsene. Gli ho lavorato la gola e l'ho fatto ingoiare di più mentre prendeva ancora un po' dello sperma in eccesso.

"È stato fantastico Tyler"
"Bene. È stato divertente" Respirava affannosamente.
"Ora provo qualcosa ok"
"Va bene" Il respiro pesante continuò.

Mi sono inginocchiato e Tyler si è sdraiato sulle coperte. Gli ho messo le gambe sulle ginocchia e ho tirato giù i pantaloncini che aveva ancora addosso. Il pene di Tyler era più piccolo del mio ma piuttosto grosso. Era di taglio netto e aveva un piccolo ciuffo di morbidi capelli castani a forma di cuore, centrato appena sopra la radice del suo membro. Però non ho giocato con il suo cazzo. Piuttosto gli ho allargato le gambe e ho messo la testa del mio cazzo tra le sue natiche. Ho notato che la testa di Tyler cominciava a girarsi. Sapeva che sarebbe successo qualcosa.

"All'inizio farà male ok"
Ansimava silenziosamente. "OK"

Ho iniziato a spremere il mio cazzo nel suo sedere. La testa era quasi finita quando il corpo di Tyler si irrigidì.

"Va tutto bene" gli accarezzai la gamba con la mano libera per calmarlo. Poi ho ricominciato a lavorare per rientrare. La testa saltò fuori e lui emise un enorme respiro. Poi ho iniziato la lenta spinta dei miei fianchi contro il suo sedere. Il suo culo contro il mio cazzo ha inviato sensazioni di formicolio e increspature attraverso tutto il mio corpo. La mia spina dorsale si irrigidì e tutto sembrò andare in bianco e nero. Ci furono lampi davanti ai miei occhi e entrai in uno stato di stranezza, senza nemmeno rendermi conto dei lamenti lamentosi di Tyler.

Dopo circa un minuto erano così forti che sono uscito dalla mia trance e ho abbassato lo sguardo su Tyler. Respirava come se avesse appena fatto una lunga corsa. "Oh mio Dio, è fottutamente fantastico. Ti amo Scott"

Sorrisi e mi tirai fuori da lui. Mentre la testa faceva il suo clamoroso schiocco, Tyler emise un altro gemito forte ed echeggiante che rimbombò nella sua nuova casa vuota. Ci siamo sdraiati lì dopo, tenendoci l'un l'altro tra le braccia, io che gli accarezzavo lentamente il cazzo mentre fissavamo il soffitto, lasciando che la fresca brezza attraverso le porte soffiasse sui nostri corpi, gelandoci nell'amorevole meraviglia per ciò che ci aspettava.

Tyler si è alzato e mi ha fatto rotolare. Mi sono piegato sulle ginocchia, sapendo che voleva dare uno slancio all'azione. Ha passato un po' di tempo a posizionarsi correttamente e poi ha inserito il suo cazzo secco nelle mie guance. Ciò ha inviato uno shock attraverso il mio corpo. Poi Tyler si è fatto forza nel mio culo e ha iniziato a picchiarmi. Anche se non era lungo, potevo sicuramente sentire il mio culo schiacciato sul suo pene. Ogni volta entrava e usciva con un leggero shock. Ho iniziato a lamentarmi e lui è solo diventato più veloce. Ha iniziato a gemere con me e poi ha sparato alcuni carichi direttamente nel mio corpo.

Tyler non si è tirato fuori subito ma è uscito dentro di me e si è sdraiato lungo la mia schiena, con la testa appoggiata tra le mie scapole. Mi ha baciato il collo. Il respiro caldo mescolato alla brezza fredda mi fece rabbrividire. L'abbiamo tenuto insieme così per qualche minuto, mi sono sdraiato sullo stomaco e lui mi ha seguito, rimanendo sopra di me, muovendo lentamente e costantemente i fianchi ora. Anche il minimo movimento mi mandava ancora brividi di piacere lungo la schiena. Non volevo che lasciasse mai questa posizione.

Di tutto il sesso che ho fatto, questo sembrava diverso. Mi sentivo come se stessi davvero perdendo qualcosa a cui tenevo profondamente. Pensavo di essere davvero innamorato mentre giacevamo lì, accarezzandoci l'un l'altro, accarezzandoci l'un l'altro, sentendoci l'un l'altro per quello che eravamo veramente. Tyler e io possiamo essere separati ora, ma posso solo immaginare cosa ci riserva il futuro.

Storie simili

Il weekend di una figlia Pt. 2

Erano passate un altro paio d'ore e Savannah aveva finito per addormentarsi. Ho accostato il vialetto di ghiaia e mi sono fermato davanti alla nostra capanna di famiglia. “Savannah,” le scossi la spalla, “siamo qui”. Gli occhi di Savannah si aprirono intontiti e sbatté le palpebre diverse volte mentre si riprendeva e si orientava. Mentre Savannah si stava svegliando dal suo pisolino, sono scesa dalla macchina e sono andata al portellone del camion per prendere i nostri bagagli. Non riuscivo a smettere di pensare a prima, a come mia figlia avesse preso il controllo e mi avesse effettivamente succhiato. Era sbagliato...

1.6K I più visti

Likes 1

Risvegli 5_(1)

Risvegli 5 -------------------------------------------------- ------------- Tahir e il Capitano stavano analizzando i rapporti che stavano arrivando. Apparentemente, le precedenti azioni di Tahir avevano interrotto per un po' i piani del gruppo del dottore. Ci stavano lavorando da un paio d'ore, quando Tahir notò il rapporto di un cadavere. Gli ci volle un momento per leggerlo, voltandosi verso il Capitano, attirò la sua attenzione. Questo rapporto descrive in dettaglio un corpo che è stato trovato, ciò che sembra strano è che il corpo non aveva alcun cervello. Era quasi come se la cavità cranica fosse stata pulita con l'aspirapolvere. disse Tahir, porgendo il...

