Tata sottomessa parte 2

712Report
Tata sottomessa parte 2

Tata sottomessa parte 2

Alla fine mi sono appisolato pensando a quello che era successo oggi. Non era poi così male, in realtà stavo pensando. Amavo i bambini e prendermi cura di loro. Anch'io ero una sottomessa sessuale e in quel momento non avevo nessuno nella mia vita. Ok, ero pazzo a pensare in questo modo, ma ehi, dobbiamo guadagnarci da vivere.

Devo essermi appisolato quando all'improvviso mi viene detto di girarmi e alzare il culo in aria. Lo faccio con i gomiti sul letto e il culo in aria. Si allinea e lubrifica il buco mentre improvvisamente allarga le guance per il suo ingresso.

Sento lo spessore scivolare dentro e la mia testa è sepolta nel cuscino mentre lui mi martella il culo. Lo lascia andare sulla parte esterna del mio culo spalmandolo sul mio culo rosso come se fosse crema. Mi dice di andare a scaldare un panno e di pulire me e lui. Faccio come mi è stato detto e torno con il panno per pulirlo. Lo faccio e poi mi dice di leccarlo di nuovo. Lo faccio, ma non vuole che diventi troppo intenso, giusto quel tanto che basta, immagino, per assicurarmi di averlo pulito davvero bene.

"Riprendi la posizione." Lo faccio con il culo per aria e la testa sul letto.

“Questa è la posizione in cui ti voglio ogni volta che vengo in questa stanza. Se non sei sveglio, allora ti sveglierò e non dovrai chiedermi cosa voglio, ma spostarti immediatamente in quella posizione. “

"Si signore."

“È la posizione che userò più spesso e permette anche di esporre meglio la zona della sculacciata. Voglio che pianifichi con te stesso e ti faccia venire mentre ti sculaccio con la mano.

Non ci è voluto molto perché mi è piaciuto l'anale ed ero già caldo. Mi accarezzai il clitoride e sentii il fuoco scatenarsi mentre lui agitava la mano e sembrò rendermi più sensibile quando finalmente esplosi. Mi ha sculacciato più intensamente mentre arrivavo e mi sono reso conto che l'intensità dell'orgasmo stava aumentando. Sono venuto di nuovo più duro del primo. Si fermò, sentì la mia umidità e si leccò le dita. Mi ha detto di succhiargli lo sperma dalle dita. L'ho fatto e lui l'ha immerso ancora e ancora e ho succhiato il mio sperma finché non è rimasto poco più da succhiare.

"Ti piace il sapore del tuo sperma, vero?"

"Si signore.

"Buono a sapersi che mangerai lo sperma di una donna."

Ho iniziato a dire che mi piaceva il mio e ciò non significava che mi piacessero anche gli altri, ma sapevo che era meglio non dire nulla.
Mi sono riaddormentato profondamente e lui se n'è andato dopo l'ultima bella pacca sul culo.

Quando suonò la sveglia per farmi alzare, David era di nuovo nella mia stanza. Deve avere una sete insaziabile. Prima della doccia, voglio che tu mi succhi e lo beva oggi. Mi sono inginocchiato davanti al cazzo che aveva tirato fuori mentre era seduto sul bordo del letto.

L'ho fatto e l'ho succhiato con gusto.

Ha chiuso la cerniera ed è andato al lavoro e la mia giornata con Emily è iniziata. Le settimane si rincorrevano mentre continuavo la routine. Ogni sera mi chiedeva di andare nella mia stanza mentre metteva giù Emily e sapevo che avrei dovuto assumere la posizione e aspettare il suo arrivo. Mi farei un culo arrossato e poi lo userei analmente finché non mi verrà sul culo. Poi l'ho ripulito e lui mi ha fatto sditalinare da solo e ha mangiato il mio sperma dalle mie dita e dalle sue. A volte mi ricompensava per qualcosa che Emily gli aveva detto che avevo fatto per renderla felice e usava dei vibratori su di me mentre mi sculacciava. Venirei ancora più intensamente. Anche le notti erano più o meno le stesse con lui che a volte interrompeva il mio sonno e faceva quello che voleva e poi un pompino al mattino. L'uomo era molto sensuale e aveva bisogno di molta attenzione, ma lo ero anch'io, quindi ha funzionato bene.

