Titcage (Capitolo 10)

1.2KReport
Titcage (Capitolo 10)

Capitolo 10
IL FINE SETTIMANA

Claire ha avuto un sonno agitato. Si è svegliata diverse volte e si è ritrovata a raggiungere l'orgasmo e la voce nell'orecchio che le diceva: "Mi piace essere ferita. A Claire piace che le sue tette facciano male. Mi piace il mio nastro di allenamento. Claire è una troia', ma presto perse di nuovo i sensi.

Al mattino si svegliò mentre era ancora buio. La voce nel suo orecchio ora era un lamento acuto, che urlava: 'Svegliati, troia! Svegliati, troia!' Claire si tolse gli auricolari, si tolse il dildo dalla fica e li mise entrambi sotto il letto. Si sentiva disperatamente eccitata, e così si alzò dal letto, andò in bagno e trascorse alcuni minuti felici portando se stessa a un altro climax seduta sul water.

Il fine settimana era iniziato e il fine settimana era buono. Nessuna tetta. Nessuna descrizione di troie. Non pisciare in piedi. È vero, a Claire non era permesso indossare mutandine, ma non le importava. Tutto quello che voleva fare era oziare in casa ed essere una ragazza normale. Guardava la TV, ascoltava musica, leggeva riviste e litigava bonariamente con la sorella monella.

Ha esaminato la bottiglia di cordiale che le era stata data sabato alle 16:00. Aveva un buon sapore e continuava a prendere un altro bicchiere. E tutto il giorno si è sentita eccitata. Tre volte si è chiusa in bagno per portare la sua fica senza mutandine a un orgasmo soddisfacente. Doveva farsi una doccia a metà giornata per lavare via l'odore della sua vagina eccitata.

La sera ha ricevuto una sorpresa: il gattino è venuto a trovarci! La sua amica di lavoro si è presentata sulla soglia di casa, bellissima con una camicia bianca abbottonata e una gonna corta in tartan.

'Gattino!' disse Claire, sorpresa e deliziata.

'Ciao! So che hai avuto una giornata difficile venerdì, quindi ho pensato di venire a controllarti", ha detto Kitten, abbracciando Claire.

«Sto bene», disse Claire, e dopo quanto era stato rilassante il sabato pensò di farlo sul serio.

«Ti ho portato dell'altro cordiale!» disse Kitten, tenendo in mano una bottiglia da due litri della bevanda rossa. "Pensavo che fossi fuori."

"Grazie!" disse Claire. 'Sono!'

'E come stai andando con il tuo allenamento?' chiese Kitten.

Claire fece una smorfia. "Me ne hanno dato uno nuovo", ha detto. Poi ha avuto un pensiero. 'Oh, ehi, non abbiamo un posto dove stare. Condivido la mia stanza con mia sorella ora.'

'Vuoi venire a casa mia?' chiese Kitten. 'Ho un appartamento della nonna. I miei genitori non mi vedono mai se non quando voglio che lo facciano.'
"Mamma, papà", ha chiamato Claire. "Posso stare a casa di un amico stasera?"

Il padre di Claire è apparso nell'ingresso. "Ciao, sono Travis", disse, tendendo la mano a Kitten.

'Gattino,' rispose Gattino. Lei ignorò la sua mano e gli diede un caldo abbraccio, premendo forte le sue tette e l'inguine contro di lui. Il padre di Claire era momentaneamente perplesso.

"Posso andare?" chiese Claire.

«Suppongo, ma prima avrai bisogno della tua sculacciata. Il gattino può guardare.'

Claire era scioccata che suo padre si fosse persino offerto di lasciare che uno sconosciuto guardasse la sculacciata del sedere di Claire, ma era Kitten e davvero non le importava. non era niente in confronto a pisciare davanti alla sua amica. E Claire era entusiasta di uscire di casa.

E così Kitten ha guardato mentre la gonna di Claire veniva sollevata per esporre la sua figa nuda, è stata girata in grembo a suo padre ed è stata sculacciata fino a piangere.

Successivamente è corsa al piano di sopra strofinandosi il sedere dolorante per prendere i suoi articoli da toeletta. "Ricorda il tuo allenatore", suggerì Kitten.

Kitten si è rivelato alla guida di una piccola auto da città a forma di bolla. Una volta dentro, Claire si scusa per suo padre.

