Liceo, devo aggiungere altro?

699Report
Liceo, devo aggiungere altro?

* ding dong, ding dong* la campanella suona segnalando la fine della matematica e il mio insegnante pervertito, ironicamente chiamato Mr Cox. Lunedì la mia prossima lezione, lo sport. Scendo le scale verso gli spogliatoi per cambiarmi.
Mi chiamo Sasha, ho 15 anni, addominali tonici, magra, lunghi capelli castani e occhi castani. Quando scendo negli spogliatoi mi aspetta la mia migliore amica Eva.
Eva è leggermente più bassa di me, anche lei magra, capelli neri ondulati (tinti) e occhi azzurri. Eva può parlare apertamente quando è infastidita o annoiata, ma è per lo più timida. È davvero testarda. Sono sicuro che se non fosse mia amica sarebbe stata cacciata ormai per gli insegnanti che chiacchieravano. vedi, c'è una voce in giro secondo cui faccio dei bei pompini e terrò la bocca chiusa al riguardo, quindi agli insegnanti maschi piace guardarmi (beh, oculare) e non distogliere lo sguardo quando me ne accorgo.
Avevo passato il fine settimana da Eva ed ero abbastanza sicuro che avrebbe avuto qualche domanda su quello che avevamo fatto. "Ciao Sasha, posso parlarti velocemente?" chiede Eva timidamente.
“Certo.” Vado al mio armadietto e comincio a cambiarmi. chiesi anche se lo sapevo già.
"Sabato sera. Innanzitutto posso dire che si è bevuto parecchio e alcune cose probabilmente non sarebbero dovute accadere. Non che non sia stata una delle migliori esperienze della mia vita, semplicemente non è il genere di cose di cui vuoi che la scuola sappia" disse Eva ancora solo per metà di fronte a me e senza mai guardarmi in faccia, chiaramente si era pentita di averlo sollevato.
"Vuoi dire quando abbiamo scopato e urlato in estasi?" dissi in modo seducente, togliendomi la maglietta e il seno con la coppa C che quasi usciva dal reggiseno. abbassa di nuovo lo sguardo sul pavimento: le sue guance erano arrossate.
"sì, c-c-quello" disse inciampando. Non era mai inciampata nelle parole prima e sono rimasto scioccato nel vedere quanto questo la infastidisse.
la sua maglietta era ancora addosso ma potevo immaginare di massaggiarle il seno con la coppa B tra le mani come sabato sera.
Ho provato a risolvere il problema nell'unico modo che conoscevo. Ho avvicinato il suo viso al mio e l'ho baciata. Ha cercato di allontanarsi ma io le ho tenuto fermo il viso con una mano dietro la testa e una sulla spalla. Dopo due secondi ha rinunciato a essere responsabile e mi ha baciato di nuovo.
Siamo rimasti lì a baciarci. Le ho aperto la bocca con la lingua e ho iniziato a esplorare. Mi ha restituito il favore esplorando la mia bocca e poi ci è entrata davvero dentro. Ogni volta che le nostre lingue si toccavano era come una piccola scossa elettrica ma piacevole. Ha abbracciato i nostri corpi vicini e mi ha slacciato il reggiseno. La feci sedere sulla panchina più vicina e le slacciai la camicia. Ha iniziato a giocare con i miei seni nudi. Le ho tolto la camicia e le ho slacciato il reggiseno. Ci siamo seduti lì in gruppo seminudi. il suo corpo nudo su mie è stata la migliore sensazione che ho avuto da sabato, quando ci siamo esplorati a vicenda per la prima volta.
Staccai le mie labbra dalle sue e cominciai a baciarle il collo. Iniziò a sdraiarsi aprendo le gambe e ansimando per respirare. Le ho baciato il seno. Ho afferrato quello destro e ho succhiato quello sinistro. dopo mezzo minuto vorrei scambiare. La mia lingua traccia cerchi attorno ai suoi capezzoli. Ha iniziato a strofinare il suo clitoride. Stava gemendo piano. Tolsi la bocca dai suoi seni per ricominciare a baciare il suo corpo. Sono arrivato al suo ombelico (la strega è molto sensibile) e l'ho leccato. Lei strillò poi si coprì velocemente la bocca con la mano che si era strofinata la clitoride. Annusò, poi si leccò la mano e poi iniziò a strofinarsi il seno.
Sono arrivato in cima alla sua gonna e ho ringhiato alla stoffa che mi ostacolava. Lei ridacchiò e io le tolsi velocemente la gonna e le mutandine. La sua bella fica era rasata (dal fine settimana) e luccicante bagnata. Diedi un'ultima occhiata e mi tuffai con la lingua.
La sua figa aveva un sapore delizioso. L'ho succhiato cercando di mantenere il sapore in bocca. Stava cominciando ad agitarsi davvero. Ho spostato la lingua sul suo clitoride e ho iniziato a picchiettarlo con la lingua. Ogni volta che lo colpivo, il suo corpo aveva uno spasmo. È stato fantastico poter fare questo a qualcuno a cui ero così vicino. Le strofinai l'apertura della fessura e lei si irrigidì. Non eravamo mai andati così lontano prima e penso che avesse dei dubbi. “C'è qualcosa che non va?” le ho chiesto.
“No, ma mi chiedevo se potessi '69'? Sento che sto provando piacere e tu mi stai perdendo qualcosa." Rispose Eva. Trovavo divertente che mettesse sempre gli altri prima di se stessa. Le baciai il labbro velocemente, mi sedetti sul suo viso e ripresi il mio attacco alla sua figa. Potevo sentire il suo leccare su e giù le labbra della mia figa e questo mi ha reso ancora più eccitato (se possibile).
Ho ripreso a leccarle la clitoride e ho iniziato a toccarla lentamente. Stava gemendo nella mia figa e io ho emesso un gemito nella sua. Ha preso una pagina dal mio libro e ha iniziato a toccarmi mentre mi leccava il clitoride. Tirai fuori il dito e ne infilai tre. Lei gemette profondamente, mosse i fianchi per incontrare le mie dita e fece lo stesso con me.
Non ci volle molto prima che lei tenesse la mia faccia contro la sua figa. Sapevo che era vicina all'orgasmo, quindi ho intensificato le mie leccate e le mie dita. Quasi 5 secondi dopo stava urlando nella mia figa e si mordeva le labbra della mia figa per fermarsi. La sua figa sgorgava succhi e avevano un sapore così buono da spingere anche me oltre il limite. I nostri orgasmi sono durati un minuto ciascuno.
Rotolai giù da lei e sul pavimento per riprendere fiato. Una volta che respiravamo normalmente, ci siamo cambiati con normali abiti scolastici, dimenticandoci completamente dello sport. Ci siamo seduti e abbiamo parlato negli spogliatoi aspettando che suonasse la campanella. "Grazie per quello Eva. Mi dispiace di averti forzato, ma non sopporto di vederti triste."
"Va tutto bene. Mi è piaciuto che tu abbia usato la tua forza contro di me, in qualche modo eccitante. È stato davvero bello. Ma devo chiederti dove hai imparato a farlo?" chiese Eva.
"Beh, prima ho imparato da alcuni film porno online, poi sabato ne ho provati alcuni con te, a parte il fatto che immagino di essere naturale nel leccare la fica, anche se penso che dovresti giudicare tu." ho detto
"Sei stato davvero fantastico, il migliore che abbia mai avuto"
"Sono l'unico che tu abbia mai avuto." Abbiamo riso, poi è suonata la campanella. Siamo usciti dagli spogliatoi prima ancora che qualcun altro tornasse. A braccetto andammo a sederci con i nostri amici, pensando ancora ai corpi nudi l'uno dell'altro.

