Introduzione al sesso, parte 2

871Report
Introduzione al sesso, parte 2

Questa è la seconda parte Introduzione al sesso.
Se non hai letto la prima parte, fai clic sul mio nome utente e leggi prima la parte 1.
Grazie.

Sia io che Tina siamo scesi al piano di sotto per raggiungere i miei genitori e mia zia Jane. Avevano smesso di parlare degli eventi dell'anno e sul tavolo c'erano cibo e bevande. Quando io e Tina abbiamo iniziato a mangiare, i miei genitori hanno detto che sarebbero andati a letto perché avrebbero voluto alzarsi presto la mattina per evitare il traffico mattutino. Dopo aver dato la buonanotte a tutti, salirono le scale per andare a letto. Zia Jane sembrava più che semplicemente allegra e potevo dire che probabilmente aveva bevuto un po' più del solito. Tina le ha chiesto se potevamo bere un po' di alcol visto che era un'occasione speciale. Ha detto che potevamo purché fosse solo un piccolo. Tina versò a tutti e tre un gran bicchiere di vino. Ne ho bevuto un sorso e aveva un sapore di merda, ma quando devi bere qualcosa che non dovresti, in un certo senso lo bevi comunque.

Zia Jane ha detto che sarebbe andata di sopra a cambiarsi in pigiama e sarebbe tornata giù per guardare un po' di televisione prima di andare a letto. Appena se n'è andata, Tina ha alzato il vestito da notte fino alla vita e mi ha chiesto di leccarle la figa. Volevo, ma volevo essere scoperto da mia zia o peggio ancora se i miei genitori fossero scesi. Ho detto "no, mettilo via o finiremo per essere scoperti". Tina ha detto "puoi sentire quando qualcuno scende le scale perché le prime due scale scricchiolano". Detto questo, Tina ha detto che avrebbe ascoltato le scale. Lo volevo davvero, ma valeva la pena rischiare? Dannazione sì, non c'era alcun rischio se Tina avesse ascoltato le scale scricchiolanti. Nemmeno lei voleva essere beccata. Mi inginocchiai davanti alla sedia e sollevai le gambe di Tina. Quando le sue gambe sono salite, la sua figa si è leggermente aperta e ho potuto vedere quanto era diventata bagnata. Non ho perso tempo e ho messo la lingua dritta nel piccolo buco rosa che mi stava fissando in faccia. In men che non si dica tutta la mia faccia era fradicia di sperma dalla sua figa. Ho usato il mio dito per strofinare la sua clitoride mentre stavo leccando su, giù e dentro la fessura della sua figa. Sapevo che stavo facendo qualcosa di giusto dai suoni che ora provenivano dalla bocca di Tina. Stava iniziando a emettere piccoli gemiti e gemiti e lo strano oh sì. Il tempo sembrava essersi fermato mentre lavoravo la mia lingua e il mio dito intorno alla bellissima piccola figa a cui era appena stata portata via la ciliegia.

Con la coda dell'occhio, ho notato un movimento proveniente dallo schienale della sedia. Tina non aveva sentito gli scricchiolii delle due scale superiori perché era in un mondo tutto suo. Il movimento che potevo vedere era la porta che conduceva dalle scale nella stanza. La stanza in cui stavo leccando la figa di mio cugino. Ho sparato indietro il più velocemente possibile e sono caduto dritto sulla schiena. Tina improvvisamente uscì dal suo piccolo mondo, si alzò dalla sedia e si abbassò la camicia da notte. La porta si aprì ed entrò mia zia Jane. Ci ha guardato e ha fatto una risata ridacchiando quando ha detto "Pensavo che voi due sareste cresciuti ormai". Per un breve secondo mi chiesi di cosa stesse parlando, ma poi capii. Staccai gli occhi dalla porta e guardai il soffitto, solo che il soffitto non c'era. Quello che c'era erano 2 gambe su entrambi i lati della mia faccia e la figa più bagnata che tu avessi mai visto in cima a loro. Dovevo sembrare uno scolaretto sporco che sbirciava la gonna di una ragazza. Zia Jane mi ha chiesto se mi piaceva guardare le mutandine di Tina ma prima che avessi il tempo di rispondere, Tina aveva detto che non le indossava.

