Atto di fantasia gay travestito 2

930Report
Atto di fantasia gay travestito 2

Mi aveva chiesto di farlo di nuovo. Non c'è voluto niente per convincere. Mi era davvero piaciuta la nostra prima volta insieme. Mi ha dato un così bel abbattimento dentro. Letteralmente. Mi sentivo come se mi possedesse. In qualche modo volevo sentirmi come la sua piccola moglie. Rimasi da solo nudo in camera da letto. Sul letto c'erano calze bianche e sul pavimento tacchi alti rossi. Mi sono seduta al comò davanti allo specchio per applicare il fondotinta. Avevo grandi orecchini a cerchio. Li ho messi su ogni orecchio. Ho indossato la mia parrucca castana e l'ho posizionata in modo che i capelli coprissero gran parte della mia faccia. Mi chinai ad arrotolare le calze bianche su ciascuna gamba. Ho infilato i tacchi alti. Poi ho indossato occhiali da sole neri oversize. Mi sono guardato allo specchio. Il look era androgino.

Poi entrò nella stanza. Era già nudo. L'ho visto dietro di me nello specchio. Quei bicipiti sporgenti. Quel bel baule. Stavo prendendo una semi. Gli avevo detto cosa volevo provare. Ovviamente era pronto. Ero un po' nervoso per questo. Sono sicuro che non mi farebbe del male. Almeno non di proposito. Un'ultima occhiata allo specchio prima di alzarsi e andare a letto. Mi sono sdraiato sulla schiena, ho alzato le gambe in aria, ho riportato le ginocchia al petto prima di allungare le caviglie sopra la testa. Doveva essere uno spettacolo, ma non riuscivo a vederlo. Alzai lo sguardo al soffitto e poi di nuovo attraverso le mie gambe verso di lui. L'avevo visto nel porno e volevo provarlo. Come sarebbe stato? Poi si è inginocchiato sul letto davanti a me e ha messo le mani sulla parte posteriore delle mie cosce. Mi ha tenuto le gambe ben abbassate rendendo più facile rimanere in questa posizione. Alzai lo sguardo tra le mie gambe mentre si inginocchiava. Era adorabile da guardare. Scommetto che piaceva a tutte le ragazze.

Aveva una bottiglia di lubrificante. Ne ha applicato un po' sul mio ano. Potevo sentire la sensazione di freddo sul mio culo. Lo strofinò delicatamente. La punta del suo dito è scivolata nel mio buco. Ho lasciato fuori un piccolo OH!. La sua mano sinistra premeva sulla mia gamba mentre il dito della mano destra mi strofinava l'ano. Poi è scivolato di nuovo nella punta. Mi guardò dritto mentre spingeva delicatamente il dito dentro. Mi morsi il labbro e inclinai leggermente la testa in avanti per poter vedere. Da questa angolazione non riuscivo a vedere la fine della sua mano ma potevo sentirla. Mi ha gentilmente spronato. Aveva le dita grandi. Birger del mio. È scivolato dentro e fuori. Stavo cercando di sentire fino a che punto si stava spingendo. Non molto finora. Poi ha spinto in avanti con fermezza e questa volta ho potuto sentirlo andare più in profondità. Da questa angolazione potevo solo vedere il suo polso. Doveva aver inserito il dito fino in fondo. Lo ha tenuto lì per alcuni secondi prima di iniziare a fottermi delicatamente con le dita. Appoggio la testa all'indietro. Potevo sentire il suo dito spingere dentro e fuori. Rilassai le spalle e fissai il soffitto prima di chiudere gli occhi. Questo è il più rilassato che sarò. So cosa deve ancora venire. Rimasi immobile con gli occhi chiusi mentre mi toccava.

