LA MANO DI UNA MADRE

1KReport
LA MANO DI UNA MADRE

LA MANO DI UNA MADRE

Capitolo primo

Quando Jason Jackson si è rotto entrambe le braccia in un incidente in moto, non aveva immaginato quanto potesse essere solidale una madre. Con entrambe le braccia saldamente ingessate fu dimesso dall'ospedale dopo solo pochi giorni e mandato a casa per riposo e guarigione. Le fratture di entrambi gli avambracci erano insolitamente complicate e richiedevano un adattamento rigido con calchi in gesso che non consentissero praticamente alcun movimento e che dovessero rimanere in posizione distesa per un minimo di sei settimane. Il risultato di ciò fu un inconveniente per la sua routine quotidiana e abluzioni di tale portata che non era più in grado di lavarsi, vestirsi o usare il bagno senza la totale assistenza e pazienza della sua cara madre.

Ora, ci vuole qualcosa di molto al di là delle normali chiamate del dovere per occuparsi dei bisogni quotidiani e orari di una persona, anche se si tratta della propria carne e del proprio sangue. La dignità esce dalla finestra e si crea un tipo speciale di relazione. Quanto speciale, Jason e sua madre non avrebbero mai potuto immaginare.

La vita è piena di sorprese, ed è davvero una sorpresa scoprire che la tua cara vecchia mamma è pronta ad andare oltre il semplice asciugarti il ​​sedere per aiutarti a vivere una vita ragionevole, se non perfetta.

Dopo circa tre settimane di inabilitazione, frustrazioni e litigi, non solo noia e risentimento, erano subentrati. Jason aveva cominciato a lamentarsi di qualche fastidio al basso ventre. Con naturale preoccupazione materna la signora Jackson aveva chiamato il dottore temendo che questo potesse essere l'inizio di un'appendicite o qualcosa di altrettanto brutto. Dopo l'esame e alcune delicate persuasioni e sondaggi della paziente, il medico le assicurò che non si trattava sicuramente di appendicite e che il problema era causato da una ragione meno grave, sebbene ugualmente scomoda e più delicata. La difficoltà di Jason era effettivamente causata dalla frustrazione, ma non dal tipo psicologico, anche se ce n'era in abbondanza. Era più la mancanza di varietà fisica di "autoabuso".

Il dottore ha spiegato alla mamma di Jason, nel suo miglior modo al capezzale, che all'età di Jason gli ormoni sono dilaganti e che molti giovani producono un eccesso di liquido seminale, in particolare se hanno già sviluppato una predilezione per la masturbazione, che, se non affrontato a intervalli abbastanza regolari potrebbe accumularsi rapidamente e causare una sensazione dolorosa e gonfia nell'addome inferiore.

"Che fascino", disse la signora Jackson. "Sapevo che non era stitichezza - quel ragazzo potrebbe cagare per l'Inghilterra, credimi! Sono io che soffro di stitichezza."

"Sì, proprio così," disse il dottore. "Potrei scambiare due parole con lei in privato, signora Jackson?"

Uscirono sul pianerottolo e con toni discretamente sommessi, il dottore spiegò che tutto ciò di cui Jason aveva bisogno era uno stimolo fisico. Questa rivelazione ha prodotto uno sguardo di realizzazione nel volto della signora Jackson che avrebbe eguagliato un'alba tropicale.

"Oh, capisco... Vuoi dire... Jason ha bisogno di e... ehm..." Ridacchiò nervosamente e arrossì.

"Sì, temo di sì. Per dirla senza mezzi termini, signora Jackson, il poveretto ha un disperato bisogno di una bella sega. È così semplice."

"Mi chiedevo perché suo, beh, suo ehm... Perché è sempre in parata, se non capisci cosa intendo. Stare sull'attenti."

"Abbastanza."