Era così, ero spacciato. Mi aspettavo che mia zia Jane tirasse fuori dal letto i miei genitori e dicesse loro che figlio sporco avevano, ma non lo fece mai. Si è appena spostata davanti alla sedia dove era seduta Tina e si è seduta. Sia io che Tina abbiamo riso. Penso che sia stata più una risata di sollievo che divertente. Zia Jane ha poi detto a Tina "Perché ti accovacci e gli permetti di dare un'occhiata più da vicino alla tua figa". "Ok" disse Tina, e con ciò si accovacciò e mi spinse la figa di nuovo sulla bocca. Potevo sentire entrambi sussurrare anche se non riuscivo a sentire cosa stessero dicendo. Non ero davvero infastidito da quello che stavano dicendo, stavo per leccare la figa.

Stavo leccando la figa di Tina solo da un paio di minuti quando si è alzata, si è spostata sull'altra sedia e si è seduta. Zia Jane mi guardò e mi chiese se mi piaceva quello che vedevo. Penso che sapesse già la risposta a quella domanda, perché il mio cazzo era entrato in modalità erezione ed era in piedi chiaramente visibile attraverso il mio pigiama sottile. Zia Jane ha continuato "Penso che voi due abbiate bisogno di imparare il ciclo della vita e le gioie che ne derivano". Detto questo, zia Jane scivolò giù dalla sedia in ginocchio accanto a me. Ha tirato la parte superiore dei miei pantaloni del pigiama e li ha abbassati abbastanza da esporre il mio cazzo palpitante eretto. Ho iniziato a tremare, andare nel panico, cosa stava facendo? Ho pensato di fermarla ma quel pensiero non è durato a lungo. Zia Jane fece cenno a Tina di avvicinarsi a lei, di fronte a sua madre con me sdraiato tra loro. Zia Jane ha poi avvolto la sua mano attorno al mio cazzo e lentamente ha iniziato a farmi una sega.

Fottimi!! Ora mi ero convinto di essere morto e di essere andato in paradiso e di aver trovato la strada secondaria dove tutti i coglioni sono gratis. Ha iniziato a dire a Tina come questo è ciò che piace fare ai ragazzi quando vogliono darsi piacere e come gli piace ancora di più quando lo fanno le ragazze o loro. Nemmeno lei aveva torto. Ha mostrato a Tina come andare avanti, poi le ha detto di subentrare. Tina ha messo la sua mano sul mio cazzo e ha continuato a masturbarmi. Pre-cum stava iniziando a fuoriuscire dalla punta del mio cazzo. Anche zia Jane l'aveva notato e aveva spiegato a Tina che era un segno che mi stavo eccitando. Tina lo sapeva già visto che l'aveva visto un'ora prima ma io ho tenuto la bocca chiusa. "Deve essere ripulito, ed ecco come pulirlo" disse zia Jane, e con ciò si sporse in avanti e si infilò in bocca la testa del mio cazzo. Potevo sentire la sua lingua fare piccoli movimenti circolari leccare tutto il pre-cum. All'improvviso la sua bocca scivolò giù per tutta la lunghezza del mio cazzo, di nuovo su e poi di nuovo giù.

La piccola sensazione che si accumula nel tuo sacco di palle, viaggia su per il tuo cazzo e quando non ce la fa più a sparare viene fuori alla fine, aveva fatto il suo ciclo completo prima che lei tornasse sul fondo del mio cazzo. Senza preavviso, stavo sparando caldi flussi di sperma nella bocca di mia zia Jane. Ha rapidamente preso la bocca del mio cazzo. Ma era troppo tardi. Le avevo svuotato tutto quello che avevo in bocca. Ha spostato la bocca sul mio cazzo ormai avvizzito e ha rilasciato un po' del mio sperma su di esso. "Era un cazzo cattivo" ha detto con un sorriso diabolico sul viso, ma penso che sapesse che stavo venendo prima di me. Disse a Tina che aveva ingoiato un po' del mio sperma e ne aveva lasciato un po' per lei, sul mio cazzo. Tina ha abbassato la testa e ha preso il mio cazzo in bocca. Potevo sentire la sua mascella serrarsi sul mio cazzo mentre ingoiava le poche gocce di sperma che zia Jane aveva lasciato lì per lei.

