La ragazza di papà Casey

629Report
La ragazza di papà Casey

Il mio nome da ragazza è Casey come lo è il mio nome da ragazzo, sono alto un metro e settantacinque centimetri, 125 fradicio, capelli castani, ragazzo di sedici anni e questa è una storia di pura fantasia per un mio amico speciale, che vorrei amore per un giorno incontrato e ben sai ed essere la sua ragazza!
"Cosa c'è che non va Casey?" Papà mi chiede, quando è entrato in soggiorno e mi ha visto piangere. “Sono gli altri ragazzi a scuola; mi prendono sempre in giro, mi insultano, mi prendono in giro, mi chiamano ragazzino, a volte esprimono il desiderio se fossi una ragazza, mi lascerebbero in pace, no?". Papà sorrise e si sedette accanto, "guarda Casey, incontrerai sempre persone così, le cose miglioreranno col passare del tempo, un'altra cosa, stai attento a ciò che desideri, potresti ottenerlo", rise papà. Sorrisi non sapendo davvero cosa intendesse con quell'affermazione fino a circa tre settimane dopo l'inizio delle vacanze estive. Andai in camera mia e mi sedetti sul letto, senza dire molto. Circa quindici minuti dopo, papà infilò dentro la testa. "Ehi, vai a prendere hamburger e patatine fritte, torno tra dieci". “Grazie papà” ho risposto.
Mi sono seduto lì e ho cominciato a pensare com'era stata la vita da quando la mamma se n'era andata, era una tale stronza, papà era contento che fosse scappata con uno dei suoi colleghi, cioè cinque anni fa, papà non era mai uscito insieme gli avevo chiesto perché, e lui mi ha detto che non aveva bisogno di legarsi con un'altra donna, inoltre ha detto che doveva allevarmi prima. Ho iniziato a chiedermi cosa avesse detto papà, "Fai attenzione a ciò che desideri potresti ottenerlo", ho semplicemente scrollato le spalle, mi sono alzato e sono andato nella tana. Papà era stato al computer, si era dimenticato di spegnerlo, una regola in casa che aveva fatto lui. Mi sono avvicinato e ho fatto clic con il mouse, andando a spegnerlo. Sono rimasto sorpreso da quello che è venuto fuori un sito web che a quanto pare stava guardando, parlava di travestiti e lei era di sesso maschile. L'avrei spento, ma se l'avessi fatto avrebbe saputo che l'avevo visto, quindi l'ho lasciato e dopo cinque minuti lo schermo si è oscurato. Papà era sempre stato buono con me, faceva del suo meglio, quando vendeva la proprietà a nord di noi, guadagnava abbastanza per andare in pensione, ma continuava a martellare il suo computer, non ci mancava mai nulla. Se ne è assicurato
Sono andato al divano e mi sono seduto, circa dieci minuti dopo papà si è presentato con il cibo. Entrai in sala da pranzo ed entrambi cominciammo a mangiare. “Ecco Casey bevi il frullato che ti ho preso”, ho bevuto un sorso. “Papà grazie questo è buono”, ho risposto con un sorriso. Mi sorrise senza dire una parola. Quando abbiamo finito, papà ha preso tutto, l'ha buttato nella spazzatura ed è andato nella tana. "Casey verresti qui per favore", lo sentii chiamare. "Certo che papà è lì" ho risposto.
Sono entrato nella tana papà era seduto sul divano. “Sì papà” chiedo. Mi ha guardato "Casey eri sul mio computer?" Non sapevo cosa dire, ma sapevo di essere stato beccato, quindi ho semplicemente scosso la testa. “Allora cosa ne pensi del mio sito web?”. Ero scioccato. "Bene", balbettai. "Quindi cosa?"
"Va bene papà, l'ho visto, ma non ho mai saputo che tu facessi cose del genere", dissi. Ha appena sorriso. "Beh, un giorno mi sono annoiato e ho deciso di provare qualcosa di diverso, e dopo che tua mamma ci ha fregato, ho giurato di abbandonare le donne e ho iniziato a guardare questi siti Web e li ho trovati molto erotici", ha detto, ha continuato "così ho ne hai costruita una, che ne pensi?"
