Fratelli per sempre 1

691Report
Fratelli per sempre 1

Fratelli per sempre 1

Il mio fratello maggiore è sempre stato il mio eroe. Quando eravamo più giovani mi ha sempre preso in considerazione; perché ero molto più piccolo degli altri ragazzi e spesso venivo preso di mira, ma Jeff non avrebbe mai lasciato che la passassero liscia. Era anche l'eroe di mia sorella minore, si assicurava sempre che nessuno se la prendesse con lei. Quando questa storia inizia, Jeff aveva 13 anni, io (Jack) 11 e Shelia 10. Nostro padre aveva un buon lavoro presso IBM e mia madre, una volta insegnante, era una specie di June Cleaver. Abbiamo vissuto abbastanza bene e tutto è stato semplicemente fantastico. Poi l'IBM ha deciso di licenziarsi e mio padre ha perso il lavoro, da lì in poi le cose sembravano peggiorare; abbiamo perso la casa e abbiamo dovuto trasferirci in una più piccola e papà non riusciva a trovare un lavoro decente, quindi la mamma è tornata a insegnare.

La nostra nuova casa era molto piccola in un quartiere non molto carino, quindi abbiamo trascorso molto tempo all'interno. Nell'altra casa avevamo tutti le nostre camere da letto ed erano abbastanza grandi da permettere a ciascuno di noi di avere la propria zona studio, TV, stereo... i lavori; ora dormivamo tutti e tre nella stessa angusta camera da letto, addirittura nello stesso letto, mentre io dormivo tra Shelia e Jeff. Quella prima estate fu terribile, tre corpi sudati in un letto angusto, ma durante l'inverno era piuttosto bello stare in un letto caldo con altre due persone. L’unico problema è che spesso mi svegliavo con il cazzo duro di Jack contro il mio fianco o il mio sedere.

Quando Jeff compì quindici anni le cose non erano cambiate molto, tranne che Jeff sembrava avere sempre il suo corpo premuto contro il mio a letto e Shelia stava cominciando a crescere le tette e io premevo intenzionalmente il mio corpo contro il suo sedere da dodicenne. Eravamo bambini abbastanza normali, scherzavamo tra loro e spesso guardavamo con curiosità i rispettivi corpi; andava bene finché una notte non mi è sfuggito di mano.

Shelia non si sentiva molto bene e finì per dormire con la mamma mentre il papà dormiva sul divano. Stavo quasi dormendo quando Jeff ha esclamato: "Accidenti, sono arrapato, guarda il mio cazzo, fratello". Mi girai e fissai il suo cazzo duro stretto nella sua mano, sembrava enorme rispetto al mio. "Se Shelia fosse qui in questo momento, le farei scoppiare la ciliegina", disse mentre muoveva lentamente la mano su e giù per il suo cazzo. “Jeff, è nostra sorella, non dovresti nemmeno scherzarci su”, sbuffai. "Non sto scherzando, se non scopo qualcuno divento matto," e continuava ad accarezzarsi il cazzo, "Dai Jack, usa la mano, almeno così sarebbe meglio che semplicemente farmi una sega." Non so perché l'ho fatto, ma mi sono avvicinato e ho iniziato a imitare le sue azioni.

