Violentata da Bigfoot

1KReport
Violentata da Bigfoot

Questa è la mia prima volta dal punto di vista di una donna. Fatemi sapere cosa ne pensate e se dovesse continuare...


Violentata da bigfoot

È stato uno strano incidente che mi ha portato a questa situazione. Avevo un po' di freddo, completamente nudo, avevo un mal di testa martellante, una caviglia dolorante ed ero intrappolato in una grotta a metà di una montagna. Non ricordo di essere stato portato qui, ma la creatura che deve avermi salvato la vita doveva vivere qui. Non l'ho visto molto, dato che ha lasciato la grotta verso l'alba. Ricordo solo di essere scivolato su una roccia coperta di muschio mentre facevo il bagno e di cadere nel ruscello impetuoso, che mi ha trascinato di lato fino a quando la mia testa ha toccato un masso; Dopodiché, solo impressioni indistinte di acqua che scorre veloce, respiro affannoso, e poi un po' di dolore e oscurità. Poi mi sono svegliato qui su un letto di foglie secche ed erba.

Stavo facendo uno dei miei numerosi viaggi estivi nelle montagne di Sawtooth da solo, dal momento che la mia ragazza non ce l'ha fatta questa volta. Avevo 26 anni, atletico, con capelli scuri di media lunghezza e quella che i miei amici descrivevano sempre come un'espressione allegra. Molti ragazzi avevano detto che ero bella, ma di solito mi guardavano le tette o il culo in quel periodo. Ero stata benedetta con un sedere rotondo e atletico, che a volte mi piaceva scuotere sulla pista da ballo con gli amici, e il seno che ero orgoglioso di dire era completamente naturale, anche se era solo 34C.


Sono un escursionista esperto e sono stato campeggiatore indipendente per molti anni. Ero sporco per la mia escursione nel passato Warm Lake, e poiché ero sicuro che nessuno fosse in giro per miglia, avevo deciso di spogliarmi di tutto e fare un bagno nel piccolo fiume vicino al mio campo. Con il sapone e l'asciugamano in una mano, mi diressi verso una pozza sul bordo dell'acqua più veloce. Una scivolata su una roccia muschiosa, e mi sveglio qui in una grotta, fredda e nuda, tranne che per una calda coperta pelosa sulla schiena. Sentendo troppo dolore in quel momento per chiedermi cosa fosse successo, tornai a dormire senza rendermi conto che la coperta calda era la parte anteriore della creatura. Quando mi sono svegliato la mattina, l'ho visto scomparire dall'imboccatura della caverna. C'erano dei meli selvatici, dei mirtilli e alcune altre cose che doveva considerare commestibili su un piccolo foglio di corteccia a un piede dal mio viso.

Ho mangiato quello che potevo e, a causa del mal di testa, non ho scoperto la mia caviglia slogata fino a quando non mi sono svegliato di nuovo nel corso della giornata. Ho passato un pomeriggio lento a capire cosa doveva essere successo, sperando che il mio salvatore sarebbe tornato presto. Con la caviglia così dolorante, non c'era modo che potessi fare un'escursione lungo il fianco della montagna da solo. Era quasi notte quando udii i lievi rumori che preannunciavano il suo ritorno. Spaventato e indifeso, a parte un bastoncino che avevo trovato, ho detto “Chi è là?”. Non ci fu risposta alla mia chiamata, solo silenzio per diversi lunghi secondi. "Sono armato!" dissi, sentendomi spaventato e sciocco mentre agitavo il bastoncino nella mia mano per dare enfasi. Ancora una volta non ci fu risposta. Dopo pochi secondi, vidi la sua forma molto grande entrare lentamente nell'imboccatura della caverna. Era solo una sagoma, dato che era quasi buio, ma era ovviamente molto grande, almeno un piede e mezzo più alto di me, e io sono quasi 5 piedi e 10 pollici.

Non ha risposto a niente di quello che ho detto, a parte chinarsi lentamente e mettere qualcosa sul pavimento a pochi passi da me. Poi si è accucciato a pochi metri di distanza e non si è mosso. Mi sono calmato lentamente, e anche quando non mi ha risposto, ho continuato a parlare, per il nervosismo. Mentre mi rilassavo ancora un po', mi sedetti e scoprii che aveva portato altra frutta. Mangiai avidamente ciò che aveva un buon odore e mi sedetti di nuovo sul letto, tenendo in mano il mio bastone per comodità.