"Beh, non ho mai visto cose del genere e non ho davvero avuto la possibilità di guardarlo più da vicino". Papà rise, si alzò e andò alla scrivania, tirò fuori la sedia, si sedette e fece clic con il mouse. "Vieni qui, prendi una sedia", disse. Ho fatto quello che mi ha chiesto. Sullo schermo c'erano un mucchio di piccole foto di diverse ragazze vestite da uomini e lei da maschi. "Questo è il modo in cui faccio soldi vedere quel piccolo contatore nell'angolo in alto a sinistra", ho annuito con la testa, "beh, ogni volta che fa clic, guadagno un dollaro per clic, finora nell'ultimo mese ho fatto più di trecento mille dollari.
"Wow", ho detto. "Sì wow non è la parola giusta Casey", disse papà con un sorriso, "quindi vuoi dare un'occhiata?" Ho pensato per un minuto: "Certo papà perché no". Mi ha mostrato foto di ragazzi vestiti da donne, e alcuni di loro non potevi dire diversamente, e altri sì. Aveva dei video che sono stati pubblicati lì. "Um vediamo, guardiamo questo" ha detto mentre faceva clic sull'icona, il video è apparso, mostrava un giovane travestito che faceva un pompino a un uomo più anziano. Papà sorride "Mi piace questo Casey, la ragazza ha diciotto anni e il ragazzo una cinquantina, hanno inviato questo video, un altro modo per farci guadagnare". Lo fissavo paralizzato, guardando questa giovane ragazza o ragazzo, succhiare un cazzo, lei faceva scorrere la sua lingua su e giù per la sua asta, lo potevi sentire gemere, lei teneva gli occhi su di lui, prese la testa del suo cazzo tra le labbra e ha iniziato a scendere su di lui, non ci è voluto molto, lui gemeva ad alta voce, irrigidiva i fianchi, lei teneva la bocca sul suo cazzo, lo sapevi che veniva, lo vedevi scorrere intorno alla sua bocca, lei continuava a salire e giù su di lui succhiando e pulendo il suo cazzo, fino a quando non è diventato floscio. Quando ha finito, la ragazza si è girata e ha guardato nella telecamera sorridendo e dicendo "il tuo prossimo".
Papà rise, "Mi è sempre piaciuto quello," vado a fare la doccia, guarda questo Casey", disse mentre si alzava, si fermò alla scrivania per un minuto Ero quasi all'altezza degli occhi al suo cavallo, quando ho notato che aveva un grosso rigonfiamento. Abbassò lo sguardo e sorrise. "Finisci il tuo shake", ha cliccato sull'icona, e un altro video è apparso, non ricordo davvero di cosa si trattasse, devo essermi addormentato, papà mi aveva svegliato e mi aveva mandato a letto. Ho dormito male la notte; i miei sogni riguardavano quella ragazza che succhiava il cazzo, ma ero quella ragazza che lo faceva.
Uscii barcollando dalla mia stanza e andai in cucina. Papà era lì appoggiato al bancone, mi sorrise; aveva sulla sua tunica nera. "Qui Casey ha una tazza di java, sembra che tu abbia avuto una notte difficile", ha detto con una risata mentre mi porgeva una tazza di caffè caldo. “Sarò in tana”. Ha detto che mentre usciva, ho preso come un invito, l'ho seguito nella tana.
Papà era seduto alla sua scrivania e aveva tirato su una sedia, per me. Si voltò e mi sorrise. "Dai, siediti, oggi facciamo un po' di soldi". Papà ha premuto un sacco di chiavi, quando ha finito aveva depositato circa 4mila dollari sul suo conto in banca, "ed è così che si fa". "Guardiamo di nuovo il video" ha detto mentre cliccava di nuovo su quello della sera prima, e noi lo guardavamo. Non riuscivo a staccare gli occhi dallo schermo. "Mi piace questo il migliore Casey, e tu?" Ho pensato per un po'. "Sì papà me per", ho detto. Ho guardato in basso, ed è stato allora che l'ho visto, papà non indossava biancheria intima, e il suo cazzo era duro e grosso, molto più grande del mio piccolo cazzo, questo era certo. Non ha detto niente, si è alzato e si è messo vicino a me. Il suo grosso cazzo sporgeva quasi schiaffeggiandomi la faccia. Abbassò lo sguardo e sorrise, "Voglio che tu guardi questo Casey", disse mentre faceva clic su un altro video. Il titolo era "I love cock", era un video ipnotico, che mostrava un gruppo di lei maschi e travestiti che succhiavano cazzi diversi, con accenni e suggerimenti morbidi, su di te che volevi essere una ragazza, che bramavi il cazzo, che avevi bisogno di cazzo , che dovevi piacere agli uomini, che dovevi vestirti da ragazza in ogni momento, sono stato coinvolto nel video, è durato una ventina di minuti. Papà si era seduto sul divano ad aspettarmi. Quando ho finito, mi ha chiamato. Sono andato a sedermi accanto a lui. "Penso di dover fare shopping oggi Casey, voglio che tu faccia qualcosa per me mentre sono via, okay".