Poi arrivavano i fine settimana in cui Emily andava a trovare sua madre e io avevo quel fine settimana libero. Se pianificavo qualcosa e me ne andavo, non dovevo servirlo, ma se rimanevo a casa venivo usato più volte e in modi. Una volta mentre stavo cucinando mi hanno detto di mettermi solo il grembiule per cucinare e quando mi sono chinata sul forno mi ha picchiato. Un'altra volta, mentre faceva il bucato, non è riuscito a trattenersi mentre ha infilato il suo cazzo profondamente nel mio buco anale e mi ha picchiato mentre mi chinavo per prendere i vestiti dall'asciugatrice. Non sapevo mai dove mi avrebbe portato ma voleva comunque il buco del culo e non la fica. Quando eravamo senza Emily mi è stato detto come vestirmi e cosa fare.

Un fine settimana alcuni dei suoi amici sono venuti a vedere la partita e io avrei dovuto andare via, ma i miei piani sono stati annullati e ho pensato che sarei rimasto nella mia stanza. Ben presto bussarono alla porta ed entrò uno dei suoi amici. Disse che David gli aveva detto che poteva farmi a pezzi e io glielo avrei lasciato fare. Ho visto David fissarmi dal corridoio dietro il suo amico.

Lo guardai e sapevo di non rifiutare. Gli ho detto che se David l'avesse detto allora sarebbe stato vero. Il ragazzo mi ha detto di spogliarmi e l'ho fatto. Mi ha detto di allargare le gambe che mi avrebbe scopato finché non l'ho implorato di smetterla. Ora rido a pensarci perché non gli chiedo mai di smettere e mi ha scopato per 20 minuti buoni facendomi venire un paio di volte. Si alzò e mi ringraziò per la bella scopata. Stavo proprio scendendo dal letto quando la porta si aprì. David entrò e molti altri entrarono con lui. Mi ha detto di prendere la posizione.

Ho fatto come mi era stato detto con il culo per aria. Ha preso la pagaia e mi ha sculacciato forte e forte e mi ha detto che era per essere venuto senza il suo permesso. Rimasi nella posizione e uno dopo l'altro gli uomini mi montarono come se fossi un cane. Sentivo l'umiliazione di essere usata da tutti questi uomini e di non riuscire a scaricare la tensione che ogni volta cresceva. Se avessero detto che ero bravo, allora David avrebbe detto, poi di scopare il mio schiavo, vieni qui e fallo. Se dicevano che stavo bene, ricevevo un'altra sculacciata. Sembrava che gli piacesse e alcuni tornarono per qualche secondo. Quando ebbero finito di usarlo, David disse che ne aveva un altro fuori dalla stanza che dovevo servire come volevo. Sarà meglio che faccia come detto. Una donna entrò e mi disse di stare davanti a lei. L'ho fatto. Mi girò intorno e poi mi disse di chinarmi sul letto. Ho sentito la sua mano sul mio culo mentre me la faceva scivolare giù anche tra le gambe e sentiva la mia umidità. Mi ha sculacciato come David e mi ha detto che avrei iniziato a sottomettermi a lei così come a David.

"Si Mamma."

"Voglio che tu succhi ciascuna delle mie tette e le renda vivace."

Sono andato dritto al punto e li ho resi duri e il suo respiro un po' più pesante.

"Ora mi sdraierò qui e mi aprirò e voglio che la tua lingua mi faccia venire e poi voglio che tu succhi il mio sperma."

Sono strisciato tra le sue gambe e ho giocato con il suo clitoride con la lingua, ma non ha funzionato, quindi ho iniziato anche ad alternarmi e a scoparle la fica con la lingua. Questo sembrava fare il trucco più velocemente. Ben presto cominciò a sgroppare e a tenere la mia testa contro la sua fica muschiata. "Asciugatelo, stronza."