"Non scusarti!" disse Kitten. 'È carino. Mi piacerebbe avere il mio culo sotto la sua mano!'

'Disgustoso!' disse Claire.

'E ho visto che non avevi mutandine?' chiese Kitten.

Claire ha spiegato cosa era successo venerdì e come non poteva dire ai suoi genitori di Titcage.

"Beh, almeno sai che il tuo lavoro sta aiutando a ridurre quel pregiudizio", ha detto Kitten. "Un giorno vivremo in un mondo in cui ciò che accade a Titcage è normale per tutti".

A casa di Kitten, Kitten ha condotto Claire dietro l'edificio principale dove vivevano i suoi genitori in un piccolo appartamento della nonna. all'interno c'era un'unica grande stanza con un letto matrimoniale al centro e un lavello della cucina e un forno a microonde contro la parete di fondo. La camera conteneva anche un tapis roulant e un piccolo armadio.

Il gattino si fermò all'interno. «Va bene», disse. 'Normalmente sono nudo a casa. Ti disturberà?'

Claire arrossì. L'avrebbe fatto, ma non voleva far sentire a disagio la sua amica. Inoltre, onestamente, il gattino aveva un bel corpo. Soprattutto la sua fica.

Mentre Kitten si spogliava, rivelando le sue fottute fottute perfette e la sua piccola fessura carina, Claire ha chiesto: "I tuoi genitori non hanno problemi se sei nudo qui?"

«Non proprio» disse Kitten. 'Per lo più si tengono per sé stessi e, comunque, non gli importa.'

Le due ragazze si sono sdraiate sul letto di Kitten e Kitten ha messo alcuni film su un piccolo schermo di computer. Prima hanno guardato una commedia e ne hanno riso fragorosamente. Il gattino li ha serviti entrambi cordiali.

'Cosa c'è dentro questo, comunque?' chiese Claire mentre assaporava un bicchiere.

Kitten la guardò in modo strano. 'Non lo sai?'

«No!» disse Claire.

«Zucchero e acqua, soprattutto» disse Kitten. 'Ma anche urina, succhi di fica e qualche afrodisiaco.'

«Cosa?» esclamò Claire. Saltò via dal suo bicchiere cordiale con ribrezzo.

"Oh, calmati", disse Kitten. 'Ti piace il gusto e lo sai. Hanno ragazze in un'altra struttura e raccolgono il loro nettare di piscio e troia e ce lo danno da mangiare insieme a una droga per tenerci eccitati.'

Claire si sentiva male. «È mostruoso», disse.

'Claire, hai visto cosa c'è nella Coca Cola? Questo non è così male. È una bevanda appropriata da bere per le troie come noi e ha un buon sapore. Finisci il tuo bicchiere.'

«No!» disse Claire.

Il gattino sembrò improvvisamente arrabbiato. «Neanche a me piaceva sentirlo, Claire, ma l'ho bevuto. Se hai intenzione di rimanere bloccato su questo, puoi farti fottere.'

Claire è stata colpita. Le piaceva Kitten e faceva male che Kitten fosse arrabbiato con lei. 'Mi dispiace', ha detto, 'ma...'

«È proprio come una gelatina, Claire» disse Kitten. “Non mangeresti gli zoccoli di cavallo, ma è di questo che è fatta la gelatina. Non mangeresti la maggior parte delle cose che fanno la salsiccia se le vedessi da sole, ma la salsiccia è deliziosa. Questa è solo cucina: non sono gli ingredienti che contano.'

Claire era combattuta. Voleva che piacesse a Kitten, ma non voleva bere piscio. Ma Kitten aveva ragione, vero? Non era piscio adesso; è stato cordiale. Era diverso. Esitante raccolse la tazza.

«Brava ragazza», disse Kitten, con lo stesso tono di voce che Michael usava con Claire. Ha fatto sentire bene Claire. Portò la tazza alle labbra e ne bevve un sorso. Era buono, proprio come sempre. Un po' acre, ma non come pisciare. Bevve di più e poi finì il bicchiere.

La gattina batté le mani con gioia. 'Grazie, Claire! Mi farebbe sentire così troia se non lo bevessi ma io l'ho fatto. Grazie!'

Claire arrossì. 'Va bene. Hai ragione, ha un buon sapore'. E quando Kitten si alzò e le versò un altro bicchiere - aggiungendo del rum 'per aiutarlo a scendere' - ne bevve anche lei. Claire non beveva alcolici spesso, ma questo le piaceva.