"Certo papà, che c'è?" Gli chiedo: "Oh niente di che, voglio solo che tu raccolga tutti i tuoi vestiti, anche la biancheria intima, e li metta nei sacchetti della spazzatura, ho una vestaglia da farti indossare, lo farai per non ora?" disse con un sorriso. Qualcosa dentro di me mi ha fatto dire "va bene".
“Bene, ora, quando hai finito ci sono altri video che voglio che tu guardi. Li ho già mandati alla tua E-mail, ma prima la vestaglia”, papà si alzò dal divano. Si è alzato il suo cazzo era andato giù
Alcuni, ma non ho potuto fare a meno di notare quanto fosse ancora grande, mi sono alzato e l'ho seguito nella sua stanza. Aprì l'armadio e tirò fuori una vestaglia di raso nero alta fino alla coscia. "Qui Casey ha messo questo", ha detto mentre me lo lanciava. L'ho preso. Togliti prima la maglietta, disse. Di nuovo qualcosa nella sua voce sembrò rassicurante così mi tolsi la maglietta. E si infilò la vestaglia. Lui sorrise, “adesso i pantaloncini”, io esitai “Dai adesso Casey, fai come dico”, di nuovo qualcosa dentro di me mi fece obbedire, mi tolsi i pantaloncini e chiusi la vestaglia. Papà rise, "bene, ora ricorda quello che ti ho detto di stare attento a ciò che desideri, beh, lo farò accadere per te Casey, tutta l'estate vivrai come una ragazza, in ogni aspetto della tua vita quotidiana , e questo è l'inizio”, mi ha passato due pillole, “prendi queste”. Li ho presi e li ho ingoiati a secco, “brava ragazza, ora vai in camera tua e fai come ti ho detto mentre mi vesto, e un'altra cosa comincerai a dormire qui con me”. Il mio cuore ha sussultato quando l'ha detto. Papà si è tolto la vestaglia, aveva un bell'aspetto per un uomo di cinquant'anni, è rimasto lì e poi ha detto: "Puoi anche abituarti alla figlia" Ha detto. Rimasi lì a guardarlo, il suo cazzo in tutto il suo splendore. “Vieni qui Casey, lezione numero uno, toccami il cazzo”. Ho allungato la mano e l'ho toccato, lui l'ha fatto contrarre e io sono saltato. Papà rise di nuovo: "Brava ragazza, ora muoviti e sbarazzati di tutte quelle cose da maschietti, tornerò tra due ore.
C'è voluta un'ora, ma avevo raccolto tutto ciò che papà mi aveva detto e li avevo messi nel seminterrato. Sono andato alla tana e ho aperto la mia e-mail. Mi sentivo un po' stordito. Mi aveva mandato tre video. Ho aperto il primo. Chiamato "vestito sexy in ogni momento", era lungo dieci minuti, sempre lo stesso tipo del primo, che mi diceva di vestirmi in modo sexy per il mio uomo, per far sembrare bello il mio trucco, i miei capelli, per il mio uomo. L'ho rivisto, mi è piaciuto. Il prossimo è stato "Ass up", questo è durato venti minuti, di nuovo la stessa cosa tutti i suggerimenti, come avrei dovuto usare il mio culo per servire il mio uomo, per compiacerlo, nel mezzo di quello mi sentivo davvero intontito , ma non riuscivo a smettere di guardarlo, è come se ne diventassi parte. Il successivo è stato "Servicing your man", di nuovo come gli altri, mostrando foto di ragazze che succhiano cazzi, fanno sesso, prendono cazzi, era al punto che tutto quello che vedevo nel video ero io che facevo tutto, per quegli uomini.