"Questo spiega tutto. Ogni volta che lo aiuto in bagno, si irrigidisce sempre, sai. È così dannatamente imbarazzante - e imbarazzante. Devo farlo stare a due metri buoni - sono circa sei piastrelle - dal gabinetto e lascialo fare pipì in aria mentre io nel frattempo faccio le regolazioni necessarie per l'angolo e il flusso e cerco di guidarlo nel posto giusto.Se sbaglio ci può essere una discreta quantità di rastrellamento, posso dirti ."

"Abbastanza."

"Quindi cosa dovrei fare?"

"Jason ha una ragazza che potrebbe essere in grado di aiutarlo una volta ogni tanto? Sai, solo nell'interesse della medicina?"

"Beh, non al momento, no!"

Il dottor Phillips inarcò le sopracciglia.

Ha detto: "Allora cosa possiamo fare? Ha almeno altre tre settimane di gesso e i dolori stanno peggiorando".

"Farei meglio a lasciarlo a te, signora Jackson." Il dottore si batté un lato del naso. "L'ingegnosità naturale di una madre, mia cara. Viene sempre alla ribalta nei momenti di avversità." Il dottore si voltò e si avviò verso le scale. "I bisogni devono, signora Jackson... I bisogni devono."

E con quelle parole di saggezza, il dottore se ne andò.

La signora Jackson rifletté su ciò che aveva detto il dottore. Intendeva sul serio che lei stessa avrebbe dovuto prendere in mano suo figlio e dargli il cambio? Il dottore in realtà non l'aveva detto, ma cos'altro poteva voler dire?

Considerò la possibilità di coinvolgere qualcun altro per farlo, ma chi? Jason non aveva una ragazza normale al momento, e comunque lei non avrebbe dovuto incoraggiare quel genere di cose in casa, e come avrebbe spiegato cosa doveva essere fatto a chiunque avesse scelto di dare una mano senza provare imbarazzo? e offendere?

E Elsie della porta accanto? Era piuttosto di larghe vedute quando si trattava di cose di natura delicata, ma una donna di 60 anni che si liberava di tuo figlio di 18 anni era piuttosto difficile da accettare, figuriamoci immaginare. Supponeva di poter assumere qualcuno, una donna professionista, o persino far sì che un'infermiera lo facesse. Ma niente o nessuno a cui potesse pensare sembrava essere un'alternativa adatta. Alternativa a cosa, però?

Lasciando che il suo povero figlio soffrisse di crampi allo stomaco strazianti finché non fosse stato in grado di badare a se stesso; o fare ciò che sapeva nel profondo del suo cuore era l'unica linea d'azione umana?

Rimase fuori dalla porta della camera da letto e si chiese come avrebbe fatto a dirlo a Jason. Era meglio inventare una storia da cazzi e tori (oops, scusa!), che fornisse un suggerimento indiretto su ciò che doveva essere fatto? Questo forse ammorbidirebbe il colpo, cioè se Jason capisse ciò a cui stava accennando. Non era la matita più appuntita nella scatola e non sempre prendeva piede.

D'altra parte, dire apertamente ciò che doveva essere fatto, pur essendo uno shock iniziale, è stata probabilmente la migliore politica. L'avrebbe rispettata per la sua onestà... no?

Tornò in camera da letto per dire a Jason cosa c'era che non andava e cosa bisognava fare per rimediare.

“Cosa ha detto, mamma? Sembri un po' preoccupato. Non è niente di veramente brutto, vero?

"NO. Senti, tesoro... non so che ci sia un modo migliore per dirlo, quindi mi limiterò a parlarne... "

La bocca di Jason si aprì. Sembrava con gli occhi spalancati e spaventato. "Dio, mamma... che c'è?"

“Quei dolori che ti vengono…”

"Sì cosa..?"

"Sono causati da un accumulo di..."

"Che cosa?"

"Sperma."

"Che cosa?"

“Speranza. È quello che ha detto il dottore, comunque.»

Jason colorato brillantemente. "Che cosa?"

“Scusa, Jay. Non volevo metterti in imbarazzo. Ha detto che probabilmente è un accumulo di liquido seminale perché tu...