Dopo che il film commedia è finito, Claire ha bisogno di fare pipì. «Dov'è il tuo bagno, gattina?» chiese.

«Oh, non ne ho uno qui nell'appartamento della nonna», disse Kitten. ‘Piscio sul prato come se fossi a Titcage. C'è un tubo là fuori per pulire.'

'Fuori?' ansimò Claire. 'Ma cosa succede se qualcuno vede?'

"Nessuno vedrà" disse Kitten. «Le recinzioni sono alte e nessuna delle finestre della casa è rivolta in questo modo. Inoltre, ora è buio.'

Claire guardò fuori. Era buio. Ma non voleva pisciare all'aperto.

"Se ti dà davvero fastidio, puoi pisciare nel lavandino", disse Kitten. 'Questo è quello che faccio in inverno quando fa troppo freddo.'

Anche a Claire non piaceva quell'idea, ma le piaceva più che pisciare fuori. Si tolse la gonna, salì sul piccolo ripiano della cucina e si accovacciò sul lavandino. Non le dava fastidio ora pisciare davanti a Kitten. Kitten osservò con interesse Claire mentre faceva pipì nel lavandino, poi aprì il rubinetto e si schizzò dell'acqua sulla fica per lavarsi via.

Quando ha voluto rimettersi la gonna, Kitten ha detto: "Sai che non devi indossarla, vero?"

Claire arrossì. Voleva indossarlo, ma ancora una volta sarebbe sembrato maleducato con Kitten che lo indossava così poco. Be', non maleducato in senso assoluto, pensò. Nessuno la biasimerebbe per non voler essere nuda di fronte a qualcun altro. Tuttavia, sapeva che avrebbe ferito un po' i sentimenti di Kitten. Così ha lasciato perdere e si è arrampicata di nuovo sul letto con la fica esposta.

Il film successivo era un film dell'orrore. Faceva paura. Le ragazze erano sdraiate di lato sul letto, entrambe di fronte allo schermo, Kitten dietro Claire, e quando iniziarono le parti più spaventose Kitten avvolse le braccia attorno a Claire e abbracciò il suo corpo a quello di Claire. Claire poteva sentire le tette nude di Kitten contro la sua schiena e la pelle liscia della sua pancia e delle sue cosce contro le sue natiche doloranti. La figa di Claire iniziò a bagnarsi, nonostante le migliori intenzioni di Claire. È il cordiale, pensò. Contiene un afrodisiaco. Tuttavia, ha trovato difficile concentrarsi sul film, e in alcune occasioni si è ritrovata a spingere involontariamente il culo contro Kitten e a contorcersi per trovare una posizione più intima e più intima nell'abbraccio di Kitten. La gattina ha riso appena quando Claire ha fatto questo, l'ha abbracciata più forte, e ha appoggiato la testa contro il collo di Claire, il che si è sentito bene.

Quando Kitten ha dovuto pisciare, lo ha fatto anche lei nel lavandino, per far sentire Claire a suo agio, e Claire ha visto che anche la figa di Kitten era bagnata, anche prima di pisciare. Lo vide perché non poteva fare a meno di fissare la fica di Kitten mentre Kitten la allargava davanti agli occhi di Claire. Non sapeva perché, ma adorava guardare quel piccolo buco del culo rasato e imbronciato, con l'anello di metallo appeso al clitoride di Kitten.

"Sei così carina", sospirò. La gattina arrossì mentre pisciava. 'Grazie,' ha risposto.

L'ultimo film che Kitten ha messo in scena era un porno. In esso, tre troie dai grossi seni si sono baciate e leccate, e sono state violentate e maltrattate da diversi uomini. Era molto simile a molte delle foto che Claire classificava ogni giorno e al lavoro, e non le sembrava strano che Kitten mettesse su, anche se a quel punto aveva già bevuto tre bicchieri di cordiale al rum.