Poi ha tirato fuori il dito e ho aperto gli occhi per vedere cosa stava facendo. Aveva il cazzo in una mano e un Condon nell'altra. Stava fissando il mio culo mentre si metteva il Condon. Si inginocchiò di nuovo davanti a me. Ha messo la sua punta contro il mio culo. L'ho sentito premere contro di me. Si è alzato da solo in modo che fosse sopra di me. Le sue braccia tenevano il suo corpo sopra di me. Abbassò lo sguardo sul suo cazzo. Ha usato la mano destra per assicurarsi che la punta fosse ancora al posto giusto. Non ero sicuro se sarei stato d'aiuto guidandolo dentro. Rimasi sdraiato lì sentendomi piuttosto nervoso. Potevo sentire che la punta stava spingendo il mio ingresso. Il suo corpo premeva sulle mie gambe ma non troppo. Lo stavo guardando attraverso i miei occhiali da sole. Stava guardando il suo cazzo. Non riuscivo proprio a vedere laggiù. Potevo solo guardarlo. Sembrava che avesse la testa dentro. Fece oscillare leggermente i fianchi. Stava cercando di lavorarci. Dopo alcuni colpi cercò di spingersi in avanti un po' più forte. Potevo vedere la concentrazione sul suo viso, potevo vedere il suo torace a botte, potevo vedere le sue grandi spalle e potevo vedere il soffitto. Continuò a dondolare i fianchi cercando di infilare il suo cazzo dentro di me. Non saprei dire fino a che punto fosse, ma non era molto. La sensazione non era intensa ma ero ancora nervoso. Avevo uno sguardo di concentrazione sul mio viso mentre ero concentrato sulla sensazione di lui che mi penetrava. Me lo stava spingendo dentro. Poi smise di guardarlo e iniziò a muovere i fianchi avanti e indietro. Sapevo che doveva essere stato più profondo in me. Rimasi lì mentre lui ci lavorava. Entrambe le mie mani erano con i palmi rivolti verso il basso per stabilizzarmi. Ero un po' teso. Mi sentivo come se fossi stato spinto su per il letto. Le sue spalle premute contro le gambe. Le mie gambe venivano spinte nel mio corpo. Le mie ginocchia premevano contro le mie spalle. Le mie gambe inferiori rivolte verso l'alto. Potevo vedere i tacchi dei miei piedi in aria. Sono stato anche spinto giù nel letto. Era un po' saltellante. Mentre cercava di ottenere un ritmo, il mio corpo andava su e giù con il rimbalzo del letto. Il rimbalzo è stato divertente, ma non ho potuto fare a meno di pensare che un po' più solido avrebbe potuto essere migliore. Era anche uno spesso piumone. Ci ero sprofondato come se fossi in un buco. I miei capelli non mi coprivano più il viso e la mia bocca era aperta mentre pompava via verso di me. Ho notato che il mio respiro era più pesante.

Abbassò il suo corpo su di me. Potevo sentire il peso mentre ero schiacciato nel piumone. Le mie gambe premevano contro il mio corpo ma non mi importava. Il suo sedere oscillava su e giù mentre si spingeva dentro di me. Non mi spingevano più sul letto e non avevo bisogno delle mie mani per tenermi in equilibrio. Ho messo i miei palmi contro la parte superiore delle sue braccia. Chiusi gli occhi mentre sentivo i suoi bicipiti. La sensazione del mio culo che veniva allungato era intensa. Ho pensato che potesse rimanere così per un po' perché sembrava che avesse il suo ritmo. Potevo sentire il suo respiro. Ho tenuto gli occhi chiusi mentre sentivo i suoi bicipiti con i miei palmi e ascoltavo il suo respiro. Ho cercato di sollevare un po' di più il sedere. Ho pensato che aumentare l'angolazione avrebbe reso più facile per lui scoparmi. Dopo un leggero riaggiustamento, si è sollevato e poi ha premuto di nuovo verso il basso bloccandomi in questa nuova posizione. Stava davvero spingendo via.

Il mio respiro è diventato davvero pesante mentre il mio corpo veniva rimbalzato fuori controllo. Stavo solo resistendo a questo punto. Mi sentivo letteralmente un fottuto giocattolo. Sarebbe finita quando sarà finita. Ho sentito che si stava divertendo. Non sono sicuro di quanto mi abbia notato. Non riusciva a vedere i miei occhi dietro gli occhiali da sole. Adesso erano ben chiusi. Ogni tanto alzavo lo sguardo. Le mie braccia erano distese sul letto. Non gli accarezzavo più i bicipiti. Stavo quasi stringendo le lenzuola. Non era troppo per me, ma non era lontano. Speravo che sarebbe venuto presto.