"Che cosa?"

"Oh cielo... Perché è da un po' che non riesci a vederti da solo, da... beh, da quando hai perso l'uso delle braccia, comunque."

"Mio Dio! Stai dicendo quello che penso tu stia dicendo, mamma?

"Probabilmente. Il dottor Phillips dice che hai bisogno di una bella sega! Ecco, l'ho detto! Non pensavo di poterlo fare, ma l'ho fatto. Quindi ci siamo.

La faccia di Jason era come un semaforo. “Allora chi lo farà per me…? Michelle Pfeifer?»
«Vado a preparare una tazza di tè per entrambi, tesoro. Penso che entrambi ne abbiamo bisogno. Dobbiamo parlare un po'".


(…continua nel secondo capitolo)

Storie simili

Il weekend di una figlia Pt. 2

Erano passate un altro paio d'ore e Savannah aveva finito per addormentarsi. Ho accostato il vialetto di ghiaia e mi sono fermato davanti alla nostra capanna di famiglia. “Savannah,” le scossi la spalla, “siamo qui”. Gli occhi di Savannah si aprirono intontiti e sbatté le palpebre diverse volte mentre si riprendeva e si orientava. Mentre Savannah si stava svegliando dal suo pisolino, sono scesa dalla macchina e sono andata al portellone del camion per prendere i nostri bagagli. Non riuscivo a smettere di pensare a prima, a come mia figlia avesse preso il controllo e mi avesse effettivamente succhiato. Era sbagliato...

1.6K I più visti

Likes 1

Diventare Zoe

La mia futura moglie Annie aveva accettato un lavoro fuori città e la vedevo solo ogni due settimane circa. Mi mancava così tanto. Lei ed io eravamo diventati amanti a distanza. Aveva un volo di ritorno a casa venerdì sera. Stavo andando a prendere suo figlio Zakk dal suo dormitorio e noi due saremmo andati a prenderla all'aeroporto e ci saremmo goduti il ​​fine settimana insieme. Zakk è al suo primo anno di college e sta studiando per diventare un truccatore per il teatro e lo schermo. Lui e io non ci siamo davvero conosciuti e questo doveva essere il fine...

1.1K I più visti

Likes 0

La banda pt1_(0)

La Banda. pt 1 Questa è la mia prima storia in assoluto, quindi per favore sii gentile nei tuoi commenti. Sono ben accette critiche costruttive. Sono Sarah, ho 26 anni e lavoro in una banca come consulente per piccole imprese. Ho lunghi capelli castani, sono 5'7 taglia 10 con seni piccoli ma impertinenti 32B. Vado in palestra almeno 3 volte a settimana quindi sono in buona forma e sono single da un paio d'anni, anche se mi sono divertito. Comunque ti racconto la mia esperienza con una gang di East Leeds. Era un venerdì e la mia migliore amica Vicky era...

923 I più visti

Likes 0

All'improvviso, tabù

All'improvviso, tabù Se sei un ragazzo abbastanza bello con una personalità gradevole, bravo a chiacchierare con le donne e a muoverti molto, trovandoti nei posti giusti al momento giusto avrai i tuoi momenti di sesso quando meno te lo aspetti; questo è previsto. Ma quando all'improvviso, all'improvviso, senza alcuna indicazione, senza alcuna preparazione, senza alcuna preparazione da parte tua, ti viene servita una figa di prima qualità, e quella figa appartiene alla tua bellissima madre; allora sei un figlio di puttana fortunato. Sono un figlio di puttana fortunato! Una parente di mia madre ci ha inviato un invito al suo matrimonio...

768 I più visti

Likes 0

Allenamento 07

Mi è davvero piaciuto essere usato da Jim. La mia figa del culo sembrava vuota senza il suo grosso cazzo nero dentro. Il sesso con mia moglie era ancora soddisfacente, su questo non c'erano dubbi, ma stare con Jim era diverso. Ammetto di aver avuto una distrazione abbastanza significativa nella mia vita pensando a lui. Ero assolutamente brava al 100% a farmi usare da lui per il suo piacere, essendo la sua cagna o fica, se vuoi. Il piacere che ho provato nell'essere usato come un giocattolo da scopare da Jim era difficile da descrivere, anche a me stesso. Il mio...