È stata un'esperienza diversa guardare con un'altra ragazza, però. Entrambi hanno riso dell'azione sullo schermo, chiamando le ragazze stupide troie e discutendo di come si meritassero di essere violentate considerando i vestiti da troia che indossavano e come si sono rivelate bagnate le loro fighe. Esultavano quando gli uomini schiaffeggiavano le ragazze, le tenevano ferme e le violentavano, e ridevano mentre le donne piangevano. La fica di Claire era fradicia e sapeva che i suoi succhi di figa le scorrevano lungo le cosce e si inzuppavano nel letto, ma non le importava molto perché poteva sentire l'umidità di Kitten sulle sue natiche. Ogni volta che Kitten si dimenava, Claire sentiva la fica nuda di Kitten sfiorarle le chiappe, lasciando dietro di sé una macchia di miele di fica. Ed è stato bello condividere questo intrattenimento da troia. La faceva sentire meno imbarazzata ea disagio a guardarlo con un'altra ragazza ea divertirsi. Ha mosso il culo e ha sentito le labbra della figa di Kitten e l'anello del clitoride lasciare una macchia appiccicosa sul sedere.

Verso la fine del film, Kitten ha sbottonato la camicia di Claire e l'ha rimossa, "per prepararla per andare a letto", e Claire non ha obiettato. Né si oppose quando Kitten si tolse il reggiseno. Il film era quasi finito e Claire si sentiva assonnata. Era mezzanotte passata.

Lei sbadigliò. «Voglio dormire, gattina», disse a bassa voce.

"Ti addormenti, tesoro, ti preparo" disse Kitten. Un attimo dopo sentì le mani di Kitten che le prendevano dolcemente le mammelle. Le mani erano bagnate e Claire si rese conto che stava sentendo i succhi di fica di Kitten. La gattina stava spalmando la sua melma di figa sulle tette di Claire. Claire sapeva che avrebbe dovuto obiettare, ma si sentiva così stanca. E si sentiva bene. Ha lasciato che Kitten strofinasse i succhi appiccicosi della troia su tutte le sue fottute borse. L'odore della fica si è diffuso fino al naso di Claire e non ha potuto fare a meno di inspirarlo.

Poi sentì una pressione all'inguine. Andò nel panico per un momento, ma poi si rese conto che era il suo dispositivo di allenamento. Aprì le gambe per farlo entrare e Kitten lo fece scivolare abilmente nel suo tunnel di stupro bagnato fradicio. Claire sospirò di piacere, e poi sussultò quando Kitten lo tirò fuori giocosamente un po' e poi lo rimise dentro. Claire chiuse le gambe sull'attrezzo di gomma per impedire a Kitten di farlo di nuovo. Il gattino si limitò a ridacchiare, quindi mise gli auricolari del dispositivo di addestramento nelle orecchie di Claire.

"Sei una puttana", dissero gli auricolari. 'Claire è una puttana. Claire è una stupratrice. A Claire piace essere violentata.'

Kitten si alzò, spense le luci e poi tornò a letto, questa volta davanti a Claire. Si sporse in avanti e baciò gentilmente Claire sulle labbra. Claire era così stanca e così eccitata che ricambiò il bacio di Kitten.

'Ti piace succhiare il cazzo. Ti piace bere sperma. A Claire piace bere sperma. Le tette di Claire meritano di essere battute", ha detto il dispositivo di allenamento.

E con questo, Claire si addormentò.

La notte passò.

'Sveglia puttana! Svegliati troia!' urlò il dispositivo di allenamento nelle prime ore del mattino. Claire si alzò di scatto.

Kitten la guardò assonnata. «Oh, aspetta», disse, e allungò una mano tra le gambe di Claire. Il suo tocco era elettrico sulla fica troppo stimolata di Claire. Ma stava solo cercando un piccolo interruttore sul vibratore. Immediatamente la voce smise di urlare e tornò alla sua normale routine.

A Claire piace essere nuda. A Claire piace essere maltrattata. Claire merita di essere violentata. Ti meriti di essere violentata. Le troie meritano di essere violentate.'

La gattina ha usato il braccio sinistro per stringere Claire in un abbraccio. «Torna a dormire, tesoro», disse, e baciò Claire sulle labbra. Claire, con gratitudine, non si è nemmeno accorta che la mano destra di Kitten era ancora appoggiata tra le gambe di Claire.

Quando Claire si svegliò di nuovo, il sole era sorto e Kitten era appollaiato tra le gambe scoperte di Claire. Il vibratore funzionava ancora nella fica di Claire e la voce le diceva ancora quanto le piaceva farsi frustare le tette. La gattina impugnava un rasoio e stava radendo delicatamente la fica di Claire, pulendo via i peli che erano ricresciuti dall'ultima volta che Claire si era rasata.

'Cosa stai facendo?' chiese Claire.

