MANTENERE IN FAMIGLIA_(3)

804Report
MANTENERE IN FAMIGLIA_(3)

"Cosa sta facendo papà, mamma?" chiese la piccola Joy di sei anni mentre sua madre nuda, Sara, la teneva per la vita. Le unghie rosse di Sara massaggiavano dolcemente la pancia nuda di sua figlia mentre guardava suo marito accarezzare il minuscolo cazzo di suo figlio.

“Papà sta solo facendo sentire bene Joey, tesoro. Proprio come ti sto facendo sentire bene," Sara sussurrò dolcemente nell'orecchio di sua figlia mentre lasciava scivolare una mano sul capezzolo teso di sua figlia. La punta di un'unghia rossa circondava la protuberanza rosa con deliberata pazienza mentre il respiro di suo figlio accelerava insieme alle dita di suo padre.

Joy spinse di nuovo il culo nella figa bagnata di sua madre e sentì l'umidità sulle sue guance esposte. “Ewww! Mammina! Ti sei fatto la pipì addosso!?" pianse la bambina mentre la madre le pizzicava dolcemente il capezzolo racchiuso dalle unghie rosse. Joy sussultò per l'improvvisa presa e strofinò teneramente la protuberanza. "Fa male!"

Sara si leccò le labbra con desiderio quando vide suo marito accarezzare la sacca glabra del figlio. Deglutì quando i suoi occhi si posarono sul cerchio arrossato del capezzolo di sua figlia, ipnotizzata dalla sfera rosa: un forte bisogno di appoggiare le labbra carnose attorno a quel piccolo capezzolo e succhiare la dura perla di pelle in profondità nella sua bocca stava cominciando a sopraffarla. "Mi dispiace, tesoro", tubò alla figlia, con gli occhi ancora fissi sulla sporgenza sul petto di sua figlia di sei anni. "Lascia che la mamma lo baci meglio."

Detto questo, Joy osservò sua madre chinare la testa per baciarle delicatamente l'areola. Con amore, Sara ha posato dei baci attorno all'areola della sua bambina, assicurandosi che Joy si stesse godendo l'attenzione.

I baci morbidi stavano mettendo Joy a suo agio ed eccitandola. Tocchi leggeri come piume delle labbra di sua madre che svolazzavano attorno al suo capezzolo indurito portarono Joy a un gemito basso. Sara non poteva fare altro che sorridere al rumore animalesco che sua figlia aveva emesso. Volendo far sì che sua figlia emettesse piccoli versi più carini, la lingua di Sara serpeggiava fuori dalle sue labbra per atterrare sul capezzolo duro di Joy.

Una scarica elettrica percorse Joy dalla protuberanza bagnata di saliva al clitoride appena risvegliato. La sensazione ritrovata le pulsava tra le gambe e scuoteva le cellule con un desiderio animalesco di avere ancora l'elettricità che sua madre le aveva suscitato. Le sensazioni palpitanti raddoppiarono nel piccolo clitoride di Joy mentre sua madre si attaccava al capezzolo di sua figlia e succhiava con vigore.

“MAMMAAAAA!” Joy strillò con una tensione percepibile nella sua voce acuta. Sara leccò e baciò fino al capezzolo trascurato, baciando e leccando l'areola chiara fino a farla diventare scura; poi succhiò e leccò direttamente in bocca la parte centrale del nocciolo, lasciando che i denti sfregassero contro la sua rigidità.

Sara poteva dire che sua figlia era eccitata, quasi disperatamente desiderosa di raggiungere l'orgasmo. Mentre la sua bocca era impegnata a succhiare il piccolo e duro capezzolo di Joy, fece scivolare la mano oltre il sedere grasso e grasso di Joy e continuò finché le sue dita non entrarono in contatto con la parte posteriore della piccola figa della sua bambina. Joy sussultò all'improvvisa sensazione delle dita che toccavano le sue parti intime. “Non preoccuparti tesoro, la mamma ti farà sentire molto bene; anche meglio di quanto Joey si senta in questo momento."

