Sally si sveglia - Capitolo 02

183Report
Sally si sveglia - Capitolo 02

Mia mamma e mio papà vanno in vacanza lasciandomi alle cure di amici di famiglia. Si scopre che potrebbero volere di più che prendersi cura di me.

Mi sono sdraiato sul letto sotto shock. È stato già abbastanza brutto essere scoperto a masturbarmi. Quando Sid mi ha beccato ho dovuto lasciargli fare sesso orale ma ora sua moglie voleva il suo turno. Ammetto che mi sono piaciute le attenzioni di Sid, ma non ero entusiasta che anche Sue mi facesse sesso orale.

"Per favore, Sue, non posso farlo", ho pianto ma lei non mi ascoltava. Ha abbassato la testa nel mio inguine e ha cominciato a leccarmi come aveva fatto suo marito. Ancora una volta mi sono lamentato e le ho chiesto di smettere. Sid salì sul letto accanto a me. "Ti è piaciuto che lo facessi, vero Sally", disse, conoscendo già la risposta. Potevo solo annuire. Il mio corpo mi stava tradendo mentre allargavo di più le gambe e cominciavo a gemere. “Questo è tutto tesoro” disse Sid “lascia cadere le tue inibizioni. Sì, Sue, mangia quella figa gustosa”. Voltandosi verso di me mi ha esortato a giocare con il suo cazzo, ora a pochi centimetri dalla mia faccia. Era completamente eretto e lungo circa 7 pollici. Non avevo mai visto un gallo da vicino prima e ne rimasi affascinato.

Allungando la mano, l'ho avvolto intorno e Sid si è lamentato. Potevo sentire un altro orgasmo crescere mentre Sue prestava particolare attenzione al mio clitoride. Ha infilato una o due dita nella mia figa. All'improvviso ho cominciato a tremare. "Oh Dio, sto venendo", gemetti. Sid ne approfittò mentre raggiungevo l'orgasmo e spinse il suo cazzo nella mia bocca aperta. I miei strilli soffocati echeggiavano per la stanza. “Sì, tesoro, è così. Succhiami il cazzo mentre vieni” gemette Sid. Sue, dopo avermi fatto scendere, alzò la testa. "Avevi ragione tesoro", disse a Sid, "la sua figa era davvero dolce". Sid gemette mentre gli imbavagliavo il cazzo. "Puoi smettere di succhiare Sally perché ora ti scoperò", disse Sid.

Ero un misto di paura ed eccitazione. Paura perché pensavo che mi avrebbe ferito, ma eccitazione per aver finalmente rinunciato alla mia verginità. Sue si sedette guardando mentre Sid cominciava lentamente a infilare il suo cazzo nella mia figa bagnata. Ero così felice che fosse gentile e il mio corpo cominciò ad accogliere l'intrusione. "Oh Dio" gemetti quando sentii che mi apriva. Sue si è alzata dal letto e mi ha baciato. "Rilassati tesoro", disse, ma io ero tutt'altro che rilassata. Pollice dopo centimetro Sid spinse dentro di me finché non fu completamente inserito. Esitando per un momento o due, cominciò a spingere avanti e indietro. Ho iniziato a gemere di piacere. Sue lo ha incitato. "Sì tesoro", sussurrò, "fanculo quella deliziosa stronzetta".

Non so quanto sia durato, forse 5 minuti o dieci? Il mio cervello aveva smesso di funzionare normalmente. Mi girava la testa, il mio corpo tremava ed ero in paradiso. Perché avevo aspettato così tanto tempo per fare sesso? Se avessi saputo che era così bello mi sarei concesso molto prima. "Oh Sid" sussultai "fai del tuo peggio" e Sue fece eco alle mie parole. Cominciò a colpirmi furiosamente e poi gemette mentre mi penetrava profondamente. Dopo diversi gemiti si tirò fuori e si sdraiò accanto a me sbuffando e ansimando. Sue cominciò di nuovo a baciarmi e questa volta io ricambiai il bacio. "Ti è piaciuto quel tesoro?" disse, guardandomi. Potevo solo sorridere e annuire mentre tornavo lentamente sulla terra. Sid rimase lì a guardarci abbracciarci. “Vieni Sue” disse “vieni a letto e fammi venire di nuovo duro. Faremo dormire un po' questa signorina”. Mi lasciarono disteso sul letto, ancora nudo e in visibilio.