«Ti sto solo mettendo in ordine» disse Kitten. 'Ho fatto il mio mentre dormivi.'

Claire aspettò con le gambe aperte mentre Kitten finiva di raderla. Claire aveva paura di muoversi a causa del rasoio, che in qualche modo ha reso l'intera esperienza più intensa. Si sentì vibrare sull'orlo di un orgasmo, respirando pesantemente. Sapeva che tutto ciò che stava accadendo era strano, era troia, ma invece non sapeva cosa fare.

Quando Kitten ebbe finito di radere Claire, iniziò a far scorrere le mani sulla pelle intorno alla figa di Claire, raccogliendo la densa melma appiccicosa che trasudava dalla fica di Claire dalla scorsa notte. Quando le sue dita gocciolavano di quella roba, le portò alle labbra di Claire. 'Leccare,' ha detto. Claire aprì la bocca e Kitten ci mise le dita dentro. Claire ha succhiato i suoi succhi di figa dalle dita di Kitten. Aveva un buon sapore e lo ripeté con entusiasmo quando Kitten raccolse un altro carico di melma di fica.

Il gattino ha continuato fino a quando la pelle intorno alla figa di Claire non è stata relativamente secca. A volte si metteva in bocca il nettare della fica, ma soprattutto lo dava a Claire.

'Ti piace svagare con altre troie. A Claire piace farsi sborrare sulle tette", ha detto il dispositivo di allenamento.

Quando la fica di Claire era asciutta, Kitten ha preso un rotolo di nastro adesivo, ne ha strappato un breve pezzo e l'ha incollato sulla fica di Claire. Sigillava il vibratore di allenamento dentro di lei.

'Cosa...?' chiese Claire.

"Non ti è permesso indossare le mutandine, giusto?" chiese Kitten. 'Ma il vibratore si sente bene e non c'è motivo di tirarlo fuori mentre mi stai visitando. Quindi questo lo tratterrà. Strappalo quando hai bisogno di pisciare e io ne metterò un altro quando hai finito.'

Claire aveva bisogno di pisciare in questo momento, ma ha deciso di trattenersi per un po' piuttosto che rovinare il lavoro ben intenzionato di Kitten.

Quando Claire si è alzata, si è rimessa la maglietta e la gonna. Con la luce del giorno che entrava dalla finestra sembrava sbagliato essere nudi. Poi lei e Kitten hanno fatto gli esercizi mattutini di Kitten.

Ci sono stati allungamenti, salti e corse sul posto sul tapis roulant. Claire ha fatto tutto con il vibratore che le ronzava nella fica e gli auricolari che le dicevano tutte le cose che le piaceva farsi riempire la fica. La gattina li ha fatti con un piccolo peso su una corda attaccata al suo anello del clitoride. La gattina sussultava ogni volta che la sua attività la faceva rimbalzare dolorosamente. Ovviamente era completamente nuda.

Quando ebbero finito erano entrambi madidi di sudore e eccitati, il lubrificante della loro figa che gocciolava visibilmente lungo le loro cosce. Si sono fermati per pulire.

Il gattino è uscito all'aperto nudo e si è fatto la doccia con il tubo sul lato della casa. Claire osservava con invidia, ma non riusciva a convincersi a scopare la sua fica all'aperto con la luce brillante del giorno.

Invece Kitten è tornato e ha strappato il nastro adesivo dalla figa di Claire. Faceva male e Claire sussultava per il dolore. Quando era spento, Claire ha detto che aveva bisogno di pisciare. È andata a tirare fuori il dildo ma Kitten gliel'ha fatta lasciare dentro e così ha finito per accovacciarsi sopra il lavandino e pisciare mentre il vibratore ronzava dentro il suo buco bagnato fradicio.

Successivamente Kitten è andata a pulirla di nuovo raccogliendo il suo nettare di troia fino alla bocca, ma Claire l'ha fermata. Era preoccupata che le mani della sua amica sulla sua fessura ipersensibile l'avrebbero fatta venire in modo imbarazzante. Invece Claire si è pulita da sola, raccogliendo una palma di miele da puttana con la mano e poi leccandosi la mano. Ha scoperto che le piaceva il gusto.

Quando ebbe finito sentì che avrebbe potuto raggiungere l'orgasmo al minimo tocco, ma la sua figa era almeno più asciutta. La gattina si è offerta di accompagnarla a casa.