"Dannazione, Jack, è bello, non fermarti." Mentre continuavo a prendergli il cazzo ho notato che il mio diventava duro; Sapevo che non era giusto, ma a quel punto non avevo il controllo. Quando Jeff ha visto cosa stava succedendo mi ha guardato: “Muoviamoci un po’ e aiuterò anche te”. Non sapevo cosa intendesse finché non si è girato e si è messo il mio cazzetto in bocca. Avevo potuto masturbarmi solo mentre ero sotto la doccia perché c'era sempre qualcuno intorno e non era mai stato così bello come la bocca calda e umida di mio fratello maggiore attorno al mio cazzo; A quel punto ero quasi arrivato. Non ho idea di cosa mi abbia motivato a mettere il suo cazzo in bocca, ma ne ho preso quanto più potevo, volendo che provasse lo stesso piacere che provavo io. Sono rimasto sorpreso dal gusto e dalla consistenza. Mi ha quasi soffocato quando ha spinto ulteriormente nella mia bocca, muovendosi avanti e indietro, ma ero disposto a fare qualsiasi cosa per assicurarmi che il piacere che mi stava procurando non si fermasse, quindi ho continuato a succhiare la sua asta dura come la roccia. All'improvviso ho sentito le mie palle stringersi mentre Jeff premeva il suo dito contro il mio piccolo buco del culo e io gli ho sparato il mio piccolo seme in bocca mentre gemevo attorno al suo cazzo. Proprio all'improvviso Jeff cominciò a irrigidirsi e tremare, poi schizzò il suo carico mentre tenevo saldamente la mia bocca contro il suo cazzo. Ho tossito e farfugliato ma ho ingoiato la maggior parte del suo sperma. Il suo sperma non era cattivo sapore, forse non quello che avrei voluto su un panino al roast beef, ma non male. La verità era che aveva un sapore piuttosto buono e in seguito volle assaggiarlo sempre di più. Non so quando siamo tornati nella nostra posizione originale perché mi sono addormentato immediatamente ma eravamo tornati al punto in cui appartenevamo quando mi sono svegliato.

Nessuno di noi ha detto nulla finché non siamo tornati a casa da scuola. Mamma e papà erano ancora al lavoro e Shelia si era fermata a casa di un amico mentre tornava a casa, quindi eravamo soli. “Jack, non puoi mai dire a nessuno cosa abbiamo fatto; tutti ci chiamerebbero queer e se non vuoi farlo di nuovo non proverò a costringerti. Ci ho pensato per un momento: “Non lo dirò, ma sicuramente è stato bello; se questo è strano, non sono così sicuro che sia una brutta cosa", ho risposto, "Possiamo farlo di nuovo stasera?" "Fai cosa di nuovo", disse la voce di Shelia mentre attraversava la porta, "Faresti meglio a dirmelo o dirò a mamma che voi ragazzi stavate facendo qualcosa che non avreste dovuto fare ieri sera." Io e Jeff eravamo entrambi scioccati, non l'avevamo sentita entrare nella stanza: "Niente, gamberetto, dimenticatelo e basta". Shelia è appena uscita dalla stanza, non se ne sarebbe dimenticata, si ricordava tutto quindi sapevamo di non averne sentito l'ultima volta.

Quella notte Shelia era di nuovo a letto. Jeff e io abbiamo aspettato finché non abbiamo saputo che stava dormendo, "Dobbiamo stare molto tranquilli", ha detto Jeff mentre mi metteva la mano tra le gambe e afferrava il mio piccolo cazzo. Molto lentamente siamo entrati nella nostra posizione e ho preso il cazzo di Jeff in bocca e ho iniziato a succhiarlo proprio come avevamo fatto la sera prima. Jeff prese facilmente tutto il mio cazzo in bocca e cominciò a succhiarlo mentre mi solleticava l'ano. "Posso giocare anch'io?" sussurrò Shelia, sedendosi sul letto. Eravamo entrambi così scioccati che i nostri cazzi si sono immediatamente rimpiccioliti: "Mi dispiace, sorella, non hai le cose giuste per giocare a questo gioco", ha risposto Jeff. Ci guardò tristemente: “Forse la mamma può dirmi cosa fare al riguardo. Ragazzi, mi avete sempre incluso, perché non lo fate adesso? Non sono stupido, so cosa stai facendo e se non mi includi lo dirò a mamma, papà e a tutti gli altri.