Ancora una volta, Sara si riattaccò alla perla che era il capezzolo di sua figlia. Nel giro di pochi minuti Joy aveva cominciato a deliziarsi della crescente elettricità nella sua figa vergine. D'istinto, Joy cominciò a strofinare la sua piccola fica contro la mano immobile di sua madre, cercando sollievo dal pulsare del suo clitoride. Prendendo spunto dal fatto che sua figlia amava l'esperienza, Sara si allungò per prendere con il palmo della mano le morbide labbra della fica vergine di sua figlia.

“Ecco fatto, tesoro, lavora sulla mia mano. Non ti fa sentire bene, bambina, sulla tua piccola figa bagnata?" chiese Sara in tono roco. Le pareti della sua vagina pulsavano a un ritmo allarmante, desiderando sentire l'orgasmo di sua figlia che le copriva la mano. Aveva la gola secca mentre manovrava più velocemente le dita sul clitoride inzuppato di Joy, mentre sua figlia le stringeva la mano con maggiore disperazione a ogni rimbalzo.

“Dai Joy, so che ti fa sentire bene, tesoro! Vieni sulla mano di mamma e bagna tutto! Rendi felice la mamma, tesoro!” Le stesse dita di Sara trovarono il suo clitoride pulsante e iniziarono a strofinarlo vigorosamente. La sua vecchia figa bagnata si masturba alla ricerca di un cazzo che entri, forza le dita lungo la fessura rasata fino al buco e sbatte le dita dentro di sé.

Joy accelerò il suo rimbalzo, rimbalzando più forte e più velocemente sulla mano di sua madre, le sue azioni diventarono a scatti. Sapendo che Joy aveva bisogno di qualcosa in più per essere mandata oltre il limite, Sara si chinò e succhiò il collo di sua figlia e affondò la mano nella figa di sua figlia. Il suo orecchio era nel posto perfetto per permettere a Joy di urlare e gemere in estasi durante il suo climax, i succhi della sua fica bagnavano la mano macinante di sua madre.

Con la mano completamente inzuppata di succo di fica, la fica di Sara è diventata così calda sulla sua mano che l'ha intrappolata dentro di sé, la sua fica le mungeva la mano come se fosse un cazzo che svuotava un carico di sperma caldo e bollente nella sua fica gocciolante. . Mentre Joy si sdraiava con uno sguardo vitreo negli occhi, Sara le cavalcò la mano nell'orgasmo, tirandola fuori per correre dal marito nudo e infilargli il cazzo duro e pieno di vene nella sua figa arrapata.

Sara non ha perso tempo nel cavalcare duro suo marito, gridando il suo nome con un desiderio frenetico mentre lo guardava giocare con il cazzo crescente di Joey, otto anni. “Gioca con il suo cazzo di cazzo per me, tesoro! Oh sì," implorò suo marito mentre cavalcava il suo cazzo vicino a un altro potente orgasmo. La sua figa mungeva avidamente il suo grosso cazzo mentre diventava sempre più stretto, preparandosi a rilasciare un'altra ondata di piacere che presto avrebbe preso il sopravvento sul corpo di Sara.

Larry si infila nella figa incredibilmente stretta di sua moglie mentre accarezza le palle senza peli e il cazzo di suo figlio: la pelle liscia fa ribollire brutalmente lo sperma nelle sue palle. Aveva già assaggiato il pene di suo figlio come Sara aveva assaggiato i capezzoli della figlia, ma nella foga del momento, Larry prese in braccio Joey e lo fece sedere sul suo petto in modo che il suo piccolo cazzo fosse perfettamente posizionato davanti alla sua bocca. Larry lasciò che le sue labbra si avvolgessero attorno al cazzo di suo figlio, succhiando forte la punta e l'asta mentre picchiava nella fica bagnata e sciatta di sua moglie.

Istintivamente, Joey iniziò a forzare a nutrire il suo cazzo nella bocca di suo padre con entusiasmo. Mentre il suo cazzo veniva succhiato e leccato da suo padre, Joey si godeva il morbido sfregamento delle sue palle contro il petto di suo padre e sentiva lo sperma nelle sue stesse palle iniziare a bollire. "Papà!" piagnucolò in uno stato di piacere. "Papà, sto arrivando!"

