Violentata da Bigfoot

146Report
Violentata da Bigfoot

Questa è la mia prima volta dal punto di vista di una donna. Fatemi sapere cosa ne pensate e se dovesse continuare...


Violentata da bigfoot

È stato uno strano incidente che mi ha portato a questa situazione. Avevo un po' di freddo, completamente nudo, avevo un mal di testa martellante, una caviglia dolorante ed ero intrappolato in una grotta a metà di una montagna. Non ricordo di essere stato portato qui, ma la creatura che deve avermi salvato la vita doveva vivere qui. Non l'ho visto molto, dato che ha lasciato la grotta verso l'alba. Ricordo solo di essere scivolato su una roccia coperta di muschio mentre facevo il bagno e di cadere nel ruscello impetuoso, che mi ha trascinato di lato fino a quando la mia testa ha toccato un masso; Dopodiché, solo impressioni indistinte di acqua che scorre veloce, respiro affannoso, e poi un po' di dolore e oscurità. Poi mi sono svegliato qui su un letto di foglie secche ed erba.

Stavo facendo uno dei miei numerosi viaggi estivi nelle montagne di Sawtooth da solo, dal momento che la mia ragazza non ce l'ha fatta questa volta. Avevo 26 anni, atletico, con capelli scuri di media lunghezza e quella che i miei amici descrivevano sempre come un'espressione allegra. Molti ragazzi avevano detto che ero bella, ma di solito mi guardavano le tette o il culo in quel periodo. Ero stata benedetta con un sedere rotondo e atletico, che a volte mi piaceva scuotere sulla pista da ballo con gli amici, e il seno che ero orgoglioso di dire era completamente naturale, anche se era solo 34C.


Sono un escursionista esperto e sono stato campeggiatore indipendente per molti anni. Ero sporco per la mia escursione nel passato Warm Lake, e poiché ero sicuro che nessuno fosse in giro per miglia, avevo deciso di spogliarmi di tutto e fare un bagno nel piccolo fiume vicino al mio campo. Con il sapone e l'asciugamano in una mano, mi diressi verso una pozza sul bordo dell'acqua più veloce. Una scivolata su una roccia muschiosa, e mi sveglio qui in una grotta, fredda e nuda, tranne che per una calda coperta pelosa sulla schiena. Sentendo troppo dolore in quel momento per chiedermi cosa fosse successo, tornai a dormire senza rendermi conto che la coperta calda era la parte anteriore della creatura. Quando mi sono svegliato la mattina, l'ho visto scomparire dall'imboccatura della caverna. C'erano dei meli selvatici, dei mirtilli e alcune altre cose che doveva considerare commestibili su un piccolo foglio di corteccia a un piede dal mio viso.

Ho mangiato quello che potevo e, a causa del mal di testa, non ho scoperto la mia caviglia slogata fino a quando non mi sono svegliato di nuovo nel corso della giornata. Ho passato un pomeriggio lento a capire cosa doveva essere successo, sperando che il mio salvatore sarebbe tornato presto. Con la caviglia così dolorante, non c'era modo che potessi fare un'escursione lungo il fianco della montagna da solo. Era quasi notte quando udii i lievi rumori che preannunciavano il suo ritorno. Spaventato e indifeso, a parte un bastoncino che avevo trovato, ho detto “Chi è là?”. Non ci fu risposta alla mia chiamata, solo silenzio per diversi lunghi secondi. "Sono armato!" dissi, sentendomi spaventato e sciocco mentre agitavo il bastoncino nella mia mano per dare enfasi. Ancora una volta non ci fu risposta. Dopo pochi secondi, vidi la sua forma molto grande entrare lentamente nell'imboccatura della caverna. Era solo una sagoma, dato che era quasi buio, ma era ovviamente molto grande, almeno un piede e mezzo più alto di me, e io sono quasi 5 piedi e 10 pollici.

Non ha risposto a niente di quello che ho detto, a parte chinarsi lentamente e mettere qualcosa sul pavimento a pochi passi da me. Poi si è accucciato a pochi metri di distanza e non si è mosso. Mi sono calmato lentamente, e anche quando non mi ha risposto, ho continuato a parlare, per il nervosismo. Mentre mi rilassavo ancora un po', mi sedetti e scoprii che aveva portato altra frutta. Mangiai avidamente ciò che aveva un buon odore e mi sedetti di nuovo sul letto, tenendo in mano il mio bastone per comodità.