Storie simili

Samantha e Kaylee_(0)

Avevo una vicina di nome Kaylee che era meravigliosa. Era alta, atletica e aveva un corpo sodo. Probabilmente circa 120 libbre. pelle abbronzata, capelli castano scuro. Ha sicuramente attirato la mia attenzione. Non era una troia, era più una provocazione. Abbiamo frequentato la stessa scuola superiore. L'ho vista spesso, ma non abbiamo parlato molto. Tutto in lei era ipnotizzante, il modo in cui i suoi capelli erano lunghi e avevano la giusta quantità di riccioli, le sue gambe, la figura sexy, aveva persino delle fossette sopra il sedere che potevo vedere quando era in bikini intorno alla piscina. Era una brava...

256 I più visti

Likes 0

Diventare Zoe

La mia futura moglie Annie aveva accettato un lavoro fuori città e la vedevo solo ogni due settimane circa. Mi mancava così tanto. Lei ed io eravamo diventati amanti a distanza. Aveva un volo di ritorno a casa venerdì sera. Stavo andando a prendere suo figlio Zakk dal suo dormitorio e noi due saremmo andati a prenderla all'aeroporto e ci saremmo goduti il ​​fine settimana insieme. Zakk è al suo primo anno di college e sta studiando per diventare un truccatore per il teatro e lo schermo. Lui e io non ci siamo davvero conosciuti e questo doveva essere il fine...

1K I più visti

Likes 0

Visitare un amico speciale

Ho bussato al cancello di metallo. Era un bungalow piuttosto grande circondato da muri di mattoni con glassa di filo spinato. Il mio cuore batteva. Tutto quello che sentivo era la paura di essere rifiutato o qualcosa del genere. Fortunatamente, suo fratello maggiore, Suleman, ha aperto la porta. Era un ragazzo con un carattere freddo e una corporatura piuttosto muscolosa, quindi ha mantenuto la sua posizione. Mi guardò con giudizio per un momento, sorrise e mi diede una stretta di mano. Ei, cosa ci fai qui? Sono qui per far visita a tua sorella... mi smorzai, sapendo quanto fosse insolito per...