Claire ha lasciato il dildo fino a casa su insistenza di Kitten, cercando di ignorare le parole da troia nel suo orecchio e il ronzio nel suo tumulo di puttane. Quando sono arrivati ​​nella strada di Claire, hanno fermato diverse case di distanza in modo che Claire potesse estrarre il vibratore dalla sua fica, pulirlo sulla gonna di Kitten e poi pulire di nuovo rapidamente la sua figa con il metodo della mano e della bocca. Sapeva che puzzava ancora di fica bagnata, ma sperava che nessuno se ne accorgesse finché non fosse riuscita a entrare nella doccia.

Non doveva essere, però. Quando Claire salutò Kitten ed entrò, suo padre la stava aspettando.

'C'è qualcosa che non va?' chiese, vedendo suo padre seduto sul divano.

«No» disse suo padre. «Ma tu conosci le regole; Ho bisogno di controllarti per le mutandine.'

«Non ne indosso nessuno!» protestò.

«Lo so», disse. 'Ho bisogno di controllare.' Si avvicinò e sollevò la gonna di Claire mentre Claire arrossiva caldamente.

Guardò la sua figa nuda per lunghi minuti. Claire sapeva che doveva vedere la sua eccitazione. La sua figa si sentiva infiammata; le sue labbra si gonfiarono. Nonostante i suoi migliori sforzi, la sua melma da troia trasudava dal suo tunnel del cazzo e le scorreva lungo le cosce.

Suo padre non disse nulla, però, sulla sua figa. Invece, ha detto: "Perché non togliamo di mezzo le tue sculacciate per oggi?"

Claire non voleva farlo. Voleva andare a fare la doccia. Oppure masturbati, poi fai la doccia. Davvero tutto ciò a cui riusciva a pensare era la sua fica. Ma non poteva dirlo, quindi ha semplicemente detto: "Va bene" e ha lasciato che suo padre la conducesse sul divano.

Si sedette, poi le tirò su la gonna e se la tirò in grembo. In qualche modo si è aggrovigliata in modo che una delle ginocchia di suo padre fosse proprio tra le sue gambe, premendo contro il suo inguine.

COLPO!

La mano di suo padre si posò sul suo culo. La fica di Claire è stata spinta forte contro il ginocchio di suo padre. Claire gemette involontariamente mentre l'osso duro del suo ginocchio si appoggiava alla sua fica sensibile.

COLPO! COLPO!

Ancora e ancora le sculacciava il culo. Ancora e ancora il suo ginocchio premeva dolorosamente contro la sua carne da puttana. Claire non poteva trattenersi. Gemeva come una puttana. Si sentiva allargare le gambe per dare a suo padre un migliore accesso al suo culo. Si ritrovò ad inarcare le natiche nella speranza di convincere suo padre a colpirle la fica. La sua figa era in fiamme e voleva solo che suo padre la colpisse più forte.

COLPO! COLPO! COLPO!

Alla fine Claire è andata oltre il limite. Tutto il suo corpo tremava mentre raggiungeva l'orgasmo. Fece un lungo gemito da troia e poi iniziò a piangere. Pianse mentre raggiungeva l'orgasmo. Il suo culo era in fiamme e aveva appena sborrata come una puttana disgustosa sul ginocchio di suo padre.

Suo padre l'ha sculacciata un paio di volte e poi l'ha lasciata alzare. Claire vide che aveva lasciato una macchia bagnata fradicia sulla gamba dei pantaloni di suo padre dove la sua fica si era appoggiata contro di essa. Guardò suo padre con gli occhi rigati dalle lacrime.

"Cerca di mantenere la tua vagina più pulita in futuro, Claire", fu tutto ciò che disse, "o potremmo dover guardare ad altre punizioni".

Claire era sbalordita. Era tutto quello che aveva da dire sul suo orgasmo dopo essere stata sculacciata? Come poteva non sgridarla per essere una puttana? Barcollò via, la mente nel caos.

Si sentiva già troia e in colpa, come faceva spesso dopo essere uscita dall'eccitazione. Si diresse dritta verso il bagno e si fece la doccia. Non importa quanta acqua ha diretto alla sua fica, non sembrava abbastanza pulita. Piangeva, piangeva e pensava a quello che aveva fatto nelle ultime 24 ore.