345 I più visti

Likes 0

Risvegli 5_(1)

Risvegli 5 -------------------------------------------------- ------------- Tahir e il Capitano stavano analizzando i rapporti che stavano arrivando. Apparentemente, le precedenti azioni di Tahir avevano interrotto per un po' i piani del gruppo del dottore. Ci stavano lavorando da un paio d'ore, quando Tahir notò il rapporto di un cadavere. Gli ci volle un momento per leggerlo, voltandosi verso il Capitano, attirò la sua attenzione. Questo rapporto descrive in dettaglio un corpo che è stato trovato, ciò che sembra strano è che il corpo non aveva alcun cervello. Era quasi come se la cavità cranica fosse stata pulita con l'aspirapolvere. disse Tahir, porgendo il...

1.3K I più visti

Likes 0

Sesso sul treno

Tom è stato a Edimburgo per un incontro di lavoro. Era stata prevista una bella giornata estiva, quindi è vestito con pantaloni chino beige, scarpe brogue marroni, una camicia aperta bianca e un blazer blu. Con la sua pelle abbronzata, sembra piuttosto elegante in città. Il suo incontro è scaduto e così ora è sull'ultimo treno per tornare a Leeds, nello Yorkshire, che sta per lasciare la stazione alle 21:30. Non ci sono molti passeggeri che salgono sul treno quindi sceglie un gruppo di 4 posti con tavolino, si siede nel posto di corridoio con le spalle al senso di marcia...

940 I più visti

Likes 0

DONNE ANZIANE_(1)

Storia di Fbailey numero 219 Donne anziane Quando ho compiuto sedici anni mia madre era impegnata con me. Papà non c'era mai e quando c'era, non c'era ancora. Era il tuo venditore ambulante preverbale. Era un donnaiolo, un ubriacone e una misera scusa per un essere umano. Ha fornito un tetto sopra le nostre teste, ma questo è tutto. La mamma lavorava per pagare il cibo che mangiavamo e i vestiti che avevamo addosso. Ho avviato la mia attività di giardinaggio quella primavera. Ho distribuito volantini in un bel quartiere appena fuori città e ho trovato subito un paio di lavori...

1K I più visti

Likes 1

Barndanza

Un bel giorno... momenti nella nostra stalla: “The Barndance di Phyllis e Roger C'era qualcosa della mia giovinezza che ricorderò per sempre. Avevamo una stalla che prima dell'inverno caricavamo di erba medica per gli animali. Il giorno in cui arrivava il carico era sempre divertente con tutti quei ragazzi mascolini dall'aspetto forte che scaricavano le balle di erba medica e le accatastavano all'interno del nostro fienile. Ammirerei i loro corpi muscolosi che si sollevano e sudano nello scaricare e poi ammucchiare le balle. E mi guardarono piccola e graziosa nella mia veste da casa tutta innocente, la brezza che soffiava sul...

908 I più visti

Likes 0

LA FAMIGLIA DI KRISTI 4_(1)

CAPITOLO QUARTO Quando arrivarono nella sua camera da letto, Roger entrò per primo. Notò per la prima volta che Bob era seduto nella sua poltrona reclinabile, apparentemente a riposo. Guardando il letto, vide che Erin era inginocchiata sul letto e si aggrappava alle sbarre della testiera. Guardando più da vicino, si rese conto che non aveva scelta. I suoi polsi erano legati alla testiera, costringendola a inginocchiarsi, le sue tette penzolanti dal suo petto che gravitavano sul lenzuolo sotto di lei. Tieni quelle gambe aperte puttana! Mi piace guardare il tuo bel culetto. Saremo pronti per il secondo round tra un...

941 I più visti

Likes 1

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.