Zia Jane ha detto a Tina di succhiarmi il cazzo e allo stesso tempo di abbassare la bocca su e giù per tutta la lunghezza del mio cazzo. Anche se ora ero molle, la sensazione che stavo provando mi faceva arricciare le dita dei piedi. "Vediamo se riesci a farlo diventare duro di nuovo" borbottò zia Jane. L'ho guardata mentre parlava e l'ho vista sollevare la camicia da notte che ha messo in mostra una figa completamente calva. Con il pompino che arriccia le dita dei piedi e la vista della figa rasata di mia zia Jane, il mio cazzo stava iniziando a contrarsi di nuovo in modalità duro. Zia Jane si è seduta di nuovo sulla sedia e da quello che ho potuto vedere, sono sicuro che stesse giocando con la sua figa.

Il mio cazzo ormai era duro, ma niente come l'Iron bar era duro prima, ma comunque era pronto per l'azione. Zia Jane ha detto a Tina di togliersi completamente la camicia da notte. Se lo tirò su sui seni e sulla testa. Lo spettacolo era incredibile. Anche adesso da uomo adulto che ha pensato a mia cugina Tina, appena tredicenne si è messo sopra di te completamente nudo e mi fa saltare il cazzo ogni volta. Zia Jane si è alzata dalla sedia e ha detto a Tina che le avrebbe mostrato come godersi un cazzo dentro la figa. Zia Jane si fermò sul mio cazzo di fronte a me e si abbassò verso il mio cazzo. Lo prese con la mano e ne mise la punta sull'ingresso della sua figa. Potevo sentire il calore sulla punta del mio cazzo quando si è abbassata e tutto il mio cazzo è entrato dentro di lei. Non c'era attrito o altro, è scivolato dentro come un coltello caldo taglierebbe il burro e il calore della sua figa era ora tutto intorno al mio cazzo.

Ha iniziato ad accovacciarsi su e giù lentamente, riportando il mio cazzo fino alla sua entrata prima di immergersi di nuovo in tutta la sua lunghezza, spiegando tutto il tempo a Tina cosa stava facendo. Cinque o sei squat dopo si è sollevata da me e ha detto a Tina che era il suo turno di sentire un cazzo dentro la sua figa vergine. Tina mi ha guardato dritto negli occhi e anche se non ci siamo mai parlati sapevamo entrambi che un'ora fa quell'affermazione sarebbe stata vera. Ho guardato il mio cazzo ed era inzuppato del succo di figa di mia zia Jane. Mi è venuta addosso tutto il cazzo? Ero orgoglioso al pensiero di averla fatta venire. Si scambiarono di posizione e mentre Tina si abbassava verso il mio cazzo, sentii la mano di zia Jane guidare il mio cazzo verso la sua entrata. Lentamente si abbassò sulla mia lunghezza prendendo un centimetro alla volta per rialzarsi di nuovo. Zia Jane le disse di prenderla un po' alla volta finché non fosse riuscita a farla entrare tutta. La figa di Tina era calda quanto quella di sua madre, ma era decisamente più stretta e potevo sentire più calore a ogni centimetro che entrava. quando sentivo che non potevo andare oltre, qualcosa mi stava fermando. Zia Jane ha detto a Tina che era ora di perdere la sua ciliegia e ha spiegato che l'unica cosa che la stava fermando ora era il suo imene. Le disse di spingere fino in fondo e poi di restare lì finché il dolore non si fosse placato. Tina ha spinto fino in fondo e ho potuto sentire il mio cazzo spingere attraverso la barriera e dall'altra parte.

Tina ha emesso un urlo soffocato, poi si è seduta impalata sul mio cazzo. Lentamente iniziò a salire e poi di nuovo giù finché il dolore non fu sostituito dal piacere. La sua velocità aumentò fino a raggiungere un ritmo che le fosse comodo. Zia Jane aveva tenuto la sua mano vicino al mio cazzo per tutto il tempo e potevo sentire che mentre Tina stava cavalcando su e giù sul mio cazzo, le dita di zia Jane stavano strofinando il clitoride di Tina. "Vieni per me Tina, fammi vedere il mio bambino venire" erano le parole che uscivano dalla bocca di zia Jane tra i respiri profondi. Potevo vedere l'altra mano di zia Jane ed era tra le sue stesse gambe, dandosi piacere allo stesso tempo. In quel momento, la sensazione del sacco di palle mi diceva che stavo per fare il mio sperma e mi stavo avvicinando al punto di non ritorno. "Zia Jane, anch'io vengo" "Sborra allora piccola, lascia che entrambi i miei bambini si uniscano". Ero quasi arrivato quando Tina emise un gemito e poi inarcò la schiena. La sua figa si strinse attorno al mio cazzo e mi mandò oltre il limite. La sua figa si strinse attorno al mio cazzo pulsando fino all'ultimo pezzetto di sperma che avevo lasciato dentro il mio cazzo, fu spremuto fuori, poi si accasciò esausta sopra di me. Ora so che le avevo davvero fatto scoppiare la ciliegia.