"Casey sono tornato" Papà entrò nella tana, mi sorrise. Mi voltai e ricambiai il sorriso. “Guarda, Casey, ho un sacco di cose per te. Ha disposto mutandine, taglio alto, tutte di raso nero, reggiseni, calze di nylon, canottiere, reggicalze, tacchi, camicie da notte, tutte le cose che una ragazza adolescente dovrebbe avere e poi alcune. Rimasi in soggezione di tutto ciò. Papà stava davvero facendo tutto questo, aveva persino un kit per il trucco, "Ti aiuterò con questo Casey" ha detto mentre lo buttava giù, ma prima devi farti una doccia e toglierti i peli superflui ", mi ha portato per mano e mi condusse in bagno, prima che entrassi mi diede altre due pillole e le presi. Ha fatto scorrere l'acqua per me, mi ha tolto la vestaglia, mi ha fatto girare lentamente, "Uhm, farai la figlia perfetta, ora entra nella doccia e strofina questa crema su tutto il corpo, tranne la testa", ha ordinato io da fare. L'ordine era quello della lavanda che avrei amato più tardi quell'estate, ho guardato i capelli lavarsi intorno allo scarico, papà è tornato in bagno, "hai finito figlia?" ha detto "Sì papà lo sono", "Bene, ora esci, abbiamo molto da fare, prima di mangiare stasera". Sono uscito, ha sorriso "bel bambino".
Mi ha portato nella nostra camera da letto, mi ha passato una piastra per collant nera, collant nero, "metti il ​​collant alla prima ragazza" ha detto che ho fatto del mio meglio per ricordare dal video che dovevo farlo facilmente. Il fresco contro le mie gambe nude era piacevole, una sensazione nuova per me, il mio piccolo cazzo stava iniziando a diventare duro.
Ora la piastra, l'ho infilata. Ha soppresso il mio piccolo duro. “Ehm ora ti voglio in questo reggiseno, era un reggiseno da allenamento, ho fatto del mio meglio per ottenerlo, papà mi ha aiutato, mi ha stretto un po' il seno, mi ha dato un aspetto divertente ma carino. Mi ha passato una camicia di seta verde, l'ho indossata e i jeans che mi ha dato erano attillati ma andavano bene. Mi ha portato nella tana e ha proceduto ad applicare il make up, a spazzolarmi i capelli, il che ha richiesto altri quarantacinque minuti. Papà fece un passo indietro, "non muovere il mio piccolo Casey". Ha detto che mentre si girava è andato alla sua scrivania e ha preso la sua macchina fotografica. “Sorridi ora” clicca, “alza le mani sui fianchi, piegati in avanti e sorridi”. Papà mi ha fatto posare per tutti i tipi di foto. mi piaceva. "Va bene Casey, dai, scaricali". Papà ha collegato la fotocamera e ha iniziato a scaricarli nei suoi file personali.
"Casey ho fame, andiamo a prendere dei fuochi da hamburger", disse papà. Mi bloccai: "Ora la regola numero due di Casey fai come dice papà, andrà tutto bene oltre che fuori sta diventando buio, nessuno se ne accorgerà, ora prendi quelle scarpe nere che ho e mettile, andiamo. Sono andato nella nostra stanza e ho scelto le pompe che mi ha detto di prendere, si adattano perfettamente.
Erano venti minuti di macchina, dalla casa degli hamburger, abbiamo attraversato il drive thru e papà ha ordinato il solito per noi. Quando ci siamo avvicinati alla finestra, per pagare conoscevo la faccia del ragazzo lì, era uno dei bulli, "saranno sedici e cinquanta signore" disse il ragazzo, papà ha pagato, il ragazzo ha dovuto allungare la mano per passarci o cibo, mi sorrise e mi strizzò l'occhio, io girai la testa e sorrisi, in fondo alla mia mente pensavo "se solo lo stronzo sapesse".
Sulla strada di casa papà mi ha dato altre due pillole, "cosa sono questi papà?" Chiedo, papà ridacchia e disse: "I tuoi ormoni speciali Casey, inizierai con sei al giorno, stasera ti farò un'iniezione, non preoccuparti tesoro non farà male te lo prometto". Ho ingoiato le pillole, "che diavolo" ho pensato.
