Il risveglio gay di James

938Report
Il risveglio gay di James

James era un ragazzo normale, beh giovane adulto. Aveva 18 anni e frequentava l'ultimo anno di scuola. James era alto 6 piedi e una corporatura media, a scuola non era né popolare né impopolare, solo uno dei ragazzi che sembravano mimetizzarsi. Non ha mai avuto una ragazza a scuola, in parte a causa della sua mancanza di fiducia in se stesso, e in parte a causa della sua mancanza di fiducia nel suo cazzo da 5 pollici.

Aveva una sorella, Claire, che era due anni sotto di lui a scuola, 16 anni. Era molto più popolare di lui, ma nonostante questo andavano abbastanza d'accordo, sia dentro che fuori la scuola. Claire era stupenda, abbronzata pelle e gambe apparentemente infinite che terminavano in un perfetto culo tondo. Anche qui le tette erano fantastiche, indossava un reggiseno 34DD (James lo sapeva trovandole in lavanderia, oltre a controllare i suoi disegni una volta ogni tanto).

James aveva sempre fantasticato su sua sorella, ma non ha mai fatto nulla al riguardo perché sapeva di non avere alcuna possibilità, vedeva i ragazzi con cui usciva sua sorella ed erano costruiti come divinità greche.

La maggior parte degli amici di James che conosceva al di fuori della scuola, e quello con cui probabilmente andava d'accordo era Ben. Ben era il vicino di casa e, come James, era un po' un nerd. Ben era un ragazzo magro e piuttosto basso, alto circa 5 piedi e 5 pollici. Ben aveva 15 anni (James non conosceva nessuno della sua età dove viveva).

James si era sempre affermato come l'Alfa nella sua amicizia con Ben, semplicemente a causa dell'età, e forse anche dell'altezza. Tuttavia tutto questo stava per cambiare.



Era un sabato sera, e come la maggior parte dei sabati sera James non faceva altro che navigare in internet e giocare un po' con la xbox. Decise di chiamare Ben e portarlo in giro in modo che potessero giocare un po' in multiplayer

"Ehi fratello, cosa stai combinando?" disse Giacomo

"Non molto, stai solo giocando a Halo, tu?" Ben ha risposto

"Vuoi venire a provare un po' di multiplayer?"

"Certo suona bene, sarò da te tra un'ora"


James pensò che avrebbe dovuto lavarsi e cambiarsi prima dell'arrivo di Ben, quindi prese un asciugamano e si diresse verso il bagno. Proprio mentre stava per aprire la porta del bagno, l'attuale fidanzato di Claire, Ed è uscito, Ed era alto circa 6 piedi e 2, e scolpito come un wrestler professionista nonostante avesse solo 16 anni, non indossava nient'altro che boxer blu attillati che contenevano un notevole rigonfiamento. James provò una fitta d'invidia, aveva sempre desiderato un grosso cazzo.

"Oh, scusa" borbottò mentre superava Ed entrando in bagno.

Mentre faceva la doccia aveva l'immagine di quel rigonfiamento nella sua testa, e decise tra sé che quel cazzo sembrava di circa 7 pollici, e non era nemmeno duro! Sentì il proprio cazzo contrarsi e lo guardò, 4 pollici, semi duro.

Si è cambiato velocemente dopo la doccia ed è andato a guardare un po' di tv per 20 minuti prima di far entrare Ben.

"Vuoi prendere qualcosa da mangiare e poi uscire a fumare?" Disse subito Ben. James sospettava che Ben fumasse perché pensava che fosse figo più di ogni altra cosa, ma vabbè, è la sua vita, pensò tra sé.

"Si certo."

Rimasero fuori per circa 5 minuti in silenzio mentre Ben fumava. Alla fine fu James a rompere il silenzio.

"Un'ora fa ho incontrato il nuovo ragazzo di Claire con addosso solo mutande mentre usciva dal bagno"

Ben rise "Quello è Ed? Sì, è un ragazzo grosso, ti senti intimidito?"

"Stai zitto"

James e Ben di solito non parlavano mai molto dei loro cazzi e della loro sessualità, i loro principali argomenti di conversazione erano i videogiochi e il calcio.

"Però aveva un pacchetto abbastanza grosso" sbottò James. Perché l'ha detto? Pensò, era ancora nella sua mente!

"Ho sentito dire che non è troppo piccolo" rispose Ben

"Questo è un eufemismo!"

"Non è COSÌ grande" disse Ben

"Quanto grande pensi che sia allora?" disse James, chiedendosi se Ben stesse pensando alla stessa persona.

"Duro, forse 8-9 pollici" disse Ben con calma

"È enorme!" Esclamò Giacomo

"È?"

"Perché, quanto è grande il tuo?" Disse James, rendendosi improvvisamente conto di quanto suonasse allegro. Ben rise ma non disse nulla. Ben spense la sigaretta mentre entravano per suonare un po' di Halo. La loro Xbox era nella camera da letto di James, quindi si sedettero sul bordo del letto mentre giocavano.