La mancanza di conversazione da parte del mio rapitore/salvatore, e il fatto che stavo diventando molto freddo, mi hanno fatto decidere che era ora di provare a dormire. Mentre mi rintanavo tra le foglie per riscaldarmi, alla fine si mosse. Si mosse lentamente verso di me, ignorando il mio bastone minaccioso e le mie parole per restare indietro. Si accucciò a un paio di metri da me, appena visibile al buio, e rimase lì, finché fu ovvio che non mi avrebbe attaccato. Mi sdraiai e cercai di scaldarmi e di tenerlo d'occhio allo stesso tempo. Non mi resi conto di essermi addormentato, finché non lo sentii contro di me nel buio, caldo e peloso. Mi riaddormentai, finalmente al caldo, con un grande braccio drappeggiato sulla mia spalla, e il suo corpo mi venne addosso da dietro.

Il sogno mi ha svegliato finalmente. Ero in mezzo a una folla di persone, con il mio vecchio ragazzo schiacciato dietro di me. Mi stava massaggiando lentamente il corpo, come faceva quando uscivamo in discoteca, quando nessuno poteva vedere a causa del buio. Mi stavo rilassando nelle sue carezze sul mio fianco e sul mio culo, quando ho sentito le sue dita scivolare tra le mie labbra ed entrare nella mia figa. Spinsi indietro la sua mano e sentii la mia umidità diffondersi intorno all'ingresso della mia figa. Nel mio sogno ero vestito, quindi la confusione di come la sua mano potesse toccarmi in quel modo mi ha svegliato lentamente. Era buio, e il disorientamento dal sogno, e la lussuria e il calore che ancora sentivo tra le mie gambe mi hanno impedito di capire cosa stesse succedendo per un paio di secondi. Ho sentito una grande mano scivolare sotto il mio fianco e senza sforzo mi ha tirato su in posizione inginocchiata, con il sedere in aria. Il dito che stava scivolando dentro di me andò più in profondità per un secondo, e io sussultai per lo shock, e poi per la delusione, mentre si ritirava. Prima di rendermi conto di cosa stava succedendo, ho sentito qualcosa scivolare indietro tra le mie labbra, e poi spingermi lentamente dentro. All'inizio mi sentivo bene, quindi ha rallentato le mie reazioni, ma poi ho potuto dire che ciò che mi stava spingendo dentro era enorme, mentre allargava le mie labbra più di quanto potessi immaginare. Mentre cercavo di allontanarmi dall'enorme cazzo invasore, la mano al mio fianco si mosse su per la mia schiena e spinse la mia testa indietro, mentre un'altra enorme mano si avvolse in parte intorno al mio stomaco da dietro, e mi tirò indietro con forza. Quel cazzo enorme scivola di diversi centimetri dentro di me, facendomi uscire il respiro per lo shock. Prima che potessi tirare un respiro per urlare, si tirò indietro, finché solo la punta non fu ancora dentro di me, e poi mi tirò indietro ancora più forte. Questa volta, la parte più grossa del cazzo ovviamente è entrata quasi completamente all'interno, e ho urlato per lo shock. Un po' faceva male, ma la sensazione non era solo dolore. Anche l'allungamento della mia figa e la pienezza hanno causato una sensazione di piacere. La creatura rimase immobile al mio grido per diversi secondi, con il suo enorme cazzo sepolto dentro di me. Mentre riprendevo fiato e il dolore si attenuava, si è tirato indietro lentamente e poi ha spinto ancora un po' in avanti. Questa volta sussultai di piacere, mentre mi spingeva ancora più dentro ad ogni movimento. Apparentemente solo metà del suo cazzo era stato dentro di me dopo quella prima grande spinta, mentre lo sentivo tirare lentamente indietro, ogni centimetro del cazzo che scivolava fuori mandandomi tremori in profondità. L'altra sua mano si spostò sui miei fianchi, coprendoli quasi completamente, mentre mi afferrò e mi tirò fino in fondo sul suo cazzo. Gemetti dolcemente, mentre pollice dopo pollice di quell'enorme cazzo scivolava dentro di me. Ho sentito la punta entrare nella mia cervice, e oltre, fino a quando i suoi fianchi pelosi non hanno spinto contro il mio culo. La circonferenza del suo cazzo era così grande, che scivolando dentro mi tirava il clitoride in parte dentro, direttamente contro il suo cazzo. La sensazione di ogni pompa lenta del suo cazzo che cavalcava direttamente sul mio clitoride era quasi troppa. Mentre muoveva il mio corpo avanti e indietro, scopando il suo enorme cazzo, ho sentito i miei muscoli irrigidirsi, mentre lo tsunami di un orgasmo si accumulava. La sensazione era come niente che avessi mai provato, essere scivolato avanti e indietro su quel cazzo enorme, riempiendomi completamente e premendo direttamente contro il mio clitoride. Con altri tre enormi, lenti spinte, l'onda di marea di un orgasmo mi ha colpito, e ho sentito la mia figa spasmo intorno al suo cazzo. Un'ondata dopo l'altra di piacere mi pervase e sentii vagamente che le sue spinte acceleravano e diventavano più forti. Mentre le onde di piacere si ritiravano lentamente, ho sentito i suoi fianchi sbattere contro il mio culo più rapidamente, fino a quando improvvisamente ha tirato indietro i miei fianchi ancora più forte, e il suo cazzo si è infilato più in profondità che mai nella mia fica, scioccandomi con la sua forza. Ho sentito il suo cazzo trattenuto profondamente dentro di me cominciare a gonfiarsi, e poi pulsare forte, cinque, sei volte, mentre un mini orgasmo mi travolgeva ogni volta.