A quel punto, Larry afferrò i fianchi di sua moglie e la sbatté sul suo cazzo esplodente, lo sperma caldo che le inondava la figa. La sensazione del cazzo che sgorga da suo marito, Sara è esplosa con il succo della figa sul suo cazzo nel suo climax.

Larry ha inalato tutto il cazzo arrapato di suo figlio e ha infilato un dito nel buco del culo di Joey. "Vieni per papà Joey!!!" Sara gridò negli ultimi colpi del suo orgasmo mentre aggiungeva un suo dito al culo stretto di suo figlio. Incapace di trattenere i sentimenti euforici causati dalla penetrazione del culo e dal cazzo ingoiato, Joey ha rilasciato il suo contenuto nella gola di suo padre.

Storie simili

Il weekend di una figlia Pt. 2

Erano passate un altro paio d'ore e Savannah aveva finito per addormentarsi. Ho accostato il vialetto di ghiaia e mi sono fermato davanti alla nostra capanna di famiglia. “Savannah,” le scossi la spalla, “siamo qui”. Gli occhi di Savannah si aprirono intontiti e sbatté le palpebre diverse volte mentre si riprendeva e si orientava. Mentre Savannah si stava svegliando dal suo pisolino, sono scesa dalla macchina e sono andata al portellone del camion per prendere i nostri bagagli. Non riuscivo a smettere di pensare a prima, a come mia figlia avesse preso il controllo e mi avesse effettivamente succhiato. Era sbagliato...

1.6K I più visti

Likes 1

Risvegli 5_(1)

Risvegli 5 -------------------------------------------------- ------------- Tahir e il Capitano stavano analizzando i rapporti che stavano arrivando. Apparentemente, le precedenti azioni di Tahir avevano interrotto per un po' i piani del gruppo del dottore. Ci stavano lavorando da un paio d'ore, quando Tahir notò il rapporto di un cadavere. Gli ci volle un momento per leggerlo, voltandosi verso il Capitano, attirò la sua attenzione. Questo rapporto descrive in dettaglio un corpo che è stato trovato, ciò che sembra strano è che il corpo non aveva alcun cervello. Era quasi come se la cavità cranica fosse stata pulita con l'aspirapolvere. disse Tahir, porgendo il...

1.3K I più visti

Likes 0

Diventare Zoe

La mia futura moglie Annie aveva accettato un lavoro fuori città e la vedevo solo ogni due settimane circa. Mi mancava così tanto. Lei ed io eravamo diventati amanti a distanza. Aveva un volo di ritorno a casa venerdì sera. Stavo andando a prendere suo figlio Zakk dal suo dormitorio e noi due saremmo andati a prenderla all'aeroporto e ci saremmo goduti il ​​fine settimana insieme. Zakk è al suo primo anno di college e sta studiando per diventare un truccatore per il teatro e lo schermo. Lui e io non ci siamo davvero conosciuti e questo doveva essere il fine...

1.1K I più visti

Likes 0

La banda pt1_(0)

La Banda. pt 1 Questa è la mia prima storia in assoluto, quindi per favore sii gentile nei tuoi commenti. Sono ben accette critiche costruttive. Sono Sarah, ho 26 anni e lavoro in una banca come consulente per piccole imprese. Ho lunghi capelli castani, sono 5'7 taglia 10 con seni piccoli ma impertinenti 32B. Vado in palestra almeno 3 volte a settimana quindi sono in buona forma e sono single da un paio d'anni, anche se mi sono divertito. Comunque ti racconto la mia esperienza con una gang di East Leeds. Era un venerdì e la mia migliore amica Vicky era...