Zia Jane ha chiesto a entrambi se ci siamo divertiti. Eravamo entrambi troppo esausti per rispondere, quindi entrambi abbiamo semplicemente annuito. "Beh, i tuoi genitori torneranno a casa domani mattina e tu sarai qui per il resto della settimana" disse zia Jane con il più malvagio dei sorrisi sul viso. "Andiamo tutti a letto e vediamo cosa porta il domani"

La terza parte di questa storia è aperta a suggerimenti su ciò che vorresti che accadesse/vedesse.
Vorresti più incesto con più anziani o addirittura più giovani? Vorresti il ​​ragazzo/la donna della porta accanto? Il ragazzo/donna della porta accanto figlia/figlio maggiore/minore. Lascio a voi lettori.
Per favore, pubblica solo opinioni oneste sulle mie storie.

Storie simili

Diventare Zoe

La mia futura moglie Annie aveva accettato un lavoro fuori città e la vedevo solo ogni due settimane circa. Mi mancava così tanto. Lei ed io eravamo diventati amanti a distanza. Aveva un volo di ritorno a casa venerdì sera. Stavo andando a prendere suo figlio Zakk dal suo dormitorio e noi due saremmo andati a prenderla all'aeroporto e ci saremmo goduti il ​​fine settimana insieme. Zakk è al suo primo anno di college e sta studiando per diventare un truccatore per il teatro e lo schermo. Lui e io non ci siamo davvero conosciuti e questo doveva essere il fine...

1.1K I più visti

Likes 0

Allenamento 07

Mi è davvero piaciuto essere usato da Jim. La mia figa del culo sembrava vuota senza il suo grosso cazzo nero dentro. Il sesso con mia moglie era ancora soddisfacente, su questo non c'erano dubbi, ma stare con Jim era diverso. Ammetto di aver avuto una distrazione abbastanza significativa nella mia vita pensando a lui. Ero assolutamente brava al 100% a farmi usare da lui per il suo piacere, essendo la sua cagna o fica, se vuoi. Il piacere che ho provato nell'essere usato come un giocattolo da scopare da Jim era difficile da descrivere, anche a me stesso. Il mio...

346 I più visti

Likes 0

Tempo in gioventù_(0)

Sono entrato nella chiesa dove ogni giovedì si tiene il gruppo giovanile a cui vado. Di solito arrivo lì un'ora o due prima per dare una mano. La mia amica Anah mi ha sorpreso abbracciandomi forte mentre entravo. Anah, cosa fai qui così presto? chiesi ricambiando l'abbraccio. Beh, di solito arrivi qui prima di chiunque altro, e io non avevo niente da fare, quindi ho pensato di venire e uscire insieme. Non passiamo abbastanza tempo l'uno con l'altro, disse alzando lo sguardo alla mia con grandi e teneri occhi azzurri che erano complimentati sia dai suoi lunghi capelli biondi che dal...

377 I più visti

Likes 0

DONNE ANZIANE_(1)

Storia di Fbailey numero 219 Donne anziane Quando ho compiuto sedici anni mia madre era impegnata con me. Papà non c'era mai e quando c'era, non c'era ancora. Era il tuo venditore ambulante preverbale. Era un donnaiolo, un ubriacone e una misera scusa per un essere umano. Ha fornito un tetto sopra le nostre teste, ma questo è tutto. La mamma lavorava per pagare il cibo che mangiavamo e i vestiti che avevamo addosso. Ho avviato la mia attività di giardinaggio quella primavera. Ho distribuito volantini in un bel quartiere appena fuori città e ho trovato subito un paio di lavori...