La mancanza di conversazione da parte del mio rapitore/salvatore, e il fatto che stavo diventando molto freddo, mi hanno fatto decidere che era ora di provare a dormire. Mentre mi rintanavo tra le foglie per riscaldarmi, alla fine si mosse. Si mosse lentamente verso di me, ignorando il mio bastone minaccioso e le mie parole per restare indietro. Si accucciò a un paio di metri da me, appena visibile al buio, e rimase lì, finché fu ovvio che non mi avrebbe attaccato. Mi sdraiai e cercai di scaldarmi e di tenerlo d'occhio allo stesso tempo. Non mi resi conto di essermi addormentato, finché non lo sentii contro di me nel buio, caldo e peloso. Mi riaddormentai, finalmente al caldo, con un grande braccio drappeggiato sulla mia spalla, e il suo corpo mi venne addosso da dietro.

Il sogno mi ha svegliato finalmente. Ero in mezzo a una folla di persone, con il mio vecchio ragazzo schiacciato dietro di me. Mi stava massaggiando lentamente il corpo, come faceva quando uscivamo in discoteca, quando nessuno poteva vedere a causa del buio. Mi stavo rilassando nelle sue carezze sul mio fianco e sul mio culo, quando ho sentito le sue dita scivolare tra le mie labbra ed entrare nella mia figa. Spinsi indietro la sua mano e sentii la mia umidità diffondersi intorno all'ingresso della mia figa. Nel mio sogno ero vestito, quindi la confusione di come la sua mano potesse toccarmi in quel modo mi ha svegliato lentamente. Era buio, e il disorientamento dal sogno, e la lussuria e il calore che ancora sentivo tra le mie gambe mi hanno impedito di capire cosa stesse succedendo per un paio di secondi. Ho sentito una grande mano scivolare sotto il mio fianco e senza sforzo mi ha tirato su in posizione inginocchiata, con il sedere in aria. Il dito che stava scivolando dentro di me andò più in profondità per un secondo, e io sussultai per lo shock, e poi per la delusione, mentre si ritirava. Prima di rendermi conto di cosa stava succedendo, ho sentito qualcosa scivolare indietro tra le mie labbra, e poi spingermi lentamente dentro. All'inizio mi sentivo bene, quindi ha rallentato le mie reazioni, ma poi ho potuto dire che ciò che mi stava spingendo dentro era enorme, mentre allargava le mie labbra più di quanto potessi immaginare. Mentre cercavo di allontanarmi dall'enorme cazzo invasore, la mano al mio fianco si mosse su per la mia schiena e spinse la mia testa indietro, mentre un'altra enorme mano si avvolse in parte intorno al mio stomaco da dietro, e mi tirò indietro con forza. Quel cazzo enorme scivola di diversi centimetri dentro di me, facendomi uscire il respiro per lo shock. Prima che potessi tirare un respiro per urlare, si tirò indietro, finché solo la punta non fu ancora dentro di me, e poi mi tirò indietro ancora più forte. Questa volta, la parte più grossa del cazzo ovviamente è entrata quasi completamente all'interno, e ho urlato per lo shock. Un po' faceva male, ma la sensazione non era solo dolore. Anche l'allungamento della mia figa e la pienezza hanno causato una sensazione di piacere. La creatura rimase immobile al mio grido per diversi secondi, con il suo enorme cazzo sepolto dentro di me. Mentre riprendevo fiato e il dolore si attenuava, si è tirato indietro lentamente e poi ha spinto ancora un po' in avanti. Questa volta sussultai di piacere, mentre mi spingeva ancora più dentro ad ogni movimento. Apparentemente solo metà del suo cazzo era stato dentro di me dopo quella prima grande spinta, mentre lo sentivo tirare lentamente indietro, ogni centimetro del cazzo che scivolava fuori mandandomi tremori in profondità. L'altra sua mano si spostò sui miei fianchi, coprendoli quasi completamente, mentre mi afferrò e mi tirò fino in fondo sul suo cazzo. Gemetti dolcemente, mentre pollice dopo pollice di quell'enorme cazzo scivolava dentro di me. Ho sentito la punta entrare nella mia cervice, e oltre, fino a quando i suoi fianchi pelosi non hanno spinto contro il mio culo. La circonferenza del suo cazzo era così grande, che scivolando dentro mi tirava il clitoride in parte dentro, direttamente contro il suo cazzo. La sensazione di ogni pompa lenta del suo cazzo che cavalcava direttamente sul mio clitoride era quasi troppa. Mentre muoveva il mio corpo avanti e indietro, scopando il suo enorme cazzo, ho sentito i miei muscoli irrigidirsi, mentre lo tsunami di un orgasmo si accumulava. La sensazione era come niente che avessi mai provato, essere scivolato avanti e indietro su quel cazzo enorme, riempiendomi completamente e premendo direttamente contro il mio clitoride. Con altri tre enormi, lenti spinte, l'onda di marea di un orgasmo mi ha colpito, e ho sentito la mia figa spasmo intorno al suo cazzo. Un'ondata dopo l'altra di piacere mi pervase e sentii vagamente che le sue spinte acceleravano e diventavano più forti. Mentre le onde di piacere si ritiravano lentamente, ho sentito i suoi fianchi sbattere contro il mio culo più rapidamente, fino a quando improvvisamente ha tirato indietro i miei fianchi ancora più forte, e il suo cazzo si è infilato più in profondità che mai nella mia fica, scioccandomi con la sua forza. Ho sentito il suo cazzo trattenuto profondamente dentro di me cominciare a gonfiarsi, e poi pulsare forte, cinque, sei volte, mentre un mini orgasmo mi travolgeva ogni volta.