1.3K I più visti

Likes 0

Diventare Zoe

La mia futura moglie Annie aveva accettato un lavoro fuori città e la vedevo solo ogni due settimane circa. Mi mancava così tanto. Lei ed io eravamo diventati amanti a distanza. Aveva un volo di ritorno a casa venerdì sera. Stavo andando a prendere suo figlio Zakk dal suo dormitorio e noi due saremmo andati a prenderla all'aeroporto e ci saremmo goduti il ​​fine settimana insieme. Zakk è al suo primo anno di college e sta studiando per diventare un truccatore per il teatro e lo schermo. Lui e io non ci siamo davvero conosciuti e questo doveva essere il fine...

1.1K I più visti

Likes 0

La banda pt1_(0)

La Banda. pt 1 Questa è la mia prima storia in assoluto, quindi per favore sii gentile nei tuoi commenti. Sono ben accette critiche costruttive. Sono Sarah, ho 26 anni e lavoro in una banca come consulente per piccole imprese. Ho lunghi capelli castani, sono 5'7 taglia 10 con seni piccoli ma impertinenti 32B. Vado in palestra almeno 3 volte a settimana quindi sono in buona forma e sono single da un paio d'anni, anche se mi sono divertito. Comunque ti racconto la mia esperienza con una gang di East Leeds. Era un venerdì e la mia migliore amica Vicky era...

923 I più visti

Likes 0

All'improvviso, tabù

All'improvviso, tabù Se sei un ragazzo abbastanza bello con una personalità gradevole, bravo a chiacchierare con le donne e a muoverti molto, trovandoti nei posti giusti al momento giusto avrai i tuoi momenti di sesso quando meno te lo aspetti; questo è previsto. Ma quando all'improvviso, all'improvviso, senza alcuna indicazione, senza alcuna preparazione, senza alcuna preparazione da parte tua, ti viene servita una figa di prima qualità, e quella figa appartiene alla tua bellissima madre; allora sei un figlio di puttana fortunato. Sono un figlio di puttana fortunato! Una parente di mia madre ci ha inviato un invito al suo matrimonio...

768 I più visti

Likes 0

Allenamento 07

Mi è davvero piaciuto essere usato da Jim. La mia figa del culo sembrava vuota senza il suo grosso cazzo nero dentro. Il sesso con mia moglie era ancora soddisfacente, su questo non c'erano dubbi, ma stare con Jim era diverso. Ammetto di aver avuto una distrazione abbastanza significativa nella mia vita pensando a lui. Ero assolutamente brava al 100% a farmi usare da lui per il suo piacere, essendo la sua cagna o fica, se vuoi. Il piacere che ho provato nell'essere usato come un giocattolo da scopare da Jim era difficile da descrivere, anche a me stesso. Il mio...

345 I più visti

Likes 0

Fare Storia

Ah, ma se l'avessi vista capiresti... Ad essere onesti, i tutorial stavano iniziando a diventare un po' noiosi lato. Non fraintendermi, mi stavo godendo il corso nel complesso, ma lo ero nel mio secondo anno ormai e dovevo ancora incontrare un tutor che mi ha ispirato. La maggior parte di loro sembrava stanca del proprio lavoro, aspettando il momento giusto fino alla pensione. Settimana dopo settimana, ero difficile ma difficile compiti stimolanti e ogni settimana tornavo con la sensazione di aver guadagnato molto poco. La storia è una passione. Me ne ero innamorato nella mia prima adolescenza, circondato da una famiglia...

988 I più visti

Likes 0

Sesso sul treno

Tom è stato a Edimburgo per un incontro di lavoro. Era stata prevista una bella giornata estiva, quindi è vestito con pantaloni chino beige, scarpe brogue marroni, una camicia aperta bianca e un blazer blu. Con la sua pelle abbronzata, sembra piuttosto elegante in città. Il suo incontro è scaduto e così ora è sull'ultimo treno per tornare a Leeds, nello Yorkshire, che sta per lasciare la stazione alle 21:30. Non ci sono molti passeggeri che salgono sul treno quindi sceglie un gruppo di 4 posti con tavolino, si siede nel posto di corridoio con le spalle al senso di marcia...

940 I più visti

Likes 0

DONNE ANZIANE_(1)

Storia di Fbailey numero 219 Donne anziane Quando ho compiuto sedici anni mia madre era impegnata con me. Papà non c'era mai e quando c'era, non c'era ancora. Era il tuo venditore ambulante preverbale. Era un donnaiolo, un ubriacone e una misera scusa per un essere umano. Ha fornito un tetto sopra le nostre teste, ma questo è tutto. La mamma lavorava per pagare il cibo che mangiavamo e i vestiti che avevamo addosso. Ho avviato la mia attività di giardinaggio quella primavera. Ho distribuito volantini in un bel quartiere appena fuori città e ho trovato subito un paio di lavori...

1K I più visti

Likes 1

Barndanza

Un bel giorno... momenti nella nostra stalla: “The Barndance di Phyllis e Roger C'era qualcosa della mia giovinezza che ricorderò per sempre. Avevamo una stalla che prima dell'inverno caricavamo di erba medica per gli animali. Il giorno in cui arrivava il carico era sempre divertente con tutti quei ragazzi mascolini dall'aspetto forte che scaricavano le balle di erba medica e le accatastavano all'interno del nostro fienile. Ammirerei i loro corpi muscolosi che si sollevano e sudano nello scaricare e poi ammucchiare le balle. E mi guardarono piccola e graziosa nella mia veste da casa tutta innocente, la brezza che soffiava sul...

908 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.