1.3K I più visti

Likes 0

Il mio fratellastro

Penso che sia così dolce quando il mio fratellastro Kevin regala alla sua ragazza le sue cose. Le ha regalato il suo cappello preferito, verso il quale è ESTREMAMENTE protettivo. Ad esempio, non permettere mai a nessuno di toccarlo. Continua a dire che è perfetto ed è praticamente modellato per adattarsi alla sua testa, e glielo ha dato. Le ha anche regalato la sua giacca preferita e le lascia sempre prendere in prestito le sue fortunate perle del karma. Queste cose sono state il suo portafortuna per tre anni. Non se li toglie mai e odia quando le persone li toccano...

534 I più visti

Likes 0

Vacanze estive

Erano le vacanze estive. Faceva caldo e afoso e non c'era corrente. Eravamo davvero annoiati. Noi, nel senso, io, mia cugina Veena e suo fratello minore Ram. Io avevo 16 anni, lei 15 e lui solo 8. non sapevamo cosa fare e avevamo iniziato a sudare. i miei occhi caddero su Veena. la mia, se fosse cresciuta in un anno. doveva avere 5 1, le sue tette erano attaccate alla maglietta a causa del sudore e delle loro dimensioni La sua gonna era sopra le ginocchia, stava cercando di farsi aria e le sue tette le saltavano nella T. Sembrava che...

564 I più visti

Likes 0

Mia Matsumiya: come essere una brava ragazza

Mia Matsumiya: come essere una brava ragazza NOTA: per facilitare la visualizzazione, controlla il thread Mia Matsumiya: How To Be A Good Girl nella sezione Sex Stories del forum. Credetemi, ne varrà la pena! Mia Matsumiya, una bellissima violinista giapponese di 24 anni, è all'ultima tappa del suo tour in Francia con una delle band d'avanguardia con cui suona. Questa è una rara serata libera dal gioco per la piccola bellezza di un metro e settantacinque, che per caso ha incontrato una coppia di amici - Lisann e suo marito Rob - in un bar all'aperto all'inizio della giornata. Anche se...

403 I più visti

Likes 0

Caduta cap. 08

Capitolo 8, In cui condivido troppe informazioni Era stato un altro lungo viaggio, ma ero arrivato in tempo per prendere il volo del primo pomeriggio. Ero carico e ansioso di tornare a casa e condividere la buona notizia: avevo ottenuto un altro grosso contratto ed ero sulla buona strada per ottenere il venditore dell'anno e uno stupendo bonus. Grazie al coaching di Stacey, avevo imparato che un po' più di T&A avrebbero fatto molto. Una modesta spesa per abiti spigolosi, calze al posto dei collant e così via, si era trasformata in enormi aumenti degli affari firmati. Alcuni dei miei concorrenti...

275 I più visti

Likes 0

Colto in flagrante_(0)

Colto con le mani nel sacco Questa esperienza ha coinvolto il mio conoscente Ben. Dico conoscente perché l'ho incontrato solo una volta prima, abbiamo parlato a malapena e non aveva molto legame con me: era il figlio della mia amica più grande Vicky. Conoscevo Vicky perché facevo volontariato nel suo negozio di animali e, anche dopo aver finito, ancora oggi restiamo buoni amici. All'epoca avevo 15 anni e Ben 13. Vicky mi ha invitato a fare un barbecue per festeggiare il suo compleanno, quindi insieme a molte altre persone ho accettato, ero il più giovane lì a parte Ben che è...

271 I più visti

Likes 0

La mia calda sorellina deglutisce!

Avevo 18 anni al momento di questa storia e mia sorella 16. Avevo appena finito il liceo e in autunno sarei andato al college. Ero alto un metro e settanta e pesavo 175 libbre ed ero in ottima forma grazie allo sport. Mi chiamo Jim e anch'io ero un po' nerd. Tra studio e sport non avevo ancora nemmeno cominciato a frequentarmi. Mia sorella Beth era alta 1,70 e pesava 50 chili, con tette a forma di coppa C perfettamente appuntite e un bel sedere a bolla. Aveva lunghi capelli biondi naturali, setosi, penetranti occhi azzurri e una bocca molto calda...

171 I più visti

Likes 1

Colto in flagrante_(9)

Mi chiamo Carla e sono una studentessa universitaria di 19 anni. Vivo con la mia migliore amica Sarah in un appartamento che i suoi genitori pagano per lei. Il padre di Sarah ha fondato un'azienda che ha funzionato davvero bene e ora ha i soldi da spendere per Sarah quando vuole. Più su di me, sono circa 5'4 con lunghi capelli castano scuro, con una corporatura snella. Ecco la storia di come ho imparato qualcosa in più su me stesso e su Sarah. Sarah era stupenda, era il tipo di ragazza che quando camminavi lungo il corridoio i ragazzi ti fissavano...

2.9K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.