Mi sono inginocchiato lì, piegato e sudato, con quel cazzo enorme che mi stava ancora aprendo, per quasi un minuto. Eppure non ha detto una parola, anche quando è scivolato lentamente fuori da me. Ho sentito la mia figa spalancata iniziare a perdere liquido, mentre si alzava e camminava lentamente fuori dalla grotta. Quando ho iniziato a riprendermi e mi sono seduto, ho sentito un flusso di liquidi uscire da me e giù per le gambe, nelle foglie su cui ero inginocchiato. La quantità di sperma che mi aveva messo era incredibile, se fossi stata in grado di apprezzarla. Ancora un po' sotto shock per l'intera esperienza, specialmente per quell'incredibile orgasmo, ho guardato il sole sorgere lentamente, chiedendomi cosa avrei fatto per uscire da qui. Mentre sentivo le mie labbra allungate, ricordando come mi sentivo con lui dentro, mi sono chiesto se volevo davvero...

Storie simili

Ogni ragazzo sogna_(1)

Fin da quando ero un ragazzino ho sempre amato indossare abiti da ragazza. Ricordo di aver frugato nel cassetto della lingerie di mia madre e di aver provato le sue mutandine e i suoi reggiseni. Ho adorato il modo in cui il materiale trasparente e setoso si sentiva contro il mio corpo. Crescendo, ho avuto meno opportunità di indulgere nel mio feticcio fino a quando non mi sono sposato. Quando mia moglie era via o al lavoro indossavo le sue mutandine e i suoi reggiseni mentre mi masturbavo. Fortunatamente era alta quanto me, quindi la vestibilità era abbastanza vicina. La incoraggerei...

7 I più visti

Likes 0

Il Barfly - cap. 2, riscrivi

Prologo Vorrei ringraziare coloro che hanno letto le mie storie e le hanno commentate. Questa è una riscrittura completa del secondo capitolo della mia storia The Barfly originariamente pubblicato nel forum. Vorrei chiedere a quelli di voi che mi onorano con voti negativi nei gruppi di lasciare alcuni commenti in modo che io possa imparare cosa non piace ai lettori delle mie storie. Vorrei anche chiedere a quelli di voi a cui piacciono le mie storie di lanciare un wote a modo mio per tenerle in una posizione accessibile. Godere J. Bailey Il Barfly, cap. 2, riscrivi Si svegliò la mattina...

228 I più visti

Likes 0

Trio alla festa di Natale

Avevo solo 20 anni e avevo sempre amato Bev (32) da quando avevo iniziato a lavorare un paio di anni prima. Aveva lunghi capelli castani con la permanente, una figura sinuosa con fianchi larghi e meravigliosi, seni grandi e gambe lunghe. Bev indossava spesso top scollati che servivano ad accentuare i suoi grandi seni sodi. Mi ritrovo a sognare ad occhi aperti e a guardare la sua bella figura. In più di un'occasione sono stato catturato da Bev che mi sorrideva semplicemente timidamente con uno sguardo d'intesa prima che tornassi timidamente al mio lavoro, per tutto il tempo la mia mente...

254 I più visti

Likes 0

Mia sorella mi fa mostrare la sua parte 01

Mia sorella mi fa mostrare a lei di Vanessa Evans Parte 1 Ciao, mi chiamo Archie e mia sorella si chiama Alice, siamo gemelli di 18 anni. Siamo sempre andati d'accordo, aiutandoci a vicenda con i compiti scolastici e parlandoci di tutto, e dico proprio tutto. Pensavo che tutto significasse tutto tranne poco tempo fa Alice mi ha raccontato una fantasia che aveva da anni. Mi ha detto che voleva che gli uomini la vedessero nuda. All'inizio sono rimasto scioccato perché, sebbene condividessimo il bagno da anni e l'inevitabile fosse accaduto occasionalmente, ho sempre pensato che Alice fosse una brava ragazza...