Mi sono inginocchiato lì, piegato e sudato, con quel cazzo enorme che mi stava ancora aprendo, per quasi un minuto. Eppure non ha detto una parola, anche quando è scivolato lentamente fuori da me. Ho sentito la mia figa spalancata iniziare a perdere liquido, mentre si alzava e camminava lentamente fuori dalla grotta. Quando ho iniziato a riprendermi e mi sono seduto, ho sentito un flusso di liquidi uscire da me e giù per le gambe, nelle foglie su cui ero inginocchiato. La quantità di sperma che mi aveva messo era incredibile, se fossi stata in grado di apprezzarla. Ancora un po' sotto shock per l'intera esperienza, specialmente per quell'incredibile orgasmo, ho guardato il sole sorgere lentamente, chiedendomi cosa avrei fatto per uscire da qui. Mentre sentivo le mie labbra allungate, ricordando come mi sentivo con lui dentro, mi sono chiesto se volevo davvero...

Storie simili

Tattia Capitolo 2: Tat l'acquirente di donne

Tattia Capitolo 2: Tat l'acquirente di donne La polizia è arrivata venti minuti dopo. I testimoni sono stati inutili. Uno ha appena sentito uno sparo e basta. Un altro ha visto quello che hanno descritto come un uccello gigante o un pipistrello che volava fuori da una finestra trasportando una ragazza. E poi c'è stata la questione della sorella che è svenuta sulla scena. Era fatta di qualcosa quando la polizia l'ha trovata. Un disegnatore le ha chiesto di descrivere ciò che ha visto. Emetti un mandato d'arresto per Dracula. Disse il capitano della polizia poco prima di posizionare lo schizzo...

108 I più visti

Likes 0

ESTATE HO COMPIUTO 13

Con le mie scarpe e i miei vestiti in mano, ho camminato nel bosco indossando solo la mia biancheria intima bianca. La mia faccia era calda per l'imbarazzo, la rabbia e qualcos'altro su cui non potevo mettere il dito, o forse semplicemente non volevo. Il mio cazzo era più duro di quanto non fosse mai stato nella mia vita e sembrava diventare sempre più duro più pensavo a Jeff e Bob che vedevano la mia erezione nuda. Sapevo di aver sbagliato dicendo loro di andare a farsi fottere e scappando via come ho fatto io. Anche se avevo appena compiuto 13...

1.4K I più visti

Likes 0

Ragazze in spiaggia a tre

È iniziato domenica mattina presto nel weekend del Memorial Day quando mi sono alzato per prendere un bicchiere d'acqua dalla cucina. Stavamo affittando una casa sulla spiaggia nelle Outer Banks e avevo davvero sete per la pizza vegetariana che abbiamo mangiato per cena. Scivolai fuori dal letto e mi diressi in cucina. Ho sentito la TV del soggiorno accesa e ho pensato che le due ragazze fossero tornate tardi dal loro incontro con i ragazzi che prima avevano preso in giro in spiaggia, avessero guardato un po' di TV e l'avessero lasciata accesa. Ho intravisto la TV dallo spazio tra la...

1.2K I più visti

Likes 0

Esibizionista maschio etero Capitolo 1

Ciao. Mi chiamo Tom e sono un esibizionista maschio etero! Fortunatamente per noi esibizionisti non esiste un esibizionisti anonimi. Possiamo semplicemente goderci la nostra perversione. Sono diventato un esibizionista prima di conoscere il significato della parola. Ho molte storie da raccontare. A differenza della maggior parte delle storie esibizionistiche, le mie non finiscono sempre con falsi lavori di testa, lavori manuali o sesso selvaggio. Non so perché gli scrittori debbano finire con una scena di sesso fantasy. Le mie storie di solito sono brevi e finiscono con il pubblico che se ne va mentre ride e ridacchia. Questo mi rende molto...