Fu così che la mia ciliegia fu scoppiata e anche se la mia figa era tenera andai subito a dormire. Sue venne la mattina dopo e mi svegliò. “Vorrei non dover andare al lavoro oggi” ha detto “Chiamerei i nostri capi per dire che siamo malati e farei l’amore con te tutto il giorno”. Ho sorriso. Mi sarebbe piaciuto, ma il dovere chiama. Tutto il giorno pensavo a loro due che facevano l'amore con me. Sue e la sua lingua ovviamente ben addestrata e Sid e il suo adorabile grosso cazzo. “Smettila di sognare ad occhi aperti” ho sentito qualcuno gridare ma facevo fatica a concentrarmi. Pensavo che le 17 non sarebbero mai arrivate.

Sono tornato a casa e ho trovato Sue in cucina a preparare la cena e Sid impegnato in ufficio con il suo portatile. “Ciao tesoro” la chiamò Sue “fai una doccia. La cena durerà circa un'ora”. Rimasi sotto la doccia lasciando che l'acqua mi cadesse addosso. Mi sentivo tra le gambe ed ero ancora un po' tenero ma non troppo tenero da non riuscire a venire. Mi asciugai e mi infilai i pantaloni della tuta e una maglietta. Mi fissavo riflesso. La maglietta che mostra i miei capezzoli eretti. Volevo che la notte scorsa si ripetesse. Sue notò immediatamente che entravo nel salotto. Lei ridacchiò "sei sicuro di volerci di nuovo stasera?" lei ha chiesto "oh, certo", ho risposto e questa volta sono stato io ad avviare l'abbraccio e il bacio appassionato.

Proprio in quel momento Sid entrò nel salotto. "Spero che voi due signore non dimentichiate la cena", ha detto ridendo, "ci sarà tutto il tempo per quello dopo che avremo mangiato". Sue ritornò in cucina. Abbassai lo sguardo sul gonfiore che cresceva nei jeans di Sid. Il mio cuore batteva forte e la mia figa formicolava. Ha visto dove stavo guardando. “Sì tesoro, sta diventando difficile guardare te e Sue. Non vedo l’ora di toglierti quei vestiti”, sussurrò e si raddrizzò. Proprio in quel momento Sue gridò "vieni e aiutami a servire Sally". Sono andato in cucina. “Il suo cazzo è duro?” disse “si eccita così facilmente. Anch'io, se dovessi dire la verità. Voglio banchettare con quella dolce figa per vedere se stasera ha un sapore migliore”.

L'ho baciata, dicendole che volevo tutto di nuovo. "Lo prenderai tesoro", disse, "ma prima mettiamo la cena in tavola prima che Sid inizi a lamentarsi di nuovo. Penso che dovrà mantenere le forze se vuole renderci felici entrambi ogni sera”. Ho sorriso pensando a Sue e al fatto che ero servito da lui "Lo spero anch'io" ho detto, rendendomi conto all'improvviso che mi restavano ancora 26 giorni per godermeli entrambi. Forse avere una baby-sitter non era così male come pensavo. Ci siamo seduti e abbiamo cenato, ma penso che ognuno di noi stesse pensando a cosa fare dopo. Ho aiutato Sue a lavare i piatti e a mettere in ordine. Potevo vedere i suoi capezzoli anche se aveva il reggiseno. I miei erano così duri che quasi mi facevano dei buchi nella maglietta.

Entrai nel salotto e mi sedetti sul divano. Sue si sedette accanto a me e cominciammo ad accarezzarci. Sid si appoggiò allo schienale della sedia. "Toglile il top, tesoro", disse a Sue. Poi sono passati i pantaloni della tuta. Si leccò le labbra e guardò Sue spogliarsi. Sue e io cominciammo a toccarci a vicenda. Sid si slaccia i pantaloni e punta il cazzo verso il soffitto. "Non fermatevi, signore", ha detto, con la voce stridula per l'emozione, "voglio vedervi mentre vi eccitate". Non ci è voluto molto. Ero così sorpreso che mi piacesse toccare ed essere toccato da un'altra donna. In un giorno sono passato dall'essere eterosessuale a bisessuale. La cosa divertente era che sembrava così giusto. Alla fine Sid si alzò: "forza Sue, porta quella ragazzina e divertiamoci davvero". Ero così pronto per quello.