Ho succhiato e ho pensato che sarei soffocato per mancanza d'aria con lei che mi teneva così forte.

Mi ha tirato indietro la testa e sapevo che a quel punto avevo lo sperma che mi colava sul viso. Mi ha attirato a sé e mi ha baciato la faccia leccandomi via lo sperma. Il suo sperma.

"Ti è piaciuto quel bambino?"

"Si Mamma."

“Bene perché David e io ti useremo perché abbiamo molto bisogno e io sono senza il mio schiavo, quindi David ti condividerà. Capisci che servirai due persone. Farai quello che ti verrà detto da qualunque cosa ti chiederemo. David ha la precedenza su di me se si tratta di un conflitto.

La mia mente è vorticosa e sono confuso. Come posso servire entrambi se vivo con David e la mia preoccupazione principale è prendermi cura di Emily e David. Vorrei chiedertelo, ma so che non fai domande.

Continua parte 3

Storie simili

Io e Mike

Si chiamava Mike e lo conoscevo da quando aveva iniziato a consegnare il mio compito all'età di quindici anni. Dato che all'epoca avevo solo vent'anni e mi sentivo a mio agio nel prenderlo in giro per il suo bell'aspetto straziante, si rese presto conto che ero gay e mi dedicavo a corromperlo. Era 5'9 e 140 libbre. con occhi scuri e capelli scuri lunghi fino alle spalle su una struttura abbronzata e magra e muscolosa. Non vedevo l'ora che diventasse maggiorenne. Nei tre anni successivi abbiamo portato l'arte del flirt a un nuovo livello. Naturalmente a quel punto mi ero praticamente...

468 I più visti

Likes 0

Un nuovo giorno, un nuovo me parte 3

Wow, ho dei bei commenti, grazie a tutti coloro che stanno leggendo il mio lavoro, cercherò di tirarne fuori di più. E mi scuso per l'inizio della storia se ci vuole troppo tempo. Dopo un mercoledì che avrebbe fatto sì che la maggior parte delle persone mi volesse morto per fortuna, il mio giovedì è stato davvero noioso. Alzati, mangia, vai a scuola, torna a casa e goditi il ​​tempo con la mia famiglia. Quindi tua madre ed io andremo fuori città questo fine settimana, dice mio padre mentre stiamo cenando. Congelo solido; il mio orologio interno corre di un miglio...

1.5K I più visti

Likes 0

Sex on the road side pt dei miei racconti

Siamo stati al cinquantesimo compleanno di tua madre [arty e stiamo tornando a casa nella tua macchina, mi hai guardato tutta la notte come se volessi mangiarmi vivo e hai deciso di accostare la macchina al lato del strada e trascinami fuori, camminandoci in un campo mi dici di togliermi il vestito. Mi dici di stare lì al freddo con indosso solo il reggiseno e le mutande francesi; stai di fronte a me guardandomi prima di decidere cosa vuoi fare. Noto che quattro uomini stanno passando per la strada da qualche parte e mi guardano in piedi di fronte a te...

1.4K I più visti

Likes 0

Apple È l'insegnante...

Apple ha parcheggiato la sua auto a un isolato dalla spiaggia e si è diretta verso il punto in cui i suoi amici avevano detto che sarebbe stata la festa. Rebecca l'aveva invitata all'inizio della settimana e aveva detto che aveva degli amici che voleva davvero che incontrasse, qualunque cosa significasse. Apple stava solo cercando di uscire di casa dopo una lunga settimana, quindi qualsiasi scusa ha funzionato. La festa era alla casa sulla spiaggia degli amici di Rebecca e stava andando abbastanza bene quando Apple si è presentata. Era arrivata sulla spiaggia a circa mezzo miglio più in alto, e...