Siamo tornati a casa, abbiamo mangiato il nostro cibo, papà mi ha fatto guardare qualche altro video, che mi è piaciuto. "Casey si sta facendo tardi, devi cambiarti tesoro, ti voglio nella tua camicia da notte nera, reggicalze e calze di nylon, dai, ti aiuterò". Ho seguito papà nella nostra stanza e lui ha continuato ad aiutarmi a cambiare. Mi sentivo così sexy ad indossare le cose che mi aveva comprato papà. Poco prima che mi cambiassi le mutandine, papà mi ha dato il mio primo colpo, di succo di ragazza ha chiamato. "Ora Casey, quando vai in bagno devi sempre sederti, non alzarti mai, okay figlia" Una sensazione di calore stava venendo su di me, mi sentivo bene, ho iniziato ad arrossire, papà mi ha sorriso, 'Um bene sta prendendo intaccare". Papà si è spogliato, l'ho guardato da vicino, era così bello, il suo cazzo così grosso. Ha sorriso e si è infilato la vestaglia, siamo rimasti in piedi per un'altra ora a guardare i video.
Papà si è alzato, mi ha preso per mano e mi ha portato a letto. Mi sono sdraiato, si è tolto la veste e si è sdraiato accanto a me. Mi sono girato su un fianco, mi ha afferrato e mi ha tirato vicino, potevo sentire il suo cazzo duro premere contro il mio culetto, omg è tutto ciò che riuscivo a pensare. Tutta questa cosa è andata avanti per la settimana successiva, papà si è assicurato che avessi sempre un bell'aspetto, ha scattato foto, mi ha portato a prendere del cibo e mi ha dato le mie pillole e le mie iniezioni. E mi ha portato a letto.
Verso la fine della seconda settimana, papà mi ha messo a letto, ho sentito il suo cazzo premere contro il mio culo ricoperto di mutandine. Non ne potevo più. Mi sono girato e ho afferrato il suo cazzo, ha sorriso "vai avanti Casey, fammi venire". Cominciai ad accarezzargli il cazzo, "Smettila, Casey, mettiti tra le mie gambe". Ho fatto come ha detto papà. Mentre mi sedevo tra le sue gambe, ricominciai ad accarezzargli il cazzo. "Ehm, va bene, piccola" disse. "Sì piccola, vai piano, a papà piace", gemette dolcemente.
Il cazzo di papà sembrava così grande nella stanza illuminato solo da una piccola luce, doveva essere di almeno nove pollici e le mie dita si toccavano a malapena mentre afferravo il suo cazzo. Mi sono ricordata delle cose dei video che papà mi ha fatto guardare. Ho accarezzato il suo cazzo lentamente, il pensiero mi è venuto in mente "per favore il tuo uomo, fallo sentire bene".
Papà iniziò a muovere i fianchi, "Sì Casey, che bello" Gli sorrisi mi rendeva felice farlo sentire bene. “Sì Casey, non fermarti, ho qualcosa per te” ansimò di piacere. Ho continuato ad accarezzare il suo grosso cazzo non troppo velocemente e non troppo lentamente, ho raggiunto con l'altra mano e ho iniziato a massaggiare delicatamente le sue grandi palle piene di sperma. I suoi movimenti iniziarono a crescere, "sì figlia sì, sto per venire piccola" gemette Ho sentito il suo cazzo pulsare nella mia mano, Ha sparato il suo carico Non ho preso la mia velocità, Continuo ad accarezzare il suo cazzo con ogni impulso ha sparato sperma. Continuo ad accarezzarlo, finché non si è ammorbidito, il suo sperma ha coperto la mia mano e il suo stomaco. "um brava ragazza, ma ora devi ripulire papà".
Senza pensarci mi tolsi la camicia da notte e cominciai ad asciugargli lo stomaco. Mi afferrò la mano, sorrise e disse "no baby sai cosa voglio, ora rimettiti la camicia da notte". Ho fatto come mi ha detto di fare, ho abbassato la testa sul suo stomaco e ho iniziato a mangiare il suo sperma, "brava ragazza, finisci tutto".
Non avevo mai assaggiato lo sperma prima, aveva un sapore leggermente salato e l'aroma era un colpo, ma non era proprio cattivo gusto. L'ho leccato pulito, non volendo perdere un posto. Mi sono leccato le dita per pulirle. "Ora Casey è stato bello, ti è piaciuto?" mi ha chiesto, "sì papà l'ho fatto, non ho mai saputo che essere una ragazza sarebbe stato così". Papà mi sorrise: "Va bene, ora dormiamo un po', e domani puoi farlo di nuovo". Mi rannicchiai accanto a lui, mi chinai e mi sentii, le mie mutandine bagnate un po' con i miei stessi succhi. Il sonno è venuto facile.