James ha giocato malissimo, la sua mente era altrove. Ben aveva un grosso cazzo? Si chiese. Assolutamente no, ha 15 anni, probabilmente sono più grande di lui pensava. Ma dicevano che quello di Ed non era poi così grande... No, probabilmente cercava solo di comportarsi bene.

"Cosa c'è che non va in te, stai giocando a merda!" disse Ben

"fanculo, suoniamo qualcos'altro" rispose James, alzandosi e premendo espulsione sull'xbox.
All'improvviso, dal nulla, Ben è salito e ha ansimato James (gli ha abbassato i pantaloni).

"HAHA!!" rise forte James "dal modo in cui stavi parlando prima, sapevo che avevi un cazzo minuscolo!"

"Vaffanculo! Non è così piccolo!" Disse James con rabbia "Sono un coltivatore, non una doccia" continuò, tirandosi su i pantaloni.

"Anche le tue palle sono piccole!" Continuò Ben, scoppiando a ridere. "Grower non è una doccia? Allora pensa alle tette succose delle tue sorelle e diventa duro!"

"Probabilmente sono più grande di te!" Disse James, con aria di sfida.

"O si?" Disse Ben, mentre si infilava la mano nei pantaloni, e quasi al rallentatore tirò fuori il più grande cazzo flaccido che James avesse mai visto. La mascella di James cadde e rimase immobile. Il cazzo era lungo, venoso e intatto. James è tornato in sé e si è reso conto che i suoi 5 pollici erano duri come la roccia. Anche Ben l'aveva notato.

"C-Quanto è grande?" James balbettò

"9 pollici, e nemmeno duro." Disse Ben, con un sorriso sul volto. Raccolse il suo enorme palo e se lo rimise nei pantaloni. "Ci vediamo dopo, frocio" Continuò e si alzò e lasciò la stanza di James e la casa.

James non riusciva a credere a quello che aveva appena visto, il suo giovane amico nerd Ben aveva il cazzo più grosso che avesse mai visto.

Rimase sveglio quella notte pensando a se stesso. Non sono gay, ma quel cazzo... era il pensiero travolgente. Quanto è stato difficile?? Non riusciva nemmeno a immaginare. Ha strattonato il suo cazzo relativamente piccolo e alla fine gli è venuto su tutto il petto. A peggiorare le cose, sentì Ed che spingeva sua sorella contro il muro della porta accanto, poteva quasi sentire il bacino muscoloso di Ed che schiaffeggiava il culo rotondo di sua sorella.

Sapeva una cosa per certo però; Se erano ancora amici dopo quella strana notte, la dinamica della sua amicizia con Ben era cambiata enormemente, e ora sapeva che Ben era decisamente l'Alfa.








Grazie per aver letto! Ogni critica costruttiva è sempre gradita! Questa è la mia prima storia

Storie simili

Il weekend di una figlia Pt. 2

Erano passate un altro paio d'ore e Savannah aveva finito per addormentarsi. Ho accostato il vialetto di ghiaia e mi sono fermato davanti alla nostra capanna di famiglia. “Savannah,” le scossi la spalla, “siamo qui”. Gli occhi di Savannah si aprirono intontiti e sbatté le palpebre diverse volte mentre si riprendeva e si orientava. Mentre Savannah si stava svegliando dal suo pisolino, sono scesa dalla macchina e sono andata al portellone del camion per prendere i nostri bagagli. Non riuscivo a smettere di pensare a prima, a come mia figlia avesse preso il controllo e mi avesse effettivamente succhiato. Era sbagliato...

1.6K I più visti

Likes 1

Risvegli 5_(1)

Risvegli 5 -------------------------------------------------- ------------- Tahir e il Capitano stavano analizzando i rapporti che stavano arrivando. Apparentemente, le precedenti azioni di Tahir avevano interrotto per un po' i piani del gruppo del dottore. Ci stavano lavorando da un paio d'ore, quando Tahir notò il rapporto di un cadavere. Gli ci volle un momento per leggerlo, voltandosi verso il Capitano, attirò la sua attenzione. Questo rapporto descrive in dettaglio un corpo che è stato trovato, ciò che sembra strano è che il corpo non aveva alcun cervello. Era quasi come se la cavità cranica fosse stata pulita con l'aspirapolvere. disse Tahir, porgendo il...

1.3K I più visti

Likes 0

Diventare Zoe

La mia futura moglie Annie aveva accettato un lavoro fuori città e la vedevo solo ogni due settimane circa. Mi mancava così tanto. Lei ed io eravamo diventati amanti a distanza. Aveva un volo di ritorno a casa venerdì sera. Stavo andando a prendere suo figlio Zakk dal suo dormitorio e noi due saremmo andati a prenderla all'aeroporto e ci saremmo goduti il ​​fine settimana insieme. Zakk è al suo primo anno di college e sta studiando per diventare un truccatore per il teatro e lo schermo. Lui e io non ci siamo davvero conosciuti e questo doveva essere il fine...