1.9K I più visti

Likes 0

Io e Zac

Mi chiamo Taylor. Ho 21 anni... al liceo ero un running back nella squadra di football. Ero 5'9 190 libbre. abbastanza ben fatto con capelli di media lunghezza biondo sporco, occhi azzurri e non una cura al mondo. Ero gay e tutti lo sapevano da anni, non era un problema, tutti erano molto d'accordo e io e il mio ragazzo Zac avevamo una relazione da quando avevamo 15 anni. Zac era alto quasi 6 piedi e 190 libbre. con occhi azzurri e capelli rossi corti. Era muscoloso ma non definito, quindi era forte e lo sembrava, ma era un po' più...

1K I più visti

Likes 0

Ragazze della California 3

Ragazze della California 3 Oh merda, sono le 7 del mattino esclamò Kate. Wow, siamo stati tutta la notte, sorrise Hannah, siamo delle puttane arrapate rise. No, sul serio, è un male, mia sorella sarà a casa tra mezz'ora. Kate ha detto alzandosi in piedi, Uh, merda a me le gambe, gemette, strofinandosi le ginocchia, agh e il mio bacino sembra come se qualcuno l'avesse battuto con un martello. Wow la scorsa notte è stato divertente sorrise Hannah ancora di più, Dovrei prendermi un cane! . Preoccupati dopo, aiutami a ripulire un po' di questo sperma, è ovunque! Merda è ovunque!...

2K I più visti

Likes 0

Il mio prurito - Parte 2

Quando sono tornato al condominio, ho afferrato la mia borsa e sono corso verso la porta, gridando di trionfo quando le luci si sono riaccese pochi secondi dopo. Sapendo che non avrei avuto molto tempo, ho preso rapidamente diversi asciugamani spessi dal bagno e li ho infilati nell'asciugatrice insieme alla maglietta inzuppata di Itch e l'ho acceso in alto. Tornai di corsa in camera da letto, recuperando un cesto della biancheria che tenevamo nelle unità per gli ospiti e tornai in soggiorno. Ho acceso il camino elettrico al minimo, quel tanto che basta per riscaldare la piccola area intorno ad esso...

1.9K I più visti

Likes 0

Ragazze di papà

Ragazze di papà Beh, per cominciare ho 40 anni, sono vedovo da 5 anni, mia moglie è morta in un incidente d'auto. I miei genitori sono morti e tutto ciò che mi resta è 1 bambino, la mia adorabile figlia, mia sorella e i suoi due figli. Mia figlia ha 20 anni adesso e vive in città, con mia sorella. Dopo la morte di mia moglie, entrambi abbiamo cercato di tenerci per noi stessi, anche se i miei ricordi sarebbero ancora inondati dalla mia bambina. Mia sorella invece ha 32 anni e 2 figlie, da sola, suo marito è morto di...

1.2K I più visti

Likes 0

La sorella della moglie è la puttana dell'ufficio!

Questa non è esattamente una storia normale che potresti trovare su xnxx. Ho trovato questo pubblicato in un forum insieme a un mucchio di commenti di giudizio. Lo sto solo ripubblicando per far divertire le persone. Il poster originale afferma che questo è tutto vero e che ha cambiato i nomi. La sorella di mia moglie è la puttana dell'ufficio e suo padre gliel'ha fatto fare! Katie ha sempre condiviso tutto con me e il percorso professionale di sua sorella è diventato un argomento di cui discutiamo a letto. Rosie ha sempre avuto un corpo delizioso ma non c'è molto da...

951 I più visti

Likes 0

La banda pt1_(0)

La Banda. pt 1 Questa è la mia prima storia in assoluto, quindi per favore sii gentile nei tuoi commenti. Sono ben accette critiche costruttive. Sono Sarah, ho 26 anni e lavoro in una banca come consulente per piccole imprese. Ho lunghi capelli castani, sono 5'7 taglia 10 con seni piccoli ma impertinenti 32B. Vado in palestra almeno 3 volte a settimana quindi sono in buona forma e sono single da un paio d'anni, anche se mi sono divertito. Comunque ti racconto la mia esperienza con una gang di East Leeds. Era un venerdì e la mia migliore amica Vicky era...

990 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.