La mattina dopo mi sono alzato e ho fatto la doccia, vestito con una minigonna nera, décolleté, collant, mutandine, reggiseno e camicetta bianca. Papà mi ha aiutato con i capelli e il trucco, sono andato in cucina a prendere un caffè. Papà ha chiamato dalla tana “Casey vieni qui ragazza”, “Sì papà” ho risposto.
Quando sono arrivato alla tana, papà mi ha fatto sedere accanto a lui. "Penso che oggi avrai bisogno di imparare come si sente una ragazza quando fa sesso" Papà si alzò dalla scrivania, mi prese la mano e si avvicinò al divano, "Casey si stese sul braccio", disse. Ho fatto come mi ha detto. L'ho sentito tirare su la mia minigonna e tirare giù il mio collant intorno alle mie cosce, "um sì" ha detto mentre sentivo il suo dito sondare il mio culo vergine, "rilassati ragazza, questo non farà male" ridacchiò. Ho sentito un dito unto entrare nel mio culo, ho stretto un po', "Ho detto rilassati Casey", ha detto papà un po' più forte. Mi rilassai un po' di più, sentii un altro dito entrare in me, mi sentii bene, ma perché mi stava facendo questo mi chiesi, che mi sarei reso conto prima che l'estate fosse finita era per aiutarmi a sciogliermi. Papà non ha impiegato troppo tempo per avere tre dita, e mi stava toccando il culo, ho sentito un formicolio allo stomaco, mi sentivo bene, mi sono lamentato un po', "bene, sapevo che avresti fatto questo Casey", ha detto papà .
Ho sentito le sue dita tirare fuori, il suo cazzo è scivolato dentro, "Oh papà fa male", ho gemuto, "ora Casey rilassati", ha detto mentre infilava il suo cazzo più a fondo in me. Non ci è voluto molto tempo per riempire il mio culo vergine con il suo grosso cazzo, mi faceva male, mi sono contorto sotto la pressione del suo corpo. “Papà fa male” gemetti di nuovo. "Ora Casey ho detto rilassati ragazza e intendo rilassati", papà ha iniziato a pomparmi lentamente tirandomi indietro il più possibile senza tirarlo fuori, ci è voluto molto per capire che se fossi rimasto rilassato, non avrebbe fatto così male , il dolore ha cominciato a svanire, mentre papà mi scopava.
"Sì, un dolce culo stretto, il mio dolce culo vergine", papà sussurrò le parole pesanti mentre scopava. Ha iniziato a sentirsi bene, i miei gemiti di dolore si sono trasformati in gemiti di piacere. Le mie viscere formicolavano mentre papà iniziava a pomparmi più velocemente. Mi faceva male il culo, ma allo stesso tempo mi sentivo bene. Papà ha rallentato un po', il suo pompaggio è diventato lungo, profondo e facile, "Oh papà, ci si sente bene" gemevo, "Lo so figlia" grugnì.
"Casey, sto sborrando" si lamentava papà mentre lo sentivo schizzare nel mio culo vergine, sentire il suo primo schizzo che mi colpiva all'interno mi ha mandato oltre il limite, il mio piccolo cazzo tremava, era così bello. Con ogni colpo di sperma il mio cazzo tremava, come se avessi sperma. "Um bene, mi è piaciuto" ha detto papà mentre tirava fuori il suo cazzo ormai semiduro dal culo di sua figlia una volta vergine. “Non muovere Casey, resta lì, rilassati” disse. Mi sono sdraiato lì per circa cinque minuti, mi sono tirato su, ho allungato la mano per mettere le mie mutandine e le calze di nylon, ed è stato allora che ho capito che avevo sperma e sperma molto. le ho tirate su. Papà è tornato nella tana. Mi sorrise, "sai Casey ho registrato tutto, andrà sul sito web, proprio come ha fatto il tuo lavoro manuale" "Perché l'hai fatto papà?" Papà sorrise: "Guarda che la gente di Casey paga un sacco di soldi per questo, e ho intenzione di farne un bel po', vero?" Ho pensato per un minuto: "Bene, allora qual è la mia paga papà?"
Papà sta zitto per un momento, poi ha detto "Avrete la metà di quello che faccio bene". Ho sorriso "d'accordo" ho risposto." Ora vai a ripulirti, signora", abbaiò. Sono andata in bagno a righe e ho iniziato a fare la doccia, l'acqua era piacevole sulla mia pelle morbida, mi sono lavata con il sapone alla lavanda che papà mi aveva detto di usare.