Era uscita senza mutandine. Si era spogliata di fronte a un'altra ragazza. Si era goduta un drink a base di piscio e succo di fica. Aveva baciato un'altra ragazza. Aveva guardato il porno. Aveva pisciato in un lavandino mentre la sua amica la guardava. Aveva dormito nuda con un'altra ragazza. Si era esercitata con un dildo nella fica. Lasciava che la sua amica le nutrisse i succhi di fica e poi li leccava anche dalla sua stessa mano. Aveva raggiunto l'orgasmo dopo essere stata sculacciata da suo padre.

Era tutto peggio di qualsiasi cosa Titcage le avesse fatto fare. Avevano ragione? Era solo una troia, brava solo per violentare? Ha solo pensato con la sua figa e le sue tette?

Pianse per quasi mezz'ora, molto tempo dopo che l'acqua della doccia si era raffreddata. Quando barcollò e si asciugò, decise di passare il resto della giornata da brava ragazza. Teneva le mani lontane dalla figa, non pensava alle ragazze, al sesso o alla troia e si concentrava su compiti noiosi e banali come pulire la sua stanza e guardare la TV.

Di notte cenava, poi guardava Steph che veniva sculacciata. La mamma la fece guardare di nuovo il culo di Steph, ma Claire cercò di stordirlo.

E poi di notte si è messa a letto accanto a sua sorella, ha aspettato che Steph si addormentasse, e poi si è masturbata finché non è stata abbastanza bagnata da infilarsi il dildo dentro di sé.

'Sei solo un giocattolo del cazzo', ha detto i suoi auricolari. 'Ti piace essere degradato. Ti piace succhiare la fica.'

(Continua...)

Storie simili

Madri in formazione

Una sera Sharon Sampson stava guardando gli annunci per adulti del giornale e notò un annuncio di uno dei nuovi centri di formazione appena aperti. Era ovviamente rivolto a mariti e padri. L'annuncio diceva Se tu e i tuoi figli siete stanchi di essere presi in giro dalla moglie assillante, o se avete bisogno di sbarazzarvi di lei perché hai in mente qualcosa di più giovane, chiamaci. Per un compenso ragionevole, la toglieremo dal tuo mani e sottoporle al nostro rigoroso programma di formazione, dopo di che le verranno assegnate nuove responsabilità nel servizio dell'umanità». La splendida bionda di 30 anni...

286 I più visti

Likes 0

DIARIO DI UNA FAMIGLIA: PARTE 1

3 settembre Caro diario, mi chiamo Tilly Crawford e negli ultimi dieci anni sono stata la casalinga della Delta House Fraternity qui allo State U. Un altro anno di scuola è iniziato proprio ieri e i ragazzi si stanno preparando per la corsa all'impegno della confraternita settimana organizzando feste e, naturalmente, l'open house per consentire alle nuove matricole di farsi un'idea se desiderano unirsi a Omega House. È stata una lunga estate per me diario, mi manca molto stare con i ragazzi e ovviamente alla mia figa mancava l'attenzione che riceve dai loro grossi cazzi duri!!! Eric è appena passato per...

1.3K I più visti

Likes 0

Violentata da Bigfoot

Questa è la mia prima volta dal punto di vista di una donna. Fatemi sapere cosa ne pensate e se dovesse continuare... Violentata da bigfoot È stato uno strano incidente che mi ha portato a questa situazione. Avevo un po' di freddo, completamente nudo, avevo un mal di testa martellante, una caviglia dolorante ed ero intrappolato in una grotta a metà di una montagna. Non ricordo di essere stato portato qui, ma la creatura che deve avermi salvato la vita doveva vivere qui. Non l'ho visto molto, dato che ha lasciato la grotta verso l'alba. Ricordo solo di essere scivolato su...

1.1K I più visti

Likes 0

Viene introdotta una nuova vergine anale, ( 6 )

Ieri era andata bene, con 4 ragazzi ci siamo divertiti entrambi un sacco, e tutto andando bene, anche il resto della settimana dovrebbe essere buono. Martedì mattina, ho fatto una veloce scopata a Pauline, poi l'ho portata sotto la doccia per una sessione di pipì, le ho pisciato addosso, poi lei ha pisciato addosso a me prima che entrambi facessimo la doccia. Ho detto ai ragazzi ieri a qualsiasi ora dopo pranzo se si trovano in zona, di fare un salto, inoltre ho avuto un paio di risposte dal sito e mi sono organizzato per incontrarli stamattina. Li ho chiamati e...