Portati nella camera da letto principale, sia Sid che Sue cominciarono a spogliarmi. Naturalmente hanno palpato mentre lo facevano. Una volta nudo mi sedetti sul letto guardandoli spogliarsi. Sue mi stava eccitando, ma la vista dell'erezione di Sid mi fece tremare. Mi hanno spinto giù e quando Sue ha affondato di nuovo la testa nel mio inguine, Sid ha insistito perché imparassi a succhiare il cazzo. È stato bello perché i suoi gemiti mi dicevano che lo stavo facendo bene. Sue poi mi ha messo sulle mani e sulle ginocchia e ho leccato la mia prima figa mentre Sid si è avvicinato dietro di me e mi ha preso alla pecorina. Mi ha tenuto i fianchi e mi ha picchiato brutalmente. Lo amavo. Tornato nella mia stanza ho pensato a quello che stava succedendo. Se la mamma telefonasse e dicesse che sarebbero state via otto settimane invece di quattro, sarei così felice. Avevo ancora molto da imparare.

Storie simili

Diventare Zoe

La mia futura moglie Annie aveva accettato un lavoro fuori città e la vedevo solo ogni due settimane circa. Mi mancava così tanto. Lei ed io eravamo diventati amanti a distanza. Aveva un volo di ritorno a casa venerdì sera. Stavo andando a prendere suo figlio Zakk dal suo dormitorio e noi due saremmo andati a prenderla all'aeroporto e ci saremmo goduti il ​​fine settimana insieme. Zakk è al suo primo anno di college e sta studiando per diventare un truccatore per il teatro e lo schermo. Lui e io non ci siamo davvero conosciuti e questo doveva essere il fine...

1K I più visti

Likes 0

La sorella della moglie è la puttana dell'ufficio!

Questa non è esattamente una storia normale che potresti trovare su xnxx. Ho trovato questo pubblicato in un forum insieme a un mucchio di commenti di giudizio. Lo sto solo ripubblicando per far divertire le persone. Il poster originale afferma che questo è tutto vero e che ha cambiato i nomi. La sorella di mia moglie è la puttana dell'ufficio e suo padre gliel'ha fatto fare! Katie ha sempre condiviso tutto con me e il percorso professionale di sua sorella è diventato un argomento di cui discutiamo a letto. Rosie ha sempre avuto un corpo delizioso ma non c'è molto da...

850 I più visti

Likes 0

Il furgone - Scopa mia moglie

Una sera io e mia moglie stavamo cenando, è venuto fuori l'argomento di una delle nostre fantasie. L'abbiamo chiamato il furgone. Era stata una nostra fantasia ricorrente prendere diversi ragazzi e farli scopare mia moglie nel retro di un furgone. Questa volta abbiamo deciso di farlo quindi abbiamo aspettato il weekend. Abbiamo noleggiato un furgone bianco per la notte e siamo andati in centro alla ricerca di alcuni ragazzi belli e sani. Indossava un mini abito nero scollato e aveva un letto rifatto nella parte posteriore. Abbiamo guidato per un po' e ci siamo imbattuti in un ragazzo che camminava da...

1.9K I più visti

Likes 1

Sissy Lucy incontra suo padre

Ho circa 20 anni e gestisco un ristorante/bar locale. Sono 5 piedi e 8 e magro con lineamenti abbastanza femminili. Per la maggior parte delle persone sono solo Tom, un ragazzo normale che ha fidanzate occasionali, ama una birra e guarda il calcio. Per i miei amici più cari sono Lucy, una troia femminuccia che ama il cazzo. Di recente ho trovato un papà online. Era un uomo più anziano e più esperto. Abbiamo iniziato a chattare e gli ho inviato alcune foto e videoclip birichini di Lucy che suonava. Mentre parlavamo ho rivelato che mi piace essere dominato, mi è...