1K I più visti

Likes 2

LA FAMIGLIA DI KRISTI 4_(1)

CAPITOLO QUARTO Quando arrivarono nella sua camera da letto, Roger entrò per primo. Notò per la prima volta che Bob era seduto nella sua poltrona reclinabile, apparentemente a riposo. Guardando il letto, vide che Erin era inginocchiata sul letto e si aggrappava alle sbarre della testiera. Guardando più da vicino, si rese conto che non aveva scelta. I suoi polsi erano legati alla testiera, costringendola a inginocchiarsi, le sue tette penzolanti dal suo petto che gravitavano sul lenzuolo sotto di lei. Tieni quelle gambe aperte puttana! Mi piace guardare il tuo bel culetto. Saremo pronti per il secondo round tra un...

942 I più visti

Likes 1

Non c'era altro modo Pt. II

Perché, pensavo volessi scoparti mia moglie? L'uomo con la pistola ha risposto: Lo faremo, e tu puoi succhiarmi il cazzo mentre quei due fanno a modo loro, altrimenti Tom! Faresti meglio a fare come dico ventosa! Ho guardato mio marito incredulo per quello che stavo sentendo, un uomo che gli diceva di succhiargli il cazzo ma poi c'era di nuovo coinvolta una pistola. Le mani che mi stavano afferrando il culo e spingendo il loro cazzo dentro di me fino in fondo e poi macinando hanno iniziato a tirarsi fuori. Stava guardando l'uomo armato e l'ho sentito dire: Ecco, lascia che...

737 I più visti

Likes 0

OOPS 3

OOPS 3 Durante la cena con mio marito Nathan e suo figlio Nate ho ripreso l'argomento di cui avevo parlato con le mie amiche a partire dalla nostra promessa reciproca. Ora ci siamo promessi la totale verità l'un l'altro dissi Prendendo un caffè oggi, Natalie ha detto di aver sorpreso suo figlio e 3 dei suoi amici a masturbarsi nelle sue mutandine e pensa che tutti i ragazzi lo facciano Quindi Nathan, l'hai fatto come un ragazzo? Strewth, è un po' imbarazzante chiederlo? disse Nathan Ho guardato Nate con aria interrogativa perché sapevo che aveva annusato il mio ma non ero...

657 I più visti

Likes 0

VENDITORE DI LINGERIE

Cindy si guardò allo specchio e dopo aver fissato il suo corpo fuori misura per diversi secondi, scoppiò in lacrime mentre i suoi rotoli di grasso cominciavano a tremare dolcemente al ritmo dei suoi singhiozzi!!! Anche se non era molto alta, portava con sé ben duecentocinquantacinque libbre sulla sua grossa corporatura ossuta, e mentre singhiozzava, i suoi enormi seni, che le pendevano quasi fino alla vita, dondolavano avanti e indietro mentre il le lacrime le rigavano le guance fino ai capezzoli!!! Era passato così tanto tempo dall'ultima volta che aveva avuto un uomo che una volta scherzò tra sé e sé...

352 I più visti

Likes 0

Perché le cose succedono sempre a me

Perché le cose mi succedono sempre Prima di iniziare mi rendo conto che non ci sono molti uomini che vanno in giro con un cazzo da 12 pollici. E quindi l'ho soprannominata una fantasia e una farsa. Basta già detto alla storia. Mi chiamo Samuel Longfellow, sono il proprietario di una delle più grandi società di sicurezza dello stato. È così che guadagno i miei soldi (sette cifre all'anno) La mia passione è la ricerca sulla fauna selvatica e ho una borsa di studio presso il college locale. Faccio le mie ricerche nella mia fattoria di 680 acri. Ora la mia...

2K I più visti

Likes 0

Perdo la verginità(8)

L'ho incontrata su un sito di chat su Internet. Vivevamo a 800 km di distanza, quindi non ho avuto problemi a flirtare come un matto. Mi ha detto che è alta 1,5 m, lunghi capelli biondi e occhi azzurri con un corpo sexy. Beh ovviamente l'ho presa in giro e le ho detto che se non mi manda una foto non le crederò, mi ha chiesto se le foto di lei sarebbero state solo per i miei occhi ed essendo il ragazzo che sono le ho dato la mia parola, aspettandomi una foto molto cattiva. Quello che ho ottenuto è stata...

1.8K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.