Storie simili

Ragazze in spiaggia a tre

È iniziato domenica mattina presto nel weekend del Memorial Day quando mi sono alzato per prendere un bicchiere d'acqua dalla cucina. Stavamo affittando una casa sulla spiaggia nelle Outer Banks e avevo davvero sete per la pizza vegetariana che abbiamo mangiato per cena. Scivolai fuori dal letto e mi diressi in cucina. Ho sentito la TV del soggiorno accesa e ho pensato che le due ragazze fossero tornate tardi dal loro incontro con i ragazzi che prima avevano preso in giro in spiaggia, avessero guardato un po' di TV e l'avessero lasciata accesa. Ho intravisto la TV dallo spazio tra la...

622 I più visti

Likes 0

Mia sorella mi fa mostrare la sua parte 01

Mia sorella mi fa mostrare a lei di Vanessa Evans Parte 1 Ciao, mi chiamo Archie e mia sorella si chiama Alice, siamo gemelli di 18 anni. Siamo sempre andati d'accordo, aiutandoci a vicenda con i compiti scolastici e parlandoci di tutto, e dico proprio tutto. Pensavo che tutto significasse tutto tranne poco tempo fa Alice mi ha raccontato una fantasia che aveva da anni. Mi ha detto che voleva che gli uomini la vedessero nuda. All'inizio sono rimasto scioccato perché, sebbene condividessimo il bagno da anni e l'inevitabile fosse accaduto occasionalmente, ho sempre pensato che Alice fosse una brava ragazza...

702 I più visti

Likes 0

Ragazze della California 3

Ragazze della California 3 Oh merda, sono le 7 del mattino esclamò Kate. Wow, siamo stati tutta la notte, sorrise Hannah, siamo delle puttane arrapate rise. No, sul serio, è un male, mia sorella sarà a casa tra mezz'ora. Kate ha detto alzandosi in piedi, Uh, merda a me le gambe, gemette, strofinandosi le ginocchia, agh e il mio bacino sembra come se qualcuno l'avesse battuto con un martello. Wow la scorsa notte è stato divertente sorrise Hannah ancora di più, Dovrei prendermi un cane! . Preoccupati dopo, aiutami a ripulire un po' di questo sperma, è ovunque! Merda è ovunque!...

440 I più visti

Likes 0

Ogni ragazzo sogna_(1)

Fin da quando ero un ragazzino ho sempre amato indossare abiti da ragazza. Ricordo di aver frugato nel cassetto della lingerie di mia madre e di aver provato le sue mutandine e i suoi reggiseni. Ho adorato il modo in cui il materiale trasparente e setoso si sentiva contro il mio corpo. Crescendo, ho avuto meno opportunità di indulgere nel mio feticcio fino a quando non mi sono sposato. Quando mia moglie era via o al lavoro indossavo le sue mutandine e i suoi reggiseni mentre mi masturbavo. Fortunatamente era alta quanto me, quindi la vestibilità era abbastanza vicina. La incoraggerei...