774 I più visti

Likes 0

La mia vera storia di vita: capitolo uno

Diverse persone mi hanno chiesto di raccontare la storia della mia vita poiché ho accennato ad alcune delle mie esperienze insolite. Quindi penso che il miglior punto da cui iniziare sia la notte in cui sono finiti i miei 10 anni di matrimonio. Era un venerdì sera e mio marito Tim è tornato a casa ubriaco. Questa era diventata la sua pratica abituale negli ultimi due anni. Ha affermato che il suo capo gli stava causando un aumento dello stress e ha dovuto fermarsi con i ragazzi per rilassarsi. All'inizio tornava a casa un po' brillo per quando portavo a letto...

752 I più visti

Likes 0

Dare un erede a Lord Ablington

Stavo oziando tutto il giorno aspettando il pranzo quando ho sentito la terribile notizia: Alan Lord Ablington era caduto da cavallo durante la caccia di lunedì mattina ed era completamente morto. Tommy Goodfellow si era fermato mentre andava ad Abbotsford quel martedì mattina per raccontarci, come sapeva, della mia precedente conoscenza con Lady Ablington. Ho provato un misto di emozioni. Lord Ablington aveva recentemente corteggiato e poi sposato la mia dolce metà d'infanzia, una certa Miss Amy Merry, alla quale ero rimasto immensamente affezionato, non si poteva biasimarla, Ablington possedeva la maggior parte del villaggio e molto altro ancora mentre la...

767 I più visti

Likes 0

Colto in flagrante_(0)

Colto con le mani nel sacco Questa esperienza ha coinvolto il mio conoscente Ben. Dico conoscente perché l'ho incontrato solo una volta prima, abbiamo parlato a malapena e non aveva molto legame con me: era il figlio della mia amica più grande Vicky. Conoscevo Vicky perché facevo volontariato nel suo negozio di animali e, anche dopo aver finito, ancora oggi restiamo buoni amici. All'epoca avevo 15 anni e Ben 13. Vicky mi ha invitato a fare un barbecue per festeggiare il suo compleanno, quindi insieme a molte altre persone ho accettato, ero il più giovane lì a parte Ben che è...

276 I più visti

Likes 0

Samantha e Kaylee_(0)

Avevo una vicina di nome Kaylee che era meravigliosa. Era alta, atletica e aveva un corpo sodo. Probabilmente circa 120 libbre. pelle abbronzata, capelli castano scuro. Ha sicuramente attirato la mia attenzione. Non era una troia, era più una provocazione. Abbiamo frequentato la stessa scuola superiore. L'ho vista spesso, ma non abbiamo parlato molto. Tutto in lei era ipnotizzante, il modo in cui i suoi capelli erano lunghi e avevano la giusta quantità di riccioli, le sue gambe, la figura sexy, aveva persino delle fossette sopra il sedere che potevo vedere quando era in bikini intorno alla piscina. Era una brava...

263 I più visti

Likes 0

La migliore sorella del mondo!!! Parte 2

La migliore sorella del mondo!!! Parte 2 Mi sono svegliato la mattina dopo più riposato di quanto mi fossi sentito da molto tempo. Gli eventi della notte precedente mi stavano attraversando la mente mentre iniziavo a prepararmi per la scuola. Sia io che Sydney ci amavamo molto, in un certo senso fraterno. Non avevo mai pensato a lei sessualmente, ma quando l'ho vista masturbarsi fino all'orgasmo mentre pensava a me... ho iniziato a vederla sotto una nuova luce. Ora la vedevo non solo come mia sorella maggiore, ma come una donna bella e sexy. Sono sceso al piano di sotto, la...

2.5K I più visti

Likes 0

Fantasia di schieramento

Voglio raccontarvi tutto del mio dispiegamento in Turchia. Ero solo e non avevo voglia di fare lo stesso di tutti gli altri ragazzi. Sai parlare con le ragazze dello stato sperando di poter organizzare qualcosa per quando torno. Ero in una stanza con 8 ragazzi in 4 letti a castello e volevo trovare qualcuno che fosse di stanza qui con la propria stanza. Forse anche una casa. Così sono andato al gruppo di vendita in cantiere su Facebook e ho iniziato a cercare un amico nell'elenco dei membri. Chissà, forse conoscevo qualcuno qui. Beh, mi sono imbattuto in una ragazza di...

2.4K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.