194 I più visti

Likes 0

Ragazze in spiaggia a tre

È iniziato domenica mattina presto nel weekend del Memorial Day quando mi sono alzato per prendere un bicchiere d'acqua dalla cucina. Stavamo affittando una casa sulla spiaggia nelle Outer Banks e avevo davvero sete per la pizza vegetariana che abbiamo mangiato per cena. Scivolai fuori dal letto e mi diressi in cucina. Ho sentito la TV del soggiorno accesa e ho pensato che le due ragazze fossero tornate tardi dal loro incontro con i ragazzi che prima avevano preso in giro in spiaggia, avessero guardato un po' di TV e l'avessero lasciata accesa. Ho intravisto la TV dallo spazio tra la...

230 I più visti

Likes 0

Internet

Qualche anno fa, quando vivevo ad Amsterdam, ho parlato con una donna del sud dell'Inghilterra su Internet. Andavamo molto d'accordo e spesso le nostre chiacchiere si rivolgevano al sesso. A volte condividevamo le nostre fantasie. Dopo circa 6 mesi di chat ha iniziato a raccontarmi le sue fantasie più profonde. Una notte mi ha detto che spesso fantastica di essere osservata mentre fa sesso. Ha detto che le sarebbe piaciuto fare sesso dal vivo su Internet o uscire a fare il dogging. Naturalmente quello che aveva appena detto mi fece venire subito il cazzo duro. Ho deciso di rischiare e le...

188 I più visti

Likes 0

ESTATE HO COMPIUTO 13

Con le mie scarpe e i miei vestiti in mano, ho camminato nel bosco indossando solo la mia biancheria intima bianca. La mia faccia era calda per l'imbarazzo, la rabbia e qualcos'altro su cui non potevo mettere il dito, o forse semplicemente non volevo. Il mio cazzo era più duro di quanto non fosse mai stato nella mia vita e sembrava diventare sempre più duro più pensavo a Jeff e Bob che vedevano la mia erezione nuda. Sapevo di aver sbagliato dicendo loro di andare a farsi fottere e scappando via come ho fatto io. Anche se avevo appena compiuto 13...

136 I più visti

Likes 0

CAW#11 - Giornata degli inverni freddi

Era una fredda notte d'inverno, nel tardo autunno. La nebbia era calata; poco prima di mezzanotte e ricoprì gradualmente le strade. L'aria era piena di nebbia e la visibilità diventava difficile, mentre camminavo per le strade della città. Il mio protettore è costretto a lavorare per strada stasera. Speravo in una notte proficua; per tenere lui e i suoi scagnozzi, lontano da me e dalla mia famiglia. Mi chiamo Louise e sono una madre single di 21 anni e anche una prostituta. Ho una figlia di tre anni, Misty (Melissa). Era accudita da un caro amico. Stanotte il mio corpo snello...

86 I più visti

Likes 0

Programma Alpha-Omega 7

Episodio 7: Debug del codice Zack stava sfrecciando per la strada sul suo nuovo scooter. Era stato in giro solo per divertirsi nell'ultima ora. Alla fine, decise di andare a casa di Brian, per mostrargli il suo nuovo giocattolo. Girò intorno all'angolo successivo e si diresse verso quella parte della città. Zack notò immediatamente che il camioncino di Brian era sparito, quindi Brian quasi certamente non era a casa. Oh bene, pensò. Lo mostrerò a Wendy, allora. Zack bussò alla porta e poi entrò, salutandolo. Sentì la signora Selman chiamare dalla cucina, e così andò in quella direzione. Quando entrò in...

273 I più visti

Likes 0

La migliore sorella del mondo!!! Parte 2

La migliore sorella del mondo!!! Parte 2 Mi sono svegliato la mattina dopo più riposato di quanto mi fossi sentito da molto tempo. Gli eventi della notte precedente mi stavano attraversando la mente mentre iniziavo a prepararmi per la scuola. Sia io che Sydney ci amavamo molto, in un certo senso fraterno. Non avevo mai pensato a lei sessualmente, ma quando l'ho vista masturbarsi fino all'orgasmo mentre pensava a me... ho iniziato a vederla sotto una nuova luce. Ora la vedevo non solo come mia sorella maggiore, ma come una donna bella e sexy. Sono sceso al piano di sotto, la...

204 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.