711 I più visti

Likes 0

Il mio primo bando di gruppo

Questa storia è di grande cambiamento. Sono passato da una ragazza arrapata di 18 anni dai capelli rosso scuro di 6 piedi, a una troia con un bisogno di sesso hardcore visto solo nel porno. Se hai letto la mia storia anniversario, questa è la storia del perché sono così. Stavo camminando per una strada nel centro della città con i miei vestiti comodi perché stamattina avevo trovato il mio punto g con un vibratore. È stato un po' imbarazzante perché si è bloccato e non potevo spegnerlo. Ho finito per dover semplicemente sdraiarmi a terra cercando di gloriare un vibratore...

426 I più visti

Likes 0

Cosa c'è sotto 2

Quella mattina Jennifer andò al lavoro un po' più veloce del solito, temendo di fare tardi. Aveva un disperato bisogno di questo lavoro per la sua famiglia. Essendo una madre single di due figli e nessun uomo in giro, era l'unico lavoro che poteva ottenere. Per favore, non farmi fare tardi. pensò tra sé, premendo ancora un po' il piede sull'acceleratore, ignorando il tremolio del volante. È volata oltre un cartellone pubblicitario e ha visto un'auto della polizia uscire dietro di lei nello specchietto retrovisore, accendendo il tetto. Il cuore le sprofondò nel petto e sentì il sapore della cenere in...

422 I più visti

Likes 0

Perdo la verginità(8)

L'ho incontrata su un sito di chat su Internet. Vivevamo a 800 km di distanza, quindi non ho avuto problemi a flirtare come un matto. Mi ha detto che è alta 1,5 m, lunghi capelli biondi e occhi azzurri con un corpo sexy. Beh ovviamente l'ho presa in giro e le ho detto che se non mi manda una foto non le crederò, mi ha chiesto se le foto di lei sarebbero state solo per i miei occhi ed essendo il ragazzo che sono le ho dato la mia parola, aspettandomi una foto molto cattiva. Quello che ho ottenuto è stata...

434 I più visti

Likes 0

Apple È l'insegnante...

Apple ha parcheggiato la sua auto a un isolato dalla spiaggia e si è diretta verso il punto in cui i suoi amici avevano detto che sarebbe stata la festa. Rebecca l'aveva invitata all'inizio della settimana e aveva detto che aveva degli amici che voleva davvero che incontrasse, qualunque cosa significasse. Apple stava solo cercando di uscire di casa dopo una lunga settimana, quindi qualsiasi scusa ha funzionato. La festa era alla casa sulla spiaggia degli amici di Rebecca e stava andando abbastanza bene quando Apple si è presentata. Era arrivata sulla spiaggia a circa mezzo miglio più in alto, e...

403 I più visti

Likes 0

Il ragazzo dei pretzel

Fresco pomeriggio d'estate quando entro nel negozio di pretzel. La porta era aperta, quindi ho rimosso il tappo e ho tirato delicatamente la porta per chiuderla. Appare da dietro con una cassa di pretzel in mano. Mi guarda e mi saluta. Slaccio i bottoni del mio trench di pelle nera e metto le mani sui fianchi in modo che le mie mutandine di pizzo nero con un nastro rosa neon e il reggiseno abbinato si vedano. Ho avuto il mio fottimi guarito accompagnato dalle mie calze trasparenti e ho aspettato a lungo. Sono stata una cattiva ragazza e ho davvero bisogno...

361 I più visti

Likes 0

Il prato - PARTE I - Lo stagno

L'autunno è rotolato. L'orologio accanto a lei la fissava torvo, i numeri rossi le brillavano sul viso. Erano le 3:33. Questa era la terza notte che accadeva. Sempre alla stessa ora. Il suo cuore batteva forte e bevve un sorso dal bicchiere. Sospirò, calmata dalla quiete della sua stanza. Fece un altro respiro profondo e guardò l'orologio. Ancora 3:33. La sua mano si spostò sul petto, alzandosi e abbassandosi dolcemente mentre il suo cuore rallentava. Il minuto è cambiato. Alzandosi in piedi, Autumn si avvicinò alla finestra, rompendola leggermente. L'aria dolce e frizzante di campagna si spostava verso l'interno, calmandole i...

384 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.