553 I più visti

Likes 0

Madri in formazione

Una sera Sharon Sampson stava guardando gli annunci per adulti del giornale e notò un annuncio di uno dei nuovi centri di formazione appena aperti. Era ovviamente rivolto a mariti e padri. L'annuncio diceva Se tu e i tuoi figli siete stanchi di essere presi in giro dalla moglie assillante, o se avete bisogno di sbarazzarvi di lei perché hai in mente qualcosa di più giovane, chiamaci. Per un compenso ragionevole, la toglieremo dal tuo mani e sottoporle al nostro rigoroso programma di formazione, dopo di che le verranno assegnate nuove responsabilità nel servizio dell'umanità». La splendida bionda di 30 anni...

168 I più visti

Likes 0

I viaggi di Alyssa

Mentre sedeva da sola nel suo stato mentale ubriaco, Alyssa si chiese quale fosse la reazione di John al messaggio che aveva appena ricevuto. Aveva una ragazza e lei lo sapeva, ma non era che non l'avesse tradita con altre ragazze. Oh dio Lyssa, ti comporti come una vera puttana! Pensò tra sé e sé. Improvvisamente si è pentita di aver mai inviato un messaggio di testo così audace e casuale. E se ora fosse con la sua ragazza? E se l'avesse visto? Voleva mantenere questo segreto, se fosse successo o meno. Oh, avrei dovuto pensarci bene! Disse a se stessa...

126 I più visti

Likes 0

Regina Yavara: Capitolo 37

Capitolo trentasette BROCCO Per favore! L'esploratore elfo urlò. Non capisco perché ti lamenti, dissi mentre lo caricavo sul trabucco, ti riporto al tuo esercito. Tieniti stretto questo, Imperiale, e non rilasciarlo troppo presto. Trenok grugnì, legando le cinghie del paracadute ai polsi dell'uomo terrorizzato. Non funzionerà! Lui pianse. Mi inginocchiai al suo livello e gli posai una mano compassionevole sulla spalla. “I progressi si fanno mettendo a tacere i dubbiosi, piccolo imperiale. Tutti i grandi scienziati del nostro tempo una volta erano chiamati pazzi per le loro idee. Grandi scienziati? Trenok rise: Che calcoli hai fatto? Non hai bisogno di nessuna...

93 I più visti

Likes 0

La ragazza di papà Casey

Il mio nome da ragazza è Casey come lo è il mio nome da ragazzo, sono alto un metro e settantacinque centimetri, 125 fradicio, capelli castani, ragazzo di sedici anni e questa è una storia di pura fantasia per un mio amico speciale, che vorrei amore per un giorno incontrato e ben sai ed essere la sua ragazza! Cosa c'è che non va Casey? Papà mi chiede, quando è entrato in soggiorno e mi ha visto piangere. “Sono gli altri ragazzi a scuola; mi prendono sempre in giro, mi insultano, mi prendono in giro, mi chiamano ragazzino, a volte esprimono il...

1.3K I più visti

Likes 0

Keco lo speciale

Prologo Mi chiamo Keco. Tecnicamente è il mio nome umano. Il mio vero nome è geltrone6went. Vengo da un pianeta chiamato Glutinous distante miliardi di galassie, e per alcune circostanze sono finito su uno strano pianeta chiamato Terra. Da dove vengo io, ognuno ha la capacità di trasformarsi in oggetti e animali diversi. Ma io ero un po' diverso, se lo chiami così. Sono nato con ogni super potere a cui potresti pensare. Penso che sia per questo che i miei genitori mi hanno mandato via. Per proteggermi da tutte le persone gelose del nostro pianeta. I miei genitori mi hanno...

1.6K I più visti

Likes 0

Visitare un amico speciale

Ho bussato al cancello di metallo. Era un bungalow piuttosto grande circondato da muri di mattoni con glassa di filo spinato. Il mio cuore batteva. Tutto quello che sentivo era la paura di essere rifiutato o qualcosa del genere. Fortunatamente, suo fratello maggiore, Suleman, ha aperto la porta. Era un ragazzo con un carattere freddo e una corporatura piuttosto muscolosa, quindi ha mantenuto la sua posizione. Mi guardò con giudizio per un momento, sorrise e mi diede una stretta di mano. Ei, cosa ci fai qui? Sono qui per far visita a tua sorella... mi smorzai, sapendo quanto fosse insolito per...

299 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.