Poi all'improvviso si è tirato fuori. Il mio sedere è caduto sul letto. Ha strappato via il preservativo e ha iniziato a masturbarsi il cazzo. In pochi colpi ha sparato il suo carico. Non ha mirato. Ha sparato sopra il mio cazzo e le mie palle e verso il mio ombelico. Le mie gambe sono tornate alla loro posizione normale e mi sono sdraiato lì. Il mio culo sembrava squarciato. Non avevo voglia di muovermi o alzarmi. Sentii il mio petto espandersi e contrarsi mentre respiravo pesantemente. Non volevo nemmeno alzare la testa. Invece mi sono semplicemente sdraiato e ho fissato il soffitto. Lo sentivo in bagno. Il suono dell'acqua che scorre. Rimasi completamente immobile. Ho preferito la nostra prima volta insieme. Era più intermittente. Molto più bello. Speriamo di ripeterlo.

Storie simili

Diventare Zoe

La mia futura moglie Annie aveva accettato un lavoro fuori città e la vedevo solo ogni due settimane circa. Mi mancava così tanto. Lei ed io eravamo diventati amanti a distanza. Aveva un volo di ritorno a casa venerdì sera. Stavo andando a prendere suo figlio Zakk dal suo dormitorio e noi due saremmo andati a prenderla all'aeroporto e ci saremmo goduti il ​​fine settimana insieme. Zakk è al suo primo anno di college e sta studiando per diventare un truccatore per il teatro e lo schermo. Lui e io non ci siamo davvero conosciuti e questo doveva essere il fine...

1.1K I più visti

Likes 0

La banda pt1_(0)

La Banda. pt 1 Questa è la mia prima storia in assoluto, quindi per favore sii gentile nei tuoi commenti. Sono ben accette critiche costruttive. Sono Sarah, ho 26 anni e lavoro in una banca come consulente per piccole imprese. Ho lunghi capelli castani, sono 5'7 taglia 10 con seni piccoli ma impertinenti 32B. Vado in palestra almeno 3 volte a settimana quindi sono in buona forma e sono single da un paio d'anni, anche se mi sono divertito. Comunque ti racconto la mia esperienza con una gang di East Leeds. Era un venerdì e la mia migliore amica Vicky era...

923 I più visti

Likes 0

All'improvviso, tabù

All'improvviso, tabù Se sei un ragazzo abbastanza bello con una personalità gradevole, bravo a chiacchierare con le donne e a muoverti molto, trovandoti nei posti giusti al momento giusto avrai i tuoi momenti di sesso quando meno te lo aspetti; questo è previsto. Ma quando all'improvviso, all'improvviso, senza alcuna indicazione, senza alcuna preparazione, senza alcuna preparazione da parte tua, ti viene servita una figa di prima qualità, e quella figa appartiene alla tua bellissima madre; allora sei un figlio di puttana fortunato. Sono un figlio di puttana fortunato! Una parente di mia madre ci ha inviato un invito al suo matrimonio...

768 I più visti

Likes 0

Allenamento 07

Mi è davvero piaciuto essere usato da Jim. La mia figa del culo sembrava vuota senza il suo grosso cazzo nero dentro. Il sesso con mia moglie era ancora soddisfacente, su questo non c'erano dubbi, ma stare con Jim era diverso. Ammetto di aver avuto una distrazione abbastanza significativa nella mia vita pensando a lui. Ero assolutamente brava al 100% a farmi usare da lui per il suo piacere, essendo la sua cagna o fica, se vuoi. Il piacere che ho provato nell'essere usato come un giocattolo da scopare da Jim era difficile da descrivere, anche a me stesso. Il mio...