923 I più visti

Likes 0

All'improvviso, tabù

All'improvviso, tabù Se sei un ragazzo abbastanza bello con una personalità gradevole, bravo a chiacchierare con le donne e a muoverti molto, trovandoti nei posti giusti al momento giusto avrai i tuoi momenti di sesso quando meno te lo aspetti; questo è previsto. Ma quando all'improvviso, all'improvviso, senza alcuna indicazione, senza alcuna preparazione, senza alcuna preparazione da parte tua, ti viene servita una figa di prima qualità, e quella figa appartiene alla tua bellissima madre; allora sei un figlio di puttana fortunato. Sono un figlio di puttana fortunato! Una parente di mia madre ci ha inviato un invito al suo matrimonio...

768 I più visti

Likes 0

Allenamento 07

Mi è davvero piaciuto essere usato da Jim. La mia figa del culo sembrava vuota senza il suo grosso cazzo nero dentro. Il sesso con mia moglie era ancora soddisfacente, su questo non c'erano dubbi, ma stare con Jim era diverso. Ammetto di aver avuto una distrazione abbastanza significativa nella mia vita pensando a lui. Ero assolutamente brava al 100% a farmi usare da lui per il suo piacere, essendo la sua cagna o fica, se vuoi. Il piacere che ho provato nell'essere usato come un giocattolo da scopare da Jim era difficile da descrivere, anche a me stesso. Il mio...

345 I più visti

Likes 0

Fare Storia

Ah, ma se l'avessi vista capiresti... Ad essere onesti, i tutorial stavano iniziando a diventare un po' noiosi lato. Non fraintendermi, mi stavo godendo il corso nel complesso, ma lo ero nel mio secondo anno ormai e dovevo ancora incontrare un tutor che mi ha ispirato. La maggior parte di loro sembrava stanca del proprio lavoro, aspettando il momento giusto fino alla pensione. Settimana dopo settimana, ero difficile ma difficile compiti stimolanti e ogni settimana tornavo con la sensazione di aver guadagnato molto poco. La storia è una passione. Me ne ero innamorato nella mia prima adolescenza, circondato da una famiglia...

988 I più visti

Likes 0

Sesso sul treno

Tom è stato a Edimburgo per un incontro di lavoro. Era stata prevista una bella giornata estiva, quindi è vestito con pantaloni chino beige, scarpe brogue marroni, una camicia aperta bianca e un blazer blu. Con la sua pelle abbronzata, sembra piuttosto elegante in città. Il suo incontro è scaduto e così ora è sull'ultimo treno per tornare a Leeds, nello Yorkshire, che sta per lasciare la stazione alle 21:30. Non ci sono molti passeggeri che salgono sul treno quindi sceglie un gruppo di 4 posti con tavolino, si siede nel posto di corridoio con le spalle al senso di marcia...

940 I più visti

Likes 0

DONNE ANZIANE_(1)

Storia di Fbailey numero 219 Donne anziane Quando ho compiuto sedici anni mia madre era impegnata con me. Papà non c'era mai e quando c'era, non c'era ancora. Era il tuo venditore ambulante preverbale. Era un donnaiolo, un ubriacone e una misera scusa per un essere umano. Ha fornito un tetto sopra le nostre teste, ma questo è tutto. La mamma lavorava per pagare il cibo che mangiavamo e i vestiti che avevamo addosso. Ho avviato la mia attività di giardinaggio quella primavera. Ho distribuito volantini in un bel quartiere appena fuori città e ho trovato subito un paio di lavori...

1K I più visti

Likes 1

Barndanza

Un bel giorno... momenti nella nostra stalla: “The Barndance di Phyllis e Roger C'era qualcosa della mia giovinezza che ricorderò per sempre. Avevamo una stalla che prima dell'inverno caricavamo di erba medica per gli animali. Il giorno in cui arrivava il carico era sempre divertente con tutti quei ragazzi mascolini dall'aspetto forte che scaricavano le balle di erba medica e le accatastavano all'interno del nostro fienile. Ammirerei i loro corpi muscolosi che si sollevano e sudano nello scaricare e poi ammucchiare le balle. E mi guardarono piccola e graziosa nella mia veste da casa tutta innocente, la brezza che soffiava sul...

908 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.