1.1K I più visti

Likes 0

La banda pt1_(0)

La Banda. pt 1 Questa è la mia prima storia in assoluto, quindi per favore sii gentile nei tuoi commenti. Sono ben accette critiche costruttive. Sono Sarah, ho 26 anni e lavoro in una banca come consulente per piccole imprese. Ho lunghi capelli castani, sono 5'7 taglia 10 con seni piccoli ma impertinenti 32B. Vado in palestra almeno 3 volte a settimana quindi sono in buona forma e sono single da un paio d'anni, anche se mi sono divertito. Comunque ti racconto la mia esperienza con una gang di East Leeds. Era un venerdì e la mia migliore amica Vicky era...

923 I più visti

Likes 0

All'improvviso, tabù

All'improvviso, tabù Se sei un ragazzo abbastanza bello con una personalità gradevole, bravo a chiacchierare con le donne e a muoverti molto, trovandoti nei posti giusti al momento giusto avrai i tuoi momenti di sesso quando meno te lo aspetti; questo è previsto. Ma quando all'improvviso, all'improvviso, senza alcuna indicazione, senza alcuna preparazione, senza alcuna preparazione da parte tua, ti viene servita una figa di prima qualità, e quella figa appartiene alla tua bellissima madre; allora sei un figlio di puttana fortunato. Sono un figlio di puttana fortunato! Una parente di mia madre ci ha inviato un invito al suo matrimonio...

768 I più visti

Likes 0

Allenamento 07

Mi è davvero piaciuto essere usato da Jim. La mia figa del culo sembrava vuota senza il suo grosso cazzo nero dentro. Il sesso con mia moglie era ancora soddisfacente, su questo non c'erano dubbi, ma stare con Jim era diverso. Ammetto di aver avuto una distrazione abbastanza significativa nella mia vita pensando a lui. Ero assolutamente brava al 100% a farmi usare da lui per il suo piacere, essendo la sua cagna o fica, se vuoi. Il piacere che ho provato nell'essere usato come un giocattolo da scopare da Jim era difficile da descrivere, anche a me stesso. Il mio...

345 I più visti

Likes 0

Fare Storia

Ah, ma se l'avessi vista capiresti... Ad essere onesti, i tutorial stavano iniziando a diventare un po' noiosi lato. Non fraintendermi, mi stavo godendo il corso nel complesso, ma lo ero nel mio secondo anno ormai e dovevo ancora incontrare un tutor che mi ha ispirato. La maggior parte di loro sembrava stanca del proprio lavoro, aspettando il momento giusto fino alla pensione. Settimana dopo settimana, ero difficile ma difficile compiti stimolanti e ogni settimana tornavo con la sensazione di aver guadagnato molto poco. La storia è una passione. Me ne ero innamorato nella mia prima adolescenza, circondato da una famiglia...

988 I più visti

Likes 0

Sesso sul treno

Tom è stato a Edimburgo per un incontro di lavoro. Era stata prevista una bella giornata estiva, quindi è vestito con pantaloni chino beige, scarpe brogue marroni, una camicia aperta bianca e un blazer blu. Con la sua pelle abbronzata, sembra piuttosto elegante in città. Il suo incontro è scaduto e così ora è sull'ultimo treno per tornare a Leeds, nello Yorkshire, che sta per lasciare la stazione alle 21:30. Non ci sono molti passeggeri che salgono sul treno quindi sceglie un gruppo di 4 posti con tavolino, si siede nel posto di corridoio con le spalle al senso di marcia...

940 I più visti

Likes 0

DONNE ANZIANE_(1)

Storia di Fbailey numero 219 Donne anziane Quando ho compiuto sedici anni mia madre era impegnata con me. Papà non c'era mai e quando c'era, non c'era ancora. Era il tuo venditore ambulante preverbale. Era un donnaiolo, un ubriacone e una misera scusa per un essere umano. Ha fornito un tetto sopra le nostre teste, ma questo è tutto. La mamma lavorava per pagare il cibo che mangiavamo e i vestiti che avevamo addosso. Ho avviato la mia attività di giardinaggio quella primavera. Ho distribuito volantini in un bel quartiere appena fuori città e ho trovato subito un paio di lavori...

1K I più visti

Likes 1

Barndanza

Un bel giorno... momenti nella nostra stalla: “The Barndance di Phyllis e Roger C'era qualcosa della mia giovinezza che ricorderò per sempre. Avevamo una stalla che prima dell'inverno caricavamo di erba medica per gli animali. Il giorno in cui arrivava il carico era sempre divertente con tutti quei ragazzi mascolini dall'aspetto forte che scaricavano le balle di erba medica e le accatastavano all'interno del nostro fienile. Ammirerei i loro corpi muscolosi che si sollevano e sudano nello scaricare e poi ammucchiare le balle. E mi guardarono piccola e graziosa nella mia veste da casa tutta innocente, la brezza che soffiava sul...

908 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.