Eravamo bloccati. Shelia aveva ragione su una cosa; eravamo sempre stati vicini e facevamo tutto insieme, ma questo era diverso. "Ne parleremo domani dopo la scuola, per ora vai a dormire", ha risposto Jeff. Ci ha guardato: "Ok, ma faresti meglio a non fare nulla stasera a meno che non mi includa", ha messo il broncio. Bene, non siamo riusciti ad avere quella discussione. Papà stava accompagnando la mamma al lavoro e un uomo più anziano ha acceso il semaforo a una velocità abbastanza buona e ha colpito frontalmente la loro macchina, entrambi sono rimasti uccisi. Adesso eravamo senza i nostri genitori e non avevamo idea di cosa sarebbe successo dopo.

Jim era il fratello di mio padre e, a differenza di mio padre, non era andato al college ma lavorava sugli impianti off-shore vicino a Galveston. Può darsi che non abbia avuto un'istruzione universitaria, ma se l'è cavata molto bene; possedeva una casa molto bella a Houston ed era più che felice di portarci a casa sua. Ci era stata assegnata una discreta somma di denaro per la morte dei nostri genitori, ma eravamo troppo giovani per vivere da soli, quindi eravamo felici di avere un posto dove stare dove ci saremmo presi cura di noi.

Storie simili

Diventare Zoe

La mia futura moglie Annie aveva accettato un lavoro fuori città e la vedevo solo ogni due settimane circa. Mi mancava così tanto. Lei ed io eravamo diventati amanti a distanza. Aveva un volo di ritorno a casa venerdì sera. Stavo andando a prendere suo figlio Zakk dal suo dormitorio e noi due saremmo andati a prenderla all'aeroporto e ci saremmo goduti il ​​fine settimana insieme. Zakk è al suo primo anno di college e sta studiando per diventare un truccatore per il teatro e lo schermo. Lui e io non ci siamo davvero conosciuti e questo doveva essere il fine...

1.1K I più visti

Likes 0

Tempo in gioventù_(0)

Sono entrato nella chiesa dove ogni giovedì si tiene il gruppo giovanile a cui vado. Di solito arrivo lì un'ora o due prima per dare una mano. La mia amica Anah mi ha sorpreso abbracciandomi forte mentre entravo. Anah, cosa fai qui così presto? chiesi ricambiando l'abbraccio. Beh, di solito arrivi qui prima di chiunque altro, e io non avevo niente da fare, quindi ho pensato di venire e uscire insieme. Non passiamo abbastanza tempo l'uno con l'altro, disse alzando lo sguardo alla mia con grandi e teneri occhi azzurri che erano complimentati sia dai suoi lunghi capelli biondi che dal...

377 I più visti

Likes 0

DONNE ANZIANE_(1)

Storia di Fbailey numero 219 Donne anziane Quando ho compiuto sedici anni mia madre era impegnata con me. Papà non c'era mai e quando c'era, non c'era ancora. Era il tuo venditore ambulante preverbale. Era un donnaiolo, un ubriacone e una misera scusa per un essere umano. Ha fornito un tetto sopra le nostre teste, ma questo è tutto. La mamma lavorava per pagare il cibo che mangiavamo e i vestiti che avevamo addosso. Ho avviato la mia attività di giardinaggio quella primavera. Ho distribuito volantini in un bel quartiere appena fuori città e ho trovato subito un paio di lavori...

1K I più visti

Likes 2

Non c'era altro modo Pt. II

Perché, pensavo volessi scoparti mia moglie? L'uomo con la pistola ha risposto: Lo faremo, e tu puoi succhiarmi il cazzo mentre quei due fanno a modo loro, altrimenti Tom! Faresti meglio a fare come dico ventosa! Ho guardato mio marito incredulo per quello che stavo sentendo, un uomo che gli diceva di succhiargli il cazzo ma poi c'era di nuovo coinvolta una pistola. Le mani che mi stavano afferrando il culo e spingendo il loro cazzo dentro di me fino in fondo e poi macinando hanno iniziato a tirarsi fuori. Stava guardando l'uomo armato e l'ho sentito dire: Ecco, lascia che...