1.4K I più visti

Likes 0

LA CAMERIERA parte 1

Ho guidato fino al cancello di una vasta tenuta dove ero stato mandato per un lavoro; sembrava un po' opprimente finché non mi sono ricordato che sarei stato solo un membro di un'intera casa di servi. Fino a quel momento, ero stato mandato a lavorare solo in case più piccole dove ero incaricato di far funzionare l'intera famiglia senza intoppi. Ho premuto il pulsante dell'interfono e una voce maschile ha detto: Dichiara il tuo nome e i tuoi affari. Elena Marceau. Sono la nuova cameriera dell'ala ovest. Ho sentito un ronzio e il cancello ha cominciato ad aprirsi. Ho tirato dentro...

1.5K I più visti

Likes 0

La piccola principessa di papà Part2

Guardando in basso, sorrise a se stesso quando vide la sua piccola principessa che lo guardava con amore negli occhi. E gemette di piacere quando sentì la sua mano accarezzare il suo cazzo per riportarlo in vita dopo il cazzo di gola che le aveva dato. Hai imparato la lezione? lui chiede. Il suo piccolo sedere ancora pungente e bruciante mentre lo strofinava guardò in basso e rispose Sì papà. Non entrerò più in litigio a scuola. Bene sospirò, Ora andiamo a ripulirti. Si alzò in piedi, prendendo papà per mano e tirandolo su dalla sedia, e quasi lo trascinò in...

1.8K I più visti

Likes 0

Fantasia di schieramento

Voglio raccontarvi tutto del mio dispiegamento in Turchia. Ero solo e non avevo voglia di fare lo stesso di tutti gli altri ragazzi. Sai parlare con le ragazze dello stato sperando di poter organizzare qualcosa per quando torno. Ero in una stanza con 8 ragazzi in 4 letti a castello e volevo trovare qualcuno che fosse di stanza qui con la propria stanza. Forse anche una casa. Così sono andato al gruppo di vendita in cantiere su Facebook e ho iniziato a cercare un amico nell'elenco dei membri. Chissà, forse conoscevo qualcuno qui. Beh, mi sono imbattuto in una ragazza di...

1.5K I più visti

Likes 0

La ragazza dei miei sogni Capitolo 2

Quando le sue morbide labbra rosse hanno incontrato le mie, abbiamo iniziato a baciarci appassionatamente, la sua lingua ha sondato la mia bocca mentre ci baciavamo alla francese. Mentre stavo ancora baciando ho iniziato a toccarla, sentendo le sue morbide coppe a D attraverso il suo reggiseno di pizzo nero, potevo vedere i suoi capezzoli diventare eretti per l'eccitazione mentre emetteva un dolce gemito. Poi l'ho massaggiata dolcemente lungo la sua schiena fino a quando le mie mani hanno raggiunto il suo culo ben arrotondato che era perfettamente accompagnato da un paio di mutandine di pizzo nero abbinate. Mentre le mie...

133 I più visti

Likes 0

Cosa c'è sotto 2

Quella mattina Jennifer andò al lavoro un po' più veloce del solito, temendo di fare tardi. Aveva un disperato bisogno di questo lavoro per la sua famiglia. Essendo una madre single di due figli e nessun uomo in giro, era l'unico lavoro che poteva ottenere. Per favore, non farmi fare tardi. pensò tra sé, premendo ancora un po' il piede sull'acceleratore, ignorando il tremolio del volante. È volata oltre un cartellone pubblicitario e ha visto un'auto della polizia uscire dietro di lei nello specchietto retrovisore, accendendo il tetto. Il cuore le sprofondò nel petto e sentì il sapore della cenere in...

1.1K I più visti

Likes 0

Il ragazzo dei pretzel

Fresco pomeriggio d'estate quando entro nel negozio di pretzel. La porta era aperta, quindi ho rimosso il tappo e ho tirato delicatamente la porta per chiuderla. Appare da dietro con una cassa di pretzel in mano. Mi guarda e mi saluta. Slaccio i bottoni del mio trench di pelle nera e metto le mani sui fianchi in modo che le mie mutandine di pizzo nero con un nastro rosa neon e il reggiseno abbinato si vedano. Ho avuto il mio fottimi guarito accompagnato dalle mie calze trasparenti e ho aspettato a lungo. Sono stata una cattiva ragazza e ho davvero bisogno...

1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.