345 I più visti

Likes 0

Il weekend di una figlia Pt. 2

Erano passate un altro paio d'ore e Savannah aveva finito per addormentarsi. Ho accostato il vialetto di ghiaia e mi sono fermato davanti alla nostra capanna di famiglia. “Savannah,” le scossi la spalla, “siamo qui”. Gli occhi di Savannah si aprirono intontiti e sbatté le palpebre diverse volte mentre si riprendeva e si orientava. Mentre Savannah si stava svegliando dal suo pisolino, sono scesa dalla macchina e sono andata al portellone del camion per prendere i nostri bagagli. Non riuscivo a smettere di pensare a prima, a come mia figlia avesse preso il controllo e mi avesse effettivamente succhiato. Era sbagliato...

1.6K I più visti

Likes 1

Risvegli 5_(1)

Risvegli 5 -------------------------------------------------- ------------- Tahir e il Capitano stavano analizzando i rapporti che stavano arrivando. Apparentemente, le precedenti azioni di Tahir avevano interrotto per un po' i piani del gruppo del dottore. Ci stavano lavorando da un paio d'ore, quando Tahir notò il rapporto di un cadavere. Gli ci volle un momento per leggerlo, voltandosi verso il Capitano, attirò la sua attenzione. Questo rapporto descrive in dettaglio un corpo che è stato trovato, ciò che sembra strano è che il corpo non aveva alcun cervello. Era quasi come se la cavità cranica fosse stata pulita con l'aspirapolvere. disse Tahir, porgendo il...

1.3K I più visti

Likes 0

Sesso sul treno

Tom è stato a Edimburgo per un incontro di lavoro. Era stata prevista una bella giornata estiva, quindi è vestito con pantaloni chino beige, scarpe brogue marroni, una camicia aperta bianca e un blazer blu. Con la sua pelle abbronzata, sembra piuttosto elegante in città. Il suo incontro è scaduto e così ora è sull'ultimo treno per tornare a Leeds, nello Yorkshire, che sta per lasciare la stazione alle 21:30. Non ci sono molti passeggeri che salgono sul treno quindi sceglie un gruppo di 4 posti con tavolino, si siede nel posto di corridoio con le spalle al senso di marcia...

940 I più visti

Likes 0

DONNE ANZIANE_(1)

Storia di Fbailey numero 219 Donne anziane Quando ho compiuto sedici anni mia madre era impegnata con me. Papà non c'era mai e quando c'era, non c'era ancora. Era il tuo venditore ambulante preverbale. Era un donnaiolo, un ubriacone e una misera scusa per un essere umano. Ha fornito un tetto sopra le nostre teste, ma questo è tutto. La mamma lavorava per pagare il cibo che mangiavamo e i vestiti che avevamo addosso. Ho avviato la mia attività di giardinaggio quella primavera. Ho distribuito volantini in un bel quartiere appena fuori città e ho trovato subito un paio di lavori...

1K I più visti

Likes 1

LA FAMIGLIA DI KRISTI 4_(1)

CAPITOLO QUARTO Quando arrivarono nella sua camera da letto, Roger entrò per primo. Notò per la prima volta che Bob era seduto nella sua poltrona reclinabile, apparentemente a riposo. Guardando il letto, vide che Erin era inginocchiata sul letto e si aggrappava alle sbarre della testiera. Guardando più da vicino, si rese conto che non aveva scelta. I suoi polsi erano legati alla testiera, costringendola a inginocchiarsi, le sue tette penzolanti dal suo petto che gravitavano sul lenzuolo sotto di lei. Tieni quelle gambe aperte puttana! Mi piace guardare il tuo bel culetto. Saremo pronti per il secondo round tra un...

941 I più visti

Likes 1

La mia vera storia di vita: capitolo uno

Diverse persone mi hanno chiesto di raccontare la storia della mia vita poiché ho accennato ad alcune delle mie esperienze insolite. Quindi penso che il miglior punto da cui iniziare sia la notte in cui sono finiti i miei 10 anni di matrimonio. Era un venerdì sera e mio marito Tim è tornato a casa ubriaco. Questa era diventata la sua pratica abituale negli ultimi due anni. Ha affermato che il suo capo gli stava causando un aumento dello stress e ha dovuto fermarsi con i ragazzi per rilassarsi. All'inizio tornava a casa un po' brillo per quando portavo a letto...

799 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.