737 I più visti

Likes 0

OOPS 3

OOPS 3 Durante la cena con mio marito Nathan e suo figlio Nate ho ripreso l'argomento di cui avevo parlato con le mie amiche a partire dalla nostra promessa reciproca. Ora ci siamo promessi la totale verità l'un l'altro dissi Prendendo un caffè oggi, Natalie ha detto di aver sorpreso suo figlio e 3 dei suoi amici a masturbarsi nelle sue mutandine e pensa che tutti i ragazzi lo facciano Quindi Nathan, l'hai fatto come un ragazzo? Strewth, è un po' imbarazzante chiederlo? disse Nathan Ho guardato Nate con aria interrogativa perché sapevo che aveva annusato il mio ma non ero...

657 I più visti

Likes 0

Perché le cose succedono sempre a me

Perché le cose mi succedono sempre Prima di iniziare mi rendo conto che non ci sono molti uomini che vanno in giro con un cazzo da 12 pollici. E quindi l'ho soprannominata una fantasia e una farsa. Basta già detto alla storia. Mi chiamo Samuel Longfellow, sono il proprietario di una delle più grandi società di sicurezza dello stato. È così che guadagno i miei soldi (sette cifre all'anno) La mia passione è la ricerca sulla fauna selvatica e ho una borsa di studio presso il college locale. Faccio le mie ricerche nella mia fattoria di 680 acri. Ora la mia...

2K I più visti

Likes 0

Perdo la verginità(8)

L'ho incontrata su un sito di chat su Internet. Vivevamo a 800 km di distanza, quindi non ho avuto problemi a flirtare come un matto. Mi ha detto che è alta 1,5 m, lunghi capelli biondi e occhi azzurri con un corpo sexy. Beh ovviamente l'ho presa in giro e le ho detto che se non mi manda una foto non le crederò, mi ha chiesto se le foto di lei sarebbero state solo per i miei occhi ed essendo il ragazzo che sono le ho dato la mia parola, aspettandomi una foto molto cattiva. Quello che ho ottenuto è stata...

1.8K I più visti

Likes 0

La banda pt1_(0)

La Banda. pt 1 Questa è la mia prima storia in assoluto, quindi per favore sii gentile nei tuoi commenti. Sono ben accette critiche costruttive. Sono Sarah, ho 26 anni e lavoro in una banca come consulente per piccole imprese. Ho lunghi capelli castani, sono 5'7 taglia 10 con seni piccoli ma impertinenti 32B. Vado in palestra almeno 3 volte a settimana quindi sono in buona forma e sono single da un paio d'anni, anche se mi sono divertito. Comunque ti racconto la mia esperienza con una gang di East Leeds. Era un venerdì e la mia migliore amica Vicky era...

926 I più visti

Likes 0

LA FAMIGLIA DI KRISTI 4_(1)

CAPITOLO QUARTO Quando arrivarono nella sua camera da letto, Roger entrò per primo. Notò per la prima volta che Bob era seduto nella sua poltrona reclinabile, apparentemente a riposo. Guardando il letto, vide che Erin era inginocchiata sul letto e si aggrappava alle sbarre della testiera. Guardando più da vicino, si rese conto che non aveva scelta. I suoi polsi erano legati alla testiera, costringendola a inginocchiarsi, le sue tette penzolanti dal suo petto che gravitavano sul lenzuolo sotto di lei. Tieni quelle gambe aperte puttana! Mi piace guardare il tuo bel culetto. Saremo pronti per il secondo round tra un...

943 I più visti

Likes 1

La mia vera storia di vita: capitolo uno

Diverse persone mi hanno chiesto di raccontare la storia della mia vita poiché ho accennato ad alcune delle mie esperienze insolite. Quindi penso che il miglior punto da cui iniziare sia la notte in cui sono finiti i miei 10 anni di matrimonio. Era un venerdì sera e mio marito Tim è tornato a casa ubriaco. Questa era diventata la sua pratica abituale negli ultimi due anni. Ha affermato che il suo capo gli stava causando un aumento dello stress e ha dovuto fermarsi con i ragazzi per rilassarsi. All'inizio tornava a casa un po' brillo per quando portavo a letto...

801 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.